Jump to content

mareziano

Members
  • Content Count

    656
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

33 Excellent

About mareziano

  • Rank
    Utente Tractorum.it

Converted

  • Biografia
    mi piace molto il lavoro manuale di restauro

Converted

  • Paese o zona di provenienza
    maremma

Converted

  • Interessi
    colleziono e restauro trattori e vespe

Converted

  • Occupazione
    ing. meccanico

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Oggi sono andato a prenderlo e portato a casa, visto che era di un vicino, sono rimasto davvero ammirato dalla robustezza della macchina, ha una carcassa con degli spessori di lamiere che non mi aspettavo, veramente una bella macchina, cuscinetti e equilibratura a posto, domani lo controllo per bene, ma penso che prima di usarlo gli do una sistemata ad alcune cose , ha il carter laterale un pochino dissaldato, qualche bullone da cambiare credo che gli sostituirò anche le mazze, sperando di non doverlo riequilibrare, poi lo sabbio e lo vernicio, credo che sia un oggetto che merita, ho letto le caratteristiche, riporta che trincia rami di spessore fino a dieci cm , se la cosa è reale come penso, è il massimo. Se la 451 ce la fa bene, per me è meglio, per passare sotto gli ulivi è il migliore, il peso un p'ò mi preoccupa 640 kili non sono pochi. Stasera ho ordinato le calcomanine direttamente alla Berti mi hanno riposto subito, sono stati di una gentilezza direi unica, questo mi fa pensare e conferma che sia un azienda molto seria. Appena posso inserisco le foto.
  2. Ho un 605, un 451 oppure un crono 50 trattori con cui posso entrare nell'uliveto.
  3. Ieri ho avuto una nuova proposta, sempre marca Berti ma è una TFB 160 M anch'essa spostabile idraulicamente, sono andato a vederla e mi sembra molto ma molto più imponente e robusta della Park, condizioni discrete solo da sistemare alcune cosette e una verniciata, ho letto le caratteristiche riporta che pesa 670 kg, trincia arbusti fino a 8 cm sempre lo stesso prezzo, credo che mi orienterò su questa.
  4. I rastrelli ci sono, chiaramente non è una macchina da grossi arbusti, ma è anche vero che frantumando i rami fino a 3- 4.cm. è già un ottimo risultato, anche con l'agrimaster che ho, il risultato è lo stesso, quelli al di sopra di quella misura di solito ci passo prima e li tolgo per la legna. Chiaramente per me il maggiore uso è quello di trinciarci l'erba e piccoli arbusti. Il prezzo non mi sembra eccessivo anche perchè la macchina è ben tenuta, non ho chiesto quanto costa nuova, ma sull'usato con 1000 euro non si compra molto considerando che ha lo spostamento idraulico. Grazie per il consiglio.
  5. Ho spostato la discussione, comunque le caratteristiche tecniche dicono che lavora su arbusti fino a 3 cm io lo adopero in particolare nell'oliveto per l'erba ma anche per la frasca credo che vada bene, poi essendo a mazze dovrebbe lavorare meglio, almeno così dicono. L'altro (Agrimaster) è a coltelli e devo dire che lavora molto bene, solo che essendo molto pesante circa 6 quintali e lungo, per il cingolo (605) non va bene, gli stelloni non godono, allora avrei intenzione di prendere questo che essendo spostabile idraulico credo che per questo tipo di lavoro vada bene. In ottime condizioni prezzo richiesto 1000 euro, non so se può essere una cifra giusta.
  6. Salve a tutti, sto trattando un trinciastocchi Berti mod. Park/P larghezza cm.160 spostamento idraulico, a mazze, con rullo posteriore, attrezzo tenuto molto bene, volendo c'è solo da dargli una verniciata, completo di cardano, non avendo mai avuto questa marca di trincia, vorrei sapere se sono attrezzi validi o no, e più o meno che prezzo può valere, a prima vista sembra molto robusto rispetto ad altri, io ho avuto un Orsi e ora ho un Agrimaster , triciaargini, FLA 160. buone anzi ottime macchine , ma questo mi sembra molto più solido, che ne pensate. Grazie
  7. Salve a tutti, sto trattando un trinciastocchi Berti mod. Park/P larghezza cm.160 spostamento idraulico, a mazze, con rullo posteriore, attrezzo tenuto molto bene, volendo c'è solo da dargli una verniciata, completo di cardano, non avendo mai avuto questa marca di trincia, vorrei sapere se sono attrezzi validi o no, e più o meno che prezzo può valere, a prima vista sembra molto robusto rispetto ad altri, io ho avuto un Orsi e ora ho un Agrimaster , triciaargini, FLA 160. buone anzi ottime macchine , ma questo mi sembra molto più solido, che ne pensate. Grazie
  8. Dall'altra parte del fermo dovresti riuscire a prenderlo con una tenaglia e tirarlo, oppure come hai detto un cacciaspine e lo spingi dentro ce la dovresti fare bene
  9. Il pignone torna indietro tramite la forcella che lavora sul pignone ed è azionata dall'elettromagnete, la molla che dici fa da ammortizzatore quando il pignone va avanti e indietro, toglilo e controlla lo scorrimento della forcella, comunque secondo me il problema è l'elettromagnete da controllare visto che puoi anche aprirlo, magari c'è la molla rotta, oppure lo cambi non credo costi molto.
  10. L'indotto di solito, anzi si tornisce sempre, eliminado lo scalino fatto dalle spazzole, altrimenti le nuove non lavorano bene, considerando che la spazzola vecchia lavorando nella scanalatura si consuma anche ai lati e la scnalatura si restringe, quindi la nuova non aderisce bene sull'indotto e non lavora bene, quindi meglio spinanarlo al tornio poi una leggera passatina di abrasivo fine e il lavoro è fatto a modo.
  11. Non ho guardato, appena posso ci guardo, comunque a mio avviso da quello che ho potuto notare non è cambiato nulla rispetto a quello che usavo prima. Per quanto riguarda il consumo appena possibile lo controllo.
  12. Ho fatto la prima trebbiatura usando solo quel tipo di olio, lavorato circa una mezza giornata a regime importante, nessun problema il trattore va benissimo, non ho riscontrato diversità nello scarico, mi sento di poterlo consigliare tranquillamente.
  13. Il venditore ha detto una cosa inesatta, ma pensandoci bene il segnale rosso di pericolo dovrebbe accendersi quando la presa di forza gira, è qui che si crea il periciolo, mentre invece in questo caso sta spenta a cardano azionato, non è che sia il max, oppure la spia si dovrebbe accendere quando innesti il selettore e rimanere tale, è a quel punto che si deve fare attenzione nell'abbassare la leva della frizione. Non so se mi sono spiegato. Io ho un Crono e il funzionamento è questo.
  14. Se negli asili ci sono persone che si intendono "molto di meccanica" sommato ad una certa saccente presunzione, mi dispiace di non averli frequentati, sarà per la prossima volta..... Comunque con il PRUSSICO e la forgia, si hanno dei risultati molto eccellenti..... Chiudo.
  15. Sappiamo e possiamo parlare di cos'è la cementazione, le composizioni dei metalli, cos'è la tempera, abbiamo diverse macchine a controllo numerico, anche da noi è arrivata la civiltà.....
×
×
  • Create New...