Pagina 28 di 28 primaprima ... 182425262728
Visualizzazione dei risultati da 271 a 273 su 273
  1. #271
    Utente Tractorum.it L'avatar di Twin Spark
    Registrato dal
    Oct 2008
    residenza
    trentino
    Messaggi
    1,995
    User ID:
    114
    Status:
    Twin Spark non è in linea
    Immagini
    2
    Thumbs Up/Down
    Received: 262/1
    Given: 241/0

    0 Not allowed! Not allowed!
    PUBBLICITA'
    Posso esprimere qualche dubbio che le 44 ton siano un limite superabile senza permessi di alcun genere?

  2. #272
    Utente Tractorum.it L'avatar di Ducati TB
    Registrato dal
    Oct 2008
    residenza
    prov.di Parma
    Messaggi
    2,985
    User ID:
    67
    Status:
    Ducati TB non è in linea
    Thumbs Up/Down
    Received: 304/9
    Given: 144/10

    1 Not allowed! Not allowed!
    se può interessare circolare a Conto Terzisti:


    Largo ai “pesi massimi”

    Il Codice della Strada risale all'ormai lontano 1992 e, per quanto riguarda i pesi, da un decreto ministeriale del 1983: in questi 35 anni la meccanizzazione agricola ha conosciuto un'evoluzione e uno sviluppo che ha portato alla diffusione di mezzi sempre più potenti e pesanti.
    Già all'epoca un rimorchio di 20 tonnellate di peso complessivo poteva essere ritenuto accettabile, se si escludeva il trasporto dei grandi cingolati per l'aratura, mentre gli autotrasportatori garantivano un servizio capillare anche per i prodotti agricoli.
    Condizioni totalmente diverse da quelle attuali: le norme sui tempi di guida hanno reso sempre più difficile l'impiego degli autocarri per il trasporto dei prodotti agricoli, mentre l'incremento delle potenze consente di trainare in assoluta sicurezza rimorchi di peso ben superiore alle 20 tonnellate.
    In altre parole, i limiti del Codice sono diventati sempre più stretti, limiti che possono essere superati solo grazie alle norme comunitarie: per il contoterzista la MR ha suscitato grandi attese proprio per questo motivo.
    I nuovi pesi (e le nuove portate legali) sono possibili solo con dispositivi di traino diversi da quelli previsti dal Codice (Cuna): questi ultimi sono stati riconosciuti a livello comunitario e quindi potranno continuare ad essere impiegati anche sui “nuovi” trattori. Risolto il problema della compatibilità fra vecchi rimorchi e nuovi trattori, l'elemento determinante introdotto dalla disciplina comunitaria è legato alla possibilità di impiegare dispositivi di traino di capacità superiore rispetto al passato.
    Oltre allo sforzo di traino, su alcuni tipi di ganci (e relativi occhioni, per quanto riguarda le trainate) il peso su timone può arrivare a 4.000 kg (i ganci e occhioni Cuna si fermano a 2.500). A queste innovazioni si aggiunge un incremento ponderale, che consente di aumentare il peso a 10 t per gli assi non motorizzati e a 11,5 t per gli assali traenti.
    Per le macchine agricole trainate (S) la MR ammette la possibilità di omologazione fino a 3 metri di larghezza, fermi restando i limiti di lunghezza (12 m) e di altezza (4 m) validi per tutte le categorie di veicoli.
    Per i trattori la massa è quella massima tecnicamente ammissibile, comprendente quindi la tara, le zavorre, le attrezzature portate e l'eventuale carico sul dispositivo di traino; per le macchine trainate si intende la massa a pieno carico, come indicato nella tabella sottostante.
    Tab. 1

    Trattori agricoli e forestali Massa MR (t) Massa CdS (t)
    A ruote (2 assi) 18 14
    A a cingoli 32 16

