Jump to content

Noce&Ciliegio

Members
  • Content Count

    34
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Noce&Ciliegio

  1. Noce&Ciliegio

    Batterie

    Buongiorno, volevo chiedere una indicazione in merito alle Batterie per il trattore. Ho una SAME 35 ITALIA che uso in montagna (quindi anche con partenze con basse Temperature ecc). Originariamente erano montate due batterie da 6 V (credo derivassero da quelle per i camion che erano a moduli) non avevo però indicazione sugli Amperh. Ora è installata una con 45 Ah. Essendo ora di cambiarla e avendo dato qualche problema volevo prenderla con qualche Ah in più per evitare problemi alle partenze. Non ho problemi di spazio per l'aggancio al supporto. Volevo conferma che gli Ah superiori garantiranno solo una maggiore durata della batteria stessa e partenze al freddo con più spunto sul motorino di avviamento e CHE NON C’E' PERICOLO DI PPOSSIBILI DANNI ALL’IMPIANTO ELETTRICO E AL MOTORINO STESSO. Grazie di tutto (come sempre). Saluti a tutti. Claudio
  2. Buongiorno, volevo chiedere qualche lume in merito alla riproduzione da Talea della Vigna : - periodo corretto? - il ramo dele essere legnoso del secondo anno o più? (o meno?) - "misure" raccomandate (lunghezza 30 cme 10 cm interrata come al solito? o di più?) - uso di ormone radicante in polvere tipo "germon"; - è una pratica corretta? (nel senso che poi nn richiede innesto) - tipo del letto della dimora? (terra piena, sabbia umida o che?) - metat a dimora definitiva? (inizio primavera?) e quanto altro saprete consigliarmi (anche schede PDF in siti eccetera) ....:-) Grazie a tutti
  3. Oo...grazie Prince...ultima domanda...quanto costa una pianta?
  4. avrei qualche domanda da aggiungere anche io per matluc: ...quanto costano i bulbi? ... e come si moltiplicano nel ciclo annuale? La selezione "grandi e piccoli", che effetto ha poi nella ri-messa a dimora? Avresti una foto di dettaglio della disposizione bifilare e spiazzo per capire meglio? Grazie mille per la consueta disponibilità dei partecipanti al Forum .
  5. ...Ok Angelillo...sono d'accordo. Io intendevo dire che durante l'utilizzo non fa un "movimento continuo" (diciamo che sono si parla azionamenti / ora ma non non in ciclo continuo avanti/indietro), perchè altrimenti sarebbe stato un problema anche per il gruppo "generatore elettrico" (che non è dimensionato per quello e alzandosi la sua temperatura...). Comunque ero poco speranzoso ma ...come si dice "almeno ci ho provato!" ;-) Grazie mille a tutti per la super-costruttiva disponibilità al confronto!
  6. Ciao a tutti. Fino ad oggi i movimenti con carichi elevati sono stati affidati alla idraulica. Per ridurre i costi degli impianti industriiali più semplici esistono ormai martinetti completamente elettromeccanici di notevole forza (viti a circolazione di sfere, viti senza finec ecc ecc). Qualcuno conosce qualche applicazione su mezzi agricoli? In particolare, visto che il sollevatore di un mezzo viene utilizzato con un frequenza piuttosto bassa ( e quindi il generatore non risentirebbe di un assorbimento così limitato), avevo pensato di installare su due vecchi trattori un sistema di questo tipo per evitare di reallizare il costoso e complicato impianto idraulico... ma vorrei sapere se esistono martinetti elettromeccanici robusti e adatti all'utilizzo in questo campo... o se è una idea irrealizzabile. Grazie a tutti
  7. ....ma che senso "economico" ah?...non sarebbe piuttosto corretto incentivare un taglio selettivo verde per ridurre i graoppoli e aumentarne la qualità? Stiamo imparando ad esportalo ovunque...perchè spendere soldi per buttare la produzione di un vigneto...quanto si potrebbe ridurre la produzione di più vigneti aumentandone la qualità complessiva del prodotto finale? ( al di là del costo del doppio passaggio)...
  8. ...meglio non lamentarsi delle "non risposte"....è più educato chi non da risposte perchè non sicuro di chi fa danni spacciando per vere cose "sentite dire!" Il consiglio è che se arrivere a porre un confine....(seguendo il saggio consiglio di Junker)...piantate anche due alberi o una bella base di cemento sotto i palletti....quattro metri metri quadri in meno da arare ma piena pace in futuro per i vostri discendenti! (e niente più spese) :-)
  9. ...ma ...non si capisce...la su afunzione è "paratia di protezione"...o come elemento elastico?
  10. ...domanda (se merito i fischi per stupidità e ingnoranza della domanda non lesinate)...è mai stata applicato un esperimento a "palmetta" per ottenere in filari?...o si applica solo a drupacce e pomacee? Il prezzo al quintale (in media)...quanto è? Varietà Guscio "duro e tenero"...influiscono poi sull'utilizo?..per esempio ...una è più indicata per torroni ecc (nord)... e altri per latte e pasta di mandorla? (sud) (anche per avere un indirizzo sul mercato possibile in zona)...
