Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'claas aps'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Tractorum.it
    • Articoli dal Portale
    • News
    • Comunicazioni con lo Staff
    • Presentazione nuovi utenti
    • Manifestazione agricole
    • Iniziativa del mese
  • Macchine agricole
    • Trattori da campo aperto
    • Cingolati
    • Specializzati
    • Macchine da raccolta
    • Macchine Agricole Varie e Componentistica
  • Trattori Specializzati e Macchine Semoventi
    • Specializzati
    • Macchine da raccolta
  • Agrotecnica
    • Attrezzature Agricole
    • Coltivazioni erbacee
    • Coltivazioni arboree
    • Zootecnica
    • Opifici e Macchine per la Trasformazione dei Prodotti Agricoli
    • Bosco e colture boschive
    • Bioenergie
    • Normative agricole
    • Mondo Agricolo
  • Meccanica
    • Tecnica
    • Officina
  • Storia
    • Storia macchine agricole
    • Trattori d'epoca
  • Altro
    • Modellismo
    • Tractor Pulling

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Biografia


Paese o zona di provenienza


Interessi


Occupazione


Ricevi Newsletter


Homepage


Icq


Aim


Yahoo


Msn


Skype

Found 2 results

  1. Acquistata quest'anno, prima campagna su riso, fango da paura prodotto umido e non ben maturo, si comporta molto bene, grani pelati quasi nessuno, grani rotti idem, sgrana bene anche il S.Andrea umido, crivelli molto ben regolabili, il pulitore dell'essiccatoio a casa non fa quasi scarto, perdite quasi inesistenti.
  2. New Holland Nel 1978 la Sperry New Holland di Zedelgem (B) lancia sul mercato le mietitrebbie 8070 ed 8080, la prima serie di mietitrebbie dotate del rivoluzionario (per quei tempi) sistema di trebbiatura "Rotary Separator" che determinò l'affermazione ed il successo di quella e delle successive serie TX serie 30 e 60 che crearono le condizioni poi per lo sviluppo ed il successo della serie CX.... Tale esclusivo sistema, mantenedo una configurazione convenzionale a scuotipaglia, garantiva una produttività sui cereali a paglia nettamente superiore alle macchine convenzionali, pur assicurando una qualità della paglia entro limiti accettabili. Il R.S. rappresenta lo step evolutivo successivo al sistema di trebbiatura classico con battitore a tamburo semplice e relativo controbattitore, che operando tangenzialmente al flusso di prodotto, svolge la propria azione di sgranatura solo nel breve percorso risultante dal diamentro del tamburo e dall'angolo di avvolgimento del controbattitore, lasciando un notevole carico di lavoro di separazione dalla paglia della granella rimasta in essa invischiata, elemento, questo che rappresenta il limite di produttività di tutte le macchine a scuotipaglia. New Holland, 30 anni fa, con l'introduzione di questo sistema, cercò di aumentare le potenzialità produttive delle proprie mietitrebbie con un sistema che aumentasse la superficie di sgranatura, inserendo, dietro al classico battitore principale, altri 2 cilindri, uno di diametro ridotto (più o meno come il mulinello lanciapaglia) posizionanato dietro e superiormente al primo con lo scopo di convogliare il prodotto verso il terzo tamburo, di diametro simile al tamburo principale provvisto di griglia universale (di maglia più larga rispetto al battitore primario) con la funzione di effettuare un nuova, efficace separazione "attiva" (soprattutto per effetto centrifugo e, in minor parte per effetto sgranatura) della granella dalla paglia. Tale soluzione implica, progettualmente, l'applicazione di scuotipaglia più corti, ma con una massa di prodotto da separare molto minore rispetto ai sistemi convenzionali. La griglia del secondo battitore (il vero e proprio Rotary Separator) può essere disattivata, distanziandola tramite apposito comando, dal tamburo per operare su prodotti delicati (piselli, mais e anche grano) rendendo la trebbiatura più delicata e salvaguardando la paglia, ma tale soluzione riduce enormemente la produttività, anche ed in quanto non suffragata