Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'irrigazione'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Tractorum.it
    • Articoli dal Portale
    • News
    • Comunicazioni con lo Staff
    • Presentazione nuovi utenti
    • Manifestazione agricole
    • Iniziativa del mese
  • Macchine agricole
    • Trattori da campo aperto
    • Cingolati
    • Specializzati
    • Macchine da raccolta
    • Macchine Agricole Varie e Componentistica
  • Trattori Specializzati e Macchine Semoventi
    • Specializzati
    • Macchine da raccolta
  • Agrotecnica
    • Attrezzature Agricole
    • Coltivazioni erbacee
    • Coltivazioni arboree
    • Zootecnica
    • Opifici e Macchine per la Trasformazione dei Prodotti Agricoli
    • Bosco e colture boschive
    • Bioenergie
    • Normative agricole
    • Mondo Agricolo
  • Meccanica
    • Tecnica
    • Officina
  • Storia
    • Storia macchine agricole
    • Trattori d'epoca
  • Altro
    • Modellismo
    • Tractor Pulling

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Biografia


Paese o zona di provenienza


Interessi


Occupazione


Ricevi Newsletter


Homepage


Icq


Aim


Yahoo


Msn


Skype

Found 21 results

  1. ciao a tutti , da neofita non conosco bene le varie soluzioni possibili e chiedo parere di voi membri più esperti. Ho una motopompa che eroga un getto d'acqua da un tubo di acciaio zincato( ø120) collegato in modo permanente che termina con l'estremità sferica . Vorrei ,dato che ho un impianto di tubi in PE già sistemato con tubi di diametro ø60, utilizzare questa pompa in quseto impianto per annaffiare gli alberi. Il problema è che non ho idea di che tipo di raccordo utilizzare per passare dal tubo sferico ø120 ovvero dalla "cipolla" a un tubo di PE ø60. Sareste in gr
  2. Ciao ragazzi sono un neofita. Chiedevo consigli a voi per quanto quest' idea che ho da tempo.Vorrei piazzare dei cannoni che spruzzino acqua nel mio appezzamento , pensavo di installarne 3 che spruzzino a una distanza tra i 30 e 50 metri. Sono in possesso di una pompa Slanzi (1600 L/min).Chiedo consiglio per quanto riguarda marche o modelli di cannoni che mi consigliate; anche supporti e tubi che servono perché come detto prima non ho idea di come si allestisca l'impianto. Vi ringrazio in anticipo
  3. Questo argomento lo apro per parlare dei motori da irrigare.. io irrigo i frutteti ovviamente...e utilizzo a casa per 4ettari una pompa elettrica..invece nell'altro appezzamente sempre di 4 ettari uso un motore a nafta iveco 60 cv 3 cilindri raffreddato ad acqua. L'ho preso due anni fa...per adesso avrà fatto circa 600 ore...perchè quando sta fermo ci sono due motivi...o che manca acqua nel rio o che piove :cheazz:..pensate un po' ... Comunque secondo me ha un bel rombo... si sente che è iveco 8000 ! Prima di questo usavo un lombardini rafreddato ad aria comprato da un amico..e pensate u
  4. Ciao ragazzi. Volevo capire dalle vostra esperienza quali sono i consumi di gasolio in relazione ai sistemi che utilizzate nell'irrigazione delle colture erbacee che hanno grosse richieste idriche: mais, barbabietola e anche soia. Qui dalle mie parti infatti un po tutti vanno "un tanto al kg" senza sapere ne quanti mm di acqua danno via e nemmeno quanto gasolio consumano... Io invece preferisco un approccio tecnico con numeri quanto più possibile attendibili. Allora vi spiego che scelta ho fatto nella mia azienda. Data la fortuna di avere appezzamenti regolari sviluppati in lunghezz
  5. Salve, volevo chiedere consiglio per la realizzazione di un'impianto di irrigazione a pioggia interrato (in economia), la mia idea era stendere i normali tubi inferro da irrigazione da 100mm a circa 60 cm sotto terra e programmare delle uscite ogni tot metri , usare irrigatori ovviamente a battente tipo a25 irrigazione venetavolevo sapere la fattibilita pregi e difetti? Dovrei irrigare circa 2-3 ettari di cipollotto fresco e purtroppo il solo rotolone (con irrigazione giornaliera) quest'anno non è bastato a mantenere lo stay green anche a Luglio con una coltivazione che si basa per il 60% sull
  6. Buongiorno, oggi sono andato a vedere del mais subbirrigato in Basilicata, c'erano diversi terreni di mais irrigati da rottoloni, tubi a goccia e subirrigazione. Erano tutti dei ottimi campi di mais ma vorrei informarmi di piu su questa subirrigazione. So che il proprietario di questi terreni ha un grande allevamento di mucche ed è da un po di anni che ha questo impianto di irrigazione. Cominciò con 10 ha il primo anno e gli anni seguenti si fece fare 60 ha di subirrigazione, abbandonando il sistema con i rotoloni. Questi 60 ha sono per lo più mais e una ventina di ha di erba medica. Semina fa
