Jump to content

ghezza361

Members
  • Content Count

    98
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

10 Good

About ghezza361

  • Rank
    Utente Tractorum.it

Converted

  • Paese o zona di provenienza
    Calabria - Catanzaro

Converted

  • Interessi
    Ciclismo e Mietitrebbie

Converted

  • Occupazione
    Impiegato appassionato di mietitrebbie

Converted

  1. Salve amici, mi rivolgo a voi esperti del settore per chiarirmi un po le idee. Vi spiego meglio: ho sempre lavorato con le mietitrebbie, di qualsiasi marca e modello, ma sempre come semplice conduttore. Oggi vorrei iniziare a lavore in proprio o per meglio dire con il "conto terzi". So che c'è bisogno della "Partita Iva" e soprattutto dell'iscrizione alla "Camera di Commercio" ma soprattutto della gestione della contabilità che il lavoro comporta. La mia specifica domanda è......quanto mi verrebbe a costare il tutto per mettere su la mia azianda a conto terzi, ma sopratutto esistono delle agevolazioni tipo "partita iva stagionale" o qualche altra agevolazione?:cheazz: Quanto mi verrebbe a costare un commercialista che dovrebbe gestire un volume d'affarti di circa 10000€ ?:cheazz: Ringrazio fin da subito chiunque volesse rispondere alle mie domande e chiedo scusa se ho scritto qualche castroneria.
  2. Salve Luca, intanto ti ringrazio per avermi risposto, e poi volevo chiederti se potresti illustrarmi in che cosa consiste la modifica su i nuovi controbbattitori perchè a prima vista a me sembrano uguali agli originali... Sicuramente monteranno nuove sbranghe battenti e chissà cos'altro.
  3. Salve a tutti, dopo dieci anni abbondanti di duro lavoro è arrivato il momento di sostituire la griglia completa del battitore della mia "piccola" Fiatagri 3550AL - 1988 (fili in acciaio + supporto in quanto consumato nella zona centrale e quindi anche stringendolo al massimo andrebbe a sbattere sulle sbranghe scanalate giranti del battitore). Parlando con amici che hanno mietitrebbie Jonn Dear mi palesavo la possibilità di montare una griglia modificata di nuova concezione che permetterebbe addirittura l'eliminazione del comparto relativo gruppo "Brillatore - IIª ventilazione" tanto risulta efficace la pulizia effettuata da questa griglia. Volevo sapere se qualcuno ha già sentito parlare di questa modifica oppure se ha già montato tale griglia su una macchina simile alla mia. Sarei grato a chiunque mi fornisse notizie in merito all'efficacia della stessa, il costo, dove è possibile acquistarla...e il suo personale punto di vista sull'argomento.:ave: Ringrazio anticipatamente per l'aiuto. Saluti ghezza.
  4. Da me in calabria quando riesco a fare 300 Ql al giorno con la mia 3550 AL apro la bottiglia di spumante...
  5. Confermo a pieno le tue parole. Io la guido da 21 anni ed è sempre uno spettacolo lavorarci, per non parlare delle pendenze che riesce a superare in tutta sicurezza dove altre macchine non possono nemmeno pensare di arrivare. Che dire oltre....una grandissima macchina anche a distanza di 20-25 anni dalla sua uscita sul mercato.
  6. Praticamente da 7 anni non cambi il filtro della pompa idrostatica!!! Forse è arrivato il momento di cambiarlo e poi vedrai che la spia non si accende più.:cheazz: @baracuda Io ho risolto il problema proprio come ti ha scritto il conte. Monta un radiatore supplementare e vedrai che questo problema da te rappresentato sarà solo un vecchio ricordo. Pensa sulla mia 3550 AL ogni giorno, nel pomeriggio soprattutto, si accendeva la spia della temperatura con la conseguenza di doversi fermare, pulire il radiatore, attaccare il compressore...ecc., invece da quando ho montato il radiatore suppl. non mi sono mai fermato durante tutta la campagna per temperatura alta dell'olio.
  7. Scusami, non ho capito! Non hai mai cambiato il filtro della pompa idrostatica? Di solito prima di iniziare la campagna si cambia sempre! Forse ho capito male io.:cheazz: Ma quello che è montato è originale?
  8. Ciao valtra, ma tu avevi messo il filtro originale sulla pompa idrostatica?
  9. Se strozzava non lo so, ma penso di si! Per quanto riguarda invece "se scaldava" ti posso dire NO di sicuro perchè la spia non si è mai accessa " temperatura elevata impianto idrostatico". Come dimensioni esterne il filtro che avevo messo ad inizio campagna era uguale all'originale, forse internamente i micro fori erano piu piccoli...cosa possibile! Grazie conte per la risposta.
  10. Visto che parliamo di pompe idrostatiche vi voglio raccontare quello che mi è successo nell'ulima campagna: il secondo giorno di lavoro, della mia 3550 AL, ho iniziato a sentire uno strano rumore tipo bulloni che sbattono in un secchio di lamiera e la macchina non aveva potenza nelle salite e a dire il vero neanche in pianura. Fermata subito la macchina ho capito che il problema proveniva dalla pompa idrostatica. Mi sono fatto la croce e già immaginavo di doverla smontare per farla revisionare con tanto di perdita di tempo sul lavoro e anche come spesa da affrontare. Decido di iniziare a togliere il filtro posto sulla stessa e con il cavolo che riuscivamo a svitarlo!!! Abbiamo dovuto usare 2 chiavi "Svita filtro" (contemporaneamente!!!) per riuscure a mollarlo e poi a toglierlo. Logicamente non vi dico come si è deformato il filtro tolto. Vista la difficolta a togliere l'elemento filtrante decido di metterne un'altro nuovo (non originale) e MAGIAAAA....la mietitrebbia andava alla grandissima! Durante tutta la campagna non ho più avuto problemi simili se non che la mattina quando l'olio idrostatico era ancora freddo si accende la spia che mi indica che la pressione del circuito idrostatico era insufficiente ma la macchina andava bene lo stesso e appena riscalda un po la spia si spegneva subito. Premetto che non ho messo un filtro originale della fiatagri ad inizio campagna come non lo mai messo nelle 21 campagna precedenti dove non ho mai avuto problemi del genere(ahh...dimenticavo di dirvi che la pompa non è mai stata revisionata da 21 anni!!!). Qualcuno saprebbe darmi una spiegazione di quello che è successo ad inizio campagna? :cheazz: Filtro difettoso? Eppure l'olio (rosso) è stato messo nuovo di pacca! E poi perchè la mattina si accende la spie di "scarsa pressione olio" e poi si spegne appena riscalda l'olio? Tutti i consigli sono ben accetti.
  11. Allacciandomi al post precedente de "Il Conte" e tornando a parlare di trazione delle mietitrebbie 3300 AL e 3350 AL posso dire, per la mia esperienza, che non esiste tale problema. La 3300, se il terreno regge, sale bene senza problema perchè è una macchina abbastanza leggera e potente. La 3350 è una macchina piu pesante e più larga e sulle salite di "serie A"...solo su quelle di "serie A", a volte ho notato che il motore tendeva a bassarsi di giri fino a spegnersi se non si portava in posizione "nulla" la leva dell'avanzamento idrostatico. Secondo me il motore della 3350 non è abbastanza potente!!! Altro discorso da fare per chi volesse acquistare una di queste trebbie consiste nel verificare lo stato di efficienza della pompa idrostatica e del motore idrostatico posto sopra il cambio. Una pompa idrostatica usurata tende a "pisciare" olio da tutte le parti (scusate il termine...ma solo per farvi capire!!!) con conseguente perdita di potenza. La revisione della pompa costa sui 2.000 € e devi trovare quello che ci sa mettere la mani altrimenti si combinano solo più danni. Almeno da noi in Calabria è cosi! Sicuramente al settentrione ci sono persone molto più capaci ed esperte su queste pompe idrostatiche. Infine, se posso, vorrei consigliare di non usare tanto la trebbia in salita, ma dove è possibile...ripeto "dove possibile", è meglio lavorare lateralmente. E' inteso che 3 giri periferici del terreno bisogna farli per crearsi lo spazio di lavoro.:n2mu:
  12. I 600 ql al giorno di produzione per una 4 scuotipalglia come la mia sono possibili "solamente", e ci tengo a sottolinearlo, in una condizione quasi perfetta di clima, terreno, podotto, niente perdite di tempo per scaricare e di completa assenza di rotture meccaniche e di...palle. Infatti da 2 anni a questa parte nella mia zona non sono riuscito nemmeno lontanamente a raggiungere una produzione simile. E' giusto anche quello che dice il IL CONTE per quanto riguarda la "perdita di granella", una velocità troppo elevata potrebbe portare ad una semina anticipata di prodotto per l'anno successivo. @Alessio: Per prendere una trebbia autolivellante decente, visto che devi trebbiare pochi ettari, io ti consiglio una 3300 AL (15000 €). Se poi ti vuoi "allargare" un po spendendo la stessa cifra una 3350 AL. Se invece vuoi spendere un pochino di più vai su una 3550/60 AL (tra 25000 e 35000).
  13. @jd6810 Con una 3550 AL giornalmente ,se ti va bene che non trovi nessun intoppo e in presenza di un campo di 30 ettari pianeggiante di grano "tutto perfetto" riesci a tirare fuori sui 600/650 ql al giorno (cosa che a me è capitata rarissimamente nella mia zona - Calabria prov. Catanzaro).
  14. Ciao matluc. Ti lamenti per aver chiuso la campagna il 4 di settembre? Pensa un po, noi in Calabria abbiamo chiuso la campagna il 10 di Luglio con una 3550 AL!!! Beato te che hai lavorato fino a l'altro giorno.
  15. Benvenuto anche da parte mia.:n2mu: Saluti by ghezza361O0
×
×
  • Create New...