Jump to content

giancarbon

Members
  • Content Count

    24
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by giancarbon

  1. Considerando che il momento in cui una frizione inizia ad impegnare è il momento di massima usura, forse in automatico la sensibilità con cui si innesta e disinnesta potrebbe essere la causa di usura precoce. È plausibile? Quindi il problema potrebbe spostarsi dai materiali alla gestione.
  2. Che tu sappia c'è qualche fiera nel nord Italia dove potrei andare a vedere i prodotti? Non vorrei scegliere un portato (perché mi sembra più comodo da parcheggiare) e poi sbagliare macchina. Alla fine ho appezzamenti da 3 ettari e 1000 litri non basterebbero a finire il campo. Ho bisogno di un confronto diretto con chi li vende e magari toccarli con mano. Altrimenti mi faccio un giretto in zona, così mi rivedo Ferrara....
  3. Sicuramente non costano poco ma per quello che ho potuto vedere valgono. A me ha detto che una 1000 litri potrebbe aggirarsi sui 14k. Ci sto riflettendo. Le ultime piantagioni con cloni misti mi sembrano molto sane. Anche nel 214 in questi 2 anni non ho visto marsonina o afide. Anche tu hai un feedback positivo?
  4. Ciao. Per ora niente. Ho contattato la Tifone ed il venditore mi ha detto che passa a trovarmi. Io comunque sono orientato su un portato. Sicuramente il nuovo ha un prezzo importante perché a parte la botte il resto dell'allestimento è lo stesso è comune a tutte le configurazioni. Mi sa che domani provo a richiamarlo.
  5. Una cosa è certa: la corrente non vuole fare fatica e circola sempre lungo il percorso più facile. Se hai una buona massa collegata in prossimità della saldatura è molto probabile che tu non abbia problemi, perché la corrente circolerà tra l'elettrodo e la massa. Sono le situazioni di massa incerta o distante che potrebbero far preferire la via sbagliata. Ti faccio un esempio di un caso successo. Su un impianto industriale degli operai dovevano saldare delle griglie di protezione. Il saldatore ha pensato bene di collegare la massa della saldatrice al bullone di terra collegato all'impianto per avere un collegamento migliore. Risultato? Ha fumato tutta l'elettronica che poteva fumare (strumenti, PC, PLC, sensori). Dovevano fare lo stesso lavoro su impianti identici ed erano terrorizzati a causa del danno fatto. Collegando la massa direttamente al pezzo da saldare e vicino al punto da saldare non hanno avuto problemi. Sarà stato un caso?
  6. A sensazione direi che basta staccare il meno della batteria e cercare di collegare la massa della saldatrice il più possibile vicino al punto da saldare e con contatto garantito. Deve essere ben pulito il contatto della massa. Ma aspettiamo anche altri pareri qualificati.
  7. Per quanto riguarda la scelta della marcia è solo l'esperienza che te lo può insegnare. L'importante è andare piano se non si è sicuri. Per andare forte c'è tempo.
  8. Potresti andare con due file e tornare con 1 sola? Sarebbe fattibile?
  9. Grazie CultivarSè. Lo scopo iniziale sarebbe per consumo personale, non mi interessa la coltivazione di campi. 10 Kg di raccolto sano bastano e avanzano. Sono iscritto ad una associazione per il recupero degli antichi mais piemontesi (ottofile e pignoletto) e qualche seme lo posso recuperare da loro. Se tu o altri forumisti avete altri canali per procurare sementi (anche di frumenti antichi) per favore fatemelo sapere. Un saluto a tutti
  10. Trebbiato ieri circa 6 ettari in provincia di Alessandria. Classe 300 Pioneer P9911 in asciutta, terreno franco, pH 6.5. Seminato il 17 aprile è nato bene ma poi si è sviluppato abbastanza male (molto scalato). 75 q/ha al 24% di umidità, tossine nella norma. Tutto sommato mi ritengo soddisfatto, vista la tristezza che vedo in giro in asciutta dalle mie parti. Per uso personale ho fatto un giro di capezzagna di Belgrano, decisamente bruttino. Qualcuno ha delle varietà vitree da polenta da consigliarmi?