da scuotipaglia debitamente dimensionati. Riproposto, evoluto e migliorato il Rotary Separator fu alla base del successo delle successive serie TX serie 30 (1987 - 1994) e TX serie 60 (1994 - 2001), con l'aggiunta di un ulteriore quarto albero dietro al R.S. con funzione di lancia paglia installato a richiesta oppure standard sui modelli "plus". Quando nel 2001 venne presentata la gamma CX il progetto Rotary Separator fu rivisto radicalmente, aumentando notevolmente il diametro dei battitori, il numero delle spranghe, aumentando gli angoli di avvolgimento delle griglie ribadendo le ottime performance già garantire sulle serie TX. Due tra i più grandi competitori di New Holland, prima di giungere a configurazione simili, percorsero altre strade per ovviare al limite produttivo indotto dagli scuotipaglia: John Deere Adottava, a partire dalla serie "900" quello che comunemente veniva chiamato "ragno", vale a dire un albero di dimensioni esigue, posto sopra agli scuotipaglia, cui, radialmente erano applicate lunghe dita metalliche ed elastiche che, ruotando a regime ridotto, svolgevano un arieggiamento del "materasso" di paglia al fine di consentire un "miglior drenaggio" della granella invischiata. Tale sistema però, non dava grossi risultati, anzi, poteva essere causa di ingolfamenti degli scuotipaglia stessi e molti utilizatori in Italia lo disinstallavano. Tale sistema è rimasto presente pari pari fin sulla serie "Z" degli anni 90. Attualmente sulle mietitrebbe serie W convenzionali è presente un sistema dal pricipio simile ma il ragno è stato sostituito da un tamburo a dita retrattili. Nel 2007 John Deere ha presentato la nuova serie "T" di concezione molto vicina al sistema "Rotary separator", vale a dire un sistema complesso a 4 alberi ravvicinati la cui nota peculiare è, rispetto al sistema New Holland, la rotazione inversa del mulinello intermedio tra i 2 battitori principali che ha la prerogativa, di aumentare l'angolo di avvolgimento della griglia del secondo battitore e di essere meno aggressivo verso granella e paglia. Claas Sul modello Dominator 108 (1985) fu applicato un sistema chiamato "scuotimento intensivo" simile al sistema "ragno" JD, ma, a fronte di un efficacia simile (cioè quasi nulla) univa una maggior complicazione costruttiva, prevedendo, anzichè un moto rotatorio, un movimento alternativo sopra agli scuotipaglia tipo "forcone" infaldatore da pressa... Con l'introduzione nel 1997 della gamma Lexion fu introdotto l'ancor attuale sistema APS, che richiama da vicino il Rotary Separator, differenziandosi per una sorta di inversione dei ruoli tra il primo ed il secondo battitore. In questo caso il primo, pur essendo dotato di "griglia" assolve più una funzione di preparazione ad una trebbiatura più efficace da parte del vero e proprio battitore: il materasso di prodotto proveniente da "collo" di alimentazione viene per primo affrontato da un cilindro provvisto di utensili simili a quelli del Rotary Separator, dotato di controbattitore, che svolge comunque una prima, sommaria trebbiatura. Il materiale viene poi passato al battitore vero e proprio (2° albero) e successivamente al terzo albero "lanciapaglia". Questo sperimentato sistema, dato la vicinanza dei due battitori senza alcun albero intermedio di connessione, non consente un elevato angolo di copertura dei controbattitori, il che ha costretto i progettisti Claas a mettere una piccola griglia-controbattitore anche sull'ultimo, piccolo albero lanciapaglia. Laverda Forte dell'esperienza maturata durante gli anni in cui Breganze apparteneva, come Zedelgem, al gruppo Fiat, anche in Laverda, storicamente marchio affezionato allo schema super classico della mietitrebbia a scuotipaglia, adotta un sistema multialbero di ispirazione Rotary Separator, chiamato Multi Crop Separator, tutt'ora elemento caratteristico della sua produzione. Non mi risulta che in passato Laverda abbia adottato sistemi di arieggiamento sopra agli scuotipaglia.
×
×
  • Create New...