Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 12/16/20 in all areas

  1. 22 points
    Abbiamo avuto il piacere di avere in prova un 6250R, macchina ben accessoriata: Sollevatore anteriore + zavorra da 1500 kg, gommatura 800/70 r 38 e 600/70 r 30 Mach X Bib, sterzo attivo, 5 distributori, Command Center 4600 con guida automatica SF1, Command Pro, tetto alta visibilità, sedile ultimate ecc ecc. Eravamo curiosi di capire come se la cavava nei lavori pesanti e se era in grado di sostituire il TG 285, in particolare come se la cavava ad usare il quadrivomere nardi fuorisolco NX 45 da 29 q.li. E' stato provato proprio con il nardi in aratura su terreno tosto, 25-27 cm fuorisolco e se l'è cavata molto bene, ottimo bilanciamento e trazione, anche il cambio risponde bene alle variazioni di carico improvvise senza grossi rallentamenti ma piuttosto fa "impiccare" il motore prima di rallentare. Per essere perfetto fuorisolco mancano 300 kg per ruota al posteriore e poi fa tranquillamente quello che fa il TG. Ovviamente come usiamo noi i trattori per lavoro pesante ovvero max al 70-80 % della potenza, non sempre a tutta canna. E' stato provato anche con grubber da 4 mt, e carrier da 4.5 metri, lavori molto più tranquilli rispetto all'aratura, e ha dimostrato anche li ottimo comfort e tiro. Molto comodo lo sterzo attivo, che con 1 giro di sterzo fai le manovre e fa davvero la differenza sulla velocità di svolta a fine campo, un accessorio da prendere assolutamente dato il costo limitato (circa 300 €). Motore: il 6800 biturbo ha una bella mappatura, e schiena, vero che con la trasmissione CVT le "mancanze" del motore vengono mascherate dalla trasmissione che "aspetta" il motore prima di variare il rapporto, ma guardando i consumi massimi anche ai bassi regimi il motore è bello pieno anche in basso, infatti raramente si lavora sopra i 1600 1650 giri anche con consumi di 45 48 lt/ora ovvero oltre l'80 % della potenza, se poi si chiede il massimo ovviamente lavora a 1750-1800 giri. Non l'abbiamo ancora provato alla PTO, ma chi ce l'ha dice che ha ottime prestazioni anche alla PTO visto che interviene il boost migliorando ancora la performance. Accessibilità ai radiatori per pulizia ecc buona, così come per i controlli giornalieri di olio e soffiaggio filtro aria. Cambio: lo ZF Eccom 2.9 si comporta molto bene, cambi gamma praticamente impercettibili, solo stando molto attenti si riesce a capire quando cambia gamma ma all'atto pratico non si sente nessun colpo o rallentamento della macchina, ottima fattura quindi sia del cambio che del software. Anche inversore molto progressivo e immediato, nulla da dire. Il Command pro ha tante funzioni (anticipo del carico, calo giri motore, limitazione giri utilizzo ecc), anche di gestione del cambio, ma vedo che usato in completamente automatico lavora bene e non ha bisogno di altre modifiche, unica cosa che delle volte ho impostato è regime massimo di lavoro a 1600 giri per farlo stare un po più basso di regime sfruttando la maggior coppia a quei giri rispetto a girare più in alto. Cabina: molto confortevole, sedile ottimo, anche se non capisco come mai non mettano il sedile attivo come nei 7r e 8r, i grammer di fascia alta sono ottimi ma non sono mai come un active seat dei JD USA. Rumore in cabina basso, soprattutto fino a 1650 1700 giri, sopra un po di rombosità del motore penetra in cabina, ma niente di fastidioso. Problema semmai rimane sospensione cabina, che dalla serie 20 questa cavolo di sospensione idraulica non mi è mai piaciuta, funziona meglio quella con le molle del 195M, spero che con la nuova serie 6R venga eliminata e messa o pneumatica o meccanica con molle, perchè questa idraulica anche messa con settaggio morbido da command center è comunque troppo rigida e lenta nell'assorbire i colpi delle buche. Command Pro cloche decisamente fatta bene, che unisce i pregi delle cloche Fendt e NH, in un unico comando molto comodo da usare con tutto alla portata di dito, e soprattutto riprogrammabile a piacimento. Un bel passo avanti rispetto alla rotellina di JD Style. Guida automatica nulla da dire forse la migliore in commercio. Alla fine la macchina ci è piaciuta, e avendo un PSR approvato il trattore è rimasto da noi e il TG se ne è andato, l'unica cosa che abbiamo aggiunto sono le zavorre posteriori che arriveranno per la prossima campagna estiva, e che verranno poi levate per i ripassi o la semina con combinata da 5 mt. Intanto ho scritto queste impressioni, se avete domande o mi viene in mente altro scriverò ancora.
