PUBBLICITA'
Quote Originariamente inviato da stefano57 Visualizza il messaggio
Sono nuovo del forum, ho letto parecchi messaggi relativi alla concimazione fogliare autunnale con l'urea ma non ho ben capito le dosi ed ho paura di sbagliare.
Se durante il periodo vegetativo si può usare l'urea dai 300 ai 500 gr/hl senza fare danni (anche se io l'ho usata dopo la fioritura assieme al rame idrossido e ho fatto cadere la metà delle foglie ), quanto se ne può dare dopo la raccolta? Ho letto su alcuni siti che si può arrivare anche a 3 kg/hl e che sarebbe opportuno abbinare anche il boro perché induce la differenziazione delle gemme a fiore.
Se hai letto bene MAI concimi fogliari col rame mai urea col rame qualunque sia. DEL RESTO TUTTO GIUSTO fino a 5kg / hl o meglio 5 su 95 in peso su peso poi spesso il danno lo fa i volumi di acqua usata. Mai andare oltre i 700-800 l/ha poi ovviamente dipende dalle forme di allevamento.
Boro si ma acidificando acqua con acidi organici e per meglio fare usare anche altri microelementi insieme al boro e all'urea. Urea non ha tanto la funzione di nutriente quanto anche quella di favorire la degradazione di foglie e parti dei funghi svernanti che cadrebbero al suolo o sarebbero meglio attaccati sulle parti ferme della pianta, urea favorisce anche una degradazione di organi svernanti e funziona da blando lavante se non anche un idratante durante il freddo... come per le mani.
Se puoi bene leggere, l'urea va dato dopo la fioritura, il rame mai in fioritura e mai con il freddo umido con piante stressate da gelate.