Jump to content

Recommended Posts

  • Replies 17.4k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Nessuno dice che i prezzi sian bassi, ma se il mais vale tot, io a meno del listino non venderei. È un anno favorevole per i cerealicoltori e non vedo il male di vendere a prezzi alti /giusti per mig

Oggi ho visto 2 aziende in cui stavano seminando mais,credo che la siccità molti L abbiano nella testa…sono senza parole, tra elementi così e agriinfluencer che invece di far capire i problemi legati

Sarchiato ieri e oggi mais 7107, 7084 e 6808 dopo aver dato 330kg/ha di urea domenica  7107 7084 6808  

Posted Images

Fino al 38% di ss ma dipende dalle varietà (31-38%ss e amido >30%sulla ss), poi si fa pastone integrale o si aspetta ancora per tagliarlo a granella e vedere le umidità sopra 32% pastone di granella, sotto 32 in essiccatoio.

Link to post
Share on other sites

Sostanza secca è il prodotto privo di acqua, umidità è la percentuale di acqua contenuta nel prodotto.

Esempio: trinciato di mais fa il 30% ss = 70% di umidità.

Mais da granella: 30% umidità = 70% ss.

I due parametri sono dipendenti l'uno con l'altro.

Link to post
Share on other sites
Non proprio, la sostanza secca è il peso del vegetale invariato e invariabile a condizioni normali. Sotto 10% di umidità è impossibile scendere perché intimamente legata o strutturale, acqua legata.

 

 

Quindi cosa cambia? A me hanno sempre spiegato così...

Comunque non si può andare oltre un limite, e come hai detto giustamente, è il 10%.

Link to post
Share on other sites

il materiale può essere umido pur mantenendo il peso costante proprio perché acqua si lega o entra nelle fibre e imbeve gli amidi o il midollo ma non riesce ad uscire se non col processo di liofilizzazione. Anche perché le parti della pianta non sono sincronizzate una parte resta molto umida e l'altra in pratica è secca polverosa, trinciando si mischiano alla bell e meglio.

L'umidità sarebbe l'acqua % libera sul peso ma non tutta va effettivamente via con l'essiccazione una % dl 8-16 rimane specie nei fusti e foglie e spesso è riassorbita o igroscopica.

Link to post
Share on other sites

oggi un tecnico Lg mi ha fatto vedere una spiga non fecondata a causa della diabrotica, volevo farvi vedere le foto:

 

[ATTACH=CONFIG]22030[/ATTACH][ATTACH=CONFIG]22031[/ATTACH]

 

come è stato detto la diabrotica mangia le sete della pannocchia e non permette la regolare fecondazione dopo aver mangiato parte dell'apparato radicale delle giovani piante, creando allettamenti e poco vigore alla pianta con gli effetti che si vedono nella foto del post precedente.

 

Attualmente la rotazione è l'unico sistema efficace dato che i prodotti sistemici utilizzati nella semina con seme trattato è vietata e i prodotti concianti cmq hanno una durata limitata nel tempo; un compromesso potrebbe essere una sarchiatura alla 5 foglia con sarchiatrice abbinandola ad un secondo trattamento con geodisinfestante granulare, ma è una soluzione non proprio economica e non sempre risolutiva. Anche un trattamento per gli adulti può essere efficace ma non senza aver piazzato le trappole che indicano la concentrazione massima proprio perchè anche uno sbaglio di una settimana può determinarne il funzionamento o meno dell'intervento e fare la differenza, pur essendo cmq interventi a titolo di compromesso.

Edited by iL vErOnEsE
Link to post
Share on other sites

Veramente un bruttissimo danno.

Ne ho viste di spighe non fecondate causa diabrotica, però questa le batte tutte.

Qui si capisce come questa bestia sia un enorme e grave problema.

Per essere efficace la rotazione, per quanti anni non ci deve essere mais nell'appezzamento?

Link to post
Share on other sites

La rotazione(purtroppo ) conta meno di quello che diconi ho visto molti danni dopo grano.

Il pericolo grosso è le radici perché non si vede l'attacco.

Quando si vede e tardi.

Mentre per le pannocchie basta monitorare gli adulti.

Il mais fiorisce per molti giorni.

Se l'attacco è violento basta trattare ed irrigare.

Link to post
Share on other sites
La rotazione(purtroppo ) conta meno di quello che diconi ho visto molti danni dopo grano.

Il pericolo grosso è le radici perché non si vede l'attacco.

Quando si vede e tardi.

Mentre per le pannocchie basta monitorare gli adulti.

Il mais fiorisce per molti giorni.

Se l'attacco è violento basta trattare ed irrigare.

 

 

Infatti per quello...anch'io dopo orzo/frumento ho avuto gli stessi problemi come sul mais su mais.

Quest'anno (per fortuna) di danni da diabrotica gli ho avuti solo sul fatto che gli adulti mangiano solo qualche chicco nelle piante in testata, senza problemi particolari di allettamento.

Link to post
Share on other sites

Guardate che la dose sul seme di sistemico è ridicola!!!Poi la diabrotica nasce tardi quindi l'effetto è blando percui l'optimo è geodisinfestante all'7-9 foglia a volte anche un liquido.

Le sete possono ricrescere e molta dalla mancata fecondazione è ombra e carenza di boro...in annate piovose aggrava.

Rotazione: se non si hanno le trappole come si fa a quantificare il popolo commensale? Questione ceppi....L'indiana c'è? I vicini trattano....(Spesso No)=====>Voli che si spostano anche di km. Piretroidi funzionano....poco=cambiare prodotto.

Il trampolo fa le capezzagne....80% non passa!!!

Irrigazione serve come il pane anche solo per modificare le caratteristiche del terreno e invogliare i predatori a mangiarsi gli invasori Americani....vedrete che ragni opilionidi e Bauveria bassiana gradiranno questi umidi interventi.

Link to post
Share on other sites
Continuo a non capire perchè vi stupite se sono 3 mesi che la cargil ha fatto i contratti fino a fine 2015 a 15-16 € secco, è ovvio che non poteva che calare.

 

ci si stupisce perchè ti impediscono di lavorare... e cmq anche i i prezzi tuoi amati girasoli e della soia non se la passano molto bene...

Link to post
Share on other sites

Lo so benissimo che non se la passano bene, ma è inutile lamentarsi, ormai i prezzi delle materie prime sono globali, o ci stai dentro così o si cambia lavoro come hai fatto te che hai deciso di non rimanere in campo agricolo.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...