  2. 14 points
    Mi domando se una UE così ha senso; cioè se io, come microscopica azienda agricola, debba recepire tutte le più assurde imposizioni UE e poi a livello di stati possano generarsi macroscopiche differenze tali da poter spostare enormi capitali (quali essi siano) e favorire discriminazioni fiscali così accentuate.
  3. 11 points
    In passato sono state fatte varie prove da alcuni costruttori di terzi punti di ammortizzare i terzi punti, aggiungendo bombole di azoto collegate ecc, ma con scarsissimi risultati, perchè con la bombola di azoto esterna c'è troppo lag di reazione rispetto al colpo ricevuto da una buca, o da altro per avere un giusto assorbimento del colpo. Poi arriva il "genio" Italiano come spesso capita che trova la soluzione creando il pistone ammortizzato che finalmente funziona davvero, dove la camera di azoto è interna al pistone, così in questo modo il lag di risposta è praticamente azzerato e il pistone assorbe ogni colpo o sollecitazione che avviene sul terzo punto. Questo sistema è stato messo appunto e brevettato dalla ditta Antonioni di Arezzo. Il funzionamento è semplicissimo, una volta regolato il terzo punto alla lunghezza desiderata se si vuole che continui ad ammortizzare si da un tocchetto al distributore ad allungare, e lui quindi quando prenderà colpi ecc ammortizzerà, se invece in campo si sta facendo un lavoro dove si vuole tenere bloccato basta dare il tocchetto ad accorciare e lui rimarrà fisso come un normalissimo terzo punto. Dopo averlo provato l'abbiamo comprato sia per 195m che per 250r, e per ora usandolo su 195m con combinata lo usiamo ammortizzato anche in campo perchè non si sentono più botte quando si fanno le manovre in testata ecc, e mentre lavora il movimento è talmente minimo che non va a influire negativamente con il lavoro svolto dalla seminatrice. Questa tecnologia è stata applicata anche ad altro vedesi trebbie autolivellanti che spesso lavorano su pendii dove l'erosione ha creato fossetti, buche ecc e quindi le trebbie sono sempre soggette a grossi colpi che di certo non fanno bene alla struttura di macchine del genere: Oppure una delle ultimissime applicazioni è stata sostituire il pistone del terraglide dei T7 (storicamente assale ammortizzato che funziona poco e male) con un pistone ammortizzato migliorandone molto le performance: https://www.facebook.com/groups/452789994834913/permalink/3531568133623735/ Ovviamente tutto questo ha un costo, e non è basso, si va da 900-1000 € per terzi punti da 100-120 cv, a 1300 per 200 cv, 1500 per 300, fino a 2000 per stx, 9rx ecc. Mio consiglio è di fare come abbiamo fatto noi ovvero ultimi trattori presi tutti con terzo punto meccanico, così risparmiati 5-600 €, e investiti il doppio per prendere terzo punto idraulico ammortizzato posso garantirvi che non ne farete più a meno, e anzi più piccoli sono i trattori magari un 100 cv con assale fisso, cabina fissa ecc, se provate questo pistone su un trattore del genere che magari utilizzate per distribuire il concime vedrete un miglioramento incredibile del comfort sia su strada che in campo. Tale prodotto è talmente fatto bene che la Walterscheid ne ha preso la commercializzazione per tutta Europa, e Antonioni si è tenuto solo l'Italia, ecco il video Walterscheid
  4. 11 points
    ormai comprare un trattore sta diventando difficile anche per i piccoli.....e il problema piu grande sarà mantenerli in futuro.....officine meccaniche che si adattavano a fare tutto stanno scomparendo.....quelle autorizzate se le chiami gli devi lasciare il trattore.....quindi credo che si sia innescato un sistema senza ritorno
  5. 11 points
    Io ci metto 15 ore/ha solo per pensare a come potare.