    Poiché le masse massime ammesse dal Codice della Strada sono inferiori a quelle ammesse dalla MR, si pone la questione se il trattore che supera i limiti indicati dal Codice (art. 104) debba essere considerata come “macchina agricola eccezionale”, e come tale soggetta ad autorizzazione da parte dell'ente proprietario della strada.
    La circolare ministeriale del 23 febbraio 2016 chiarisce che se la larghezza delle attrezzature trainate (o dei trattori allestiti con gomme larghe) supera il limite di m 2,55, deve essere richiesta l'autorizzazione come macchine agricole eccezionali.
    Ma per le masse il discorso potrebbe essere diverso: la macchina agricola omologata con una massa superiore a quanto indicato dal Codice dovrebbe poter circolare liberamente se rientra nei limiti fissati in sede omologazione comunitaria, diventando eccezionale solo se supera tali limiti.
    Le nuove masse variano in misura ancora maggiore per i rimorchi, in relazione sia al numero e alla disposizione degli assi, sia all'eventuale presenza di un carico sul dispositivo di agganciamento, come specificato nella tabella seguente per le tipologie più comuni.
    Tabella 2

    Rimorchi ad un asse Massa MR (t) Massa CdS (t)
    Ad asse folle 10 6
    Ad asse motore 11,5 6
    Nei valori indicati, per i soli rimorchi omologati secondo la MR, non è compresa la massa gravante sull'occhione.
    Tabella 3

    Rimorchi a timone rigido 2 assi Massa MR (t) Massa CdS (t)
    A distanza inferiore a m 1,000 11 11
    A distanza inferiore a m 1,200 16 11
    A distanza inferiore a m 1,300 16 14
    A distanza inferiore a m 1,800 18 14
    A distanza superiore a m 1,799 20 14
    Nei valori indicati, per i rimorchi omologati secondo la MR, non è compresa la massa gravante sull'occhione; se sono bilanciati (senza carico sull'occhione) la massa massima per distanze fra gli assi superiori a m 1,3 è limitata a 18 t.
    Tabella 4

    Rimorchi a timone rigido 3 assi Massa MR (t) Massa CdS (t)
    A distanza inferiore a m 1,300 21 20
    A distanza inferiore a m 1,400 24 20
    A distanza superiore a m 1,400 30 20
    Nei valori indicati, per i rimorchi omologati secondo la MR, non è compresa la massa gravante sull'occhione; se sono bilanciati (senza carico sull'occhione) la massa massima per distanze fra gli assi superiori a m 1,400 è comunque limitata a 24 t.
    Tabella 5

    Rimorchi a 4 o più assi Massa MR (t) Massa CdS (t)
    A timone rigido 40 20
    Bilanciati (con ralla girevole) 32 20
    Nei valori indicati, per i rimorchi omologati secondo la MR e con timone rigido, , non è compresa la massa gravante sull'occhione, che porterebbe la massa totale addirittura a 44 tonnellate; restano tuttavia da definire le distanze minime fra gli assi (presumibilmente maggiori di m 1,400).
    È bene considerare che il valore indicato potrebbe essere superiore alla capacità di traino del trattore, anche per potenze superiori ai 300 cavalli; inoltre un convoglio di oltre 55 tonnellate potrebbe avere serie limitazioni a circolare sulla viabilità ordinaria (ponti e sovrappassi).
    888-916-996-998 - 999- 1098-1198 campioni del mondo SBK

  3. #273
    Utente Tractorum.it
    Registrato dal
    Apr 2010
    Messaggi
    1,271
    User ID:
    2446
    Status:
    vara non è in linea
    Thumbs Up/Down
    Received: 294/6
    Given: 31/0

    0 Not allowed! Not allowed!
    Quote Originariamente inviato da Twin Spark Visualizza il messaggio
    Posso esprimere qualche dubbio che le 44 ton siano un limite superabile senza permessi di alcun genere?
    Ad oggi si ma verrà regolamenta to

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •