Jump to content

Recommended Posts

Qui parleremo di queste macchine, che sono in non plus ultra dei trattamenti nel campo aperto, sia come produttività che come versatilità.

 

Io purtroppo non ne possiedo, quindi sotto con i commenti dei fortunati utilizzatori!

 

Intanto metto qualche foto catturata ad hannover la passata edizione

 

p1010167_thumb.jpg p1010130_467451_thumb.jpg p1010110_thumb.jpgp1010088_thumb.jpg]p1010109_thumb.jpg[/url] p1010088_thumb.jpg p1010168_thumb.jpg

 

Ecco alcune ditte produttrici di irroratrici semoventi:

 

http://www.mazzotti.it

 

http://www.bargam.com/it

 

http://www.caffini.com/it/

 

http://www.rimeco.it/

 

http://www.finotto.it

 

http://www.hardi-international.com

 

http://www.berthoud.co.uk

Edited by DjRudy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io possiedo un Barigelli I/2RM con barra da 18m 5 sezioni botte da 16 qli e motore FIAT 4 cilindri turbo da 110 HP, comprata usata 3 anni fa con gomme larghe(trellenborg) e strette.Appena arrivata gli abbiamo modificato l'angolo di sterzata che non si capisce come mai in una macchina a semplice trazione era così ridotto:avevano messo delle battute dentro il pistone limitandone la corsa. La usiamo principalmente per fare post emergenza su mais ed ultimamente facciamo il ciclo completo su grano compresa la prima concimazione montando gli ugelli a 3 fori.

Della comodità non se ne discute, avendo l'avanzamento idrostatico fare le manovre è un divertimento e sulla cloche ci sono quasi tutti i comandi della barra e quindi con una mano ti regoli tutto. Da l'anno scorso abbiamo montato la guida satellitare aumentando ancora la precisione e produttività(questa è valida solo in appezzamenti di alcune dimensioni)

Lo scorso anno l'abbiamo utilizzata anche per concimare il mais applicado le calate.

Per il discorso "trazione" si difende discretamente, dato il suo peso non eccessivo,a paragone di una 4 rm di pari dimensioni si fa un poco meno,il vantaggio e che si tira via benissimo, senza dover strattonare tanto.

Ecco le foto:

 

IMG%5D

 

IMG%5D

 

IMG%5D

 

IMG%5D

Edited by crc
messo foto

Share this post


Link to post
Share on other sites

io come macchina irroratrice ho un CO.M.AN AGRI IS 824 4ruote motrici e tute e 4 sterzanti.....ha un sistema per allargare e stringere l ingombro da dentro la cabina (in quanto lo usiamo per trattamenti su tabacco e grano).....ha una botte da 2000L e barra (della ditta gambetti) da 18m (5 sezioni) con manica d aria...per le foto leho gia inserite sull altro post che parla di macchne irroratrici, non so se devo rimetterle anche qui.....fatemi sapere.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'anno scorso abbiamo comprato una Barigelli I/R 4x4 (anno 1999) usata con 1300 ore, motore 4 cilindri JD 4500 cc 120 cv, barre con manica d'aria 21 metri, computer teejet a 7 settori, serbatoio 25 q.li, pompa da 280 litri/min, kit schiumogeno inox, e turbina per riempimento veloce serbatoio da 700 litri/min.

 

Gran bella macchina, permette ottime produzioni orarie, idraulica un po' strana perchè anzichè avere un motore idraulico per ogni ruota, ha un unico motore idraulico e poi una trasmissione tipo trattore (ha minor luce da terra se non ricordo male Barigelli la vendeva come versione collina), l'assale anteriore ha un sistema di sospensione simile al TLS JD molto efficace con 2 pistoni e 2 bocce di azoto, l'assale posteriore non ha la sospensione ma è compensato da un ottimo sistema di sospensione della barra.

 

Unica pecca è la barra che è davvero troppo larga, fortunatamente abbiamo tutti appezzamenti di buone dimensioni, ma se in futuro dovremmo cambiarla come barra non andrei sopra i 18 metri.

 

Ha sia i gommoni da 80 cm, sia le gomme strette (posteriori: 230/95 r 44, le anteriori non le ricordo), la utilizziamo per tutto: diserbo grano, fungicida grano, diserbo mais e girasoli, gliphosate ecc.