  6. 10 points
    Fedino fa agricoltura biologica come andrebbe fatta ovvero rotazioni lunghe con medica e allevamento (che non è altro che quello che facevano i nostri nonni solo che lui lo fa con mezzi moderni e comodi, ma in agronomia c'è poco da inventare), qualsiasi altro indirizzo cerealicolo biologico non è sostenibile nel lungo periodo a meno di non fare "magheggi" o accontentarsi solo del contributo per fare reddito.
  7. 10 points
    Quindi la buona pratica agraria ed agricoltura 4.0 sarebbe arare entrosolco con un cingolato, se il papà di questi tecnici invece di farli studiare fosse andato solo a puttane, si sarebbe divertito di più ed avrebbe contribuito al sostentamento di una antica categoria di professioniste, più competenti e professionali dei dottori suddetti, buone feste Gabriele
  8. 9 points
    Allego i punti di massima resa meccanica nelle 4 gamme degli Eccom montati sui 6R. @cicciolino Tg aveva un gran motore, ma se volevi che il trattore restasse insieme dovevi usarlo al massimo al 70 % della sua potenza ed è così che è sempre stato usato e infatti in 6400 ore nessuna rottura grave, ma chi l'ha usato sfruttandolo a fondo c'è rimasto ben poco e ha fatto ricca l'officina, troppi cv rispetto al telaio che aveva, e difetti congeniti di quel trattore mai del tutto risolti. Quindi il 6250R paragonato a un TG non ha nessun problema ad eguagliare la prestazione, anzi mi ha stupito in positivo pensavo tirasse meno e invece anche provando sfruttare tutta la macchina il tiro è simile, ma non poteva essere altrimenti dato che le gomme sono uguali, il peso simile (TG 98 senza zavorre, 6250R 95 senza zavorre), e anche i cv alla barra sono simili, come dimostrano i test del Nebraska dove ci sono si e no 10 cv scarsi di differenza a favore del TG. Mentre la versatilità di utilizzo è anni luce a favore del 6250R, cosa che non avremmo avuto se avessimo preso il 7R o un T7 HD che per le nostre esigenze era inutilmente pesante e troppo grosso.
  9. 8 points
    Io credo che ok l’alcool, ma cominciare a bere nemmeno alle 10 di mattina non è salutare...
  10. 8 points
    Arrivato il nuovo 311, pesato con mezzo serbatoio, sollevatore anteriore ma senza pto, ass sospeso, cabina sospensione meccanica, terzo punto idraulico, 4 distributori, guida rtk trimble, 54 quintali
  11. 8 points
    Noi non abbiamo preconcetti, prendiamo quel che ci serve e che ci sembra più adatto all'azienda [emoji1303]
  12. 8 points
    La competizione non serve, ogni macchina va usata per le sue potenzialità nell'ambiente in cui operano. In Fiera e nei depliants fanno miracoli, in campo vengono fuori le differenze ed un lavoro complesso. Anche con le peggiori macchine portano a casa il prodotto, poi bisogna vedere i costi commerciali (bassi) e i costi ambientali (elevati) normalmente sottovalutati. Per abbassarne uno devi aumentare l’altro e non hai un equivalente ritorno economico. Ammiro i giovani Agricoltori che spesso acquistano macchine al di sopra della loro possibilità di ammortamento, lo fanno oltre che per immagine anche perché credono in un futuro, nell’innovazione e nella sostenibilità. Lo giustificano con l’entusiasmo e la passione, a volte in modo maldestro ma è un passo avanti. José Ortega y Gasset diceva: Se insegni, insegna anche a dubitare di ciò che insegni. Non abbiamo mai finito di imparare. Vi auguro a tutti una Buona Festività, nel limite di quello che ci viene consentito in questo difficile periodo. Rimboccatevi le maniche per affrontare la prossima annata perché io voglio bere bene e grazie a voi so che succederà. Buon Natale, Felice 2021 e Buon Lavoro. Prove 2020, immagini random.
  13. 8 points
    E' uno scandalo la pac dei pomodorai, risicoltori, tabacchicoltori, allevatori ecc, che percepiscono anche se hanno smesso di produrre. La pac si fa soldi totali/ettari coltivati, e per coltivati intendo coltivati veramente, sull'incolto niente contributo. Viene contributo x, e x si da da Bolzano a Enna moltiplicato per gli ettari che si gestiscono fine del discorso. Ma siccome ci sono le lobby questo non è mai stato fatto, perchè l'Europa non l'ha mai davvero imposto purtroppo.
