Vai al contenuto

puntoluce

Administrators
  • Numero contenuti

    8511
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Comunità

10 Good

Su puntoluce

  • Rango
    Socio Fondatore

Converted

  • Paese o zona di provenienza
    arezzo

Converted

  • Occupazione
    studniente

Converted

  • Msn
    puntoluce80@hotmail.it

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disattivato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. puntoluce

    Kubota M40 narrow e nuovi M4/M5 N

    Come comfort, se parliamo di frutteto, kubota vince su tutta la linea. Come valore residuo nh è sicuramente migliore
  2. puntoluce

    Rimorchi agricoli

    Esattamente come si vede nel video postato da Luchino
  3. puntoluce

    Rimorchi agricoli

    Togliere le sponde ad un due assi e sostituirle con una vasca usata che forse ho trovato
  4. puntoluce

    Rimorchi agricoli

    Domanda da ignorante se su un pianale da 5,5 mt metto una vasca da 6 mt sono in regola per strada
  5. puntoluce

    Livelle a controllo laser

    da me le grandi aziende hanno i fossi o 30 o a 45 mt a seconda della tessitura. Personalmente se devo fare fossi ogni 100 mt con baulature necessariamente contenute preferirei fare senza, se la pendenza longitudinale è presente.d'altronde se sono a 100 mt vuol dire che operò su terreno ben drenante, al limite metto qualche dreno che è meglio e non mi disturba nelle lavorazioni
  6. puntoluce

    Livelle a controllo laser

    Come detto quella era un modello per medie potenze probabilmente, ma con un peso alto per la categoria. personalmente sarei curioso di provare una mara, visto che alcuni ne parlano bene e costruttivamente si diversifica dalle altre
  7. Su 170-200qt di san giovese su impianti ben messi vado sui 2 km/h la cantina sociale su prodotto selezionato riconosce un 2% in più sul peso
  8. puntoluce

    Claas Axion 900

    Almeno nel mio caso la gran parte delle rotture sono su pezzi esenti da manutenzione. sono molto sfortunato si vede
  9. puntoluce

    Claas Axion 900

    Preferisco un ponte con una corsa minore a uno che in 8000 ore richiede la sostituzione di 5 semiassi, 4 crociere, cuffie, perni, accumulatori e molto altro ancora. Saremo a 15000 euro di pezzi solo sul ponte. la cabina che ritengo migliore è la jd, ma va benissimo anche quella del claas, l'importante è avere un minimo di certezza che una volta messo in moto la mattina si arrivi alla sera senza noie, cosa che con il mio 8520 non succede molto spesso. purtroppo sono sfortunato, un caso isolato
  10. Nell'8090 ci sono dei dispositivi a monte delle tavole che provvedono a diraspare i grappoli staccati ed ha due ulteriori ventole alte, l'8050 con reset green invece fa fare tutto il lavoro alle tavole. Il prodotto viene convogliato sopra queste e subito i chicchi passano nelle vasche, il resto ( grappoli, tralci, corpi estranei) arriva sul bordo dove viene preso tra una vite senza fine ed un nastro in gomma. Questi provvedono a sgrappolare i chicchi dai raspi ed a portare tutto il resto in fondo alle tavole da dove vengono espulsi. il reset green può essere montato anche su macchine sprovviste, noi l'abbiamo cambiata perché avevano una macchina delle prove e sulla nostra dovevamo cambiare i nastri (4000€) e farci altri lavoretti. Reset green e calamite mi pare eravamo sui 14000 euro, così l'abbiamo cambiata. Come produzione se stiamo sotto i 130 qt a ettaro non c'è differenza con la vecchia se siamo sui 170 bisogna rallentare perché le tavole non ce la fanno a selezionare tutto e si può perdere qualcosa, ma credo che con qualche modifica si possa molto migliorare.
  11. Arrivo con colpevole ritardo. la scorsa campagna abbiamo deciso di cambiare la pellenc 8050 con una macchina analoga dotata di tavole di selezione (reset green), e kit calamite. il passaggio è stato necessario per la richiesta delle cantine di avere prodotto pulito da corpi estranei, soprattutto chiodi, ferro, cemento e tutto ciò che possa causare rotture in cantina. Ecco il passaggio di consegne Come detto la macchina è uguale tranne che per le tavole di selezione ed i nastri elevatori migliorati. Dopo ingenti travasi di bile ed una quantità sesquipedale di bestemmie, siamo riusciti ad avere prestazioni soddisfacenti in quasi tutte le condizioni. il prodotto che fa è pulito ed integro la produttività non ne risente in maniera apprezzabile a meno di produzioni molto elevate. Ecco un pessimo video dove si vede il funzionamento [video=youtube;kxi-8fSgBBs]
  12. puntoluce