 

t901_P10100341024x768.JPG

Edited by DjRudy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avendo un'unico motore idraulico ti permette di avere più forza di avanzamento, ed in collina con pendenze un po accentuate non saliresti perché la potenza verrebbe trasmessa alle ruote con minor peso(generalmete anteriori) unico "difetto" come hai detto è la luce a terra ridotta per via dell'assali.

Con questo sistema con terreni molli ti permette di superare situazioni difficili

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un amico ha appena acquistato una Mazzotti Ibis 3100 con barra a manica d'aria Caffini da 21m (Mazzotti sulle sue macchine monta di serie barre Toselli se non sbaglio),in sostituzione di una Monicamist del 1999.

 

Da quello che mi ha detto la scelta è ricaduta su questa macchina perchè ha apprezzato il buon dimensionamento dei riduttori,che consentono di montare pneumatici fino alla misura R48,con conseguente maggior impronta a terra, e la possibilità di bloccare idraulicamente lo sterzo posteriore.

Su altre irroratrici non è possibile questo e perciò si rischia che le ruote posteriori non seguano la traiettoria delle anteriori,col rischio di calpestare le file della coltura che si sta trattando e di sbandare su strada.

 

Per quanto riguarda i trampoli da piralide lui ha sempre sostenuto che sui normali trattamenti non riescono a rendere come una irroratrice tradizionale:che mi dite in merito?

A suo parere il trampolo che si adatta meglio degli altri per il duplice impiego (piralide e trattamenti) è il Grim:allargando la carreggiata anteriore infatti le ruote si spostano leggermente in avanti migliorando la visibilità su di esse e quindi facilitando la guida tra le file.

Share this post


Link to post
Share on other sites

per quanto riguarda i trampoli per farne doppio uso avevo sentito dire anch'io che non è facile farlo perché diventano macchine un po pesanti ed ingombranti e dato il loro costo....

Share this post


Link to post
Share on other sites

x crc

perche dici che con un trampolo non puoi farne doppio uso...non penso che un trampolo sia molto piu pesante ed ingombrante di una semovente!!quanto pesa la vostra semovente?quanti ettari riesci a trattare all'ora piu o meno?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho detto che "non" si può fare, anche perché non ho esperienze dirette, ma sentito parlando e leggendo su riviste, poi se te mi dici che l'hai e li fai benissimo ti credo, non lo metto in dubbio, forse sarà perché ho visto le finotto e mi semrano grossine

Share this post


Link to post
Share on other sites

X Gian81,

Volevo farti notare un dettaglio che hai tralasciato perchè nell'aprire la carreggiata il peso della macchina varia a seconda dell'appertura, se chiusa totalmente il peso è tutto dietro e mano mano che si apre il peso si sposta proggressivamente avanti, causando lo sbilanciamento della macchina.

Io posseggo una Finotto E170 3000 acquistata due anni fa, e grazie al suo sistema di apertura e chiusura ben studiato il peso della mia macchina non varia in nessuna condizione (non sento variazione tra pieno carico e vuoto).

Ti dirò di più..

Con questa macchina in due anni ho lavorato 1800 ore tra diserbi, piralide, frumento e trattamenti in generale.

Mi ritengo pienamente soddisfatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
X Gian81,

Volevo farti notare un dettaglio che hai tralasciato perchè nell'aprire la carreggiata il peso della macchina varia a seconda dell'appertura, se chiusa totalmente il peso è tutto dietro e mano mano che si apre il peso si sposta proggressivamente avanti, causando lo sbilanciamento della macchina.

Io posseggo una Finotto E170 3000 acquistata due anni fa, e grazie al suo sistema di apertura e chiusura ben studiato il peso della mia macchina non varia in nessuna condizione (non sento variazione tra pieno carico e vuoto).

Ti dirò di più..

Con questa macchina in due anni ho lavorato 1800 ore tra diserbi, piralide, frumento e trattamenti in generale.

Mi ritengo pienamente soddisfatto.