  14. 7 points
    Intanto gli ho fatto un piccolo quadro per l'ufficio. Al laser su legno
  15. 7 points
    C'è anche un altro fattore da considerare, comprimere all'interno della bombola il gas a circa 200 bar, comporta la spesa di energia pari a 15% contenuta nell'energia stessa. Chi deve far bene i conti di quanto costi usare un combustibile piuttosto che un altro, dovrebbe fare questi bei conteggi, intendo a livello di politica industriale e dei trasporti, poichè sennò ci troveremo di fronte a costi difficilmente sostenibili; compreso il forte carico fiscale cui oggi i combustibili fossili sono gravati, e se un domani si cambiasse fonti di energia, poi essi verrebbero girati nuovamente su queste nuove fonti, riducendone drasticamente la convenienza. ... e non ci vuole uno stuolo di ingegneri per capire l'affermazione del presidente della Toyota, però sembra proprio che in certi ambienti politici della UE la facciano da padrona le capre (senza offesa per i simpatici mammiferi). Leggevo inoltre su stampa specializzata che le tanto decantate ibride plug-in (insomma quella con la ricarica via filo o attraverso il motore termico), rispetto ai tanto decantati valori di inquinamento omologati, in realtà vadano da un minimo del 28% fino a 12 volte superiore a quanto rilevato in sede d'omologazione. E l'omologazione non è ottenuta da dichiarazioni della casa costruttrice ma rilevati da organi degli stati, evidentemente farlocchi come il sangue della rapa.
  16. 7 points
    Scherzerai? quando Fiat era a tutto vapore, c'erano 341mila lavoratori, ( auto, avio, ferroviaria, trattori, movimento terra, teksid, comau, gilardini, magneti marelli, weber, altecna, Sorin biomedica [valvole cardiache] ecc ecc), che importava se riceveva aiuti statali, almeno si lavorava tutti e si progrediva; e poi mica si penserà che gli altri stati non aiutino il loro settore industriale?. tutt'altro!! Poi noi abbiamo sempre sputato sulle nostre cose, siamo di uno snobbismo deleterio; poi buona parte della classe polita e sindacale sono dei coyotes che non hanno mai capito una ceppa, sempre contrari al settore automobilistico come se possedere l'auto sia un privilegio da capitalisti inveterati. Hanno voluto una politica industriale di disimpegno?, bene, pian piano se ne sono andati e quand'anche gli stabilimenti rimarranno qui, i guadagni dell'industria andranno nei paesi meglio organizzati fiscalmente, qui rimarranno solo gli stipendi delle maestranze, forse. I politici, specialmente gli attuali, hanno in mente solo uccellini e margherite.
  17. 7 points
    Eccole Luca... qui erano appena installate. A parte il costo e la disponibilità di materiale del fornitore, ho scelto di accoppiare due lastre da 3mm in modo che nel caso col tempo la parte esterna si segnasse troppo o si rovinasse, avrò modo di cambiarla con minore spesa. Unico imprevisto finora, non avere messo una sorta di guarnizione (o filo di silicone) tra le due lastre... col tempo tende ad entrare la polvere in mezzo oppure l'acqua quando le lavi. Niente di grave, anche perché potrei ancora metterlo... devo solo trovare la voglia di mettermici 😅 Avevo dubbi sulla tenuta dei magneti per strada, in realtà non si muove di 1 mm in nessuna condizione di velocità o vibrazione. (Nella foto 1 ho cerchiato in rosso dove sono i magneti) Ciao!
  18. 7 points
    Parlate di interpretazioni di Fiscalisti.... ma non scherziamo, qui serve una bella nota del mise che specifica se si può andare dopo i 3 anni se si avanzano soldi oppure no, perchè per come è scritta la legge attuale è NO. Dopo quando scarichi e non puoi scaricare, e hai problemi con l'agenzia delle entrate hai voglia a chiamare i fiscalisti, ma i cazzi sono tuoi.
