Jump to content

mirco guaresi

Members
  • Content Count

    13
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

10 Good

About mirco guaresi

  • Rank
    Utente Tractorum.it
  • Birthday 07/02/1963

Converted

  • Biografia
    p.i. tecnico

Converted

  • Paese o zona di provenienza
    pilastri

Converted

  • Occupazione
    tecnico
  1. Sono contento Fend che la macchina ti sia piaciuta, e complimenti a Rinaldo89 per l'impegno nelle riprese delle sue macchine, anche noi durante la stagione abbiamo fatto qualche ripresa suggestiva, stiamo cominciando a montare i nuovi video da proiettare all'EIMA; per tenere viva l'attenzione abbiamo caricato sul nostro canale Youtube qualche spezzone, per esempio: Super G DS 48" G89/93 DS 40" nelle prossime settimane ne caricheremo altri, per cui se siete interessati iscrivetevi al canale Youtube https://www.youtube.com/user/GuaresiSpA/ P.S. Per chi volesse vedere le macchine in fiera ci trova dal 12 al 16 Novembre al padiglione 29 stand C21.
  2. Salve a tutti gli utenti, volevo sfruttare il forum per ringraziare tutti coloro che hanno fatto visita al nostro stand e che si sono intrattenuti con il nostro personale, in queste occasione una ditta come la nostra ha modo di sfruttare oltre che commercialmente il grande afflusso di persone anche di verificare le impressioni a caldo dei clienti, ascoltare commenti apprezzamenti ma anche le eventuali critiche di chi sulle raccoglitrici passa parecchie ore; personalmente sono molto soddisfatto dell'impatto che la nuova macchina ha avuto; dopo averla vista prendere forma prima dal disegno 3D poi materialmente in officina l'ho seguita in campo dove con i nostri tecnici d'assistenza e il suggerimento dei clienti che hanno potuto guidarla è stata rifinita e migliorata. Brevemente cerco di rispondere all'utente dose, le attuali raccoglitrici di pomodoro sono macchine oramai abbastanza complesse e ogni scelta ha pro e contro che vanno valutati prima di intraprendere una scelta progettuale; in merito alla posizione molto rialzata del nastro trasversale posteriore che "DOSE" ha notato è dovuta alla scelta di aumentare gli spazi per rendere la macchina molto "aperta" e quindi più facile da pulire e con maggiore autonomia prima di sporcarsi, inoltre questa posizione ha reso possibile l'adozione di un nastro privo di palette per l'alimentazione dei nastri in PVC delle cernite elettroniche (anche in presenza di doppia selezionatrice), questo scelta segue la ricerca di una più regolare alimentazione in quanto i nastri a palette alimentano a "sbruffi" e in caso di bagnato le palette si sporcano maggiormente e limitano la capacità di trasporto. Relativamente al layout del posto di guida esistono diverse scuole di pensiero; avere il nastro di scarico esattamente allineato all'operatore ha il vantaggio di ruotarsi meno con il busto e con il corpo, tuttavia ha lo svantaggio di non avere la corretta percezione della sua altezza rispetto al rimorchio, per cui la posizione ideale sarebbe addirittura avanzata rispetto alla posizione dell'autista, purtroppo questo non è possibile in quanto trasferirebbe troppo peso all'assale anteriore e renderebbe problematico realizzare una struttura del telaio resistente nella zona di attacco. Gli autisti che hanno avuto modo di utilizzarla quest'anno non hanno riportato difficoltà relativamente a questo punto. A livello informativo le raccoglitrici di pomodoro della california hanno il braccio di scarico addirittura nella parte posteriore della macchina che ovviamente io ritengo scomodo. Essendo di parte non ritengo opportuno commentare le scelte tecniche delle ditte concorrenti.
  3. Salve a tutti, allego il video della nuova macchina, chi volesse avere maggiori informazioni sarà esposta presso la fiera EIMA. [/url]
  4. Aggiungo una fotografia della macchina in lavoro, in primo piano G89/93 DS 40" sullo sfondo la nuova Super G Una foto anche nella prima versione senza cabina
  5. ciao ti posso dire che presenteremo all' eima 2010 un nuovo modello " guresi super g " macchina raccoglitrice per pomodoro con camera da 1500 mm, dipanatore liscio , bancata a due cernite da 1250 mm, scarico 980 mm, cabina centrale e molte altre cose. Ha lavorato in provincia di ravenna fino a pochi giorni fa. La stiamo preparando per la fiera se ti puo' interessare sei invitato a Pilastri cosi' posso farti vedere la nuova macchina e la produzione gia in corso per il 2011 di nuove raccoglitrici. saluti mirco guaresi
  6. Trapiantatrice Guaresi 2 GT. Il peso della trapiantatrice a 2 file completa d’alimentazione automatica e botti per l'acqua è di 31 q. Al riguardo di quello che Luca Brandolin ha detto devo precisare: Nel 2005 la Guaresi aveva un accordo per diventare rivenditore esclusivo della trapiantatrice Agriplant, abbiamo girato l'Italia per far conoscere la trapiantatrice e Luca in quel periodo aveva acquistato una trapiantatrice Sandei da lui utilizzata per un breve periodo e poi contestata. Noi abbiamo colto l'occasione per far conoscere la Luca la macchina trapiantatrice Agriplant e abbiamo fatto l'intera stagione nella sua azienda lavorando a fianco a fianco. L'accordo nell'autunno è sfumato. Così abbiamo preso la decisione di costruire la nostra trapiantatrice automatica. Ti posso affermare che è diversa nei robot in quanto ha movimenti indipendenti e a velocità programmabile. Ha l'assolcatone su parallelogrammo le piante vengono prese dal disco in gomma sempre nel stesso punto, le piante sono piantate tutte verticali e alla stessa profondità. E' totalmente idraulica con 5 linee indipendenti a controllo proporzionale. Con la tastiera del suo PC si regolano distanze di trapianto. Ha i robot indipendenti e traslabili lateralmente facendo così una macchina molto versatile si va da 35 cm. fino a 160 cm. tra file. Si autoalimenta da sola la persona deve solo guardare. La carreggiata è variabile fino a 220 cm. Il timone è snodato. Molte altre cose tecniche ci sono che non sto a indicare. In ogni caso sono sempre grato di avervi come ospiti in azienda per mostrarvi quello che abbiamo fatto. Al riguardo della produzione di nuovi prodotti è nostra abitudine sperimentare il più possibile su territori molto differenti, in quanto non vogliamo fare errori e non vogliamo mangiarci la nostra faccia in quanto siamo sempre presenti in prima persona. Le nostre macchine hanno trapiantato all' stero con una media di un ettaro in un ora e quindici con un ottimo lavoro svolto. Mi sembra un buon risultato. Saluti Mirco Guaresi
  7. Devo precisare che il sistema sensotronic è stato premiato come novità tecnica eima anni fa , si basa su n° 8 sensori ( celle di carico) poste nei due pettini di raccolta, lavorano sulla prosa, è molto preciso come sistema in quanto viene controllato da un pc con un software dedicato. Il problema è il costo di gestione alto.
×
×
  • Create New...