Jump to content

Impianti a biomassa non fermentativi: Combustione, Pirolisi, Gassificazione ecc


Recommended Posts

Il 7/4/2020 Alle 18:52, Luca88SD ha scritto:

Cioè ORC? Dovrei informarmi se utilizzano insieme alla legna macinata dei promotori di combustione per agevolare e produrre più calore nelle caldaie. 

ORC sta per Organic Rankine Cycle, è un particolare ciclo di lavoro che consente di far funzionare la turbina anche con una fonte di calore a bassa temperatura usando come fluido di lavoro un fluido tipo gas del condizionatore (Organic) invece dell'acqua (vapore).  con l'acqua avresti bisogno di calore a circa 600°C per avere vapore surriscaldato, con il fluido organico intorno ai 200°C (vado a memoria, dall'esame di energia biomasse e rifiuti sono passati anni ormai, potrei anche sbagliarmi)

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
Il 7/4/2020 Alle 18:52, Luca88SD ha scritto:

Cioè ORC? Dovrei informarmi se utilizzano insieme alla legna macinata dei promotori di combustione per agevolare e produrre più calore nelle caldaie. 

Nessun additivo magico  , l 'Orc è una turbina che prende il calore e lo trasforma in energia elettrica .  In Italia abbiamo turboden  https://www.turboden.com/   azienda leader , 

ormai in orbita GE .  Di solito le centrali a biomassa usano ORC  al posto di turbine a Vapore   ci sono anche degli ORC a fumi diretti dalla caldaia che danni rendimenti più alti .

As ogni modo arrivare al 12 / 15 % reale è tosta  soprattutto in certi periodi dell'anno  il rendimento è funzione del salto termico Dt  e più è caldo fuori meno salto hai . 

E' allacciata anche al teleriscalmento questa centrale ?  In Italia abbiamo avuto la brillante idea ... di incentivare solo l'elettrico  risultato  pentoloni che bruciano legna 

o motori che " bruciavano olio di colza "  fatto arrivare in tir dalla  Romania e paesi limitrofi  e tutto questo in nome del ciclo co2 chiuso . :muro:

Sono fallite un sacco di aziende ( buchi da n mln di €,  solo il piccolo comune di Correggio un 20 / 25 )...e chi va avanti lo fa a prezzo di enormi sacrifici ... e con rendimenti  moltoooo lontani da quelli messi in business plan stesso dicasi per il biogas .

 

 

 

Edited by mikebiker
Link to post
Share on other sites
Il ‎01‎/‎04‎/‎2020 Alle 18:17, Luca88SD ha scritto:

Io attualmente faccio la fornitura di piante di Eucalipto per la centrale ex Eridania a biomassa, per combustione, fornico le piante vive per l'impianto

in che quantitativi?

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

A ecco grazie delle spiegazioni, appena si sbloccherà tutto chiedo per curiosità.

 

Click0 questo dipende da quanti terreni riescono ad affittare, il massimo che si è arrivato ad impiantare è di 65.000 unità all'anno, per lo meno è quello che la nostra azienda ha fornito. Conoscendo anche altri florovivaisti che hanno collaborato fornivano circa 30000 unità all'anno, le aziende erano inizialmente 3 che producevano oltre a noi quindi sommate arrivavano a 90000 più le 65000 nostre ma il numero si è ridotto pian piano, sino a produrne 40000 noi e gli altri poco più di 10000 annui. Ora siamo fermi 

Link to post
Share on other sites
Il ‎20‎/‎04‎/‎2020 Alle 20:26, Luca88SD ha scritto:

quindi sommate arrivavano a 90000 più le 65000 nostre

ma sono impiantagioni a ceduazioni a ciclo breve ( 2/3 anni) o lasciano che crescano più a lungo

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...