Pagina 1 di 4 1234 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 36
  1. #1
    Utente Tractorum.it L'avatar di toninoberti85
    Registrato dal
    May 2009
    residenza
    bologna
    Messaggi
    382
    User ID:
    795
    Status:
    toninoberti85 non è in linea
    Thumbs Up/Down
    Received: 2/0
    Given: 0/0

    0 Not allowed! Not allowed!

    attrezzatura manuale da boscaiolo

    PUBBLICITA'
    apro questa discussione( sperando non ci sia già, ho controllato le 3 pagine della sezione bosco e colture boschive per cercarne traccia ma non l'ho trovata, e non mi sembra ci sia nemmeno con un'altro nome.........se mi sono sbagliato unitela pure)per parlare dell'attrezzatura manuale da boscaiolo, quali roncole( o come vengono chiamate nella mia zona pudetti) accette, asce, mannaie, ecc.......
    http://cosedicasa.forumcommunity.net/

    forum sulle energie rinnovabili(biomasse, solare, ecc...)

  2. #2
    Utente Tractorum.it L'avatar di peppone69
    Registrato dal
    Sep 2009
    Messaggi
    573
    User ID:
    1271
    Status:
    peppone69 non è in linea
    Thumbs Up/Down
    Received: 5/6
    Given: 0/3

    0 Not allowed! Not allowed!
    per "mannaia" intendi il manaresso?
    Ultima modifica di peppone69; 23-12-09 a 16: 33

  3. #3
    Utente Tractorum.it L'avatar di tl90
    Registrato dal
    Oct 2008
    residenza
    prov.di pisa
    Messaggi
    2,105
    User ID:
    36
    Status:
    tl90 non è in linea
    Immagini
    14
    Thumbs Up/Down
    Received: 33/1
    Given: 315/1

    0 Not allowed! Not allowed!
    Chi di voi può mettere delle foto di tutti i tipi di attrezzi che servono in bosco,anche percè da zona a zona cambiano le attrezzature usate di questo sono sicuro. una bella lista con attrezzo e nome cosi uno che legge sa a cosa serve.
    visitate il mio canale i link èhttp://www.youtube.com/user/francocontl90 franco

  4. #4
    Utente Tractorum.it L'avatar di Centauro
    Registrato dal
    Oct 2008
    residenza
    prov. di Savona
    Messaggi
    1,346
    User ID:
    15
    Status:
    Centauro ora è in linea
    Immagini
    182
    Thumbs Up/Down
    Received: 7/0
    Given: 52/0

    0 Not allowed! Not allowed!
    Io ho degli attrezzi Rinaldi http://www.flli-rinaldi.it/images/fl...i_catalogo.pdf art. 314 per sramare , art. 101 quando faccio le fascine (quindi la uso pochissimo ) art. 231 per scortecciare i pali o fare manici, al quale avevo modificato i manici. Ho anche altri attrezzi di fabbri della zona, che purtroppo non ci sono piu', ma che costruivano attrezzi molto validi.

  5. #5
    Utente Tractorum.it L'avatar di ilmarronaro
    Registrato dal
    Oct 2008
    residenza
    Umbria tra Spoleto e Terni da 600 a 850 m.s.l.m.
    Messaggi
    1,265
    User ID:
    109
    Status:
    ilmarronaro non è in linea
    Thumbs Up/Down
    Received: 7/0
    Given: 0/1

    0 Not allowed! Not allowed!
    Appena posso faccio delle foto, ma il problema che affligge la produzione di tali attrezzi, è che fino a qualche anno fà venivano prodotti da artigiani, che davano mediante un giusta tempra e l'utilizzo di materiali adeguati, prodotti destinati a durare nel tempo.
    Onorato di esserci
    Non abbiamo le risposte, ma ci porgiamo le domande giuste.

  6. #6
    Utente Tractorum.it L'avatar di Centauro
    Registrato dal
    Oct 2008
    residenza
    prov. di Savona
    Messaggi
    1,346
    User ID:
    15
    Status:
    Centauro ora è in linea
    Immagini
    182
    Thumbs Up/Down
    Received: 7/0
    Given: 52/0

    0 Not allowed! Not allowed!
    Infatti adesso sono tutti uguali, fatti con lo stampo, ho due accette comprate a distanza di 5/6 anni e sono identiche, una l'ho già modificata altra cosa che ho notato, i manici delle accette, sono troppo sottili dalla parte bassa e dopo un po' fanno male alle mani, io se non ho tempo per farlo a mano, metto un manico da piccone ( e la metà che avanza può servire per un martello ) almeno è ovale e si impugna meglio.

