Jump to content
Guest baccio 56

Vendita trattori agricoli non a norma si può fare o no

Recommended Posts

Guest baccio 56

Salve, apro questa discussione non so se più o meno interessante, ma non ho chiaro se è possibile vendere un trattore non a norma senza arco e i vari accessori d'obbligo.

Grazie[ATTACH=CONFIG]14025[/ATTACH]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se il trattore è d'epoca si può fare, però in quanto d'epoca non puo svolgere lavori agricoli

 

Secondo il codice della strada non esistono trattori d'epoca.

Quindi qualunque trattore se viene usato deve avere arco cinture e tutte le varie protezioni.

 

Poi ovvio che è davvero ridicolo pretendere queste cose su un testacalda che ha 60 anni ma così stanno le cose.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per adesso non e' contemplato ma le news parlano di un eventiale iscrizione asi dei trattori cosidettoi d'epoca. Ma ad oggi non e' previsto il trattore d'epoca,pertanto per la vendita deve avere tutti i requisiti previsti dalla normativa vigente

Share this post


Link to post
Share on other sites

si,si possono vendere basta far una fattura con scritto trattore da risistemare mettere a norma...almeno chi vende poi non ha più responsabilità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se è inscritto all'asi può circolare su strada dietro autorizzazione(tipo raduni trattori d'epoca), comunque credo che se sul contratto di vendita viene scritto trattore ad esclusivo interesse storico, non destinato a lavori agricoli e circolazione stradale, credo si possa vendere senza arco cintura ecc.. Non ne sono sicuro al 100%, lascio la parola ai più esperti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando ho fatto il corso sulla sicurezza per l'uso delle macchine agricole ci è stato detto che i trattori d'epoca non necessitano dei normali sistemi di protezione ma NON possono essere utilizzati per effettuare lavori agricoli, bensì solo mostre, raduni, etc.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel decreto milleproroghe di qualche mese fa era previsto l'inserimento anche delle macchine agricole nella categoria mezzi d'epoca, il decreto era già pronto ma poi ovviamente è stato accantonato.

A tutt'oggi è ancora così.

L'iscrizione all'asi non ha nessun valore per la circolazione stradale.

Se non rispettano le norme sulla sicurezza i trattori d'epoca si possono usare solo su aree chiuse al pubblico, resta da capire se le sfilate-mostre-raduni lo sono...:fiufiu:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma il discorso cambia per i privati se sono aggiornato...

 

Un privato nella sua proprietà può usare un trattore o qualsiasi altro attrezzo che sia o non sia piu a norm....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quoto in pieno b 225 volevate avere un parere da persona informata e lui lo e'

Troppo buono alfieri!

 

Ma il discorso cambia per i privati se sono aggiornato...

 

Un privato nella sua proprietà può usare un trattore o qualsiasi altro attrezzo che sia o non sia piu a norm....

Il discorso non è semplice.

Intanto c'è da premettere che chiunque ha un trattore intestato dovrebbe avere la partita iva quindi non è un privato.

Se il trattore "d'epoca" viene usato in campo per qualsiasi lavoro è a tutti gli effetti una macchina agricola in uso nell'azienda e quindi deve essere adeguato per rispettare la normativa sulla sicurezza.

Solo le macchine non in uso non devono essere adeguate, ma devono essere rese "non usabili" ad esempio togliendo la batteria o altri sistemi di avviamento.

 

Nel caso di un privato che usa il trattore solo nel suo terreno, non se lo intesta e non ha partita iva, a mio parere non serve montare arco e cinture.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se invece si ribalta e il privato rimane sotto il trattore al pronto soccorso che gli raccontiamo? Vi ricordo che i sanitari in caso di incidenti sul lavoro hanno l'obbligo di informare l'autorita' di pubblica sicurezza che nel caso non usera' la vaselina per infilarlo dove deve

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si siamo alle solite fatta la legge trovato l inganno.... l esempio potrebbe anche essere rivolto ad una motosega senza il blocco lama anche quella non é a norma.... anche se si tratta di utensile ma non un veicolo.... ma se io faccio l orto con la mia grillo 131 del 1979 che non ha la leva di sicurezza sono un privato nel proprio terreno qualche tempo fa so che se avevi dei dipendenti era un conto e dovevi avere tutto a norma ma il proprietario on se del fondo e del macchimario che obblighi ha?