  11. Ciao a tutti. Ho un MF 254 (omologo del Landini 5830). Qualcuno è in possesso del manuale di officina di uno dei due trattori? Vi ringrazio in anticipo.
  12. Ottimo. I campi sono tutti abbastanza vicini. Verifico le alternative locali e vi tengo aggiornati. Grazie mille
  13. Sono della provincia di Alessandria, zona Valenza. Piantiamo in asciutta ma le piante vengono discretamente. Una Tifone da 15 la ha un mio amico ed è molto contento. Per il mio utilizzo credo sia necessaria la fotocellula ed una buona pompa. Secondo te ci sono accessori utili? 100 cv da attaccare sotto li ho.
  14. Grazie mille delle info. Ho sempre una decina di ettari che faccio ruotare con altre coltivazioni. Ogni 3 anni pianto circa 3 ettari e tutto si incastra bene. Tifone ho visto fino ad oggi solo i trainati. Vedrò di andare a trovarli a qualche fiera.
  15. Buongiorno a tutti. Vorrei attezzarmi con un nebulizzatore con cannone per fare i trattamenti ai pioppi. Mi basterebbe una botte portata da 500-600 litri. Mi sapete indicare qualche costruttore e modello su cui orientarmi?
  16. Aggiorno il forum in merito alla riparazione. Seguendo il suggerimento di kubota7001 ho smontato il riduttore. E' stato abbastanza facile e mi sono trovato in mano l'albero con il pignone di uscita. Una folta ordinato il cuscinetto rotto ed il paraolio (gli altri cuscinetti erano in ottimo stato) ho smontato i pezzi di cuscinetto dalle loro sedi fabbricandomi degli estrattori ad hoc perché non ne avevo di misura adeguata. L'estrazione non è stata agevole ma con calma ho fatto un buon lavoro. Più difficile è stato reinserire il cuscinetto nuovo che lavorava parecchio in interferenza: siccome non volevo iniziare a "smazzolare" mi sono costruito una "pressetta" utilizzando una piastra di ferro e due barre filettate M12. Inserito tutto, rimontato e provata: va benissimo! In tutto 30 EUR tra cuscinetto, paraolio e 1 litro di olio 80w 90. 2 ore a smontare, altre 4 per liberare l'albero e rimontare il cuscinetto nuovo, 2 per rimontare il tutto (si, sono un po' lento). E la soddisfazione di aver fatto un buon lavoro non ha prezzo! Grazie ancora per l'aiuto.
  17. Perfetto. Grazie mille. Lo farò nel fine settimana prossimo. Vi tengo aggiornati.
  18. Grazie Kubota. Il cuscinetto e l'albero di rinvio sono all'interno del tubo. Non ho iniziato a picchiare subito per evitare di fare danni. Dici che posso accanirmi?
  19. Buongiorno a tutti. Ho una piccola trincia a martelli che monta una gearbox Comer TL 287-D. Si è rotto il cuscinetto lato puleggia e vorrei provare a sostituirlo. Ho smontato scatola e rinvio e li ho messi a banco. A questo punto, allentando i bulloni che fissano il rinvio alla scatola degli ingranaggi mi aspettavo di riuscire a scollegare il rinvio, ma non riuscendoci facilmente mi sono fermato per non fare danni. Sareste così gentili da darmi qualche dritta o indicarmi un manuale a cui fare riferimento onde evitare di fare danni? Ha senso fare una riparazione del genere o conviene sostituire tutto il prezzo? Grazie mille a tutti
  20. Ciao. Sul 6600 che avevamo noi l'attacco del distributore sul trattore era maschio e quello femmina sull'attrezzo. Si usava in alternativa al sollevamento spostando una leva.
  21. Ciao. Ricordo che lo avevo fatto con mio papà quando ero un ragazzino. Non avevamo utilizzato attrezzature particolari e non era stato difficile. Ma è passato troppo tempo per ricordare i passi dell'operazione. Ricordo che il paraolio originale era in cuoio.
×
×
  • Create New...