Jump to content

stefano57

Members
  • Content Count

    33
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

28 Excellent

About stefano57

  • Rank
    Utente Tractorum.it

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Da poco più di un anno sono un pensionato. Ora mio suocero è invecchiato e non ce la fa più a portare avanti l'azienda agricola ( vigneto DOC di 2,3 ha con reddito lordo annuo di circa 15.000 euro). Il lavoro lo conosco, l'dea era quella di prendere i campi in affitto ed aprire la pta IVA, pur non essendo ne CD ne IAP. Lo posso fare? E in tal caso devo aprire anche una posizione INPS/INAIL e quanto dovrei eventualmente versare? Faccio infine presente che il mio reddito di pensione è ben superiore al reddito reale o tabellare derivante dal fondo.
  2. L'idrolisi alcalina, ovvero i tempi di emivita dei p.a., influenzati dal ph della soluzione, credo che sia più teorica che reale. Chiaramente si riferisce al tempo in cui si degrada il p.a. in soluzione acquosa. Ma una volta che la soluzione è stata irrorata, la parte acquosa in poco tempo evapora, eventualmente rimangono sulla foglia soli i sali contenuti nell'acqua. Il p.a. depositato sulla foglia verrà eventualmente influenzato dal ph della foglia stessa e dalle rugiade notturne o dalle piogge
  3. Finalmente qualcosa di interessante da discutere e da approfondire. Il sottodosaggio dei prodotti fitosanitari prevede o prevedeva, ma rimane una certa dose di incertezza in merito come si legge dall'articolo, sanzioni da 35.000 a 100.000 euro. Della serie cambio mestiere e mi do all'edilizia acrobatica. Ascoltare i cattivi maestri.....😪 Condivido pienamente invece quanto sotto riportato "L’efficacia della protezione è legata alla quantità di deposito sulla superficie fogliare, quindi il dosaggio deve essere in relazione ad essa. I dosaggi in etichetta si basano grosso modo su un
  4. Trattamenti fogliari con magnesio, zinco e boro in che momenti li date e con quali dosaggi?
  5. Premesso che la chimica per me è un mistero. Mi spieghi perchè proprio il cloro, presente nell'acqua potabile, crea problemi al folpet? Nella molecola vi sono altri elementi (azoto, carbonio, zolfo) che corrispondono a sostanze che si aggiungono nei trattamenti. Perchè questi non creano problemi?
  6. Che efficacia reale ha l'acido borico su tignole e cicaline? E in che dosi va dato e in che periodo per avere anche un certo effetto insetticida
  7. Acido borico puro al 99% e non al 11% come quello che normalmente trovi in commercio lo trovi facilmente su internet a 5 - 6 euro/kg il solfato di zinco è un pò più difficile Io, il prossimo anno, vorrei acquistare questo in quanto ha un buon rapporto qualità/prezzo. In altri siti confezione da 25 kg lo trovi anche a meno Composizione: Zinco (Zn) solubile in acqua 35% Formulazione a base di Zinco solfato monoidrato ad elevata purezza. Garantisce una completa e veloce solubilità ed assimilazione del prodotto. DOSAGGI APPLICAZIONE FOGLIARE TUTTE LE COLTU
  8. Il file è pieno di spunti interessanti, ad esempio a pag. 71 è indicato come l'apporto fogliare di zinco e boro influisca sull'allungamento e sul peso del grappolo
  9. "..non trovo nulla che metta una proporzione di 25:1"
  10. Ecco questa sproporzione non l'ho mai capita. Capisco che nel terreno vi siano per ettaro, nella di fascia fertile, tonnellate principi attivi poco disponibili ma rapporti di 25 ad 1 mi sembrano giochetti dei matematici.
  11. Tanto per non fare pubblicità che prodotti usi e a che dosi. Puoi inoltre spiegare meglio l'effetto del magnesio, io lo utilizzo sotto forma di solfato (Epso Top)
  12. Non ci capisco più niente, ricevo informazioni contrastanti fra loro. In commercio vi sono parecchi prodotti a base di solfato di potassio ad uso fogliare. Ad esempio Haifa sop bio che non sembra avere per niente un ph acido, così come esistono tantissimi prodotti a base di calcio cloruro tipo YaraVita Stopit
  13. Ok io avevo capito che selezionavi i tralci, per la produzione del prossimo anno, che si diramavano da legno vecchio di più di due anni. Faccio pure io così sulla pergola doppia potando (parzialmente) solo da un lato i
  14. OK l'urea è ormai chiaro che viene assorbita dalle foglie e tende trascinare all'interno anche altre sostanze (effetto carrier), ma non ho ancora ben capito se altre sostanze vengano assorbite a livello fogliare ed eventualmente in che misura. Parlo ad esempio del solfato di potassio, solfato di magnesio, solfato di zinco, cloruro di calcio, acido borico. Per favore chiarisci questo punto.
×
×
  • Create New...