Jump to content

Chi l'ha visto: Matricole e Meteore della Meccanizzazione Agricola


Recommended Posts

Quante volte abbiamo visto alle fiere il cartello "novità" sopra una macchina nuova e/o curiosa, per poi non trovarne traccia sul mercato, oppure vederla apparire e sparire velocemente nei listini?

 

Nel tempo ci sono state tantissime macchine geniali, altre un po' meno ma comunque degne di nota.

 

In questa discussione vorrei raccogliere notizie e curiosità su macchine (quasi) mai viste, oppure anche foto di macchine prototipo o comunque non in veste definitiva.

Edited by Filippo B
Link to post
Share on other sites
  • Replies 114
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

[ATTACH]29443[/ATTACH][ATTACH]29443[/ATTACH]   La storia quindi si ripete, la bizzarra macchina proposta da John Deere a metà degli anni '70, evidentemente tanto bizzarra non lo era alla luce di qu

Alla Fieragricola di Verona del 1992, la ditta "veronesi bruno impianti zootecnici" di Mn presenta il RAGNO, una macchina irrigatrice semovente automatica:

 

t10051_IMG0001.jpgt10050_IMG0002.jpg

 

Tra le peculiarità, trazione oleodinamica, carreggiata regolabile idraulicamente, guida automatica in lavoro.

 

La principale novità è data dal fatto che la macchina scavalla i canali di irrigazione, di fatto rendendo quindi non più necessaria la presenza di corridoi dove fare passare rotoloni e quant'altro.

Inoltre la macchina puo' essere allestita con barre falcianti che provvedono a pulire il canale durante l'irrigazione.

 

Notevolmente meno costosa di un impianto pivot o ranger, e notevolmente più veloce (nel posizionamento) rispetto ad un comune rotolone.

 

Non ne ho poi più saputo nulla.

Qualcuno l'ha vista?

Edited by Filippo B
Link to post
Share on other sites

Sempre alla Fieragricola del 1992, viene presentato il prototipo di una mietitrebbia fenomenale:

 

t10164_IMG0002.jpg

 

t10166_IMG0001.jpg

 

Le novità sono:

-possibilità di sostituire il gruppo di trebbiatura in poche ore, passando dal rotore assiale al classico sistema a scuotipaglia.

 

-possibilità di montare un gruppo integrale di cingolatura con eliminazione totale dei due ponti (anteriore e posteriore). Possibilità di riconvertire la macchina in gommata in poche ore.

 

-possibilità di montare un sistema autolivellante sia su ruote che su cingoli (??) sui 4 lati della macchina.

 

 

Io la vidi personalmente esposta alla Fiera di quell'anno. Sulla carta la macchina aveva delle peculiarità davvero notevoli, in particolare mi incuriosisce la cingolatura integrale autolivellante (il prototipo, che io ricordi, era dotato di pneumatici).

 

Purtroppo il progetto non mi sembra abbia avuto seguito, anche se da quanto mi risulta il Costruttore la ripropose negli anni seguenti, inoltre è ancora presente nel Suo sito. Se qualcuno ne sa di piu prego ci illumini.

 

Ecco delle foto su Farmphoto:

 

rosso firefox - Page 1 [FP#42439 / 42439]

 

rosso - Page 1 [FP#295098 / 295098]

 

 

Ecco, infine, il sito del Costruttore con la pagina dedicata alla macchina in oggetto.

FIREFOX

Link to post
Share on other sites

In merito al "Ragno" mi viene un dubbio. Avendo una carreggiata di quanto ? 3-4 metri ? Come si assicura che la macchina proceda dritto, parallelamente, con il canale ? Per quanto la si possa allineare all'inizio, non vi è il rischio che dopo un certo n° di metri questa inesorabilmente vada "fuori rotta" ?

Vedo che c'è una pseudo-cabina con un sedile ed un volante. Voglio sperare che servissero solo per il posizionamento e non per guidare la macchina durante tutta la durata dell'irrigazione....

Link to post
Share on other sites

Mapo se osservi bene l'asse anteriore nella prima foto, noterai che oltre al motore idraulico per la trazione ha anche lo snodo per lo sterzo.

 

Comunque, da quanto è scritto nella breve descrizione, si evince che la guida in lavoro (e quindi in irrigazione) è automatica.

Non ho la piu pallida idea di che sistema usi come autoguida, potrebbe avere per esempio un tastatore come quello presente negli spannocchiatori da mietitrebbia, atto a seguire le sponde dei canali.

Link to post
Share on other sites

Si, lo sterzo lo avevo visto. Ma mi manca, appunto, il tastatore che indichi.

In particolare nella seconda foto, nella ruota destra del secondo asse (quello dietro), qualcosa si vede. Ma mi sembra molto, a giudicare dal canale, proprio la barra per la pulizia dello stesso.

