Jump to content

Il Dottore

Members
  • Content Count

    9
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

10 Good

About Il Dottore

  • Rank
    Utente Tractorum.it
  • Birthday 11/22/1988

Converted

  • Paese o zona di provenienza
    Veneto

Converted

  • Interessi
    Meccanica, fai da te, restauro, verniciatura

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Riporto questo di MTC (Che avevo già parzialmente citato prima ma che ora ho ritrovato nella sua interezza): Finalmente sono riuscito a fare le foto ed a caricarle, ecco quello che abbiamo fatto, spero sia utile e di facile comprensione per tutti quelli che ne avranno bisongno. 1- Prendete un distributore con le vie idrauliche che vi occorrono, tutte a doppio effetto ed almeno una flottante. 2- Svitare il tappo C (foto 11) facendo scaricare tutto l'olio del sollevatore 11lt circa (con l'occasione pulite il filtro dell'olio del sollevatore). Ecco le foto: FOTO 1 LATO SX SAC VISTA POSTERIORMENTE: FOTO 2 LATO SX SAC VISTA LATERALMENTE: FOTO 3 LATO SX SAC VISTA DALL'ANTERIORE A= foro superiore lato sx SAC; B= foro inferiore lato sx SAC; Dopo aver smontato la flangia posta sul lato sx della SAC, vedrete che ci sono due fori sulla fusione della SAC, a seconda delle vostre preferenze o filettate con un maschio i 2fori da dove l'olio entra ed esce dalla SAC e ci avvitate 2 riduzioni maschio 1/4 e femmina 1/2 o 3/8, (a seconda del materiale che riterrete opportuno montare) alla quale andrete ad avvitare i tubi che poi innesterete sul distributore, oppure prendete una piastra di ferro spessa 2 cm. ci fate 4 fori dei quali 2 li utilizzerete per farci passare i prigionieri della SAC e bloccare la piastra su di essa e 2 li filetterete per impanarci le riduzioni di cui sopra, naturalmente i faori filettati devono essere allineati ai fori della SAC per consentire il passaggio dell'olio dalla stessa ai tubi diretti al distributore, se utilizzerete questa seconda soluzione che io sconsiglio perchè più laboriosa, ricordatevi di costruirvi e mettere una guarnizione fra SAC e piastra in ferro. FOTO 4 LATO DX SAC VISTA DAL POSTERIORE C= foro scarico olio sollevatore prima della modifica ed ora luce di ritorno dell'olio senza pressione che dai distributori torna nella scatola SAC dalla parte del lato dx SAC; Avvitate il tubo idraulico per mezzo del bullone forato sulla filettatura dove prima era avvitato il tappo di scarico dell'olio della SAC FOTO 5 VISTA D'INSIEME DEL POSTERIORE dopo la modifica FOTO 6 PRESE IDRAUILICHE -Per il loro alloggiamento è stato preso un ferro a squadro forato da un lato e fatte passare le prese idrauliche, dall'altro lato sono stati praticati i fori nei quali sono stati fatti passare i bulloni che hanno fissato il tutto al parafango dx. FOTO 7 ESEMPIO DI UTILIZZO DI PRESA IDRAULICO PER RIBALTABILE CARELLONE Tubo idraulico innestato sul distributore a semplice effetto, usato per l'alimentazione del pistone di ribaltamento del pianale del carellone. FOTO 8 POSIZIONAMENTO IN CABINA DEI NUOVI COMANDI DISTRIBUTORE E SOLLEVATORE 4- Dopo aver posizionato il distributore nella zona che preferite noi lo abbiamo messo fra sedile e parafango dx ancorandolo allo stesso con una flangia autocostruita, sfruttando bulloncini già presenti sul parafango dx, dovete prendere le misure per farvi costriure i tubi, se lo mettete dove l'ho posizionato io vi posso dare anche le misure della loro lunghezza. FOTO 9 PARTICOLARE POSIZIONAMENTO NUOVI COMANDI DISTRIBUTORE E SOLLEVATORE FOTO 10 VISTA DALL'ALTO DEI NUOVI COMANDI DISTRIBUTORE E SOLLEVATORE E COLLEGAMENTI TUBI IDRAULICI FOTO 11 VISTA DALL'ALTO DEI NUOVI COMANDI DISTRIBUTORE E SOLLEVATORE E PARTICOLARE COLLEGAMENTI TUBI IDRAULICI - Dopo aver aquistato i tubi della lunghezza giusta iniziate il loro montaggio, procedendo come sugue: - Tubo X di mandata primaria - collega il foro A (foto 1,2 e 3) con l'entrata del distributore (foto 10 e 11) primo innesto a sx con gomito in ferro vicino il parafango; - Tubo Y di ritorno - collegare il foro C (foto 4) con il foro di scarico del distributore (foto 10 e 11) uscita lato dx del distributore con gomito in ferro vicino al