Poi vuolete farmi credere che in tutto il territorio nazionale le macchine saranno messe in regola quando sappiam benissimo che la.revisione auto non lo é? ??

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest baccio 56

Sul sito dell'EMANA è riportata tutta la legge inerente alle norme di sicurezza sui trattori agricoli, leggendola si evince che OGNI persona fisica che fa USO di questi mezzi è obbligato a rispettare le norme vigenti e non ci sono esclusioni ne possibilità certe di raggirare l'ostacolo, in caso di vendita senza messa a norma si rimane responsabili cinque anni per eventuali incidenti occorsi al nuovo proprietario e non sono certo pochi. Considerando che le statistiche danno dati da brivido suula frequenza di incidenti mortali sul trattore conviene adeguarsi alla legge.

Edited by baccio 56

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al corso per il patentino spiegarono che le macchine d'epoca erano esenti dalla messa in regola, per questo ho dato questo risposta all'inizio, però non è che fu data un specifica di chi era d'epoca chi no, forse solo chiacchere, devono rispettare ugualmente la norma, certo che montare un arco su un testa calda:confused:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest baccio 56

L'art. 60 del ministero dei trasporti non riconosce i trattori come oggetti di interesse storico e collezionistico, quindi anche se si tratta un landini testa calda se viene usato per lavori in un'azienda agricola deve essere messo a norma, capisco che è un orrore, ma la legge parla chiaro.

Devo dire per esperienza personale, ma non vorrei fosse preso come consiglio, che io sono possessore di qualche landini testa calda che ho omologato Asi, in questo caso secondo chi ma ha fatto la verifica li posso tenere anche se sono a me intestati, l'importante che non siano usati in azienda, se così fosse sarebbero guai seri in caso di infortunio dell'operatore e passibile di ammenda in ogni caso.

Edited by baccio 56

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riporto quanto letto per l'adeguamento dei trattori sul sito dell'emilia romagna

 

  1. E’ possibile la vendita di un trattore non a norma con la promessa che l’acquirente lo metterà a norma prima di usarlo?
    R: non è possibile la vendita di trattori agricoli non a norma in qualsiasi forma e tra chiunque a meno che l’attrezzatura non venga venduta non funzionante come rottame o venga venduta come cimelio storico da esposizione, con preclusione al suo utilizzo come mezzo di lavoro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel caso di un privato che usa il trattore solo nel suo terreno, non se lo intesta e non ha partita iva, a mio parere non serve montare arco e cinture.

 

In questo caso se dovesse succedere qualcosa ne risponde l'intestatario del mezzo??

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riprendo la discussione per porvi un quesito: se il trattore non è funzionante e l'acquirente ovviamente ne è a conoscenza, che ci scrivo in fattura?

Il fatto che non sia a norma passa in secondo piano? Oppure... essendo ancora un trattore che ipoteticamente si può aggiustare e quindi utilizzare, lo posso vendere solo se a norma?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Riprendo la discussione per porvi un quesito: se il trattore non è funzionante e l'acquirente ovviamente ne è a conoscenza, che ci scrivo in fattura?

Il fatto che non sia a norma passa in secondo piano? Oppure... essendo ancora un trattore che ipoteticamente si può aggiustare e quindi utilizzare, lo posso vendere solo se a norma?

 

 

 

Smonti sterzo, assale anteriore e magari qualcos'altro per renderlo inutilizzabile , lo fai cancellare dal registro UMA. fai le foto dello stato del mezzo e lo vendi come "pezzi per ricambi".

Edited by Frank66

Share this post


Link to post
Share on other sites
Contagiri 95 ha postato la risposta

 

Scusami Alfieri, ma non vedo la risposta di contagiri 95...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno a tutti,

ho visto che le ultime risposte risalgono al 2013,io ho un trattore da vendere o rottamare non saprei bene neppure io come fare visto che non ho alcun documento, la targa era fittizia di un modello vecchio e mio padre ci fece delle modifiche essendo ex meccanico x adattarlo all'uso che necessitava a noi, cioè togliere la neve nel cortile.Ad oggi senza aver i documenti e capire dove si trova la matricola visto non vedo targhe di nessun tipo e non avendo io nulla in mano se non fisicamente il trattore cosa potrei fare se qualcuno come stai succedendo me lo cerca?AIUTATEMI VISTO Sto VAGANDO NEL BUIO QUASI ASOLUTO.

Grazie a chi mi consiglierà e spiegherà

 

Massey fergusson 133

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...