Jump to content

Tiziano

Members
  • Content Count

    2749
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6

Tiziano last won the day on June 3

Tiziano had the most liked content!

Community Reputation

75 Excellent

1 Follower

About Tiziano

  • Rank
    Utente Tractorum.it
  • Birthday 08/17/1965

Converted

  • Paese o zona di provenienza
    Sermide (MN)

Converted

  • Occupazione
    Agricoltore a tempo pieno e anche di più

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Certo che si può usare, ha una maggiore estensione di fluidità. Comunque, tecnicamente bisognerebbe sempre verificare la specifica dell'olio lubrificante richiesta dal costruttore del motore e verificare se l'olio che si usa la soddisfa. In questo caso, ovviamente si, perchè in quegli anni richiedevano un olio almeno con la "MIL-L 2104B" e GL4 per la trasmissione.
  2. Nel semplice trazione ci stanno 10,4 litri di Ambra 20W40; probabilmente il dt accoglie qualcosa in più, ma l'astina di controllo porta le tacche di riferimento. L'Ambra era un olio universale che andava sia nel motore che trasmissione/idraulica (esclusi quelli con freni a disco a bagno e coppie coniche ipoidi). Un prodotto simile è l'ENI (agip) Multitech, lo puoi mettere anche nel motore del tosaerba/motozappa/trattore/auto/camioncino poichè ha delle specifiche che si adattano a molti usi.
  3. Riguardo la distanza contatti puntine e candela, ti metto questa immagine di un motore agricolo ACME, ma che va bene anche per tutti gli altri, poichè le esigenze sono le stesse. Se non fa scintilla, bisogna anche considerare il condensatore. Per l'alimentazione devi usare il Kerosene da riscaldamento, con una piccola aggiunta di olio motore, a mio avviso è il carburante migliore, io lo uso da decenni nel Lombardini LA 85/85.
  4. Il filtro è del tipo in derivazione, cartuccia da inserire in un corpo, (quello principale è centrifugo nella puleggia anteriore), non deve essere confuso con quello del 1901 cc prima serie, perchè il 312C monta solo il motore seconda serie che dovrebbe avere un filtro più piccolo. Non conosco i riferimenti per i ricambi, però dovrebbe essere lo stesso montato anche sui caminoncini 1100 Tn, 615n1 e sulla Campagnola, tutti con il motore 305D (in agricoltura era marchiato 605D) Dovrebbe essere quello dell'immagine, pero VERIFICA BENE PRIMA. oppure considera questa tabella: http://www.balboautoricambi.com/ricambi-depoca-c-19/filtri-c-19_24/filtri-olio-c-19_24_58/filtro-olio-a-cartuccia-o952-p-208.html
  5. Il fumo nero significa che funziona con miscela molto grassa, sostanzialmente è come se girasse con la leva dello starter chiusa; probabilmente hai problemi col galleggiante. Fà una prova: avvii il motore e poi chiudi il rubinetto della benzina, lo lasci girare e ad un certo punto, quando la benzina comincierà a scarseggiare, il motore dovrebbe funzionare normale e e dopo un po' spegnersi. Se cambiando candela, quantomeno parte, significa che il mancato avvio era da attribuirsi all'altra.
  6. Dunque, qui (nella bassa) 70 mm "alla svelta" con grandine non troppo evidente, vento fortissimo per 3-4 minuti; ho fatto un giro d'ispezione in campagna dopo mezz'ora, sull'antigrandine delle susine c'era ancora qualche accumulo di ghiaccio, le serre hanno tenuto, sul mais si vede qualche foglia tagliuzzata, i meloni pieno campo ci sono le foglie bucherellate, la vite ha qualche acino colpito. Domani alla luce del sole si vedrà meglio; certo poteva andare peggio, bisogna dire così.
  7. Deve essere già stata aperta perchè mancano i piombini sugli esagoni che tengono premuto il coperchio. Comunque non è un lavoro per praticoni, bisogna sapere quello che si fa, inoltre mentre c'è aperto sarebbero da cambiare i gommini degli alberini accelleratore e stop (che in genere sono i primi a cedere). Io mi sono rivolto al pompista.
  8. Dopo che hai provato l'avviamento, hai controllato la candela se è secca o bagnata?, la scintilla è bella nutrita o scarsa?, sai bene che a volte cambia se fatta funzionare all'esterno e dentro la camera di scoppio. Comunque penso che sono cose che già saprai bene, il motore apapre ben tenuto e di sicura sai muoverti bene attorno ad esso. Piuttosto dicevi che anche prima non saliva di giri, ma come si comportava? fumo nero allo scarico o fatica proprio a sostenersi?
  9. Ovviamente presumo tu lo faccia partire a benzina, poichè quel Lombardini dovrebbe essere a petrolio; dovresti anche aver controllato se all'ingresso del carburatore -da parte del tubo carburante- ci sia il filtrino pulito, in origine il tubo era differente e nella parte che calzava sull'ingresso era contenuto un piccolo filtro tipo "stoppino".
  10. Sulle cipolle, che ha una foglia cerosa, è praticamente obbligatorio con i fungicidi, ma più che un collante mi sembra sia un ruttore della tensione superficiale dell'acqua.
  11. Anche gli atomizzatori e barre trattamenti non hanno targa o libretto, ma hanno reso obbligatorio una "revisione" dedicata. Io non sono "sicuro" di niente finchè non c'è scritto nero su bianco. Salvo proroghe, deroghe, posticipazioni, rinvii e procrastinazioni.
  12. Questi sono del 312, ma sembrano identici nella struttura; il tappo "C" sembra proprio al centro del mozzo ruota tendicingolo, peccato la piega del foglio impedisca di vederlo, comunque tu osserva bene che dovrebbe esserci.
  13. Consultando il depliant del 480 dt, carro blu, indica le 7.50-20 anteriori e 12.4/11-28; a richiesta: 8.00-20 e 13.6/12-28
  14. Sgorbati, aprile 1975, informatore agrario aprile 1978
  15. Tiziano

    Fiat 312C

    Devi aver preso una corda o un pezzo di plastica perchè c'è un evidente segno (striscia) nel materiale trinciato; occhio a questi "estranei" perchè potrebbero anche lanciare materiale verso l'operatore, attenzione anche a sassi, pezzi di ferro e altre cose che potrebbero essere nascoste dalla vegetazione. In effetti deve sempre partire a vuoto con motore di poco sopra il minimo e frizione delicata, perchè l'inerzia è molta; devi anche allenarti a fermare il trattore immediatamente in caso di pericolo, potresti tirare entrambe le frizioni di sterzo; anche se si procede con relativa sicurezza è sempre in agguato qualcosa che potrebbe interferire con la trincia.
×
×
  • Create New...