Jump to content

pachito

Members
  • Content Count

    229
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

28 Excellent

About pachito

  • Rank
    Utente Tractorum.it
  • Birthday 01/19/1961

Converted

  • Paese o zona di provenienza
    marche centro

Converted

  • Occupazione
    agricoltore

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Salve a tutti, ho un problema su una feraboli 165/35 a rete, 1- la rete non avvolge sempre tutto il rotolo, ovvero sul lato sx manca circa 15-20 cm 2-impostando la centralina a pgr 2.5 - o 3.5 - o 4.5 in realta' mi fa' sempre solo 1 giro di rete effettivo e impiega circa 7/8 secondi..........
  2. ma hai dato anche a questo lo stesso diserbo? quello sopra sembra bloccato con basamento giallastro....
  3. In questo periodo sino a giugno di infestanti ce ne sono tantissime,dare il glipho e preemergenza nelle ns terre argillose/limose.medio argillose tampona ...ma per pochi giorni...pero' e' importante per poter far nascere bene la coltura, quindi il consiglio per calle 89 sarebbe quello di : 1-se hai infestanti gia' importanti,seminare e dare dietro appena terminato di seminare una buone dose di glipho se hai molte infestanti, (a costo di seminarli in ritardo) 2-se hai poche infestanti e allo stadio di 2-4 foglie,potresti dare una passata superficiale con un preparatore semina -seminare e fra circa 1 mese dai un buon post emergenza ma ti sconsiglio vivamente ogni sorta di minchiata con erpice a dischi-rotante prima della semina
  4. Ho trattato per le nottue, a meta' marzo,ora le foglie sono meno bucherellate ma a tratti e' rimasta piu' bassa di circa la meta' rispetto all'altra, terreno molto argilloso non produttivo !! per cereali/leguminose,(campo trattato molto male nel passato dal precedente affittuario,...) ho dato nel 2018 in presemina 400 kg ha stallatico e 18/46 lungo la fila... ora vorrei intervenire dove la medica e' rimasta piu' bassa con nitrato /nitrato di calcio... avete esperienze?..grazie
  5. Io solitamente verso il 20-30 aprile...(il fungicida dicono che dura 30 giorn)i...anni passati usato custodia/orius p e mi son trovato a trebbiatura molto bene, diciamo quasi in spigatura...
  6. (In questo periodo Mercato volatile,facciamo attenzione)!!!... I mercati vengono comandati dalle borse mondiali,e concordo pienamente i vs ragionamenti, occorerebbero nel "caso Italia" qualcosa di utile a tutti noi italiani: meno importazioni e molto piu' controllate nella qualita'/nocivita' -uno stato che adotti una politica molto diversa!!, dall'attuale - ovvero es:prima si usi il prodotto nazionale con relativo prezzo minimo iniziale garantito di borsa concordato con categorie interessate( Magari agevolando con un ritorno di eu xy i pastifici-molini etcc)-....esempio grano duro costi di produzione medioes: eu 23 + utile agricoltre ricarico minimoxy..es.min.10 eu q,le.. x cui .tot.eu 33- a seguire fascia ager..e cosi' via seguendo mercati mondiali,ma mai andando sotto la minima fascia!! Solo con meno dipendenza estera potremmo avere piu' certezza di quello che mangiamo,/creare i ns prezzi/salvare i ns interessi e quelli nazionali - (in questa fase molto critica non facciamoci illusioni...che magari i prezzi salgano in gup/up,riguarda solo il breve periodo,occore agire energicamente sul sistema per il medio/lungo periodo) riepilogando: uno stato che adotti una politica molto diversa!!, dall'attuale / agire energicamente sul sistema / meno importazioni e molto piu' controllate - / prima si usi il prodotto nazionale / prezzo minimo iniziale di borsa garantito / + utile agricoltre ricarico minimo in due parole e purtroppo sara' il volere o meno del ns sistema politico /sindacale.