 

Mah oddio probabilmente sei l'unico a trovarti bene con una Finotto di due anni fà.....mi ricordo un'intervista ad un terzista della Cremasca in un numero del CONTOTERZISTA, dove elencava molti punti a favore.....ma molti problemi in affidabilità soprattutto riguardanti il sistema serbatoio, continue perdite da questi, mancanza di un sistema visivo del livello dei serbatoi, molti problemi nei raccordi del sistema di distribuzione.

Quindi io dico, è vero che l'allargamento della macchina è migliore di altre (GRIM GT7)....però ho notato anche in altre che il sistema non provoca tanto scompenso di peso, ed anzi la GRIM GT7 tutta chiusa mi sembra molto più compatta e maneggevole di una Finotto....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un'altra grave mancanza di Finotto è l'assistenza,confermata sia dal terzista protagonista della prova de "Il contoterzista" sia da altri 2 contoterzi che conosco.

Posso anche acquistare la miglior irroratrice,ma se una volta che mi viene consegnata la macchina il costruttore mi lascia a piedi (come assistenza...) non ci siamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se ti dicessi che sono io quel contoterzista?

 

e che a fine anno ne accuisterò un'altra?

e che in questa stagione ho voluto provare una rimeco nuova, e oltre ad aver perso tutti e quattro i mozzi delle ruote, mi è andato in palla il motore?

 

bastava che ti presentassi:clapclap: è un piacere averti su tractorumO0

 

da come ne avevi parlato in precedenza sembrava che più di un terzista fossi un o che le vendeva....

 

puoi farci una descrizione su pregi e difetti della macchina?

in 1800 ore non hai avuto bisogno di dare una revisionata al carro?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mah oddio probabilmente sei l'unico a trovarti bene con una Finotto di due anni fà.....mi ricordo un'intervista ad un terzista della Cremasca in un numero del CONTOTERZISTA, dove elencava molti punti a favore.....ma molti problemi in affidabilità soprattutto riguardanti il sistema serbatoio, continue perdite da questi, mancanza di un sistema visivo del livello dei serbatoi, molti problemi nei raccordi del sistema di distribuzione.

Quindi io dico, è vero che l'allargamento della macchina è migliore di altre (GRIM GT7)....però ho notato anche in altre che il sistema non provoca tanto scompenso di peso, ed anzi la GRIM GT7 tutta chiusa mi sembra molto più compatta e maneggevole di una Finotto....

 

In tanto buon giorno a tutti,

 

mi presento sono il costruttore del trampolo e leggendo questi discorsi ho voluto intervenire direttamente perchè nel discorso riguardo all'assistenza credo che ogniuno possa crescere e migliorare con i fatti e non con le chiacchere.

Infatti i problemi dell'assistenza degli anni passati li abbiamo risolti con i nostri mezzi perchè ci eravamo affiancati a delle persone che riguardo all'assistenza che dovevano garantirci sono sempre mancati. Ora che vendono altre macchine sembra vendano la miglior macchina in commercio basata sempre sulle chiacchere (come facevano con la nostra senza però garantire assistenza).

Parlando della nostra macchina (rispetto alla versione precedente) sono stati risolti i problemi sulle cisterne e a disposizione dei clienti c'è un servizio di assistenza programmato (e non)in tempi reali di 24 ore; e sfidiamo chiunche nel 2009 a dire il contrario. E vi dirò di più.... da quest'anno ci sarà un tecnico che farà un giro preventivo nel periodo invernale accordandosi con i clienti nella stessa zona.

 

Se questo non vi basta, siamo qua per ulteriori informazioni.

(ci siao presentati come azienda costruttrice e come tale vi invitiamo a fare un giro per Cremona, Lodi, Bergamo e informarvi sulle nostre macchine su come lavorano, che tipo di assistenza necessitavano e tempistica nell'assistenza).

questi sono i fatti non parole da tavolino.

Finotto Srl.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se questo non vi basta, siamo qua per ulteriori informazioni.

(ci siao presentati come azienda costruttrice e come tale vi invitiamo a fare un giro per Cremona, Lodi, Bergamo e informarvi sulle nostre macchine su come lavorano, che tipo di assistenza necessitavano e tempistica nell'assistenza).

questi sono i fatti non parole da tavolino.

Finotto Srl.

