Jump to content

Alberto64

Members
  • Content Count

    2938
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Alberto64 last won the day on May 13

Alberto64 had the most liked content!

Community Reputation

51 Excellent

1 Follower

About Alberto64

  • Rank
    Utente Tractorum.it

Converted

  • Paese o zona di provenienza
    Ivrea (To)

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Socs (stivaletto, penso). Se hai tempo e capisci il francese fai un giro su agriconvivial o su altri siti. Per loro il grano non è la coltura povera bensi nel nord del paese è quella la coltura ricca, con medie di 100 q.li/ha, hanno terreni che vedono poco sole in autunno. Gli agricoltori francesi del centro-nord ai piedi non hanno mai scarponi, hanno sempre gli stivali di gomma... http://agri-convivial.forumactif.com/t34444p50-quel-semoir-peut-mieux-faire-qu-un-amazone-rotec
  2. Quando si ha tempo, ed il meteo aiuta, si può fare tutto al meglio. Quando piove ogni 2 giorni e devi comunque seminare sul bagnato poichè non asciuga e non ci sono alternative, vanno in crisi tutti i sistemi più sofisticati: doppio disco, disco semplice con Rotec, ruotini di profondità, pattini di profondità. mentre i sistemi più semplici permettono di seminare. Io in Francia vedo dei terreni preparati molto grossolanamente e seminati con seminatrici semplici, eppure il grano nasce bene e ne fanno pure tanto (100 q.li/ha). Forse x soia e colza questi sistemi non funzionano tanto bene, però volendo cambiare la seminatrice mi chiedo quanto servano questi sistemi sofisticati, visto che pesano e soprattutto costano un patrimonio.
  3. Quello che dici è vero, aggiungo che in Francia, dove seminano spesso in terreni collosi ed umidi, molti hanno smontato anche il sistema Rotec. Quando è veramente bagnato gli unici sistemi che funzionano sono quelli senza parti in rotazione. Però chiedo questo: il sistema di contollo profondità a slitta (come sulla Gaspardo Nina a disco singolo) come va? Alla fine conviene spendere per una seminatrice a dischi se si semina su arato? Volendo una seminatrice combinata che semini sull'asciutto ma anche sul bagnato, che semini cereali ma anche loietto, colza e soia, qual è il sistema che è più versatile? Io adesso ho una vecchia seminatrice a doppio disco con la quale non posso seminare colza e loietto, lavora bene sull' asciutto ma quando è umido è meglio lasciarla a casa; ma in autunno non sempre è secco.
  4. Scusa ma un elemento a disco con limitatore di profondità non dovrebbe preparare il solco di semina meglio di ogni altro sistema? Un rullo non potrà mai preparare un solco di semina correttamente negli avvallamenti longitudinali.
  5. MF 6255 ha un passo 2,55. Oggi in casa JD per avere quel passo devi prendere un JD 6140M. Mi pare il minimo sindacale per una macchina da 55 - 60 quintali che porta un trivomere od un quadrivomere reversibile; Io porto il trivomer a passo variabile,, a Cigliano un signore col 6255 aveva un quadrivomere reversibile a passo fisso. Ha un sollevatore che alza 70 quintali, sono macchine che come carro e sollevatore sono fatte per gestire carichi gravosi, non so cosa possano fare macchine di quella stazza con passo ancora più corto. Test: fare le prove classiche: in frenatura si deve inserire la doppia trazione ( si accende la spia e deve inchiodare le 4 ruote), provare l'inserimento della doppia trazione e del bloccaggio differenziale tramite tasti, possibilmente mettendo il muso su di un muro in un piazzale non asfaltato vedendo con che ruote spinge slittando. Verificare i freni, la corsa del pedale deve essere non troppo lunga, verificare che lo sterzo sia leggero altrimenti è sintomo di pompa usurata ( non ha una pompa dedicata allo sterzo, usa la pompa principale).
  6. Sono arrivati in un momento in cui il marchio era sottovalutato dopo l'avventura con Landini. Molti abbandonarono il marchio per problemi di assistenza mal gestita di problemi risolvibili sulla serie 3000. Il 6200 è il primo MF in cui l'inversore elettroidraulico è affidabilissimo e non da i problemi che ha dato nella serie 6100. I problemi di cambio di alcune serie 3000 erano gia state risolte con i Dynashift delle serie 3005 e 6100. Idem x l'elettronica, la scheda autotronic di questa serie normalmente non da problemi.
  7. Io ho il 6265, praticamente identico al 6255 ma in più ha l'intercooler. Gran macchina, ottima trazione, il motore 4 cilindri non è di certo un fulmine di guerra, soprattutto su strada e con un bel rimorchio dietro si sente il peso, mentre su campo aperto spinge bene. Ha un bel carro, un sollevatore potente ma lento, ha l'ammortizzatore x il trasporto che stabilizza il mezzo anche con attrezzi pesanti portati; manovrabilità ottima anche sullo stretto. Il climatizzatore è quello che è, bocchette mal posizionate e poco potente.
  8. Qualcuno conosce questo tipo di macchina? Mi pare sia fabbricata in qualche paese dell' est.
  9. Normalmente sarebbe meglio montare dei filtri del gasolio in uscita dalle cisterne, Io ne ho montato uno che ferma anche l'acqua oltre che le impurità a pochi micron.
  10. Un aratro 10 quintali va a caricare sul retrotreno 20 quintali più la spinta del terreno che gira. Difatti alleggerisce l'avantreno dello stesso peso statico, ma durante il fuzionamento il carico aumenta. A parità di peso probabilmente incide la lunghezza dell' aratro, oltre ovviamente alle geometrie di attacco.
  11. Ricordo che la casa madre o il conce gli aveva chiesto di pulire le lamentele x poi venirgli incontro. Certamente può succedere di spegnere il motore sottosforzo, se poi non frena son doloroni.
  12. Slitta col terreno asciutto? Verifica l altezza del terzo punto. Io col trattore più leggero ed aratura a 30 cm slitto poco sul duro, ovvio che sil bagnato slitto. Ho anche un bivomere stessa orecchia ma attacco terzo punto più basso, mi fa slittare di più che col trivomere.
×
×
  • Create New...