Jump to content

Johndin

Administrators
  • Content Count

    10434
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    7

Johndin last won the day on November 8 2019

Johndin had the most liked content!

Community Reputation

230 Excellent

About Johndin

  • Rank
    Relazioni Pubbliche
  • Birthday 06/23/1966

Converted

  • Biografia
    Mi piacciono la vitivoltura e l'olivicoltura

Converted

  • Paese o zona di provenienza
    Pozzolengo

Converted

  • Interessi
    Agricoltura, Ciclismo

Recent Profile Visitors

58989 profile views
  1. Scrivo solo ora perchè ho "pagato" due giorni di bighellonage.................. Partendo dall'ottima cucina del mulino e dall'ospitalità dell'amico Mattia a cui vanno i complimenti anche per la nuova cantina, direi che un plauso particolare ha meritato la visita della mattina all'allevamento ittico di Daniele Campion veramente istruttiva e interessante e la guida è stata veramente capace di spiegare non solo la modalità di allevamento e le fasi dello stesso ma anche la filosofia aziendale che personalmente condivido. Un grazie al mio accompagnatore Mala e a PaoloB che ci ha accompagnato sabato a zonzo per la campagna a vedere cose che noi nanerottoli non vediamo mai (dei cantinoni esagerati) a Tf42 che ci ha fatto compagnia al sabato sera, Alan e Monica con cui abbiamo condiviso la serata è sempre un piacere. Per il pranzo il gruppone tractorum è sempre number one, speriamo di ripetere a presto
  2. Diolsk ho letto un pò dopo la tua entrata e dopo aver visto le foto (confesso ho preso un travelgum per guardarle tutte😂)metto le mie considerazioni: Tutte le piante hanno bisogno del loro spazio vitale, leggi superficie minima per uno sviluppo decente, e io che pianto con distanza 0.8 sulla fila e un interfilare da 2,4 metri sono considerato un trasgressivo sebbene le mie piante abbiano una superficie di campo da sfruttare per la loro sussistenza di 1,92 metri quadrati. Non capisco il tuo sesto di impianto ma mi pare ben stretto secondo me crea troppa competizione tra le piante va bene hobbystico ma la lotta per la sopravvivenza la lascerei all'isola dei famosi. Le viti sono a "metri" dai tutori così vengono su tutte storte, per allevare in qualsiasi forma una vite devi partire da una base allevata bene e dritta per poi potartele come vuoi. e la barbatella deve essere legata al tutore. Se poi non metti pali come pensi di fare crescere ste viti? A alberello va bene se sei nelle isole con venti pazzeschi, da noi è molto più consigliata e meglio gestibile una semplice spalliera. Come ti hanno già consigliato toglierei qualche fila di piante per creare spazio per passare, qualora riescano a vegetare dubito che riesci a entrare nella selva. Per finire cerca di pulire intorno alle viti e semina prato così almeno riesci a controllare l'erbaccia. Appena torno in vigna faccio qualche foto e ti metto un impianto come riferimento. Ma crea spazio a quelle povere barbatelle
  3. Buongiorno e benvenuto tra noi
  4. si riferisce al telaio del fendt sopra la prima foto ha il telaio basso
  5. NO il braun costa un sessantello..................................... continuo a guardare alle mie stronzate tecnologiche mi costa meno il fai da te........... Penso il prezzo di 25 fosse riferito al prezzo di listino della autoguida completa.
  6. Cavolo 16000 per fare cosa? Con autoguida spero. Questo è un sistema interessante permette di mettere gli scalzatori ventrali e dimenticarseli mentre cimi e tagli l'erba (il tagliaerba è comandato anche quello dal sistema) e guardi solo la cimatrice. Per chi ne ha tanta secondo me è interessante. Per i sistemi satellitari con la guida concordo che sono carucci ma avrebbero anche una loro utilità
  7. Mah Valerio io non so se tu fai l'agricoltore professionista o fai il commerciante o cosa ma farei due distinguo: Agricoltore professionista che viene da una storia di agricoltura: le manutenzioni sempre fatte in casa, le riparazioni sulle macchine meccaniche di una volta anche magari con l'aiuto dell'amico che lavorava in officina e arrotondava due polli e due galline (faccio per dire) quando usciva dall'officina, questi se comperano un fiat 500 con 2800 ore (faccio per dire un trattore qualsiasi ma l'ha appena preso il mio vicino) lo conoscono a memoria e senza guardarlo ti dicono se il motore gira bene o se ha delle rogne, fanno un giro nel piazzale lo guardano un è ti raccontano la vita del trattore. A questi il dongfeng o chi per lui non lo venderai mai secondo me. I pezzi di ricambio li troverai sempre e sai benissimo che hai in mano un trattore eterno che in 5 minuti metti a posto da chiunque, per la revisione secondo me è così complicato l'argomento che alla fine sarà come il patentino, paghi e te lo danno altro balzello inutile oppure istituiranno il registro dei trattori storici e diventeremo tutti collezionisti................ Hobbysta che trincia pochino e fa l'orto di casa allora si direi che tranquillamente può pensare a un cinesino. Questi cinesi se ci devi fare 50 ore anno vanno benissimo, si? no? forse?? Io ne vedo un gran pochi ma per il presupposto di cui sopra se devo spendere 6/7000 euro per una macchina vado a cercare un bel nastro oro o un serie 66 e so cosa ho per le mani nel senso che lo conosco proprio.
  8. E per scalzare cosa usi? FIno ad ora ho usato la lametta della braun fatta apposta per scalzare (per intenderci ha una specie di orecchio rialzato in fondo alla lama verso il centro filare) poi ho una scalzatrice a dischi motorizzati agrofer che penso da noi sia il top per questo tipo di lavoro (problema è che vai piano)
  9. Rincalzare col rollacke lo fai come ripiego, in realtà bisogna usare il disco folle per rincalzare allora fai un bel lavoro. Per quello che costa il disco folle è da prendere sempre per me, ti scappa un pò l'erba gli dai una botta col disco a rincalzare e poi viaggi di rollacke finger (cosìmagari salti un giro. Io rincalzo col rollacke ma il disco fa un lavoro molto migliore adesso infatti dovrebbero portarmelo.
  10. Che il taglia erba corre molto di più e lavora meglio il prato, per quello che mi riguarda nei miei piani è quello di continuare a usare la mia scassotta da 175 agricom con i suoi 20 anni di servizio l'ho ricondizionata l'anno scorso e finchè non si apre in due sta a casa. La userei solo per trinciare il sovescio quando vendemmio e dopo potato quindi penso altri 10 anni li fa con comodo, mi piacerebbe una trincia da 1,50 come dio comanda per stare più comodo ma non è una spesa in previsione (sempre e solo terra).
  11. Questa mi piace tra l'altro non ha neanche ingombri laterali fastidiosi
  12. Le infaco me le hanno fatte vedere sono molto belle ma sono anche belli 1700 euro, con quei soldi prendo due vinion e ne avanzo.
  13. Toso tranquillo che i timidoni saltan fuori...................tu a proposito cosa pensi di fare???????????
×
×
  • Create New...