 

Ma di fatti si stava parlando di macchine di due anni fà....non delle attuali, e penso che non potevate andar avanti come prima.....comunque queste sono affermazioni non da tavolino ma da esperienze di chi si affida a queste lavorazioni o di chi utilizza questi tipi di macchine....

Share this post


Link to post
Share on other sites
e sfidiamo chiunche nel 2009 a dire il contrario. E vi dirò di più.... da quest'anno ci sarà un tecnico che farà un giro preventivo nel periodo invernale accordandosi con i clienti nella stessa zona.

 

Se questo non vi basta, siamo qua per ulteriori informazioni.

(ci siao presentati come azienda costruttrice e come tale vi invitiamo a fare un giro per Cremona, Lodi, Bergamo e informarvi sulle nostre macchine su come lavorano, che tipo di assistenza necessitavano e tempistica nell'assistenza).

questi sono i fatti non parole da tavolino.

Finotto Srl.

 

Innanzitutto benvenuto sig. Finotto.

Questa primavera (2009) il trampolo Finotto di un contoterzista cremonese è rimasto fermo a causa di un guasto (non so di preciso cosa) per diversi giorni,col risultato che ha dovuto chiamare un collega in aiuto per proseguire con i lavori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

un benvenuto a Finotto su Tractorum.

è sempre un piacere avere un costruttore come interlocutore con cui confrontarsi a viso aperto sulle problematiche e caratteristiche dei prodotti.

riguardo all'intervento di basa non credo che abbia detto nulla di falso, solo dei problemi avuti da un esemplare e all'assistenza che, evidentemente e non per cause drettamente dovute a Finotto, peccava in quel periodo.

sicuramente poi queste problematiche sono state brillantemente risolte, visto che il buon jdfan, che ne possiede uno di trampoli finotto, tesse lodi sperticate della macchina (forse è condizionato dalla marca del motore che monta?).

Share this post


Link to post
Share on other sites
un benvenuto a Finotto su Tractorum.

è sempre un piacere avere un costruttore come interlocutore con cui confrontarsi a viso aperto sulle problematiche e caratteristiche dei prodotti.

riguardo all'intervento di basa non credo che abbia detto nulla di falso, solo dei problemi avuti da un esemplare e all'assistenza che, evidentemente e non per cause drettamente dovute a Finotto, peccava in quel periodo.

sicuramente poi queste problematiche sono state brillantemente risolte, visto che il buon jdfan, che ne possiede uno di trampoli finotto, tesse lodi sperticate della macchina (forse è condizionato dalla marca del motore che monta?).

 

C'è da dire che quando le macchine fanno dalle 700 alle 1000 ore all'anno non è sicuramente solo per merito del motore ma dell'insieme macchina. Sull'intervento di Basa nessuno dice il contrario, anzi siamo pienamente a conoscenza che qualche anno fa c'erano quel tipo di problemi che sono stati risolti.

E siamo anche convinti di migliorare ancora.

 

Se volete qualche altra curiosità siamo lieti di darvele.

Finotto Srl.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Indotazione o su richiesta montate anche sistemi di guida parallela?...e se si di che tipo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
che tipo di barre e componentistica montate?

 

Noi montiamo due tipi di barre:

 

Le Bargam come barre standard ( da 18, 21 o 24 mt). Bargam perchè con la loro esperienza hanno ottenuto una qualità di prodotto alta ed affidabile.

 

Come barre speciali montiamo quelle con il sistema elettrostatico fatto da martignani, che consente di risparmiare fino a 4 volte la quantità di prodotto, senza avere dispersione e inquinamento nel suolo.

 

Come acessoristica montiamo Teejet (computer di irrorazione, guida satellitare parallela, valvole di sezione, sensoristica) perchè oltre all'affidabilità del prodotto abbiamo una costante assistenza tecnica che pochi garantiscono.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Come barre speciali montiamo quelle con il sistema elettrostatico fatto da martignani, che consente di risparmiare fino a 4 volte la quantità di prodotto, senza avere dispersione e inquinamento nel suolo.

 

puoi spiegare meglio il funzionamento di questa barra?

è lo stesso principio degli atomizzatori?

come si applica al pieno campo?

i vantaggi sono certificati?

Share this post


Link to post
Share on other sites

son quella specie di boccie montate sulla barra che polverizzano di piu o non centra nulla con questo sistema di cui parli?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avrei una domanda....ma come mai il sito non è funzionante?...magari è il mio pc....