sedile; - Tubo Z di mandata secondaria - collegare la luce superiore del distributore con funzione flottante (foto 10 e 11) nelle foto dotato di levetta, con il foro B (foto 1,2 e 3), nel caso mettiate 6 prese idrauliche, cioè 3 leve allora AVRETE DUE TUBI Z che dovrete collegare ad una T la quale a sua volta andrà ad innestarsi sul foro B della SAC. - Collegare l'altra luce del distributore flottante con il pezzo di tubo provvisto di attacco rapido, tale presa potrà essere utilizzata per pistoni a semplice effetto tipo ribaltabile del rimorchio. - Collegare all'altro distributore a doppio effetto i pezzi di tubo provvisti di attacchi rapidi femmina da poter collegare a qualsiasi utenza. es: Terzo punto idraulico, tirante dx idraulico, ecc. ecc FOTO 12 PASSAGGIO TUBI MANDATA E RITORNO DAL LATO SX SAC, AL DISTRIBUTORE NEL TRATTO FRA SAC E SEDILE - Attenzione a posizionare i tubi idraulici che dal lato sx. SAC vanno ai distributori, purtroppo noi li abbiamo fatti passsare pensando che non potessero incorrere in danneggiamenti di nessun tipo, invece si sono andati a posizionare in mezzo al molleggio del sedile e con il tempo uno dei due ha riportato escoriazioni sulla guaina esterna; ecco perchè i tubi nella foto si vedono legati con uno spago alla fusione dell'asse dei bracci della SAC, lo so che non è il massimo della tecnologia, ma sono stati legati in quel modo per evitare che tocchino al molleggio del sedile, chi di voi volesse fare tale modifica dell'impianto idraulico, tenga conto anche di questo particolare sopraccitato in maniera tale da darsi costruire dei tubi un pò più corti, in maniera tale che non si vadano ad infilare in mezzo al molleggio del sedile, oppure studiando altre soluzioni che non comportino tale inconveniente. FOTO 13 POSIZIONE DOPO MODIFICA DEI VECCHI COMANDI DEL SOLLEVATORE E DELLO SFORZO CONTROLLATO Dopo aver montato il tutto per il suo funzionamento fate cosi: Tirate su la leva gialla del sollevatore in modo che la pompa inizi a pompare. Tirate giù la leva verde dello sforzo controllato ATTENZIONE: - Per ottenere un effetto pompante migliore quando tirate su la leva gialla del sollevatore non mandatela a fine corsa ma fermatela 2-3- mm prima, in questo modo la pompa invia tutta la sua mandata senza che una parte rifinisca nello scarico e l'olio pompato fa muovere meglio e più velocemente i pistoni collegati. - Se dovete azionate il pistone di un rimorchio ribaltabile, muovete la leva del distributore flottante verso l'alto, senza azionare la funzione flottante dello stesso, i bracci del sollevatore si alzeranno per farli riabassare mettete la leva del distributore in posizione flottante. Vi succederà che al momento di ritirarlo giù (pos. flottante del distributore) contemporaneamente al suo abbassamento ci sia un innalzamento dei bracci del sollevatore, questo succede solo se durante tale operazione la leva gialla del sollevatore è completamente tirata su, se volete evitare che alla discesa del cassone del rimorchio o di qualsiasi altro pistone a semplice effetto succeda tale cosa, una volta alzato il ribaltabile nel momento in cui non serve più tirare su il carico vi consiglio di abbassare la leva gialla del sollevatore in tal modo il cassone rimarrà alzato perchè il distributore che lo aziona è in posizione di folle e quando lo metterete flottante si abassera senza dar luogo a strani fenomeni di "lievitazione" dei bracci del sollevatore. Io per mia comodità non compio questa operazione, in quanto il movimento a salire dei bracci al calare del cassone del carellone non mi crea nessun fastidio. Per far funzionare il pistone a doppio effetto collegato all'altro distributore dovete sempre mantenere la leva gialla del sollevatore tirata in alto e muovere la levetta del distributore come volete voi. FOTO 14 MINITAURO IN GARACE CONCLUSIONI Nel 2005 quando la facemmo, spendemmo 200 € senza calcolare quelli sprecati per i materiali usati durante le prove,che voi non dovrete fare. Questa parte non la capisco bene: - Tubo Z di mandata secondaria - collegare la luce superiore del distributore con funzione flottante (foto 10 e 11) nelle foto dotato di levetta, con il foro B (foto 1,2 e 3), nel caso mettiate 6 prese idrauliche, cioè 3 leve allora AVRETE DUE TUBI Z che dovrete collegare ad una T la quale a sua volta andrà ad innestarsi sul foro B della SAC. - Collegare l'altra luce del distributore flottante con il pezzo di tubo provvisto di attacco rapido, tale presa potrà essere utilizzata per pistoni a semplice effetto tipo ribaltabile del rimorchio. 