  7. E' bene cominciare con una piccola precisazione: - Quando parlo di ortive in pieno campo mi riferisco principalmente a insalate, radicchio, patata, cipolla, porro, aglio, basilico, spinacio, fagiolino, sedano etc - Detto questo posso tranquillamente affermare che l'irrigazione delle ortive è una questione piuttosto delicata per diversi motivi quali: costituzione, in certi casi fragile, della pianta sensibilità a diverse patologie vento temperature elevate e precipitazioni scarse tipologia del terreno in quanto può variare di anno in anno ciclo breve e ripetuto
  8. L'immagine a fianco è la sola che mi rende perfettamente l'idea di....riposo! La stagione irrigua appena iniziata non riserverà molti momenti come questi e sarai preso da mille urgenze e mille imprevisti. Imprevisti ed urgenze a parte, perchè non attrezzarsi per rendere autonome alcune operazioni che ci costringono a investire tempo ed energie in modo non esattamente produttivo? Per esempio, perchè non rendere automatica la batteria filtrante a graniglia? Non dico che riposerai sotto palme di cocco dondolato dalla brezza marina ma sicuramente non sarai costretto
  9. 12:31 PM | Pubblicato da Alberto Quattrini | Modifica post Quando si parla di "distribuzione" in impianto irriguo ci si riferisce all'insieme di tubazioni e valvole (Idrovalvole ma anche Sfiati Aria e Contatori) che convogliano l'acqua ai settori e ne definiscono il percorso. Le Valvole possono essere definite "elementi attivi" del sistema perchè, a differenza delle tubazioni, non si limitano a contenere il fluido ma svolgono funzioni complesse quali: Apertura e Chiusura Regolazioni (di pressione, di portata etc) Controlli (della portata, dell
  10. | Modifica post A volte siamo costretti a ridurre la pressione di esercizio per rimanere all'interno di valori ideali all'utilizzo di prodotti specifici o semplicemente per stabilizzare la pressione a valle indipendentemente da quella di monte e dai relativi sbalzi. E' il caso, ad esempio, dell'utilizzo di Tape ed Ali gocciolanti leggere ovvero prodotti con parete molto sottile (da 0,15-0,20 mm ed anche meno) che necessitano di pressioni di esercizio inferiori a 10 mca. La differenza di spessore di parete è immediatamente percepibile osservando l'immagin
  11. | Modifica post L'impianto di irrigazione può essere automatizzato purchè si applichi alle Idrovalvole un "attuatore" ovvero un accessorio che, ricevendo un comando dalla centralina, agisce sulla valvola facendole compiere una determinata azione (in questo caso APRI/CHIUDI). L'Attuatore può essere Elettrico o Idraulico e viene chiamato in modi differenti pur eseguendo lo stesso tipo di servizio: Solenoide (piccola elettrovalvola alimentata a corrente alternata a.c.- corrente continua c.c. - corrente continua bistabile Latch) Relè idraul
  12. La possibilità di gelate tardive è sempre da tenere presente in questo periodo, soprattutto perchè la natura si è svegliata definitivamente sotto la spinta di temperature diurne di 20 °C (Emilia Romagna). Kiwi, Pesco, Ciliegio, Albicocco ma anche Melo e Pero sono in fase di fioritura o post-fioritura per cui il rischio è davvero forte e l'apprensione, in questi frangenti, rischia di prendere il posto dell'obiettività. Come già annunciato nel precedente post, ARPA ha lanciato un allarme Gelata Tardiva a partire da Domenioca 11 ed in particolare per le giornate di Lunedì 12 e Mar
  13. E' giunta or ora, dalla sala operativa agrometerologica di Arpa, un importante aggiornamento sulla probabilità di gelate tardive in Emilia Romagna.Riporto testualmente: "Alla luce delle attuali previsioni, la regione sarà interessata, dalle prime ore di Domenica 11, dall'arrivo di aria più fredda da nord-est. Nella mattina di domenica 11 è possibile sia ancora presenteresidua nuvolosità ed è prevista presenza di vento che contrasterà la stratificazione dell'aria, le temperature dovrebbero mantenersi superiori allo zero anche al suolo. Le condizioni meteo delle due matt