A livello di apertura e chiusura della careggiata che tipo di struttura avete utilizzato? e che vantaggi dà rispetto alla concorrenza?.....

Ultima domanda: l'acquisto della macchina la consigliate a che livello di lavoro (ha) all'anno?.....quali sono i tempi di ammortamento?....

Share this post


Link to post
Share on other sites
puoi spiegare meglio il funzionamento di questa barra?

è lo stesso principio degli atomizzatori?

come si applica al pieno campo?

i vantaggi sono certificati?

 

Per chiarimenti sul sistema di funzionamento dettagliato del Martignani vi rimando a questo link: Tecnologia | Martignani

 

Dispositivo elettrostatico Martignani-KWH | Martignani

 

Vi descrivo brevemente il funzionamento..

Praticamente si ha una potente turbina (l'aria esce sui 330- 350 km orari se non ricordo male) che frantuma le gocce d'acqua in microgocce e nel tragitto d'uscita vengono caricate elettrostaticamente da una scarica di 3000 Volt con segno opposto a quello della coltivazione; la conseguenza è che a terra non cade neanche una goccia perchè rimangono tutte attaccate sulla pianta, e il trattamento della pianta avviene non solo nella parte sopra della foglia ma anche nella parte inferiore.

Tutto ciò con 1/4 di acqua rispetto ad un sistema tradizionale (normalmente si va sui 350-400 l/Ha); con questo sistema la copertura è testata e garantita andando tranquillamente tra i 50 e i 100 l/Ha.

 

Pregi di questo sistema sono anche che l'operatore entra a contatto pochissime volte con i prodotti chimici, si ha un risparmio della quantità d'acqua distribuita, si ha un inquinamento a terra prossimo allo zero.

 

Guardate questo link, è un video girato da uno dei nostri migliori clienti vedrete la Martignani lavorare:

 

 

Avrei una domanda....ma come mai il sito non è funzionante?...magari è il mio pc....

A livello di apertura e chiusura della careggiata che tipo di struttura avete utilizzato? e che vantaggi dà rispetto alla concorrenza?.....

Ultima domanda: l'acquisto della macchina la consigliate a che livello di lavoro (ha) all'anno?.....quali sono i tempi di ammortamento?....

 

Il sito non funziona perchè dobbiamo aggiornarlo (con i nuovi browser non funziona, probabilmente perchè lo vedono come link pericoloso)...

 

La carreggiata si apre con il sistema a parallelogramma laterale...

I vantaggi che si hanno sono questi: nel variare la carreggiata non si hanno variazioni di peso e stabilità ( i nostri serbatoi sono disposti su tutta la lunghezza della macchina, il che fa si che non si hanno differenze di bilanciamento di peso tra pieno e vuoto) perchè il parallelogramma si apre lateralmente e non frontalmente, ed è a tuo vantaggio soprattutto se ti trovi in condizioni critiche come per esempio fango molto profondo. C'è da dire sulla trazione che l'Eurofalcon ha lavorato e lavora tutt'ora (sopratutto nelle zone di Cremona, Lodi, Brascia) in condizioni molto critiche quali campi irrigati da poco, buche e dossi non indifferenti e ne è sempre uscito senza mai piantarsi arrivando perfino a sprofondare per metà di tutte e quattro le ruote senza mai fare danno sulle piante e tantomeno di doverlo tirare fuori con manitou o altri.

 

Un'altro vantaggio delle nostre macchine è l'ammortizzazione che non è frontale, ma bensì sul longherone, che consente di affrontare anche le situazioni più difficili (circa 45- 50 cm di escursione.... che non sono pochi eh...)

 

C'è da dire infine che la macchina si ammortizza facilmente in un'anno se l'operatore è ingamba e se gli appezzamenti lo consentono (si arriva a fare i 100 ettari al giorno tranquillamente :AAAAH: se non si anno piccoli appezzamenti per i quali bisogna fare infinite manovre o km e km di trasferta). Altrimenti in due anni, ma il secondo finisci di ripagarla e ne guadagni....O0

 

Guarda questo video:

 

Edited by Filippo B
uniti consecutivi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...