  19. 7 points
    Altre foto GRIGI è il primo in Italia a ritirarlo
  20. 7 points
    si ma per lo meno se ti serve qualcosa non passi ore al telefono con un coglione che non sà cosa sia un trattore e che la prima cosa che ti chiede è " mi mandi una mail" !!!!......fanc.....coglion.....stò in mezzo al campo con il trtattore fermo e le mani sporche di grasso
  21. 7 points
    Prima si vedevano male. Inviato dal mio SM-G390F utilizzando Tapatalk
  22. 6 points
    Dopo l'uscita della serie 8s e 5s, è lecito pensare che tra non molto Massey Ferguson, decida di rinnovare il suo top di gamma 8700s, che deriva a sua volta dal 8600 e si pone tra le serie più longeve sul mercato. Potrebbe uscire con la nuova generazione di propulsori Sisu, linee e cabina ispirate al nuovo 8s. Da capire cosa decideranno a livello di trasmissione, se continuare con il vario tradizionale di casa Fendt/Agco tipo ML o se potranno attingere al Vario Drive TA. Qui un render veloce su base 8700s di come potrà essere con linee ispirate al 8s.
  23. 6 points
    Una delle uniche ditte che fino a quando i musi gialli non hanno messo le mani, era la Matermacc.....avevava messo online tutti i cataloghi ricambi della macchine!....una figata durata poco perche poi ARBOS ha tolto tutto togliendo anche la dignita.....altrra che invece ancora continua è la Solà e devo dire che è molto utile, peche anche in mezzo al campo lo trovi da solo il ricambio e puoi subito dire quello che cerchi senza tante seghe rispondendo a Sword.....mi capita di giudare anche con le mani sporche se non ho modo di poterle pulire e ti dirò di piu...con la tuta sporca di grasso ci sono andato anche in banca e non me ne vergogno, perche questo spesso capita a chi nei campi ci và...dall'uffucio n pò meno
  24. 6 points
    Certo che per le nostre aziende sarebbe un bene. Ma perché dovremmo come sembre cedere dei vantaggi nostri ad altre aziende che hanno già dei guadagni esagerati. Alla fine tutte ste agevolazioni incentivi e contributi sono principalmente guadagni all'azienda con cui facciamo contratti. Noi riceviamo i soldi li utilizziamo spendiamo e restano in mano loro. Noi facciamo solo da tramite. Io credo che dovremmo usare sti contributi solo se realmente ne abbiamo bisogno e non ingolosirci e fare dei mega investimenti che "tanto c'e il contributo" Inviato dal mio SM-A600FN utilizzando Tapatalk
  25. 6 points
    Se vuole venire quest’anno da me a lavorare, vede come funziona la frutticultura! Poi a dicembre 2021, ci sediamo, con una buona bottiglia di vino, gli mostro i conti e, vediamo se gli passa la fantasia!
  26. 6 points
    Sulla Ribolla io non mollo. Il Prosecco ci ha fatto dimenticare tutte le vere dinamiche della viticoltura e dell'agricoltura in generale. Siamo ancora intontiti dalla sbornia. Sylvoz: il riempimento lo intendo in caso di fallanze. Allunghi il cordone e chiudi il buco. Facile. L'uva è molto meglio distribuita che in qualunque altro allevamento a spalliera, a mio avviso. Non è linearità, è distribuzione lungo la parete che, appunto, evita un eccesso di foglie sopra ai grappoli. Per il resto, chi da noi ha inseguito forme di allevamento per risparmiare ore di potatura alla fine, molto spesso, è rimasto profondamente deluso. Non so però come si comportano le vostre varietà. Se non erro qualche anno fa lessi un'interessante articolo sull'Informatore che testava diverse potature in Emilia Romagna e, a dire il vero, la meccanizzata non ne usciva affatto male. Comunque le tue risposte difficilmente le troverai qui. Informati bene su cosa fanno in zona, sperando non raccontino cazzate (da noi pochi ti dicono che il grigio dopo 5 anni di cortina semplice comincia a calare drasticamente di resa..). Comunque potare un capovolto/sylvoz sei sui 1300 euro/ha. La meccanizzata non credo tu scenda sotto i 700. Mettici poi almeno 2 cimate in più che fanno a pari con la gestione dei fili mobili. 600 euro di differenza. 30 q.li/ha dalle vostre parti, speriamo anche meno. Nell'arco di 20 anni di vita del vigneto stai poco a perderli con un allevamento sbagliato. Buon Natale ragazzi, dopotutto tra una scornata e l'altra è piacevole leggervi e discorrere con voi.
  27. 6 points
    Io, se uno viene per comprare un mezzo o attrezzo usato, e mi fa i conti come dici tu, su quanto l’ho pagato, minimo lo invito ad andare via... ma minimo Che c’entra quanto e come ho pagato un mezzo nuovo, nel momento in cui voglio rivenderlo???
