Vai al contenuto

Zeuzera

Members
  • Numero contenuti

    65
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Comunità

10 Good

Su Zeuzera

  • Rango
    Utente Tractorum.it

Converted

  • Paese o zona di provenienza
    Lazio

Converted

  • Interessi
    Tanti

Converted

  • Occupazione
    Agrologo

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disattivato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Ciao Cultivar, E' un Cima portato da 6 hl , monta la testata bassa a manine 5+5, che uso come 4+4 vista l'altezza ridotta degli alberi , tenendo chiuso l'erogatore piu' alto su ciascun lato. Ora ho settato il foro base di mandata n°12, a 1,5 atm , e così regolato ci faccio un ettaro a botte , quindi 600lt/ha con 3 kg di disperss. ( dose normale 500 gr/hl) e questo credo sia corretto Il problema è l'interfila ampia del melograno ( 6mt pianta/pianta ), che poi sono un buon 1,5 /1,8 mt reali di distanza tra pianta e erogatori su ciascun lato considerando ingombro macchina e baula. A questa distanza non vorrei poi dare il rame per meta' all'erba dell'interfila, trattando ambo i lati insieme! (ad occhio osservando la nuvola mi sembra di avere questa impressione , ) Ho a disposizione anche terminali a tromboncino con diametro piu' piccolo rispetto agli standard , che possono variare l'ampiezza della "rosata" e quindi anche un po' la "portata " della stessa a parita' di pressione ma non piu' di tanto ...come sai, il Cima non ha ugelli singoli. Non riesco a valutare se la copertura è efficace o devo necessariamente fare un lato per volta per passar vicino, ..sarebbe un raddoppio del lavoro!:cheazz: Che mi consigli ?!.Grazie.
  2. Zeuzera

    Melograno

    Ho avuto un po' di botrite sul primo raccolto del nuovo campo di akko quest,anno. Vista l'incidenza relativamente contenuta pensavo a trattamenti preventivi , piuttosto che all'unico prodotto specifico costoso autorizzato (3logy), pensavo al bicarbonato di potassio, ma non c'e' esperienza riportata on line se non su vite , non vorrei far danno con dosi e basso volume , ho un Cima e uso normalmente 500 lt/ha . Qualcuno puo'darmi consigli su dosi max, frequenza , tempistica e fase fenologica degli interventi. Sempre se possa trattarsi di una strategia di contenimento valida. Cultivar..se ci sei batti un colpo !!
  3. Ciao, Sono al primo utilizzo della Disperss con Un Cima da 600 lt che ho preso da poco, usato, e non ho esperienza di rameici con il Basso volume. Non vorrei far danni !!. ho gia' trattato utilizzando altri prodotti i quasi 3 ha con 2 botti e 1/2 quindi c.a 500 lt /ha . devo dare la disperss post raccolto ed abbondanti acquazzoni su un impianto giovane di melograno. Devo raddoppiare le dosi suggerite di 500/600 gr/hl.per il volume normale, quindi andare a c.a 1 /1,2 kg/hl 6/7 kg/a botte come per i fitofarmaci, ??.. Sereno che non brucio niente ?.. anche se ormai le foglie sono a cadere ??. Grazie Saluti.
  4. Zeuzera

    Melograno

    Grazie Cultivar, Troppo buono !! Ascolta,vorrei sperimentare i nematodi, ma non ho idea sul loro reperimento ,chi li commercializza, modalità di applicazione e costi,..puoi illuminarmi ?? Di chimico ero fermo al triflumuron bandito...so' che gli spagnoli vanno di deltametrina... ma sul melograno in Italia niente... si va' ancora giusto in deroga annuale,: anzi come i aficida abbiamo l'EPIK per quest'anno ...ma per la zeuzera ci hanno bocciato il CORAGEN , visto che nonostante si vada per i 2000 ha, resta ancora una coltura ornamentale per il legislatore :muro:....
  5. Zeuzera

    Melograno

    Quella è la mia omonima, ovvero la Zeuzera Pyrina, un lepidottero ( farfalla) ,meglio conosciuto come RODILEGNO GIALLO , principale causa di danno ai giovani impianti di melograno nel lazio. Nonostante i confusori sessuali che riducono drasticamente il numero di larve che poi si annidano nelle piante scavando gallerie . , bisogna comunque "ripassare a mano " con il ferretto come per i maccheroni, per eliminare quelle frutto degli accoppiamenti residui, che iniziano a fare il proprio dannosissimo lavoro. E' una bella caccia , le scovi solo grazie ai residui di legno digerito alla base , perche' molto spesso il foro è pressoche' invisibile perche' lo stesso legno espulso lo richiude, ,e va' cercato premendo con uno stecco a punta su ogni punto sospetto. un bel passatempo.
  6. Zeuzera