1) Con questo sistema il sollevatore funziona sempre normalmente o lo si esclude e si usa la leva (quella flottante?) per alzare e abbassare? Se ho attaccato un attrezzo tipo barra falciante con pistone a semplice effetto con questo sistema si riesce ad abbassarla ad una certa altezza e poi (una volta ferma all'altezza desiderata) far alzare e abbassare il braccio con la lama senza cambiare l'altezza dell'attrezzo? Lo stesso, se sto tagliando e la lama è giu e posso comunque decidere di alzare la macchina senza però smuovere la lama dalla posizione di taglio? 2)due tubi z? Ma se il distributore è a tre leve e la prima comanda il sollevatore\pistone a singolo effetto, le altre due non dovrebbero richiedere un tubo ciascuna da collegare con un T al foro B della S.A.C.? E allo stesso tempo avendo 6 prese dove vanno collegate?prendiamo ad esempio questo distributore a de a 3 leve http://www.dmoleodinamica.it/epages/990814706.sf/it_IT/?ObjectPath=/Shops/990814706/Products/37 i 6 tappi arancioni centrali sarebbero per le prese ( a doppio effetto) , quello arancione sul lato sx per l'uscita dal serbatoio, quello a dx (che non si vede) per l'entrata. Mentre i due con i tappi metallici sono quelli che vengono chiamati luci o quello famoso per la mandata secondaria da collegare al foro B della sac? Il post è molto completo e ben spiegato ma mancando le foto non riesco a capire dove vadano certi tubi. In particolare quelli delle luci che non capisco cosa siano. Per il resto tutto ok.
  2. Come da titolo dovrei montare un distributore per comandare un pistone a singolo effetto. Il problema è che sul same centauro la pompa del sollevatore è interna alla S.A.C. e per prendere l'olio bisogna usare l'apposita presa posta sul lato sx della S.A.C. stessa. Non mi è però chiaro il collegamento della stessa al distributore. Ho fatto uno schemino veloce ma non so se sia corretto. Nel mio ho pure inserito un deviatore a tre vie per escludere in caso di necessità completamente il distributore ausiliario . A quello che ho capito però il foro A sarebbe la mandata ed il B un ritorno, ma non un semplice ritorno (tipo il C che porta direttamente al serbatoio) ma una parte fondamentale per il funzionamento del sollevatore stesso. Qui quello che ho trovato sulla flangia sul web: "perchè la flangia dove sono i buchi al suo interno forata in maniera tale da rendere i due tappi collegati fra di loro.Proprio ieri sera abbiamo finito di fare le prove in definitiva posso dire che collegando il tubo di mandata del distributore sul tappo superiore e quello di ritorno sul tappo inferiore il sollevatore funziona bene mentre il distributore riesce a funzionare solo qundo il distributore si muove quando lo stesso arriva a fine corsa in alto il distributrore non riesce a dar muovere più i pistoni a lui collegati probabilmente perchè nel momento in cui il sollevatore arriva in alto l'olio pompato viene scaricato da una valvola di sovrapressione la quale oltre a scaricare l'olio in eccesso per il sollevatore scarica anche quello per il distributore che in questo modo non riesce a funzionare" . In giro ho pure trovato delle istruzioni che riporto qui sotto: -Tubo di mandata primaria - collegare il foro A con l'entrata del distributore;-Tubo di ritorno - collegare il foro C con il foro di scarico del distributore;- Tubo di mandata secondaria - collegare una delle luci del distributore flottante con il foro B- Collegare l'altra luce del distributore flottante con il pezzo di tubo provvisto di attacco rapido, tale presa potrà essere utilizzata per pistoni a semplice effetto tipo ribaltabile del rimorchio. In pratica non capisco la parte dove si parla di collegare il foro B con una delle luci del distributore flottante.
  3. Il Dottore