  28. 6 points
    ma questi giocheti finisicno prima o poi ...se sei 140 a pieno carico quello devi essere per la salute del rimorchio, la tua e di chi incontri per strada....180 netti?...via la patente...via il riomorchio...via il trattore poi voglio vedere se compri Crosetto perche è piu resisistente......poi lamentiamoci se si dovra prendere la patente C o E per certe macchine!!!
  29. 6 points
  30. 6 points
    Un conto è fare la vigna, avere le mucche e il mulino un conto è produrre uva per trasformarlo NELLA SUA CANTINA. Ma secondo te se un zoccola fa pompini tutto il giorno può andare dal dentista ma non può comperare la carta igienica perchè non ha dato il culo a nessuno???????????? Sati scherzando vero? la Fabbrica è sempre la stessa.
  31. 5 points
    80 mila non sono sostenibili per un trattore del genere, con 45 Mila si prende un dorado "normale" che il suo sporco lavoro lo fa. Ma non è paragonabile al t5. Il cvt è potenzialmente una gran macchina, ma a questi prezzi credo che faranno un buco nell'acqua. Il mondo sta affrontando una recessione paurosa senza precedenti e l'agricoltura credo che non se ne sia ancora accorta... Saranno legnate per tutti. Legnate 4.0 .... Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
  32. 5 points
    Ecco il mio nuovo mini doppio capovolto... Meno ordinato del guyot precedente ma spero più produttivo/qualitativo. [emoji1696][emoji1696][emoji1696] Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
  33. 5 points
  34. 5 points
    Sono 5 di FCA e 5 di PSA, più 1 che è Tavares. A fusione finalizzata Tavares non sarà più un uomo PSA ma Stellantis, ovvero il suo A.D. che farà gli interessi di Stellantis e dei suoi azionisti (il cui maggiore azionista sarà guarda caso la Exor). Elkann sarà presidente esecutivo (non di comparsa). Come anticipato da Romagna-doc, a livello societario PSA verrà fusa dentro FCA N.V , verrà creata "FCA France" dove confluiranno le attività PSA, per poi venir rinominate tutte Stellantis (Stellantis France, Stellantis Italy e Stellantis U.S.A.) Purtroppo i giornaloni italiani sono esperti nel remare contro gli Agnelli, d'altronde fecero lo stesso all'epoca della fusione Fiat-Chrysler .... "gli americani si mangiano la Fiat" dicevano, adesso sono i "francesi che si mangiano la Fiat" ... ma insomma, questa Fiat è un boccone perpetuo per questi giornalisti😄 .....
  35. 5 points
    Piuttosto povero ma debiti con nessuno. Poi, per carità si può far tutto, ma ritengo che ci debba sempre essere una proporzione anche nei debiti, proprio perchè non si può fare affidamento assoluto sulla salute (facciamo le corna per tutti) e ancor meno sulla stabilità di mercato. Comunque, intendiamoci, al di là della motivazione, con un fallimento, poi ci rimettiamo un pochettino anche tutti noi. La ricchezza di una nazione, al di la di quello che dicono, non lo fa il PIL, ma i risparmi che famiglie o aziende riescono a fare e con la mentalità che stanno instaurando nella gente, compreso l'abolizione del contante, e il debito pubblico pasato in breve tempo dal 130 al 160%, stiamo precipitando velocemente.