  11. Caro Filippo B...OBI-ONE-KENOBI dei trattori...chiedo scusa per l'errore da PIRLA!!! Mi ero fissato con il raccondo del ricambista... e nelal testa testa avevo il motore dell'altro trattore (cingolato). Sono stato in montagna e ...come dicevi tu TRATTASI di bicilindrico a "V"! La pompa è della FISPA di TORINO (modello 4030-03 o 4036-03)...non si legge bene. Per ora l'ho smontata e messa in prova di perdita con due tubelli che danno un po' di battente di nafta... La pompa originale SAME dice che non è più disponibile e la FISPA non riesco a contattarla...viene in mente qualche modello SAME con motore simile/identico? PS: la machinetta digitale era defunta...se servono foto provvedo settimana prossima.
  12. :cheazz: Ciao, volevi dei chiarimenti da voi esperti... Volevo capire bene l'influenza della pompa di alimenrtazione sulle eventuali prestazioni. Nel senso che mi ero fatto l'idea (farlocca) che la pompa (che sui vecchi trattori era quella a menbrana azionata dalla camma giusto?), avesse solo la funzione di portare il gasolio nel ciurcuito e nelle nella camere degli iniettori, e che la pressione di iniezione e la quantità immessa dipendesse poi solo dalle caratetristiche degli iniettori, posizione dell'asta acc ecc. Potete gentilemnte chiarirmi come invece funzioano veramente le cose?...grazie! .
  13. Ciao a tutti, siccome i disegni a volte sono più esplicativi delle parole (vedi esempio di Peppone)...segnalo queste pagine che ritengo tra le più esplicative: L'Informatore Agricolo - L'Informateur Agricole COME PROCEDERE ALL'ABBATTIMENTO http://www.stihl.de/safety_manuals/it/motorsaege_italienisch.pdf (STIHL se non è considerata pubblicità ma è ben spiegato) http://www.comune.alessandria.it/flex/cm/pages/.../D.../BLOB%3AID%3D110 Per i principianti come il sottoscritto potrebbero essere utili..mentre per i più esperti magari spunto per qualche critica o suggerimento. Ciao a tutti e grazie veramente per le idee e disponibilità.
  14. Scusa se approfitto...ma già che ci sono...come si sceglie una pompa elettrica equivalente? in base alla potenza del morore...cioè devo prenderne una per un 35 CV, addattargli un supporto e basta?...o ci sono altri parametri da valutre? (pressioni, portata...) Grazie.
  15. Ok Grazie mille...provvedo appena vado su in montagna. Domanda: visto che hai la memoria storica...ti risulta che l'architettura del motore fosse uguale a qualche altro modello precdente o anteriore?...differente magari solo per cilindrata ..potenza telaio ...ecc.
  16. ...beh in effetti i motori a gas non lo diluiscono e sporcano con incombusti...quindi al di là di qualche punto di viscosità perso...l'idea...non è proprio male (ammettendo l'equivalenza grado SAE) ...
  17. ...ah! Perfetto ...pensavo esistessero mastici o resine bicompondenti che fossero all'altezza. Non aevo pensato alla possbilità della pompa elettrica e in effeti svincola il problema del'interfaccia meccanica. Proverò prima a reperire della gomma telata per amor della "autenticità". Sai per caso dirmi un tipo di gomma (Fuorosilicone, fluoorcarbon...o anche nome commerciale) che sia adatta allo scopo? ... Grazie mille
  18. Buongiorno, chiedo aiuto a qualche sperto storico. Possiedo un SAME 35 Italia, 4 Ruote Motrici e senza sollevatore iduarlico. Ha due cilindri in linea. So che ne esiste anche una versione (forse precedente) a due ruote motrici e (CREDO) con i cilindri a "V". Siccome il costruttore della pompa gasolio (FISPA - Torino...o qualche cosa del genere) e la SAME non forniscono questo ricambio, mi hanno detto di cercarla per il SAME ATLANTA che era equivalente. Il "dito" meccanico che attua la menbrana è però più corto e non arriva quindi alla camma. Qualcuno sa ragguagliarmi sulla storia dei due motori nella versione con cilindri a "V" e in linea? Soprattutto se si sa dell'equivalenza nell'architettura del motore in linea ad altri modelli SAME di quel periodo ...così da poter cercare le parti di ricambio con più fortuna? Grazie a tutti.
  19. Buongiorno, qualcuno potrebbe aiutarmi sui codici RAL dell'arancio e del blu dei trattori Lamborghini 3402 C (TCL) (vedi il mio VATAR) SAME Italia 35 Grazie a tutti ...in 'sto sito ci si sente come a casa di amici! :-)
  20. Salve a tutti, io cerco i manuali manutenzione (e magari officina) del SAME 35 Italia (4 ruote motrici), e di un cingolato Lamborghini 3402C (o CTL). Di questo ho solo la vecchia Brochure tecnica...chi la vollesse batta un colpo. Grazie mille.
  21. Ciao a tutti, sul mio SAME ITALIA 35 ho avuto un problema di perdita dalla pompetta nafta. C'è un acrepettina minuscola sulla menmbrana. E' una pompa FISPA. Fortunatamente ne ho trovata una vecchia di ricambio...però la SAME ha comunicato che non è un ricambio più disponibile (naturalemnte visti gli anni). Quindi vorrei risprinare la menbrana di quella guasta per averla di scorta. Qualcuno ne ha mai riparata una? Per esempio con qualche mastice adatto...o con altro sistema? Grazie.
  22. Ciao a tutti. Ecco il Depliant del LAmborghini 3402 C. Io ho il 3402 CTL. Chi ne possedesse uno o avesse un manuale di manutenzione... ...per favore mi scriva. Grazie a tutti. Ciao
  23. ...confermo...probabile che fosse arancione e parte sotto blu
×
×
  • Create New...