Link to post
Share on other sites

piccolo inciso per dire che un mio amico usa proprio questo sistema per irrigare, solo che lo fa con un trattore normale (mi pare usi l'80 90) allargato del tutto...evidentemente i canaletti di scolo sono mooolto più piccoli. Dato che l'appezzamento in questione si trova a parecchi km da casa mia non ho mai visto di persona questa operazione, ma la prox estate farò di sicuro un salto.

Link to post
Share on other sites
Guest albe 86
Sempre alla Fieragricola del 1992, viene presentato il prototipo di una mietitrebbia fenomenale:

 

t10164_IMG0002.jpg

 

t10166_IMG0001.jpg

 

Le novità sono:

-possibilità di sostituire il gruppo di trebbiatura in poche ore, passando dal rotore assiale al classico sistema a scuotipaglia.

 

-possibilità di montare un gruppo integrale di cingolatura con eliminazione totale dei due ponti (anteriore e posteriore). Possibilità di riconvertire la macchina in gommata in poche ore.

 

-possibilità di montare un sistema autolivellante sia su ruote che su cingoli (??) sui 4 lati della macchina.

 

 

Io la vidi personalmente esposta alla Fiera di quell'anno. Sulla carta la macchina aveva delle peculiarità davvero notevoli, in particolare mi incuriosisce la cingolatura integrale autolivellante (il prototipo, che io ricordi, era dotato di pneumatici).

 

Purtroppo il progetto non mi sembra abbia avuto seguito, anche se da quanto mi risulta il Costruttore la ripropose negli anni seguenti, inoltre è ancora presente nel Suo sito. Se qualcuno ne sa di piu prego ci illumini.

 

Ecco delle foto su Farmphoto:

 

rosso firefox - Page 1 [FP#42439 / 42439]

 

rosso - Page 1 [FP#295098 / 295098]

 

 

Ecco, infine, il sito del Costruttore con la pagina dedicata alla macchina in oggetto.

FIREFOX

 

Rosso è un costruttore della mia zona, quando sono andato da lui per la cingolatura della trebbia mi pare di avere visto questo esemplare sotto il portico, insieme ad altre trebbie vecchie come Massey Ferguson che, per me, alla loro epoca erano enormi. Volevo aggiungere che rosso realizza cingolature di (quasi) ogni genere, mi ha fatto vedere delle foto di CTS che lavorano in California, con cingoli che partono dall'assale anteriore e vanno a prendere quello posteriore, senza gomme, con pattini in legno per essere più leggeri. La sterzata si fa frenando l'uno o l'altro lato della macchina.

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

Nei primi anni 90, nelle riviste di settore veniva spesso menzionata una nuova seminatrice della Horsch, dal nome "Seed Exactor". Si trattava di una macchina con rotore orizzontale come una fresatrice, ma con un regime di rotazione molto alto (300-500 giri minuto). Questo rotore trinciava i residui colturali o le erbe e lavorava a strappo il terreno. A seguire una barra forata che provvedeva a depositare il seme al livello di lavorazione del rotore. Il terreno lavorato infatti, in virtù dell'alto regime di rotazione, veniva proiettato verso la parte posteriore, ricadendo a terra dopo che il seme era stato depositato. Di fatto la copertura del seme avveniva in questo modo. A seguire rulliera per la compressione.

Possibilità di operare sia a righe per gli autunno vernini, sia di precisione tramite opportuno distributore pneumatico.

 

Or bene, dopo molti tests visti nelle riviste, non ne ho più saputo nulla. Qualcuno sa le sorti di questa macchina?

Link to post
Share on other sites
Nei primi anni 90, nelle riviste di settore veniva spesso menzionata una nuova seminatrice della Horsch, dal nome "Seed Exactor". Si trattava di una macchina con rotore orizzontale come una fresatrice, ma con un regime di rotazione molto alto (300-500 giri minuto). Questo rotore trinciava i residui colturali o le erbe e lavorava a strappo il terreno. A seguire una barra forata che provvedeva a depositare il seme al livello di lavorazione del rotore. Il terreno lavorato infatti, in virtù dell'alto regime di rotazione, veniva proiettato verso la parte posteriore, ricadendo a terra dopo che il seme era stato depositato. Di fatto la copertura del seme avveniva in questo modo. A seguire rulliera per la compressione.

Possibilità di operare sia a righe per gli autunno vernini, sia di precisione tramite opportuno distributore pneumatico.

 

Or bene, dopo molti tests visti nelle riviste, non ne ho più saputo nulla. Qualcuno sa le sorti di questa macchina?

Ce l'aveva un terzista delle mie parti ma non l'ho quasi mai vista all'opera. Non ce l'ha più da quando ha iniziato a costruirsi le seminatrici da solo. Il terzista in questione è il sig. Collovati ideatore della seminatrice da sodo che ora produce la Tonutti. L'unica volta che ho visto la seminatrice al lavoro stava seminando soia dopo frumento e mi ricordo che era attaccata ad un Fendt 716 e non lavorava su sodo ma su terreno lavorato con un erpice a dischi. No posso dire niente sulla precisione della semin perchè per un po non ho avuto occasione di ripassare dove stava seminando però ricordo che faceva un gran polverone.