  36. 5 points
    bella macchina veramente.....il problema n.1 oggi non è tanto la scontistica ...il problema è l'usato!.....con il discorso 4.0 TUTTI gli usati sia piccoli, medi e grandi si sono abbassati notevolemente......a meno che non siano ferri vecchi, le macchine buone si sono svalutate moltissimo....quindi le cose sono 2....o ti valutono l'usato poco, oppure te lo valutano come sempre ma ti abbassano lo sconto
  37. 5 points
    Per Davidoski Non voglio assolutamente aprire una diatriba sul discorso cambi automatici in quanto vi sono apposite discussioni qui nel forum. Volevo solo sottolineare il fatto quando vai in concessionario nessun venditore ti metti in guardia dal fatto che se questi cambi hanno il benché minimo problema, anche un semplice paraolio da cambiare ti viene sostituito tutto il gruppo con un cambio di rotazione. I prezzi si sanno €15000 circa. Qui in Veneto casi di autopower, cambi continuo, cambi TTV, cambi Direct che sono quelli di valtra hanno avuto questa sorte entro le 5000 ore, in alcuni casi entro le 1000 ma appena fuori garanzia con relativa incazzatura del terzista. Gli unici in zona con sporadici casi sono stati i Fendt. Io riporto solamente quello di cui sono a conoscenza. Il mio lavoro mi porta a parlare con tecnici ed ingegneri oltre che con Agricoltori e terzisti, ne avevo parlato anni fa qui sul forum. A me interessa solamente consigliare al meglio la persona che ha chiesto informazioni qui sul forum, nulla di più. Né per partito preso né per tifoseria. È bene per chi tira fuori tanti soldi avere una panoramica completa di ciò che gli aspetta, poi sarà lui a decidere cosa prendere o meno. Cordiali saluti e buon fine anno a tutti
  38. 5 points
    Cmq ciclicamente noto sempre qualche giovane come questo che crede qualcosa che non c'è. Forse è colpa della società o anche nostra, il mondo agricolo non riesce a mostrarsi all'esterno realmente per quello che è. C'è da riflettere. [emoji848][emoji848][emoji848] Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
  39. 5 points
    Per altre info qui: http://www.antonionisrl.it/index.asp#3a Catalogo completo: http://www.antonionisrl.it/public/CATALOGO_2020_010441_1.01_WEB.pdf Allego le foto dei nostri 2 pistoni ammortizzati del 6195M e del 6250R Entrambi sono versione 105, quello del 195 con attacco rapido, mentre quello del 250 con doppio snodo. Le versioni sono molte: - Diametro 70 da 60 a 120 cv - Diametro 90 da 130 a 200 cv - Diametro 105 da 200 a 300 cv - Diametro 120 da 300 a 400 cv - Diametro 130 fino a 500 cv Configurabili con sfera chiusa, attacco rapido, doppio snodo, ci sono varie lunghezze per adattarsi a tutti i vari trattori, ma comunque se mandate una mail al sito basta scrivere il modello di trattore e come volete l'attacco dalla parte dell'attrezzo loro sanno già quale modello di terzo punto va bene per voi per rispettare le lunghezze di tutto chiuso e tutto aperto fornite dal costruttore.
  40. 5 points
    Buongiorno e buone feste Gianni! io da ignorante di vigneti, ti posso dire che siamo passati dal classico capovolto romagnolo al casarsa negli anni 90. Fino al 2015 era tutto a casarsa a 3mt. X 1,8mt. Iniziato il rinnovo totale ora è tutto guyot a 2,8mt. X 1,2mt. Le ultime a casarsa estirpate nel 2019 non erano mai state rinnovate ed avevano 25 anni! I cordoni erano arrivati, la produzione negli anni tende a diminuire ma, sicuramente noi non siamo bravi a gestire il cordone, piuttosto nel legno vecchio svernava di tutto! Su di una parte abbiamo rinnovato i cordoni sui 15 anni, lavoretto per me improponibile, le viti qui spingono da paura, il 90% aveva il filo di cavassa incarnato ed il taglio di ritorno su diametri esagerati, anche se trattato con paste e prodotti vari, non ha fatto certo bene! In vegetazione, non avevo i binari da spostare ma, le cimature non si contavano ed i grappoli non erano certo belli scoperti! Unico vantaggio la potatura invernale.
  41. 5 points
    Esteticamente parlando.. Ma quanto bello è???
  42. 5 points
    Volevo portainnesti vigorosi , tipici del sud, per rimpiazzi tra file del 1970, Ru 140 in particolare. Le volevo pronte a dicembre. Incuriosito ho provato , con soddisfazione. Adesso sono piantate vedremo ad aprile. Per ora ditta superseria. Macabeo fighetto, Airen macchina da qli. Vedremo..... Io come Davide non ho irrigazione ma terreni freschi che fanno crostone per difendersi dalle estate con una piovosità media di 400/550mm annui. Ripeto , pericolo n1 la siccità, fine giugno /luglio in particolare.....e se provate a dargli 10 litri di acqua ...bollono in un amen. Da quando pianto a dicembre i rimpiazzi zero problemi. Però non detengo la verità assoluta, ma a casa mia come ben sapete la democrazia finisce sul mio confine.. Quindi barbatelle piantate sabato stop. Bottiglia e canna bambu prima del finire della primavera, poi a fine marzo diserbo con antigerminello, pochi giorni prima del germogliamento. .(la democrazi la fnes in te mi Cavdel)
  43. 5 points
    Piccolo video sul sistema GSM Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  44. 5 points
    Ecco il mio frumento varietà SOLINDO CS della Caussade, seminato il 28/10/20, quantità seme 220 kg/ha, concimazione con 250 kg/ha di 18/46.