    Olio motore

    Ho trovato questi che penso possano andare: Motore: https://www.ebay.it/itm/20-1x20-Liter-MANNOL-15W-40-Universal-Motorol-fur-altere-Fahrzeuge-API-SG-CD/221979679855?hash=item33af051c6f:g:z78AAOSwOdldLXWK S.A.C. ISO 46: https://www.ebay.it/itm/20-1x20-Liter-MANNOL-Hydro-ISO-HLP-46-Hydraulikol-VDMA-24318-DIN-51524-2/321698526650?hash=item4ae6b9f5ba:g:fOgAAOSwsIBdLXCI&shqty=1&isGTR=1#shId Cambio. diff ecc: https://www.ebay.it/itm/60-3x20-Liter-MANNOL-SAE-80W-90-Hypoid-Getriebeol-mit-Auslaufhahn/323673999505?hash=item4b5c794891:g:flgAAOSw-NBc~6uh Questo lo danno come API GL-4 GL-5 LS Quindi non sono sicuro se sia 4 o 5...
  4. Il Dottore

    Olio motore

    Essendo la macchina preistorica maglio andare su un olio minerale o passare al sintetico?
  5. Il Dottore

    Olio motore

    Qualche consiglio su dove acquistare l'olio e di che marca? Non vorrei dover spendere 300€ solo d'olio, senza contare che poi c'è da cambiare pure i filtri, alcuni paraolio e guarnizioni varie.
  6. Il Dottore

    Olio motore

    Salve ho un vecchio same centauro 60 a cui dovrei fare una manutenzione completa. Stavo un po informandomi sui tipi di olio da usare. Sul manuale mi indicano per motore un olio sae 30 (senza specificare altro), per il cambio\riduttori un sae 90 mentre per il sac un olio oso 125. Cercando sul web ho però visto che ci sono oli tipo stou fluid della pakelo o anche il multiservice 4. Possibile che un olio del genere sia valido per tutti gli usi? Vale la pena di prendere un fusto da 100 o è meglio prendere oli diversi per ogni parte della macchina? Tenendo conto che mi servirebbero 9 liitri per il motore, 14 per il cambio, 42 per i riduttori e 12 per il sollevatore. totale 77 liitri circa. Grazie.
  7. Salve ho appena acquistato una barra falciante della bcs. Questa monta un pistone per il sollevamento\abbassamento della lama. Sul mio trattore (un vecchio same centauro) non cè la predisposizione per l'olio e vorrei spare se è possibile usarla manualmente escludendo il pistone senza rimuoverlo o se si potesse acquistare una centralina esterna per farla funzionare. Grazie.
  8. Ho capito il tuo discorso ma a me interessava capire come fare il settaggio di quei 4bar. A pistola in funzione (spruzzando aria, ma per averne circa 4 in uscita ,rilevati dal manometro della pistola devo impostarne 8 al compressore. O se basta regolarne 4 o giù di lì dal regolatore del compressore e poi verniciare anche se il manometro della pistola ne rileva circa 2,5 in uscita. Quello é il mio dubbio perché 4 bar da fermo sono sempre 4 ma se inizio a verniciare scendono subito a 2,5. Mentre se ne voglio 4 effettivi durante la verniciatura devo regolarlo su 8bar così che mentre vernicio in uscita ne rilevi 4
  9. Salve vorrei avere un chiarimento sul settaggio della pressione di verniciatura. So che dovrebbero essere circa 4 bar, un po' variabili in base al tipo di colore e alla sua viscosità. Ma i 4 bar sono quelli che si settano dal regolatore (nel mio caso posto a muro in uscita del gruppo filtrante) a pistola ferma o vanno settati con la pistola in funzione? Perché a pistola ferma i 4 bar sono sempre 4 ma se inizio a spruzzare questi scendono sui 2,5 circa. Per avere 3,5-4 bar in uscita dalla pistola il regolatore deve essere impostato a 8 bar... Quindi qual'è la procedura esatta per tarare l'aria? Grazie
×
×
  • Create New...