    Livelle a controllo laser

    Qui è con la montefiori qui con la rossetto Qui si vede la barra traino modificata, visto che non reggeva
  13. puntoluce

    Livelle a controllo laser

    Quest'anno ho avuto modo di usare una montefiori da sei metri per diversi giorni ed in diverse condizioni. Macchina da oltre 50 quintali con ricevitore e centralina next level. Ad un primo sguardo colpisce la bellezza della macchina, molto ben fatta, ma se si inizia a guardare il particolare si hanno spiacevoli sorprese: quasi tutti i pistoni sono fissati su perni con delle semplici coppiglie e spesso nemmeno della grandezza giusta. Se in alcuni posti è solo un problema estetico, come nel caso dei pistoni che inclinato la lama, in altri si hanno ben più gravi effetti, come nei due perni che fissano il tiro al telaio. Qui essendo libero di scorrere e senza niente che lo tiene fermo nella sede, il perno trancia spesso le coppiglie ed ovalizza le sedi aumentando di conseguenza il problema con l'andare del tempo. Anche nel pistone che muove il carrello essendo i perni troppo lunghi e nemmeno spessorati si hanno scorrimento e rotazioni non volute nelle sedi. I rubinetti deviatori sono di scarsa qualità visto che tutti e due perdono olio già dopo un centinaio di ore di utilizzo e le slitte delle ruote se non vengono tenute pulite dalla terra hanno difficoltà a scorrere in fase di chiusura. Passiamo ora all'unico confronto che posso fare, quello con la rossetto da 5 mt che posseggo, confronto non proprio corretto visto che ci sono quasi 20 quintali di differenza di peso a vantaggio della montefiori. il gancio traino a doppio snodo della montefiori permette più movimenti di quello a sfera della rossetto, inoltre avendo l'ingrassatore sul perno di aggancio si evita che si blocchi è si toglie sempre bene. In fase di aggancio invece la sfera è molto più pratica. le bandelle laterali sono fisse nella montefiori e questo ne limita l'utilizzo con la lama inclinata in avanti perché inclinando toccano a terra limitando la penetrazione col rischio di piegarle. Questo è limitante in condizioni di terreno molto duro, dove la inclini per farla entrare di più e con l'umido dove la inclini per farla staccare meglio in fase di scarico. il tilt migliore è montefiori perché ha una corsa maggiore ed un sistema di blocco a vite più efficiente, cosa che unita a peso e larghezza maggiori fanno la differenza in fase di finitura degli angoli e dei fossi. montefiori ha le bronzine nel perno del tandem delle ruote, rossetto invece ha due cuscinetti a rulli conici; migliore montefiori perché i cuscinetti lavorando praticamente sempre nella stessa posizione a lungo andare rovinano le piste. In condizioni di secco, forse dovuto al maggior peso, montefiori entra meglio, rotola meglio la terra in fase di carico. Come sforzo di traino non ho trovado grosse differenze, con 6 mt carico meno e vado più piano con 5 carico di più e porto un km orario in più. infine passiamo alla nota dolente: la finitura. per quello che ho visto montefiori è decisamente peggiore di rossetto in tutte le condizioni. Sul secco e duro anche a velocità modeste saltella ed oscilla lasciando buche che poi è un problema togliere specie se si opera in appezzamenti stretti dove è difficile incrociare le passate. Inoltre la risposta al laser è troppo brusca e ampia, anche lavorando a banda stretta i movimenti sono troppo ampi per fare una finitura ad una velocità decente. La situazione peggiora molto su terreno più umido o credevole, lì i difetti di amplificano decisamente rendendo il lavoro delle volte frustrante. la chiusura delle lame è laboriosa in entrambi i casi, non ci sono grosse differenze di tempo. Per chiudere un accenno su fontana. Ho avuto modo di vedere una macchina che ha avuto una rottura gravissima di timone e telaio, usata sotto una macchina da 100 qt sopra 200 cv. Era un modello sui 30 qt di peso, considerando che la rossetto è sui 32 ed ha iniziato ad avere cedimenti dopo 3000 ore e sotto 400 cavalli forse per avere una fontana parimenti robusta bisogna andare sui 40 qt. Trovo la fontana sbilanciata come robustezza sui carrello (esagerato) rispetto a collo e lama.
×
×
  • Crea Nuovo...