  45. 5 points
    È bellissimo e con un cambio eccezionale, per 20 giorni non lo porto a casa quindi niente prove. Il color bronzo è bellooo !! ( ps è ancora da lavare)
  46. 5 points
    Da me 780 680 880 rigorosamente 2rm erano diffusissimi ed erano le macchine principali delle aziende hanno sempre arato tutti. Poi che il sollevatore non fosse stato il migliore tra i competitor del tempo va bene ma che non si possa lavorare a me sembra un po' un esagerazione
  47. 5 points
    ditela come ve pare ma giallo è tutta un'altrra cosa
  48. 5 points
    È come le auto elettriche caricate con le centrali tedesche a carbone Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
  49. 5 points
    Macchina da 20 hl = 51/53mila i.i. full optional. 4.0 non pervenuto per incapienza inversa del sottoscritto. Poniamo che il mezzo di rientro sia valutato 20mila eurini i.i. 55(53)-20 =35mila eurini di costo reale da ammortare. Prendiamo l'esperienza di un collega che la tenga 10 anni. 35mila/10 = 3500 eurini/anno + 500 eurini/anno manutenzione (fondo precauzionale) = 4mila eurini/anno. Interessi al 3% sui 35mila = c.a. 700 euro/anno. Totale costo/anno: 4700 eurini. 4700/10 ettari= 470 eurini/h/anno. Mettiamo una media bassa di 15 trattamenti compreso almeno 1 insetticida. Una lineare media di 3300 mt, una velocita' media (parlo per me che so hobbista. I pro son dei furetti) di 5.7 km/h = 20/22 minuti/ha tare di manovra compresa, carico escluso. (22*15*10)/60 = 55 ore/totali. Un ato normale: 55*2 = 110 ore/totali*0.85= 93.5 ore/totali. Il coeficiente di 0.85% e' il differenziale tra minor tara di manovra e potenziale maggiore velocita' di un ato tradi. Ho sbagliato? Si. Da chi usa un recupero mi aspetto una severa correzione sulle tare a parita' di volume. Ma non e' questo il punto perche' il conto economico favorevole e' gia' evidente in termini di tempo prima ancora che di fungi. Il tempo. 55 - 93.5 = differenziale di 28.5 ore/ha 470 eurini/ha (valore ammortamento)/ 28.5 = 16.5 eurini/h. Quanto costa all'ora un trattorista? O se volete che valore date ad una vs ora di lavoro. Ritorniamo sempre al punto gia' affrontato nella discussione dedicata all' affitto. Al tempo si aggiunge anche il risparmio in fungi, utile per la comunicazione ignorante ma noi siamo prima di tutto imprenditori, piu' o meno avidi, e della sostenibilita' ambientale ce ne sbatte un cip se non abbiamo quella economica. Pensa che un tris della Marti si sbatte un ettaro nel padovano, oltre 3400 di lineare (1 filare va oltre 1 km con varie aree di manovra interne), in meno di 12 minuti (quest'anno per fortuna e' uscito dal box solo 2 volte: insetticidi) e l'avido di turno chiede anche 40 eurini/ha i.e. Fiumi di denaro a nero coperti da un vecchio ato che il cliente tiene sotto al telo in caso di controlli. Vade retro avidita'. E' un mondo difficile, caro Gianni. Troppo difficile per un hobbista. C'e' una macchia di pero stoppata, qui.⁹ Il motto dei mercantini nostrani e: "fat el porzel meio venderlo toc". Allevato il maiale e' meglio venderlo a pezzi. Tuo nonno era un soggetto da attenzionare perche' pericoloso.
  50. 5 points
    Se avessi accettato almeno una volta l'invito al pranzo del nord est potevi vedere le realtà di questa zona...ma non rispondi neanche.. chissà chi si nasconde dietro al nick cbo 🤔 Esatto sto proprio dentro quel range di ettaraggio 😂😂
×
×
  • Create New...