  7. #7
    Utente Tractorum.it L'avatar di toninoberti85
    Registrato dal
    May 2009
    residenza
    bologna
    Messaggi
    382
    User ID:
    795
    Status:
    toninoberti85 non è in linea
    Thumbs Up/Down
    Received: 2/0
    Given: 0/0

    0 Not allowed! Not allowed!
    Quote Originariamente inviato da peppone69 Visualizza il messaggio
    per "mannaia" intendi il manarasso?
    intendo una sottospecie di piccone, solo che da in lato, invece di avere la punta, ha l'accetta per tagliare la legna.....qui da noi lo chiamiamo appunto mannaia
    mi fa piacere vedere che per una volta non ho fatto un buco nell'acqua, e soprattutto che l'argomento vi interessa...
    Ultima modifica di toninoberti85; 23-12-09 a 16: 20
    http://cosedicasa.forumcommunity.net/

    forum sulle energie rinnovabili(biomasse, solare, ecc...)

  8. #8
    Utente Tractorum.it L'avatar di Tommy372
    Registrato dal
    Oct 2008
    residenza
    Piemonte
    Messaggi
    230
    User ID:
    44
    Status:
    Tommy372 non è in linea
    Thumbs Up/Down
    Received: 6/0
    Given: 0/0

    0 Not allowed! Not allowed!
    Signori, ecco a voi una breve guida.

    Roncola, o falcetto

    Questi sono solo 2 dei nomi di questo attrezzo, costituito da una lama ricurva, e da un manico fatto da rotelle di cuoio sovrapposte. Esistono modelli più spessi e pesanti, o più sottili e leggeri, a seconda delle esigenze Adesso incominciano a farle con manici in gomma sagomato, ma per me rimane più comodo il metodo classico. Esistono modelli più spessi e pesanti, o più sottili e leggeri, a seconda delle esigenze. Si appende alla cintura, dietro la schiena, o a fianco,. Utilizzata per la pulizia del sottobosco, sramatura della legna da ardere, e movimentazione del legname, usando la punta come uncino. Va curata in particolar modo l'affilatura, lasciando la lama con un angolo leggermente convesso, per impedire che la lama resti impiantata nel legno. la parte più vicina alla lama, non và affilata, per impedire accidentali ferite. Sul mercato, esistono anche custodie di cuoio per la lama, da usare durante il trasporto.


    Ascia

    Un tempo, l'attrezzo fondamentale, ora caduta quasi in disuso. Tante le forme, le dimensioni e il peso, sia per il ferroche per il manico, a seconda se l'ascia è da abbattimento, da sramatura, o da spacco. Alcuni, considerano ancora un metodo economicamente valido, la sramatura ad ascia, se la pianta ha rami fini; viene usata per pulire la zona di taglio al colletto della pianta o effettuare le specchiature ai la ti della cerniera. I modelli adatti per battere i cunei, hanno il dorso rinforzato e piatto, e devono pesare intorno ai 1,5 - 2kg.


    Mazzascure, mazzacuneo, o mazza forestale

    Simile all'ascia, con il tagliente molto più piccolo e streddo, ma più pesante e col dorso più grossa. Usata principalmente per battere i cunei, può anche essere usata per effettuare le specchiature, pulire dalla terra la zona del taglio di abbattimento, o lo spacco della legna da ardere. Il suo peso, si aggira intorno ai 3,5 - 4 kg. Il tagliente deve essere poco affilato. Va controllata soprattutto la zona dove il ferro si infila nel manico.