    Melograno

    " Lotta continua " con la mia amica ..nonostante i confusori !! [ATTACH]33247[/ATTACH]
  7. Zeuzera

    Melograno

    @nhsard Se spediscono all'estero non son sicuro.. ma tanto per chiarire che non scrivo " minchiate"..ti allego qualcosa di tangibile. [ATTACH]32979[/ATTACH][ATTACH]32980[/ATTACH]
  8. Zeuzera

    Melograno

    @nhsard Ok, Ormai da diversi post ribadiamo ciascuno le stesse rispettive opinioni. Il bello è che diciamo ormai quasi le stesse cose, solo che tu ti sei "amminchiato" a vederla "piu' nera della mezzanotte" come si dice al sud,.. in blocco pero' e senza distinzione alcuna , manco fosse Bambu' Paulonia..o qualcosa di ancora piu' esotico, peggio che piantare zafferano nel deserto. E sta Tranquillo per i vivaisti ..stanno gia' cambiando cavallo...adesso vanno di moda mango e avocado in serra. Hai ragione, solo Il tempo potra' confermare se potremo darti o nò la patente di "Cassandra" della melagrana:asd:, Dai , vorra' dire che aggiorneremo questo thread , ogni anno se non verra' cancellato. Io leggerò sempre con piacere i tuoi commenti amabilmente apocalittici, consentimi pero',... sempre..con una mano sul Mouse e l'altra .. " altrove", visto che ho qualche pianta a dimora in piu' dell'amico di Superbilly, .. Nel mio piccolo potro' sempre riportare qualche dato .. sicuramente parziale ...ma reale. Es. Il mio primo conferimento ottobre scorso ,liquidato 1,30/Kg, e se vuoi posso girarti la contabile in PVT. prima di arrivare a 30 cts dovrei avere ancora qualche anno di autonomia,.. no ?! Saluti Zeuzera
  9. Zeuzera

    Melograno

    @nhsard Ciao, abbiamo gia' avuto modo diverse volte di discuterne e, ripeto sono assolutamente d'accordo sulle tue sacrosante considerazioni , ma come ribadito piu' volte non riesco ad essere tanto pessimista . Di sicuro non è piu'coltura per il piccolo produttore non consorziato, e concordo sul fatto che i vivaisti fanno quello che hanno sempre fatto...il loro mestiere !... anzi ,...ora che il quadro italiano è saturato.. spingono ormai in maniera spudorata, proponendo come mi è capitato di sentire pochi giorni fa', per i famosi impianti "chiavi in mano" anche tendoni intensivi con piante + o - brevettate, , a sesto 2x5, pur di ammollarne 1000 ad ha . con buona pace dei piccoli imprenditori che poi possono ritrovarsi con piante appestate l'un l'altra , come nell' articolo che hai postato. I grossi impianti anche se non in piena produzione, sono gia' presenti nelle principali GDO in forze, C'è l'Agricor di Gallo con la "Gran Rossa" , Lo Stesso De Lisi " frutti Rossi" , che ha avuto pero' qualche problema con il suo "biologico" che biogico non è risultato ...c'e Pomgrana , Kore', Apofruit /Terremerse, Pomel,,..ed altri minori Il prezzo si calmierera', lo sta gia' facendo , ma da qua' a precipitare ne passa,... a mio modesto parere il prodotto italiano continuera' ad avere il suo mercato dignitoso ,posso dirti che le melagrane tunisine, belle è di prima..anche le precoci , arrivano oggi in Italia anche a 90 ct come le turche, ma , il prezzo rispetto alle nostre, nelle principali piazze di contrattazione nazionali è ancora ben differenziato . E ,per grazia di Dio, l'indicazione di origine è obbligatoria. Potranno incidere sensibilmente piu' che sui prezzi del fresco di prima , su quelli della seconda per l' horeca nazionale ( es. circuito delle spremute fresche nei bar) e del trasformato. il problema al momento è rappresentato da i soliti, pochi per fortuna, soggetti che le propongono , spacciandole per italiane , finche' non li pizzicano , come successo per l'olio , e li' vai di penale. e comunque.. la solita domanda ..mi puoi spiegare perche' a precipitare dovrebbe essere proprio e solo la melagrana.... con prezzi da grossista cocomeraro rapinatore '?...... e..Kiwi ,pesche , susine , pere , e quant'altro..immuni?...dall'estero non ne arriva? .. o si tirera' via tutto anche per loro , tra poco :cheazz: Ti invito poi a considerare che per i frutti " salutistici"... l'attenzione ( e la tipologia) dell' acquirente , sull' origine...è diversa , e' il differenziale origine+qualità... ci sara' sempre ... e la maggior parte lo compra perche " fa' bene"...sempre se non appestato in produzione. Per il resto siamo in sintonia... per questo entrambi abbiamo sconsigliato l'amico segugio che chiedeva lumi ..basta favole.. la spesa di impianto è alta ed il rientro ..per chi entra adesso ...lontano negli anni.... per il singolo indipendente poi...una scelta ormai assolutamente anti economica. Saluti Zeuzera.
  10. Zeuzera

