Tractorum TRACTORUM.IT
Categoria principale: Articoli delle Prove

John Deere 7930 IVT (Auto Power)

SOLLEVATORE e TRAZIONE

Una volta arrivati in campo, aperto l’attrezzo e fatte le regolazioni del caso, abbiamo iniziato a lavorare, ricordiamo che il terreno era stato precedentemente livellato ed era molto secco oltre chiaramente ad essere “smosso” quindi di certo non la condizione ideale per la trazione.
Alla prima passata il trattore è andato in crisi, troppo slittamento, e sforzo controllato che richiamava poco, allora abbiamo impostato lo slittamento max al 20 %, e più sforzo controllato; da quel momento la macchina lavorava molto meglio, caricava bene il posteriore, mentre l’anteriore era un poco scarico, ma è cosa normale visto il peso dell’attrezzo posteriore. La velocità di avanzamento si è attestata sui 7 km/h, slittamento circa 13-15 % (con picchi di 18-20 nei punti dove era stato fatto lo sbancamento del terreno), motore impegnato al massimo a circa 1900 giri, profondità di lavoro circa 40 cm, con dischiera posteriore poco inclinata.


ASSALE ANTERIORE

L’assale anteriore della macchina provata era la versione rinforzata 1150 (di serie sul modello 7930 optional sui modelli inferiori che di serie hanno il 1100).
L’assale è dotato di limitatore di slittamento, (optional vi è anche l’assale con blocco differenziale al 100% e freni anteriori con un sovrapprezzo di circa 4000 €). Il sistema di sospensione è di tipo idropneumatico passivo, Triple link suspension (TLS) con collegamento idraulico tramite 2 cilindri a doppio effetto (corsa totale di 100 mm).

Assale anteriore TLS II

TLS_2
Cilindri a doppio effetto

mb419647_7030_tls

Ottimo sia su strada che in campo come da tradizione TLS, su una strada sterrata (anche se ben livellata), abbiamo provato ad arrivare a 42 km/h con 32 q.li di attrezzo dietro per vedere l’efficienza del TLS, e in effetti l’assorbimento degli avvallamenti era ottimo, ma soprattutto quello che impressiona di più è la quasi totale assenza di beccheggio nonostante la presenza di un attrezzo posteriore pesante oltre il 30 % del peso della macchina.
Questa condizione di carico critica (che alleggeriva grandemente l'avantreno) ha evidenziato l'efficienza, ma sopratutto la necessità della sospensione, infatti anche di fronte a sollecitazioni improvvise con ripuntatore alzato, le ruote sono state sempre salde sul terreno, cosa che senza TLS sicuramente non si sarebbe sempre verificata provocando pericolosi sollevamenti dei pneumatici.

In campo garantisce un buon comfort, evidenziato nella fase di finitura delle testate procedendo anche a velocità sostenute su terreno lavorato, inoltre sembra non interferire troppo con lo sforzo controllato.
Ricordiamo che il TLS della serie 7030 Americana non si può né indurire né controllare l’altezza al contrario del TLS montato sulle serie 6030 e 7030 Premium.

Per quanto riguarda il raggio di sterzo non era eccelso causa presenza di gommatura non proprio piccola anzi (di solito le 600/70 r 30 sono montate dagli over 300, e in questa categoria di potenza solo i Class Axion (840 e 850) e Lamborghini R7 210 permettono di montare tale gommatura) e dalla carreggiata abbastanza stretta del trattore (il trattore era largo 255 cm larghezza necessaria per la circolazione stradale senza permessi), questo è un altro punto a favore del trattore del Cervo rispetto alla concorrenza ad esempio sia il Fendt 820 sia i CNH (T7060 e Puma 210) con gommatura posteriore 710 la larghezza è superiore ai 255 cm e infatti sono omologati come veicolo eccezionale, per concludere comunque possiamo dire che il raggio di sterzo rimane in media con la categoria degli over 200.


Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consultare la nostra privacy policy.

  Io accetto i cookie per questo sito. Accetto