    Zappino

    Il manico è lungo intorno a 1,2 m, il gancio sui 25-30 cm, con un angolo molto aperto e un estremita adeguatamente appuntita. Fondamentalmente, è una leva per la movimentazione dei tronchi. Viene usato anche per atterrare piante di piccole e medie dimensioni rimaste impigliate durante l'abbattimento, agganciando il piede e trascinandolo. In allestimento, viene usato per girare i tronchi e sompletare la sramatura. In allestimento e in esbosco, usato per la movimentazione del legname. Essendo un attrezzo che "sfrutta la forza di gravita", viene usato quasi esclusivamente in zone montane,


    Leva di abbattimento

    Viene prodotta in diverse lunghezze, a seconda delle dimensioni delle piante su cui si andrà a operare (massimo, 30-35 cm di diametro). Da una estremità, è presente un manico, dall'altra, un "piede", che viene infilato nel taglio di abbattimento (effettuato con le dovute tecniche, adatte all'uso di questo attrezzo). Tirando il manico verso l'alto, la leva apre il taglio di abbattimento, atterrando la pianta. Puù essere dotata anche di un giratronchi integrato.


    Giratronchi

    Un manico in legno (nei modelli più recenti, anche il leghe metalliche leggere) con all'estremità uno speciale gancio, per far presa sul legno. Utilizzato, per ruotare i tronchi sul letto di caduta per poter così completare la sramatura, o per atterrare ruotando piante rimaste impigliate in chioma.


    Pinza e gancio di sollevamento

    Praticamente sconosciuti in italia.
    La pinza, utilizzata soprattutto in Austria e Svizzera, con due bracci articolati a uncino, che si chiudono automaticamente sul tronco, appena l'operatore inizia il sollevamento. Viene usata in boschi con piante da diametri piccoli, per tirare il piede per l'atterramento di piante rimaste ancastrate, concentrare in fasci piante piccole, movimentare e accatastare il legname.
    Il gancio, è un semplice uncino con una maniglia. Può anche essere usato come giratronchi su leve da abbattimento adeguatamente predisposte, o da solo con un ramo di adeguato dialetro e una corda.


    Rotella metrica autoavvolgente

    Costituita da un sottile nastro metrico, normalmente in acciaio, e montato su un piccolo tamburo dotato di molla di richiamo. Va agganciato alla cintura. All'estremita del nastro, è montato un particolare uncino, che consente l'aggancio alla testa del tronco. una volta misurato il tronco, basta dare un semplice tiro al nastro, e il particolare uncino permette lo scangio, e il riavvolgimento, che va sempre accompagnato per evitare che il gancio arrivi in velocità rischiando di colpire l'operatore. Esistono in commercio nastri da 15 a 35m. Sono completamente smontabili, quindi vanno puliti, soprattutto se si lavora su essenze resinose. Gli ingranaggi vanno ingrassati. In caso il nastro si rompa, va riparato giuntandolo con un pezzo nuovo per ripristinare la lunghezza originale


    Cavalletto dendometrico

    Praticamente un grosso calibro, usato per misurare il diametro dei tronchi. Usato dove, per richiesta delle segherie, le lunghezze dei tronchi, vanno in base al diametro


    Cunei

    Vanno picchiati con la mazza nel taglio di abbattimento, così facendo sbilanciano la pianta, spostando il baricentro, e avviando la caduta. Un tempo, erano fatti solo in legno, ora vengono usati anche plastica e alluminio, poichè sono leggeri e non creano danni ireparabili alla catena della motosega. In base alla forma, cambia l'impiego.
    Cunei piatti, e larghi, vengono usati per piante grosse, perchè anche se di poco, a ogni colpo di mazza spostano il baricentro, penetrando con poca fatica. Sono larghi, per non essere schiacciati dal peso della pianta.
    Cunei alti, hanno un angolo maggiore e sono più stretti. Penetrano con più fatica, ma a minor penetrazione, corrisponde maggior spostamento del baricentro, perciò vengono usati con piante di medio diamtro. Se venissero usati con piante di grande diametro, non penetrerebbero, o rischierebbero di essere spinti fuori dal peso della pianta. La maggior parte dei modelli, ha dei rilievi su una faccia, per limitare le possibilità che il cuneo venga spinto fuori dal taglio. I rilievi devono essere rivolti sempre verso il basso, di modo che il cuneo aderisca alla ceppaia durante l'atterramento.
    Cunei a rotazione, sono cunei che durante la loro lunghezza si attorcigliano, normalmente 45 o 90°. Efficaci per lo spacco, meno in abbattimento
    Menzione speciale al cuneo Bolle, in alluminio, a forma di "scarpa di pagliaccio". Ottimo effetto cuneo, utilizzabile solo su piante grosse
    In base ai materiali, i cunei si dividono in:
    Cunei in legno e alluminio; costituiti da una testata cava dove si infila un pezzo di legno duro, anch'esso a cuneo. Il legno ha un rinforzo costituito da un anello in alluminio, in modo che non si spacchi sotto i colpi della mazza. Il vantaggio di questi cunei, è l'intercambiabilità del legno. Lo svantaggio, è che sono cunei abbastanza alti, perciò si preferisce usarli in un secondo momento dopo aver già inserito un cuneo in plastica
    Cunei in plastica, ne esistono di diverse dimensioni, e sono molto utilizzati per leggerezza, costo ridotto, e facilità di manutenzione. Più leggeri rispetto a quelli in alluminio, vengono anche usati nelle fasi di sezionatura, per impedire che la barra della motosega, rimanga chiusa nel toppo
    Cunei in alluminio, hanno il vantaggio di deteriorarsi molto meno di quelli in alluminio, ma risultano leggermente più pesanti. Vanno picchiati con apposite mazze in teflon.
    Per tutti i cunei, vanno limate le sbavature che si formano da eventuali contatti con la motosega.
    I cunei in ferro, vanno usati solo da spacco

