Jump to content

__LKD__

Members
  • Content Count

    97
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

10 Good

About __LKD__

  • Rank
    Utente Tractorum.it
  • Birthday 12/21/1984

Converted

  • Paese o zona di provenienza
    Maremma Grosseto

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. dici bene agrifaster,infatti la rete che porta il nome della casa madre non è quasi mai,se non addirittura mai,prodotta dalla casa madre ad esempio la rete feraboli è prodotta dalla novatex,di solito il nome del produttore è scritto sulla confezione
  2. a me capitava quando usavo la rete della sivam,adesso uso la rete feraboli e funziona a meraviglia,anche mio zio quando usava la sivam aveva problemi adesso invece usa rete claas già da due stagioni e non si lamenta
  3. Io avevo una carraro c.r.p. 1500 a catenarie doppio legatore a filo e legatore a rete,faceva un discreto lavoro anche se un pò lenta,avevo non pochi problemi di ingolfamenti per colpa del raccoglitore piccolo (1,2 m) ma nel complesso andava bene, è uguale alla mascar ma la mascar ha qualche miglioria Ovviamente è una rotopressa datata e sicuramente avrà fatto un bel pò di lavoro non dare più di 2000€ e controlla che tutti i cuscinetti delle catenarie,del raccoglitore e dei rulli sotto girino bene e controlla anche che la biella dell'infaldatore non sia sbiellata altrimenti tira il prezzo
  4. su fieno di loiessa-trifoglio precamera cuore tenero 110 cm, pressione iniziale 165, pressione finale 195 diametro finale 150 cm vengono rotoli esagerati :AAAAH: su medica cuore tenero sempre 110cm, pressione iniziale 140, pressione finale 175 pressando a 195 con il jd 6610 6 cil. lo sforzo si fa sentire ma riesco a pressare con una buona velocità con il lambo r4evo 110 4 cil. quando arriva a 195 devo scalare tutte e 3 le marcie sottocarico e a voltese l'andana è particolarmente grossa neanche basta
  5. io nel monogirante elimino il telo laterale e in quel modo viene larga,a patto però che ci sia un pò di fieno quest'anno ad esempio ho fatto andane larghe anche 1.8 m,il problema è che fa andane belle e lineari solo se il fieno è stato falciato con una condizionatrice altrimenti il telo diventa indispensabile ecco alcune foto
  6. il bracciolo ha la regolazione tramite due bulloni con maniglietta in plastica poste sotto,allentando questi ultimi si può scorrere il bracciolo in avanti o indietro a seconda della lunghezza del braccio dell'operatore io sul mio lamborghini r4evo me ne sono accorto perchè mi si sono allentati e il bracciolo mi si muoveva
  7. qui da me ho il vincolo ambientale, in pratica qualsiasi modifica deve passare in commissione ambientale e alle belle arti di siena co questi due enti meno ci triboli e meglio è
  8. non dico questo sicuramente si manterrebbero più pulite, il problema è fare la pendenza, sarebbe un bell'investimento oltre ad aver bisogno di permessi tra commissione ambientale e commissione edilizia comunale a questo punto risparmierei molto di più con il grigliato e non ho bisogno di nessun permesso
  9. si infatti sarebbe da scemi:asd: come ho già scritto le feci delle pecore non sono come quelle di suini o bovini ma sono abbastanza solide forse potrebbe funzionare ma ci vorrebbe una pendenza esagerata e gli agnelli verrebbero a contatto lo stesso con le feci degli animali adulti
  10. Mi sono dimenticato di rispondere alla domanda dei farmaci Il problema é che l'agnello di razza sarda viene macellato entro il primo mese di vita e non c'é tempo per la sospensione prima di poterli vendere e anche facendo il trattamento fregandosene della sospensione all'agnello occorre tempo (quindi piú latte) per riprendersi dall'infezione reingrassando per essere commerciabile e a quel punto sarebbe piú remunerativo sopprimerlo alla nascita e mettere il latte che succhia lui in frigo, ovviamente non lo faccio quindi sono in perdita e sono costretto a cercare una soluzione alternativa ai farmaci
×
×
  • Create New...