  14. Irrigare a striscia, non disperdere acqua, concentrare la pluviometria....questi sono concetti che troviamo assolutamente normali quando si parla di Irrigazione a Goccia. Ma se ci si riferisse alla distribuzione dell'acqua effettuata da un microirrigatore? Se, rincarando la dose, dicessi che la striscia in questione è 9 metri in lunghezza e 1 metro di larghezza? Interessante? Può avere qualche applicazione? Se ti dicessi inoltre che la portata per ha di un eventuale impianto realizzato con questo fantomatico microirrigatore sarebbe pari a 12,5 mc/h co
  15. Se penso alle differenti possibilità di impiego degli attuali sistemi di produzione di energia "pulita" non posso che soffermarmi sull'utilizzo in agricoltura. Mi riferisco all'impiego di pannelli fotovoltaici per l'alimentazione di pompe per irrigazione. Un sistema di questo tipo permette la completa indipendenza da qualsiasi altra forma convenzionale di energia: gasolio, energia elettrica. Pensa a quanto può essere utile un impianto di questo tipo in aree isolate nelle quali l'installazione di un motore a scoppio rappresenta una seria limitazione per il fatto che
  16. L'unione fa la forza...così recita il famoso proverbio e, come sempre accade, sotto sotto c'è qualcosa di vero! Anzi, in questo caso è tutto vero ed è il caso di approfondire gli innumerevoli vantaggi derivanti dalla combinazione dei due sistemi microirrigui per eccellenza: Irrigazione a Goccia e Aspersione a Basso Volume I due sistemi sposano appieno tutti i concetti e la filosofia della Microirrigazione, o meglio, i due sistemi sono la Microirrigazione! In passato l'abbinamento di Goccia e Aspersione non era per nulla frequente, come se fosser
  17. Vi segnalo un'iniziativa della Ditta FZS Servizi e Tecnologie Irrigue di Vigasio VR a proposito dell'esecuzione di trattamenti in serra tramite l'impianto microirriguo Prova tecnica atomizzatore idropneumatico Special Serre FZS srl Servizi e Tecnologie Irrigue come distributore di zona della macchina Special Serre ha il piacere di organizzare una dimostrazione tecnico/pratica per la presentazione di tale sistema per l'esecuzione dei trattamenti antiparassitari e concimazioni fogliari in serra senza l'utilizzo di lance, cannoni e atomizzatori ma utilizzando solo l'impianto
  18. La protezione Antibrina sottochioma è più che mai di attualità in questo periodo. Il mese compreso tra metà marzo e metà aprile viene considerato storicamente il mese della Brinata ma anche della Gelata. I due termini non sono casuali e identificano le due modalità di abbassamento repentino della temperatura nel periodo primaverile. Infatti pur provocando gli stessi effetti, Brinate e Gelate si differenziano nettamente per alcuni aspetti. Vediamo dunque le caratteristiche salienti di Brinate e Gelate rispettivamente: Le Brinate sono tipiche di serate/nottate che seguono
  19. Salve a tutti, mi vorrei presentare al forum di tractorum.it del quale faccio parte da....adesso! Mi chiamo Alberto Quattrini, abito a Vignola (MO) ed ho 43 anni. Sono laureato da mo', sigh, in Agraria e da 13 anni mi occupo di microirrigazione. Mi piacerebbe, se posso, poter essere utile a questo forum per ciò che conosco meglio ovvero gli impianti di microirrigazione. Sarei ben lieto di rispondere alle domande dei partecipanti al Forum secondo quanto mi dice la mia esperienza in merito al settore in cui opero. Posso rispondere a quesiti riguardanti prodotti, tecniche in
  20. Salve a tutti, mi chiamo Alberto Quattrini, ho 43 anni e vivo in provincia di Modena. Mi occupo da 13 anni di Microirrigazione. Spero di poter essere in qualche modo utile a tutti gli utenti del forum su aspetti relativi al settore in cui opero. La mia disponibilità è totale per approfondire aspetti teorici e pratici legati al "mio" settore. Non risponderò, per questioni etiche, a domande riguardanti prezzi e marchi in particolare. Tutto il resto sì e ben volentieri. Vista la disponibilità dichiarata ne approfitto anche per promuovere il mio blog incentrato sulla microirrigazi
  21. Perchè affrontare questo argomento ? L'Italia è un paese frutticolo molto importante, la coltivazione di specie frutticole, in alcune zone è quasi preponderante dando luogo a veri e propri comprensori tra produttori, aziende e distribuzione. Per dare un'idea delle superfici in oggetto, basta citare le principali specie coltivate in Italia: - Melo ~ 70.000 Ha - Pero ~ 50.000 Ha - Ciliegio ~ 30.000 Ha - Pesco e nettarine ~ 100.000 Ha - Actinidia ~ 20.000 Ha La recente decisione del Governo Italiano di eliminare, o quanto meno, ridurre i contributi per le assicurazio
×
×
  • Create New...