Da qualche parte dovrei avere una foto se può interessare se la trovo la posto.

Link to post
Share on other sites

Ah, Collovati aveva anche la Horsch?

Il gran polverone in effetti era la caratteristica della macchina, nel senso che dietro si vedeva "l'onda" di terreno sollevata a mò di trinciastocchi con carter tutto aperto. In condizioni di gran secco non oso immaginare la polvere.

Se hai una foto da inserire è sempre ben gradita, le ho anche io ma ora che le cerco.... la macchina fa in tempo a passare di moda :asd:

_______________________

 

Per PaoloFendt: originale come interpretazione, sembra un Terragator in veste germanica, sai per che usi è stato pensato?

Link to post
Share on other sites
Nei primi anni 90, nelle riviste di settore veniva spesso menzionata una nuova seminatrice della Horsch, dal nome "Seed Exactor". Si trattava di una macchina con rotore orizzontale come una fresatrice, ma con un regime di rotazione molto alto (300-500 giri minuto). Questo rotore trinciava i residui colturali o le erbe e lavorava a strappo il terreno. A seguire una barra forata che provvedeva a depositare il seme al livello di lavorazione del rotore. Il terreno lavorato infatti, in virtù dell'alto regime di rotazione, veniva proiettato verso la parte posteriore, ricadendo a terra dopo che il seme era stato depositato. Di fatto la copertura del seme avveniva in questo modo. A seguire rulliera per la compressione.

Possibilità di operare sia a righe per gli autunno vernini, sia di precisione tramite opportuno distributore pneumatico.

 

Or bene, dopo molti tests visti nelle riviste, non ne ho più saputo nulla. Qualcuno sa le sorti di questa macchina?

 

era di fine anni 80, questo ne son sicuro , perche facevo la 3 superiore(mi son diplomato nel 91..) e la prof di agromia , mi fece fare una ricerca con altri 2 disadattati , sulle seminatrici , e sui cantieri di semina , innovativi e c'era anche questo , per cui dovrebbeessere il 88/89

Link to post
Share on other sites

ciao a tutti

guardate un po questo ... era nella fieragricola verona.. poso qui il link... il nome è max mais..

 

Agricolmeccanica

 

pero qui si vede male... nel volantino, compare un cannone ( tipo) che spruzza a grande distanza l'acqua per irrigare il mais. il cannone ha un tubo che lo porta in alto, poi con una curva di vanta gradi rispetto al cannone, irriga i girasoli. questa curva, puo essere girata di 180 gradi.. attaccato a ciò ce un contenitore d'acqua, contenete ì: 600-800-1000 litri ..

 

l'avete mai visto... ?? io no..

Edited by fiat 540 c
Link to post
Share on other sites
ciao a tutti

guardate un po questo ... era nella fieragricola verona.. poso qui il link... il nome è max mais..

l'avete mai visto... ?? io no..

Stai parlando di queste?

i13393_pro00091e.jpg

 

Sono state pensate per trattare gli alberi poi qualcuno ha iniziato ad utilizzarle per il trattamento del mais contro la piralide al posto del trampolo.

Link to post
Share on other sites
Per PaoloFendt: originale come interpretazione, sembra un Terragator in veste germanica, sai per che usi è stato pensato?

 

no non saprei...:cheazz: è per questo che ho provato a chiederlo a voi che di sicuro siete piu' esperti di me.... sarei curioso anch'io di saperlo.:)

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

Beh che fine ha fatto questa discussione ? Vediamo di riportarla in auge !

 

Chi indovina cos'è questa macchina ? Chi ci riesce o è molto molto bravo o altrettanto fortunato !

Indizi: era già una meteora decenni prima che l'ambito in cui veniva impiegata, venisse fatto pian piano sparire...(Mi sa che vi ho aiutato troppo !)

 

 

t18683_5.jpg t18682_4.jpg t18681_3.jpg

t18680_2.jpg t18679_1.jpg

 

(mi scuso per la, solita, pessima qualità dell'immagine. Non infierite grazie, avevo dimenticato la macchina fotografica, mi sto insultando da solo)

Link to post
Share on other sites
Sono commosso...Esatto ! Diradatore meccanico +/- sensibile per bietola. Costruttore tedesco.

Ora però mi dici se già la conoscevi, o se/come ci sei arrivato ?

 

No, mai visto prima in vita mia una macchina del genere. Dove l'hai scovata? Sai di che anno è? Come funziona piu o meno il principio di "sensibilità"? Immagino i rotori girino pianino..

 

Circa il come ho fatto ad arrivarci...

Chi ci riesce o è molto molto bravo o altrettanto fortunato !

 

 

.......direi che sono stato fortunato... ::) (o forse i calli delle mani mi hanno ricordato la zappina che usavo a 10 anni per "schiarire" le bietole :leggi: )

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...