    Melograno

    Assolutamente d'accordo in via generale, non è piu' tempo di credere alle favole sul melograno da rendita facile , ma , come al solito,..evitiamo di generalizzare sui risultati negativi ottenuti. Il tizio dell' articolo in questione . si "è dimenticato" ..di scrivere che oltre ad una sicuramente non molto attenta valutazione iniziale e conduzione successiva, ..coltiva in "Biologico". e per di piu' a sesto d'impianto stretto ..questo si evince solo visitando il suo sito in coda all' articolo. Ed in biologico , se non conduci l'impianto con la dovuta tecnica ed attenzione, i risultati sono quelli da lui ottenuti. Un altro che ha creduto alla favola della coltura semplice , e non ha provato " , almeno un paio di piante per varieta' sul "suo" terreno prima di metterne a dimora centinaia " solo perche erano "brevettate" ..come la Mollar 100 o la stessa wonderful One, E ci credo che ha quel "bollettino di guerra" , come ho scritto commentando quell' 'articolo. Quindi da qui' a far passare i suoi risultati come quelli generali per la coltura in questione ..ne passa. Saluti Zeuzera
  11. Zeuzera

    Melograno

    In linea di principio oggi , Te lo sconsiglio , lo scenario italiano è ormai saturo e l'investimento importante. Leggi tutte le discussioni precedenti e troverai tanto su cui riflettere. Tanto per farti capire , solo vicino a te ci sono due " piccoli impianti " ! quello di De Lisi a Castellaneta ( 240 ha) , e quello di Natalino Gallo a Corigliano ( 60 ha) . Cairo è stato il pioniere , raggiungendo una giusta fama, e per questo ti vende le sue piante uno sproposito , ma tanti altri ormai coltivano in modo altrettanto valido , e non fidarti di chi ti dice che è una coltura "facile" , perche' non è vero! Se proprio vuoi entrarci , condizione indispensabile e' un conferimento sicuro " nero su bianco , non a parole " per x anni,..ma ricorda che il prezzo futuro restera' un incognita. . C'e' la Pomgrana di Cairo , o la Pomel di Bellussi , per farti 2 nomi. Sempre se hai gia' un azienda e vuoi diversificare , se parti da 0 e devi mettere in piedi tutto , ..lascia perdere!
  12. Zeuzera

    Melograno

    [ATTACH]32557[/ATTACH] Nonostante la stagione, qualche frutto dovremmo riuscire a raccoglierlo anche quest'anno !
  13. Zeuzera

    Melograno

    Utilizzo la fertirrigazione : Urea con un po' di nitrato.
  14. Zeuzera

    Melograno

    Ciao, ..tranquillo non provochi nessun "aborto":cheazz:.....Semplicemente l'imidacloprid è un sistemico , la pianta lo assorbe e diviene " tossica" non solo per gli afidi , ma anche per gli impollinatori , api, bombi etc, quindi NON va usato in fioritura. Per 3 piante da consumo domestico io sinceramente eviterei , e procederei invece cosi' : il lavaggio con il marsiglia puo' andar bene , ma da solo per alte infestazioni in genere è insufficiente , meglio accompagnarlo con uno o piu' trattamenti di piretro, che trovi anche in piccole ed economiche confezioni (es. Copyr). Cosi' sei anche in pieno regime biologico.! Ciao,.. niente di speciale ..in linea di massima: solo Azoto da tarda primavera a meta luglio , poi scali l'azoto e dai Potassio a incrementare nella fase finale, altra roba solo se si evidenziano carenze. Non si tratta di sola concimazione !
  15. Zeuzera

    Melograno

    Fortunatamente, praticamente nessun danno riscontrato all' impianto , i miei melograni hanno retto , mentre il vicino ha registrato danni sul vitigno impiantato da poco .
×
×
  • Crea Nuovo...