Jump to content

CultivarSé

Members
  • Content Count

    7457
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    5

CultivarSé last won the day on April 19

CultivarSé had the most liked content!

Community Reputation

72 Excellent

About CultivarSé

  • Rank
    Utente Tractorum.it

Converted

  • Paese o zona di provenienza
    Piemonte/Lombardia

Converted

  • Interessi
    Pochi, maledetti, verdi ma molto buoni. senza grilli o artropodi per la testa.

Converted

  • Occupazione
    Non disprezzero l'agricoltura perchè anch'Essa è creata dall'Altissimo e mi adeguo... faccio massa.

Recent Profile Visitors

22982 profile views
  1. Non sono teorie e non che il vertimec risolva ma ti assicuro che limitsndo molto i carbammati qua non si vedono piú i ragnetti rossi se non sporadiche fiammate su vite. Il.mancozeb spinge le piante e spinge le popolazipni di acari tetranichidi. Cosí facendo in molte zone sono spariti, ci vuole molta accortezza e in Emilia si isano tantissimo i modelli ma hanno indubbi limiti, in molte zone che gestisce il mio capo i sindaci stessi proibiscono il mancozeb giá da anni come principio precauzionale, altri con lotta guodata integrata avanzata preferiscono carbammati semplici oppure optano per uso del mancozeb limitato alternato al rame o comunque alternato usato con vegetazione sviluppata e vecchia.. comunque non sono teorie sono fatti accertati se poi si usa subito e presto anche perché é magari giá in casa o costa poco sono altri ragionamenti. La sperimentazione tende a ridurre e a limitarne l'uso preferendo altro che giá c'é. I sistemici o i mesosistemici non sono miracolosi e di certo nelle prime fasi i copertura si dimostrano meglio perché la pianta non é ancora in grado di traslocare e avere una buona sistemia e tende a diluire molti prodotto data la forte crescita. Vedi tu se basta o amplimamo la discussione. Se si hanno piante vegorose ogni piccolezza non fa altro che spingerle di mio cerco di limitare l'esuberanza anche nella difesa.... pianta esuberante é pianta debole. Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
  2. No ha le zie che abitano nel Ferrarese origine ravennate, resta parente coi Ferruzzi.[emoji23][emoji23][emoji1787][emoji1787] Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
  3. Qua manco hanno finito col mais, iniziano i primi rusi ma la vedo lunga per la soia. Seminare adesso soia é veramente presto giá settimana prossima le cose cambiano. Io non riuscirei ad arare perché il loietto ha lasciato una terra secca perché ha consumato umiditá, c9nfido nelle pioggie moderate. Dopo il 1 maggio vediamo se si riesce a far qualcosa. Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
  4. Pioverebbe sabbia e acqua calda con lo Scirocco devastantw ma alla fine i mm sono da quantificare. Tra 10gg si inizia ad andare in dramma perché siamo nel pieno di fieni e trattamenti. Tutto 7n meteo da pacco regalo. Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
  5. Euthipa tutti o carbammati e lo zolfo funzionano se sono nuove infezioni e non roba vecchia, il fatto di scegliere alcuni cwrbammati é perché giustamente sono più leggeri, spingono meno alla crescita di germogli e acari la trofobioeubiosi. Il mancozeb spinge di brutto. C'è anche chi sceglie i prodotti per il colore che lasciano sulle foglie, chi ha problemi di yripidi della vite o forte presenza di cicaline evita prodotti gialli che creano depositi gialli sulle foglie, gialli o blu. Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
  6. Il fatto di avere l'escoriosi dipende se viene dal legno o é un'infezione da euthipa lata, se é visibile adesso é perché é vecchia. Poi mi chiedo escoriosi e erinosi? Erinosi sono gli eriofidi. Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
