Meccanizzazione

Nuovi New Holland T7 a passo lungo: più precisione e comfort

NH T7 270 1

Sempre ricchi di stile con le tipiche ed eleganti linee, slanciate e aggressive, disegnate per loro da New Holland, e sempre forti e polivalenti, i quattro modelli della potente serie T7 LWB (Long wheel base) a passo lungo in versione 2018 ripropongono con maggiore incisività le prerogative clou di questa apprezzata gamma trattoristica del brand giallo-blu, a partire dalle rimarchevoli doti di produttività ed efficienza coniugate a comfort assoluto e ad un livello di controllo della macchina oggi ancor più preciso ed efficace.

NUOVO ASSALE ANTERIORE E CONTROLLO DELLA STERZATA

Determinante a tal fine l’introduzione sugli aggiornati T7 a passo lungo – T7.230, T7.245, T7.260 e T7.270 dotati di potenze massime, con Epm (Engine Power Management) attivato, pari rispettivamente a 225, 245, 260 e 270 cavalli – di un rinnovato assale anteriore, contraddistinto da una inedita geometria che, in combinazione con i nuovi cuscinetti del mozzo ad attrito ridotto e la nuova unità servosterzo idraulica, consente una eccellente padronanza del trattore anche alle alte velocità, incrementata dalla caratteristica autocentrante progettata all’interno dell’assale in grado di ridurre al minimo le correzioni di sterzata, agevolando il lavoro dell’operatore.

SOSPENSIONE “SKYHOOK” PER L’ASSALE ANTERIORE TERRAGLIDE

NH T7 270 11F75042

Upgrade sostanzioso poi, in vista di stabilità e comfort operativo decisamente superiori, per l’esclusivo assale anteriore ammortizzato Terraglide, potenziato adesso nella sua logica di sospensione semi-attiva “Skyhook” – presente di norma sulle auto sportive – mirata a mantenere costanti le condizioni del trattore a prescindere dalle forze esterne che possono provocarne l’instabilità (quali, ad esempio, il sollevamento o l’abbassamento dell’attrezzo, la riduzione o l’accelerazione della velocità del trattore oppure le azioni di trasferimento di peso da o all’assale anteriore).

Una logica che prevede anche un irrigidimento momentaneo della sospensione in caso di frenatura, accelerazione o manovra dell’attacco a tre punti da parte dell’operatore: sotto tale aspetto gli ultimi modelli T7 LWB, grazie all’aggiornamento operato in casa New Holland, risultano in grado di pesare l’attrezzo posteriore per determinare di quanto si debba irrigidire la sospensione affinché venga ridotto il rischio di oltrecorsa della sospensione stessa ad alta velocità.

MAGGIORE STABILITÀ E MINORI VIBRAZIONI

E, sempre nell’ottica di una maggiore stabilità della macchina, un accelerometro posizionato sulla parte anteriore del trattore monitora i movimenti del telaio causati da terreni irregolari e regola di conseguenza, e in continuo, lo smorzamento della sospensione (che oggi può essere impostata in modalità morbida, normale o rigida con differenze tra le varie impostazioni più accentuate rispetto alla precedente versione).

Restando in tema di miglioramento della sospensione anteriore, sulla rinnovata serie T7 a passo lungo, allo scopo di garantire più elevate prestazioni con l’intera ampia gamma di carichi applicabili all’assale anteriore del trattore, è stato aggiunto un nuovo distributore idraulico con doppi accumulatori e, laddove il trattore monti un attrezzo posteriore pesante, il nuovo meccanismo della sospensione permette una riduzione del livello di vibrazione del telaio superiore dell’11 per cento in confronto al passato.

NUOVO STERZO A RAPPORTO VARIABILE CUSTOMSTEER

Una maggiore e più comoda manovrabilità è inoltre conferita alla versione 2018 dei modelli T7 a passo lungo dal nuovo sterzo a rapporto variabile CustomSteer, che consente di regolare il numero di rotazioni necessarie affinché il volante giri i mozzi dell’assale da un bloccaggio all’altro (lock-to-lock). Tre le diverse impostazioni selezionabili: una singola rotazione del volante (1:1), 2:1 e 3:1.

Nei trattori dotati di monitor IntelliView IV, poi, è possibile scegliere il rapporto preferito e addirittura impostare due rapporti diversi per marcia in avanti e retromarcia.

MANOVRE SENZA SFORZO

NH T7 270 Autocommand Tier4B 15 011

I vantaggi offerti dal CustomSteer si rivelano particolarmente interessanti in numerose applicazioni quotidiane, vedi, tra le altre, le manovre con il caricatore frontale o le svolte su capezzagne corte, l’aratura o la perforazione. L’impostazione 1:1 aggressiva in retromarcia, allo stesso tempo, agevola il lavoro dello sterzo quando si procede in retro con un rimorchio.

Da segnalare anche la possibilità di regolare automaticamente i rapporti tramite il programma di svolta a fine campo HTS II (un rapporto per lavorare, uno per svoltare a fine campo e uno per guidare in retromarcia, tutti azionati, appunto, in automatico) e, in vista di una maggiore sicurezza, il disinnesto graduale di ogni rapporto personalizzato all’aumentare della velocità (fino ai 26 chilometri orari), seguito, quando il trattore rallenta, dal reinnesto automatico del CustomSteer.

DOTAZIONI MIGLIORATE PER CARICHI UTILI MAGGIORI

Ma tra le migliorie previste da New Holland per gli aggiornati T7 LWB figura anche la capacità di sopportare carichi utili maggiori, grazie ad un incrementato peso lordo che raggiunge ora le 14 tonnellate.

QUADRO STRUMENTI OTTIMIZZATO PER INFORMAZIONI PIÙ CHIARE

NH T7 270 Custom Steer Screen

Per consentire all’operatore di usufruire di informazioni più chiare sulle funzionalità del trattore, infine, all’interno della cabina, a rinnovare il look della console anteriore, è subentrato un quadro strumenti ottimizzato, con retroilluminazione in bianco e lancette blu negli indicatori, mentre la nuova e intuitiva grafica del monitor IntelliView IV illustra i valori del motore più elevati, o più bassi, selezionabili al fine di impostare i limiti di lavoro della trasmissione a variazione continua AutoCommand.

Sullo schermo dell’IntelliView, inoltre, è possibile visualizzare le immagini trasmesse dalle telecamere (fino a tre) collegabili al posteriore della cabina, in modo da monitorare da vicino una determinata operazione.

 

Fonte: Meccagri

 

 

 

You have no rights to post comments