Jump to content

giaro87

Members
  • Content Count

    45
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

10 Good

About giaro87

  • Rank
    Utente Tractorum.it
  • Birthday June 11

Converted

  • Paese o zona di provenienza
    Parma

Converted

  • Interessi
    Agricoltura, motori, sci, montagna

Converted

  • Occupazione
    Studente ingegneria

Converted

  • Skype
    giaro87

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Grazie, secondo voi quali attrezzi potrebbero essere più adatti per la minima lavorazione (anche con più passate per controllare eventuali infestanti)? Per ora ho provato con un estirpatore con ancore a balestra e puntale stretto, per seminare loietto è venuto un buon lavoro... Mi piacerebbe provare anche con qualche sovescio visto che a parte i concimi ammessi il letame non si riesce a dare per le eccessive pendenze, troppo rischioso...
  2. Sto per prendere in affitto nuovi terreni, una parte abbastanza pianeggiante che pensavo di dedicare alla medica, il resto sono pendii decisamente ripidi che pensavo di destinare (fin dove può la trebbia) a cereali e leguminose da granella. Pensavo ad una rotazione grano-farro-cece-pisello, potrebbe funzionare? I terreni sono completamente argillosi (sono al limite di calanchi), e viste le pendenze vorrei evitare le arature per non rischiare ruscellamenti e frane. Con più passate di estirpatore appena il terreno lo concede si potrebbe avere un buon contenimento delle infestanti?
  3. Ciao a tutti, quoto quanto detto da Carlo. Io ho cominciato qualche anno fa con una prova e confronto rispetto ai "moderni". Io sono in collina con terreni non super produttivi. Rispetto a una coltura tradizionale con una concimazione, si ha una produzione del 30-40% inferiore. Il prezzo invece varia dai 30€ (passando attraverso il commerciante, che si accolla trasporti e magazzino temporaneo, con prezzo garantito già al momento della semina) ai 45€ direttamente ai mulini che trattano il prodotto. Siamo oltre il doppio rispetto alle varietà moderne. Il gioco per il momento vale in quanto sia il commerciante da cui mi rifornisco, sia i mulini cercando solo piccoli produttori con poca superficie che curino bene il prodotto. Come è stato per il farro negli anni scorsi, se tutti dovessero mettersi a produrre grani antichi allora il prezzo crollerebbe.
  4. Partendo da dietro sono 540, 540 eco (750), 1000 giri
  5. Concordo, con la rotopressa non c'è nessun tipo di problema a raccogliere le andane, anzi...per l'eventuale umidità residua, mai avuto problemi, facendo i lavori nel modo giusto, non penso si possano avere difficoltà...io il fieno lo vendo e non ho mai ricevuto lamentele dalle stalle... Inoltre, parlando sempre di ranghinatore ad un gruppo singolo, lo reputo migliore per la collina rispetto ad un mono-girante, molto meno sbalzo posteriore e quando arrivi in cima a una salitella al 35-40% e devi sollevare il tutto, una sensazione di stabilità superiore non fa così male...
  6. Concordo con agrofarm, quando si fanno le andane bisogna stare attenti a non rivoltarle troppo altrimenti il fieno si intreccia troppo...per quanto riguarda l'umidità all'interno, non ho mai avuto problemi, ma sicuramente dipende anche dalle tempistiche di lavorazione...facendo le cose al momento giusto non ci sono problemi...
  7. Possiedo un Repossi ad un singolo gruppo con 5 aspi e devo dire che mi trovo molto bene...buona formatura dell'andana senza che ci vengano lanciati in mezzo terra o sassi...nella mia zona se ne vedono molti (soprattutto doppi) e non ho sentito parlare di problemi gravi...
  8. [video=youtube_share;HUNAyal1V-E] ecco la mia "bestia" in azione...a confronto con quelle viste in precedenza fa abbastanza ridere...ma per la mole di lavoro che deve fare fa la sua figura, ci metterò il triplo del tempo ma il lavoro è sicuramente meglio di quello fatto dal contoterzista...
  9. Ho trebbiato la scorsa settimana il grano tenero varietà Bramante, in poco meno di 3 ha ho raccolto 188q (ps 85, umidità 11,6%), con una media di circa 63q/ha, decisamente buono per le nostre zone, considerando anche la scarsa concimazione effettuata...speriamo bene con i prezzi...
  10. Concordo che le macchine a catene facciano pesi inferiori rispetto a quelle a cinghie, su fieno la mia Santini (tipo Wolagri) 150x120 ha una media di 3,8-3,9q al momento della vendita (i balloni di secondo taglio arriveranno a circa 4,5q). Credo che il trattamento del prodotto dipenda molto dalle scelte dell'operatore, condizioni di raccolta in primis...vorrei vedere cosa resta delle foglie di medica ad imballare a metà pomeriggio con una macchina ad infaldatore rotativo!!
  11. Per il momento i prezzi da noi vanno da 7,5 € a 9,5 € al quintale...per il momento io aspetto a vendere, se le produzioni sono inferiori allo scorso anno il prezzo dovrebbe salire un pò quando la richiesta sarà più elevata...
  12. Noi lavoriamo così: 1° taglio (inizi di maggio): falciatura con BCS405 (no condizionatore), nei due giorni successivi voltatura, il giorno dopo ranghinatura ed eventuale imballatura, altrimenti si aspetta un giorno in più. 2° e 3° taglio: il giorno dopo lo sfalcio, passata di voltafieno a metà mattina, il giorno seguente andanatura al mattino presto o alla sera; il giorno ancora successivo imballatura, sempre prima mattina o dopo cena. Gli orari variano a seconda dell'appezzamento, quelli vicini al torrente (mi trovo in val baganza, a circa 350 metri di quota) non possono essere raccolti al mattino presto (prima delle 9) o in serata dopo le 10 a causa della troppa umidità portata dall'acqua. Negli appezzamenti sulle colline (esposte verso est) invece ammucchio e presso sempre dopo cena. In fase di raccolta generalmente pressiamo a 170-180 bar il primo taglio e a max 150 in quelli successivi. I balloni poi li lasciamo asciugare in campo anche una settimana, in modo che quando vanno sotto il capannone non nascano muffe all'interno... Secondo voi posso modificare qualcosa nel metodo di lavoro? Considerando sempre che lo faccio come hobby e che difficilmente passiamo i 200 balloni all'anno...
  13. Solidarietà alle persone che hanno avuto danni alle proprie abitazioni e alle famiglie delle vittime...
  14. Quindi anche con velocità ridotte (5-10 Km/h) riescono a fare un buon lavoro? Dalle mie parti li ho visti lavorare solo in pianura, mentre in collina vanno di più i giroranghinatori e i ranghinatori ad aspi (singoli doppi e tripli) come il mio...
×
×
  • Create New...