Jump to content

mori93

Members
  • Content Count

    468
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

20 Excellent

About mori93

  • Rank
    Utente Tractorum.it
  • Birthday 03/01/1993

Converted

  • Paese o zona di provenienza
    Campofilone (FM)

Converted

  • Occupazione
    studente

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. mori93

    Coronavirus

    Mi dispiace molto Luca, so cosa vuol dire avere un caro che sta male e non poter far nulla. Il mio discorso percentuali era volto a spiegare che possiamo "salvare" molte persone solamente fermandoci e chiudendoci in casa, per molti sembrerà assurdo ma posso assicurarvi che non è la fine. Attualmente mi trovo a 600 km da casa e non posso farci ritorno, anche se la legge consente il ritorno al proprio domicilio ho scelto di non farlo. Spero solo che molte altre persone facciamo la mia stessa scelta.
  2. mori93

    Coronavirus

    Ricordo che la popolazione italiana è di 60 milioni, passare dal 3, al 8 o al 10... sono molte persone. Un mese di stop per abbassare di 3-4 punti mi sembra il minimo necessario.
  3. mori93

    Coronavirus

    Pensa tu che attualmente lavoro in una multinazionale nella zona rossa/arancione in Veneto dove i sindacati hanno fatto una guerra efferata alla direzione per rendere l'utilizzo della mascherina facoltativo , fornita dall'azienda oltretutto, e dopo 5 giorni è uscita fuori la presenza di un contagiato. Ora fanno una sommossa per chiudere lo stabilimento... ipocrisia a palate.
  4. L'idea di avere un prodotto su una linea di montaggio che possa avere una "variabilità" importante come il motore è da pazzi. Un trattore che può montare due motori vuol dire avere due trattori. Questo perchè le flangiature, i cablaggi elettrici, i linguaggi di comunicazione delle centraline, le condotte idrauliche sono completamente diverse. Inoltre nella linea di montaggio vuol dire trattare il doppio dei componenti con maschere di montaggio ed istruzioni diverse, ovviamente questo comporta elevate probabilità di errore nell'assemblaggio. Per ultima cosa, tutto il discorso precedentemente fatto si traduce in aumento dei costi (e poi i trattori costano troppo) non dimenticando che Cummins rispetto ad FPT viaggia con prezzi più alti del 15% come minimo.
  5. L'atos dovrebbe essere più grande, il fratello diretto è l'Elios Comunque ottima cosa aver portato fuori il Dpf, al mio amico sull'elios con la rigenerazione aveva cotto l'impianto elettrico e mandava in tilt il quadro strumenti, che fa da centralina, problema risolto facendolo diventare open pipe... Altra cosa che non mi piace è il serbatoio gasolio un po piccolo, mi sembra che tenga a malapena 60 litri , e se sfrutti 90-100 cv ti dura poco
  6. hai modo di mettere qualche foto della posizione del dpf ed a cofano aperto?
  7. Per curiosità, vado un pò OT, che motopompe? se parli di frizione immagino siano roba triplex o duplex a pistoni...
  8. Sempre sul piede di guerra in questo forum. Mi trovo a favore dell'implementazione di nuove tecnologie per migliorare le prestazioni di un mezzo. Il mio "quello che non c'è non può rompersi" era in risposta alle dichiarazioni che elettrificare una macchina ne toglie le rotture riguardanti l'idraulica, in questo modo si cambia solo tecnologia ma le probabilità di rottura rimangono le stesse. A mio parere si sta percorrendo la strada più sensata per questo tipo di trasmissioni cvt che trovano il punto debole nel gruppo idrostatico , che se va tutto bene e sommando i rendimenti arriviamo ad un 70% di efficienza. Per cui ben venga l elettrico ma non sperate di ottenere impianti più semplici degli attuali. Gli impianti elettrici vanno comunque raffreddati ed una componente idraulica rimarrà inevitabilmente per utilizzare le attrezzature odierne a patto che non vogliate trasformare anche quelle, in futuro magari
  9. Il fratello dell'Elios di Claas ed il 5G di John deere, anche loro avranno il ponte sospeso in futuro? carina la posizione dei filtri olio alta pressione
  10. Io so che l'unica cosa che non può rompersi è quella che non c'è
  11. pensavo alzasse tranquillamente di più, con il 55-65 un mio amico porta a spasso una calderoni tsc 175 con impianto interfilare che fa 750 kg, ovvio davanti è ben zavorrato per la stabilità ma di forza riesce a tirar su anche una piantatrice da 1000 kg...
  12. La mia era un'invettiva contro chi dice che i trattori al giorno d'oggi costano troppo ,ovviamente quelli con un certo contenuto tecnologico. Non si pensa a tutto quello che c'è dietro. Basta guardare il video per capire quanto sia complicato costruire un trattore. Tutto questo ha un costo per i produttori che ovviamente cercano di soddisfare le richieste del mercato ed il mercato chiede tecnologia.
  13. per chi dice " i trattori oggi costano troppo " potete comunque lavorare con La Piccola.
  14. Il controllo qualità ha già la sua bella incidenza nel costo del pezzo finito se la si svolge come descritto da mikyxt, applicarla ad ogni singolo componente sarebbe estremamente costoso ed ovviamente non ripagato... Ovvio che magari qualcuno si permette questo lusso ma di sicuro non nel settore metalmeccanico "classico" Un mio amico tornitore si è attrezzato per effettuare controlli qualità sui prodotti che gli commissionano con stanza e strumenti in ambiente controllato a 20 gradi costanti. L'altro giorno mi parlava che doveva produrre un lotto di un centinaio di supporti (di forma molto semplice) tramite fresatura e tornitura e poi verificare che tutte le dimensioni fossero in tolleranza , questo per ogni singolo supporto. Praticamente è venuto fuori che la lavorazione veniva a costare 5 euro/pezzo e per il controllo 4,50 euro/pezzo ... scusate l'off topic
×
×
  • Create New...