  7. Ciao Nicky,siccome anche noi si ha grossi problemi di piccioni...potresti per cortesia dirmi chi li produce/e/o chi li commercializza? grazie mille
  8. Ciao Fabio non so nelle tue zone,ma da me a 15 km dal mare e an-negli anni abbiamo fatto svariate prove sulla concimazione...per ora in totale cerco di non superare le 110/120 unita' azoto, qualche campo gli anni scorsi dove ce ne era andato 130-145 unita'..ai primi di maggio gia' andava giu'..e alla pesa ce ne era meno...
  9. Dalla settimana appena conclusa,purtroppo indicatori internazionali di (weath durum) grano duro si sono posizionati in posizione laterale , speriamo che in gennaio riescano a muoversi almeno nel mantenimento prezzi attuali.........!! io ho venduto ieri circa il 70% del totale rif.alla prima linea di prezzo fino....a eu 24.50 + iva 4%.
  10. orzo questa settimana ps 62-64, se si vuole vendere sino a giovedi prox dal mio commerciante di fiducia eu 15.35/15.40 q,le piu' iva 4 ( circa 300/400 q,li) gia' ammassato suo magazzino, venduto 300 q,li fine settembre eu 15 + iva
  11. Riguardo a Barilla c'e' da aggiungere che dicono una mezza verita'......infatti i ns amici si son ben guardati fuori dall'italia ..(a tutte le riunioni sino a agosto 2019 ci hanno detto che non potevano fare a meno di una buona parte di grano canada/argentina) ora si va be' crollo vendite....ma non avevano visto sulle trimestrali precedenti? parlo di aprile 2019 e luglio 2019 ? A mio parere lo scaturire di dazi usa su alcune commodity .... Argentina/brasile.... verso poi cina/ europa -gli ha fatto ben pensare di restare ben appoggiati qui da noi.....e guarda caso proprio a meta' settembre gli indicatori di corn e weath a livello mondiale si mettono in modo deciso in buy -e poi inizio ottobre in strong buy ! Aggiungo riguardo i contratti sul duro: Siamo completamente fuori strada......Noi agricoltori ci facciamo maneggiare come vogliono filiere /sindacati/alcuni magazzini di ritiro !!, "la mia riflessione con fatti vissuti/osservati a lungo fra riunioni/conferenze/fatti accaduti ai miei colleghi/quello che dicono alcuni magazzini di ritiro....mi fa' capire che la ns categoria e' volta a prendere solo una piccola porzione dell'utile reale !! Tutto funziona alla luce del sole...le filiere vogliono grano con tot proteine-qualita' si accordano con magazzini di stoccaggio e sindacati e ci offrono contratti da 26- 28 euro etcc.../quando sul mercato libero esempio vale euro 22.....-l'inganno per l'agricoltore avviene in due fasi 1- alla firma dei contratti ove ci sono una serie di clausole....e 2- alla consegna del cereale dove per la buona meta' dei casi il cereale non risponde a quanto ci ha fatto firmare.... (quindi corre dei rischi da inizio produzione sino alla vendita,imponendoci di spendere per determinate sementi/trattamenti etcc..) (si possono ben prendere sopra di noi alcune volte quei 3-5 euro q,le !) (ma pero' poi alla filiera arriva comunque quasi tutta la quantita' richiesta all'inizio del contratto, al max da quello che abbiamo ascoltato negli anni... talune e rare volte circa il -3-10 % in meno ) e quella buona meta' che a noi non risponde ai requisiti dove e' andata a finire? le cose sono sempre due- 1) lo stoccatore prende dal suo magazzino cereale con tali requisiti e lo invia alla filiera-? 2) lo stoccatore mischia il ns cereale senza requisiti, con altro di ottimi requisiti? e il gioco e' fatto. mentre filiere/sindacati/industrie sementiere/magazzini si accordano congiuntamente sulla percentuale in danaro a loro favore, senza incorrere in nessun rischio di mancata produzione etcc....prendendosi sopra i ns cereali/leguminose % x y etcc = euro......? ecco perche' alcuni di noi ritenuti "fessi" non stanno al gioco dei contratti......................e vendono sul mercato libero!
×
×
  • Create New...