    In fase di stesura. Continua.....
    Ultima modifica di Tommy372; 23-12-09 a 19: 20

  9. #9
    Utente Tractorum.it L'avatar di peppone69
    Registrato dal
    Sep 2009
    Messaggi
    573
    User ID:
    1271
    Status:
    peppone69 non è in linea
    Thumbs Up/Down
    Received: 5/6
    Given: 0/3

    0 Not allowed! Not allowed!
    manaresso:
    Risultato della ricerca immagini di Google per http://www.comabcoop.it/upload/b_0718172627manaressosolito.jpg
    roncola:
    http://www.falchiantincendio.com/aib...re/roncola.jpg
    ascia o scure:
    http://www.fiskars.com/wps/wcm/conne...PG?MOD=AJPERES
    ascia da spacco:
    http://i1.ebayimg.com/02/i/001/1f/a9/19ed_35.JPG
    ascia piccona (quella che dice tonino):
    http://www.ompisrl.it/dati/prodotti/rj_t1.jpg
    ascia doppia (per usi militari nel medioevo):
    http://www.dondeleo.com/images/produ...le_bipenne.jpg
    accetta:
    http://www.sisme-italia.com/store/images/Accetta.jpg
    accetta toscana (o menàra o anche mannaia):
    http://voltesea.org/images/Come_eravamo/accetta.jpg
    giratronchi:
    Giratronchi
    cuneo:
    Cuneo "BOLLE"
    cuneo da rotazione:
    Cuneo per rotazione
    mazza da bosco:
    Fiskars - Mazza media 4 kg - 120040
    leva da abbattimento:
    ImageShack® - Image Hosting

    per gli altri attrezzi che si usano (arpioni, uncini ed altro ancora) non ho trovato immagini sul web.
    adesso questo mio post lo copio pari pari sul mio forum dato che è da un paio di mesi che parliamo di questo anche lì.

    saluti e auguri a tutti
    peppone

    PS: tommy mi ha bruciato sul tempo...io ho un computerino piccolo con chiavetta per navigare ed oggi non c'è campo...è quasi un ora che cerco immagini...io però ho messo più attrezzi...in compenso lui ha inserito anche la spiegazione di ciascuno.
    saluti di nuovo
    Ultima modifica di peppone69; 23-12-09 a 17: 28

  10. #10
    Utente Tractorum.it L'avatar di Centauro
    Registrato dal
    Oct 2008
    residenza
    prov. di Savona
    Messaggi
    1,346
    User ID:
    15
    Status:
    Centauro ora è in linea
    Immagini
    182
    Thumbs Up/Down
    Received: 7/0
    Given: 52/0

    0 Not allowed! Not allowed!
    Scusa se ti correggo Peppone, ma secondo me Tonino intendeva questo attrezzo http://www.abbonanet.com/pagine/cata...vamento_c6.jpg (è quello in fondo)

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •