Jump to content

sonic gp

Members
  • Content Count

    348
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

21 Excellent

About sonic gp

  • Rank
    Utente Tractorum.it

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Quanti ettari e che tipo di terreno hai? Che trattori hai a Disposizione? Per quanto riguarda la fase iniziale (lavorazioni e semina) Fai tutto da solo o chiami un terzista? Facendo tutto da solo potresti valutare una seminatrice rapisarda, Raciti, siderman puoi usarle sia su sodo che su lavorato... non sono precise come quelle a dischi, ma funzionano molto bene lo stesso. Con queste ti serve un mezzo da almeno 90/100 cavalli
  2. Se di mezzo c’è un assicurazione dovrebbero fare tutto loro. Curiosità: intorno a quel terreno, sai quali sono state le medie produttive negli ultimi anni?
  3. Io intendevo che alcuni lo fanno a prescindere, comunque nel periodo intorno alla levata. Cioè quando le radici hanno una buona formazione, ma non è ancora iniziata la fase di fioritura. Non hai specificato da che animali e’ stato pascolato. Mezzo ettaro, un gregge di pecore di 300 capi, fa in fretta a ripulirlo, soprattutto se le piante sono piccole. comunque se sei in buoni rapporti con il proprietario del bestiame, cercate di venirvi incontro, anche perché è un periodo grigio per tutti... Poi se c’è un assicurazione faranno tutto loro....
  4. Premesso che il danno va pagato, a che punto era il grano? Te lo chiedo perché (Come ha già scritto Fabio 89) alcune persone, per evitare danni da allettamento fanno pascolare i loro campi da qualche gregge di pecore, una o due volte. Magari ti ha fatto un favore. Se invece oltre che a bruciare, hanno anche stracciato le piante, allora il danno c’è tutto e va pagato. per il totale, bisognerebbe vedere la resa del resto del terreno e valutare a fine annata. La questione danno morale è giustissima, ma bisogna anche vedere se è stato fatto con l’intenzione o se le bestie sono scappate via
  5. Questa foto è della scorsa annata Erbaio di orzo, avena e loietto. il tutto seminato a spaglio con spandiconcime amazone e coperto con erpice a dischi da 56 il risultato non è il massimo, ma in terreni marginali (a mio modo di vedere le cose) va più che bene. se però i terreni lo permettono, soprattutto in bio, meglio arare e usare una seminatrice, ma sopratutto eseguire le giuste rotazioni colturali
  6. Ho qualche curiosità: che tipo di terreni hai? Che lavorazioni hai eseguito?
  7. Esistono dei sistemi che lo fanno. Se non sbaglio si chiama teleflow e viene prodotto da Michelin. Ecco qua https://m.youtube.com/user/teleflow42/videos Non so se si possono montare di primo equipaggiamento o solo in seguito. Sta di fatto che comunque esistono più o meno da metà anni 90....
  8. Intendi che class e john deere hanno un sistema di gonfiaggio/sgonfiaggio esterno? Sinceramente non gli ho mai visti. la mia è solo una considerazione che lascia comunque il tempo che trova. diciamo che mi fa un po’ strano vedere un tubo messo in quella posizione. Mi sembra troppo esposto e soggetto a rotture
  9. Mah secondo me per loro non è così difficile realizzare un impianto simile, anche perché sul mercato esistono già dei sistemi collaudati, sicuramente i costi non sono bassi, ma se effettivamente quello della foto è un sistema di gonfiaggio, allora i soldi risparmiati all’inizio gli devi spendere per le sistemazioni. forse però è come dice mikyxt, e magari essendo un “muletto”, quello è qualche sistema di acquisizione dati
  10. Ma quant’e’ pessimo quel tubo di regolazione della pressione pneumatici? e’ così difficile mettere un sistema tipo teleflow con passaggi interni?
  11. Magari non sarà la scelta migliore per una semina di precisone, però per fare sovesci, foraggere Da pascolo o per terreni ostici ( presenza di sassi), secondo me avendo qualche “ferro vecchio” in casa, si può realizzare qualcosa di utile
×
×
  • Create New...