Jump to content

Ducati TB

Members
  • Content Count

    3230
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

43 Excellent

1 Follower

About Ducati TB

  • Rank
    Utente Tractorum.it
  • Birthday 09/23/1956

Converted

  • Paese o zona di provenienza
    prov.di Parma

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. si , infatti come vedi dalle foto sono 3 balloni , sempre prima quello dietro +/- 400kg +150kg di forca , poi quelli davanti e non si muove , altrimenti occorrerebbe una zavorra post. da 600kg e più a seconda del caricatore.
  2. 100cv senza ponte , ammortizzo sempre chiuso , le velocità riportate lo vedo col binocolo nei terreni che abbiamo , 15/20 km/h improponibili , poi la di DT a cosa vi serve se viaggiate a quelle velocità?
  3. non mi è chiaro il commento : lo tenete attivato (l'ammortizzo) quando vi spostate nei campi , senza però utilizzarlo con il carico? lo disattivate quando lo utilizzate con il carico , balloni / sacconi ecc. che siano? non so a che velocità andate nei terreni , ma nei miei , collina , non è che sei supersonico , per cui non trovo differenze ad averlo inserito , su strada a 40km/h tutta un altra storia , se non lo attivi salti come un capriolo .
  4. mi sembra di capire che l'ammortizzo del caricatore lo tenete sempre inserito , ma sul manuale di istruzione del mio (Stoll) consiglia di attivarlo solo su trasferimenti su strada , perché con carichi pesanti , vedi sollevamento di due balloni 8/10 q , si danneggia l'accumulatore col gas.
  5. allego un intervento su forum di fuori strada , la vettura con cambio automatico Jeep-Renegade Traylhawke 9 merce : "A parte quando parto a freddo o giù di lì, SI.Andai dal Concessionario Jeep perché l'indicatore visivo invece di stare nel centro del grafico stava leggermente oltre e loro mi hanno detto che è normale, che in caso particolari può andare anche oltre (120gradi) e che era OK" chiaro che su un trattore , che lavora tutto il giorno , non è accettabile , ma con questi caldi ,90°/100° , sono abbastanza normali , sul mio trattore fermo prima di partire , dimenticato al sole dalla moglie , avevo rilevato con il termometro digitale 47° sulla carcassa cambio , colore nero .
  6. su istallazioni fisse si , su istallazioni mobili come il trattore ,possono arrivare anche a 100° , non che sia la norma di utilizzo , sui cambi automatici delle vetture , con giunto viscoso , possono andare oltre , senza superare i +/- 120°
  7. mi risulta che gli oli cambio , nei trattori , lavorino correttamente dai 75° ai 90° con carico lavoro impegnativo , con cambi vario +/- 10° in più , 66° con temperatura di 37° come scritto , sul display 40° , mi sembra alquanto bassa , indipendentemente dal marchio del trattore sembra stia lavorando poco impegnato , non so se avete mai provato a misurare la temperatura del blocco cambio ,di un trattore fermo, rivolto al sole , vi accorgerete di temperature importanti , io ho usato il mio nei giorni di caldo intenso , parcheggiato all'ombra con termometro motore a metà della sua scala , come è normalmente , dopo 4 ore la temperatura era scesa di 1/3 , fate le vostre considerazioni.
  8. ho conosciuto questo aratro perché costruita da un mio cugino , l'ho visto lavorare , purtroppo molti anni fa , e funzionava bene , il trattore a cui è applicato è un Same 90cv 5 cilindri , lo tirava perfettamente e non aveva problemi di forze che lo tiravano a Dx o Sx , c'era la versione mono vomere e quella bivomere come in foto , i due coltelli pareggiavano il tiro e preparavano il terreno come se fossero coltri normali , riusciva anche ad arare in collina e seguire i tratti non rettilinei , un difetto che aveva , realizzato artigianalmente , era il peso , e andava sviluppato e studiato per vedere se si poteva evolvere , era chiaramente nato in un periodo dove i polivomeri ancora non si vedevano , il trattore più grosso in aratura era la Fiat 120/135C con bivomere , di solito Gherardi normale o reversibile , per cui probabilmente non avrebbe avuto forse molto futuro , ma in terreni tenaci si poteva usare trattori gommati di potenza inferiore ai convenzionali aratri in solco , purtroppo è mancato prematuramente , per malattia , l'ideatore .
  9. i miei amici terzisti che lo hanno istallato sul CASE 110cv , hanno dovuto modificare la posizione delle bielle che fanno basculare la benna/forche , perdendo un po' di gradi di rotazione , perché con due balloni non riusciva ad inclinarli indietro verso il trattore , cosa che un vecchio OMA su un altro trattore +vecchio ,e anche il mio , lo fa tranquillamente.
  10. Fendt ha un caricatore dedicato prodotto da Stoll , NH monta eventualmente di serie Stoll , Mailleaux nulla da dire anche se qualche difetto se lo porta dietro , Sigma4 il migliore Italiano bene , Angeloni lascerei perdere .
  11. Anche Gallignani (oggi anche in livrea Kubota , escono tutte e due dagli stabilimenti di Ravenna ) fa la stella , opportunamente regolata e senza optional.
  12. serie N , il rivenditore mi disse che aveva sui 110 cv , più grossi li provo ma non faccio paragoni , la taglia che utilizzo è quella , in aratura con bivomere da 12q non mi ha dato sensazioni superiori al mio , anche se più leggero , con questo non dico che è balordo , semplicemente non mi ha dato sensazioni particolari , se piacesse così tanto se ne vedrebbero di più , e nella mia zona ne hanno venduti un bel numero .
  13. dalla mia esperienza 1.6 è troppo , io sul mio le tengo da 12 anni 1.2 posteriore e 1.4 anteriore (con caricatore ) , poi aggiungiamo che con i tuoi pneumatici a 1.2 bar a 10km/h danno una portata di +/- 34q a gomma e 27q a 40km/h , sugli anteriori a 1.4 poco meno , per cui mi pare abbiano un margine abbondante di carico da sopportare , non vedo motivo ti tenerle a 1.6 , a mio avviso non ti resta che provare , poi le Mitas ex Continental (vecchia tecnologia ) sono gomme rigide , il caricatore Argnani e Monti non dei più bilanciati , io ho Stoll , ma su strada se non inserisci l'ammortizzo , con cui si va benissimo , salta come un capriolo .
  14. il pannello è identico , se non ricordo male la Gold ha l'infaldatore doppio , il pulsante a sinistra in alto seleziona diametro esterno max e diametro cuore tenero , attiva cuore tenero on--off ed esterno in pressione on/off , la pressione la regoli con un pomello di alluminio zigrinato sul gruppo idraulico (sotto in alto al carter esterno Sx ) , solo i modelli Profi.ed Ondustry hanno la centralina dove si può regolare tre settori diversi con pressioni dedicate per ogni settore , il tasto P seleziona il numero di giri rete per diversi prodotti, in basso a sinistra il conta balloni totali e parziali , Reset quando da un segnale anomalo , di solito si aziona quando si cambia bobina di rete, in lato a destra selezione legatura a spago/rete/mista , in alto a destra modalità manuale o automatica , i due in basso a destra comandano rispettivamente la legatura a spago e rete in modalità manuale , esempio sei a fine campo e non si completato il ballone leghi in manuale , in manuale ho fatto balloni da 60cm di diametro. il trattore lo vedi nei poste due o tre pagine dietro.
×
×
  • Create New...