  7. I modelli non sempre tengono conto delllo sviluppo delleoospore ossia di come il fungo si sveglia oggi... non negli anni scorsi. Se non fa piú di 50mm/ ora di pioggia la copertura ben fatta dura, é il gerrmoglio che cresce ma cresce al migliorare del meteo. I modelli non sono calibrati per i microclimi italiani e poi si basano sullo storico é un aiuto. Meglio il methiram o il propineb che il mancozeb, c'é una politica anti carbammati in generale per colpire il mancozeb che ha molti difetti indubbi, se si usa bene si evitano certi problemi é anche questione di tempistica. La strategia non si bada poú su prodotti di comodità o preferenza ma di intehrazione dei prodotti e delle tecniche per evitare i problemi che si conoscon9 non ultimo le resistenze di sistemici mono o oligosito, cosa che i copertura multisito danno ben poco specie se alternati e variati. Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
  8. No perché é forte per lo sviluppo che ha, se già si mette lo zolfo va bene. Se mi dai tempo lo spiego, non sono giudizi manichei o di parte. Anche una giusta informazione é un metodo di lotta, viene da anni di ricerca e sperimentazione in zone che ne hanno subite tante. Mancozeb e zolfo funziona solo su un fungo dell'escoriosi ossia Euthipha, uno dei 4 e 5 funghi corresponsabili. Il mancozeb va bene su foglia grande, spinge molto come prodotti di biodegradazione che stimolano molto le piante ci sono altri carbammati di copertura. Il.mancizeb meglio dopo. La copertura va data perché adesso non assorbe bene i sistemici. Fosfiti e fosfonati sono prodotti a se, sono induttori di resistenza se i germogli sono sviluppati vanno bene ma all'inizio, in apertura la pianta non va stressata, i fosfiti inducono uno stress chimico. La copertura dura al variare del meteo e della crescita delle piante, quest'anno non é spinta e se si usassero comunque i sistemici migrerebbero comunque troppo nelle parti alte del germoglio e meno nelle foglie vecchi e recettive. Le coorti di oospore non sono mai omogenee per cui la presenza c'é sempre fino a giugno inoltrato ma cambiano le condizioni meteo-pianta. Chiaro che variwtá precoci in zone più umide e pipvose tendono a svegliarsi prima ma non é detto che si svegli la peronospora, sicuramente oidio é giá vispo e preme fermare l'oidio che é piú combattibile con i prodotti di copertura avendo le ife fuori dalla foglia. Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
  9. Troppo basta meno se dovesse pipvere a breve ma occhio perché si alza molto eticel. Piuttosto funghicida e urea o azoto fogliare. Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
  10. Attenzione allo Scirocco molto forte e sconvolgente. Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
  11. Ghiandaie, gazze o corvi il danno tondo. Nutrie adesso che hanno altri da mangiare strano. Il danno tondo o é da corvidi o da ratti o arvicole. Parlo per esperienza ed é un motivo per cui evito di seminare mais. I corvi solitamente seguono la fila corvi o gazze ma molto pericolose sono le ghiandaie. Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
  12. Bella e storica macchina peccato che é un bifila ma c'é la sorells mito il trifila molto ricercata della serie. Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
  13. In apertura sempre copertura poi verso.la fioritura allora é motivatonun sistemico. L'andamento è molto da copertura poi vediamo verso.le fasi critiche. Mancozeb adesso no alri cugini sí finché sono ancora permessi. Io mi trovo bene col polisolfuro perché controlla tutto poi avanzando si cambia e siamo al primo o secondo trattamento, ancora all'iniizio ce ne vuole. Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
  14. Come l'anno scorso, due botte di polisolfuro di calcio e poi si vedrá. Dove é andato olii e zolfo solo 1 trattamento. Poi solo copertura. Verso giugno sicuramente qualche sistemico ma vediamo l'andazzo che è in ritardo in crescita e potenza dei germogli. Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
  15. Atenzione che è una bomba, se è ingozzato meglio di no il.bromoxinil picchia e se non é piovuto bene le infestanti non sono recettive. Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
×
×
  • Create New...