Jump to content
puntoluce

Attrezzature anteriori

Recommended Posts

Apro questa discussione per parlare delle attrezzature che vengono usate sull'anteriore del trattore, quindi serbatio per acqua, dischiere, falciatrici ecc...

Affronteremo le caratteristiche di tali macchiene e le problematiche connesse al loro utilizzo.

 

Personalmente l'unica che uso in azienda è un serbatoio supplementare per umentare l'autonomia della botte irroratrice; potete vedere qui l sua nascita

 

Serbatoio aggiuntivo anteriore per irroratrice portata

 

un paio di foto

 

t1116_P1010104.JPG t1117_P1010101.JPG

 

E' autocostruita e devo dire che il servizio che fà è più che buono, aumentando l'autonomia e quindi la produzione giornaliera.

Altro vantaggio è che quando evo andare in due appezzamenti piccoli che richiedono 2 miscele diverse, le faccio a casa e non ci penso più.

Edited by puntoluce

Share this post


Link to post
Share on other sites

ecco le mie prime foto della dischiera ancora non finita ma a buon punto e in via di ultimazione

t10245_EPSN0014.JPGt10244_EPSN0013.JPGt10243_EPSN0012.JPG

t10242_EPSN0011.JPGt10241_EPSN0010.JPG

 

la seconda serie di dischi dovrò modificarla e aggiungere 2 dischi per arrivare ai fatidici 2.80. per il momento ho montato il tutto perchè chi mi ha fornito i dischi li aveva già montati così e per provare l'attrezzo ho deciso di montarli per poi aggiornarli alla nuova misura.

presto metterò una ruspetta flessibile anteriormente per spianare il terreno il più possibile. e appena ultimata verrà verniciata.

 

ho preso spunto dal fronterra konskilde

 

link

Product

Edited by giovanniv

Share this post


Link to post
Share on other sites

quando lo prterai da 2,50 a 2,80m gli fai un sistema che si richiude idraulicamente fino a raggiungere la larghezza di 2,50m???????o lo lascerai 2,80m????

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dato che lo attaccherà al T6080 che ha allargato a 2,80 metri con relativo permesso di circolazione non penso che metta la chiusura idraulica sui due dischi laterali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

no sarà 2.80 fisso , anche perchè il telaio già è 2.80 e faccio il permesso per macchina eccezionale tanto fra poco anche il 6080 sarà 2.80

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccomi qua alla fine del mio lavoro.

 

la dischiera come potete vedere da prima ha avuto diverse modifiche e finalmente sono riuscito a verniciarla, e per la felicità di molti ho scelto colori john deer verde e giallo.

 

le modifiche più grandi sono state l'aggiunta di una doppia fila di molle flex con molla di rinforzo per cercare di eliminare delle infestanti e per livellare il terreno.

 

in caso di terreno molto duro la doppia fila di molle verrà rimpiazzata da un trave orizzontale che cimerà le zolle più grandi che poi la dischierà sminuzzerà.

 

la dischiera nella configurazione che vedete nelle foto è solo per terreno in tempera abbinato ad una seminatrice combinata al posteriore.

per i ripassi avrà la configurazione con il trave.

 

ecco un po di foto

t32596_EPSN0007.JPGt32595_EPSN0005.JPGt32594_EPSN0004.JPG

t32593_EPSN0003.JPGt32592_EPSN0002.JPGt32591_EPSN0001.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

complimenti!!!

 

qualche quesito:

la fila di molle su erba (molta) non rischia di ingolfarsi?

le molle lavorando il terreno caricano o scaricano l'anteriore?

peso totale?

dovendo rifare tutto daccapo opteresti per la solita configurazione oppure metteresti prima i dischi poi le molle?

 

puoi circolare non essendo certificato?

Edited by puntoluce

Share this post


Link to post
Share on other sites

per le file di molle i problemi sono gli stessi di un qualsiasi vibro, forse sono minori dato che la distanza fra una molla e l'altra è maggiore.

le molle non è che vaiano molto il carico sull'anteriore, anche perchè lavoranno cira 7 10 cm di profondità.il loro scopo sono quello di livellare e non di lavoare il terreno.

peso totale ? ancora non l'ho pesato ma appena lo farò lo metterò. all'inciraca sui 7 8 quintali.

 

dovendolo rifare da capo le scelte da fare sono quasi obbligate, perchè anche volendo mettere il vibro al posteriore dovrei fare un telaio che regga anche il peso della dischiera che si troverà a sbalzo, quindi è quasi obbligata la mia scelta.una fila di dischi avanti e una dietro non si può fare perchè si avrebbero degli ingolfamenti delle dischiere, mentre ora una pulisce l'altra.

una nocità che cercherò di fare è la sincro spira, cioè due spire che ruotano in fase l'una con l'altra per compattare il terreno in fase di semina.Non sono mie ideee, ma scopiazzo qua e la da siti francesi.

 

posso tranquillamente circolare su strada, perchè l'attrezzo è certificato CE avendolo fatto come prototipo per un azienda che forse le produrrà in serie perchè già hanno avuto richieste per certi attrezzi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti giovanni!!! Realizzazione davvero bella! Più che colori JD sembrano colori Amazone che infatti fa attrezzature simili.

 

Hai qualche foto dei siti francesi dove si può vedere la doppia spirale che hai in mente di fare? Dove la posizioneresti questa doppia spirale?

Edited by DjRudy
corretto errore

Share this post


Link to post
Share on other sites
Eccomi qua alla fine del mio lavoro.

Bel lavoro!

Ma nel posteriore cosa metterai? (forse la seminatrice)

Per affinare il terreno arato davanti avrei messo solo vibroflex e il resto dietro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dietro metterà una combinata costituita da Erpice Rotante Kuhn senza Rullo, e seminatrice a righe meccanica il tutto da 3 metri.

 

Devo dire che l'idea di montare la dischiera davanti con le ancore è molto intelligente, infatti chi usa le combinate con trattori da 120 cv in su, essendo macchine molto pesanti (di solito ben sopra i 20 q.li di peso tra erpice rotante e seminatrice soprattutto quando quest'ultima è piena di grano), sono costretti a zavorrare molto il trattore (almeno 7-8 q.li, ma molte volte anche di più) all'anteriore altrimenti in testata e nelle manovre si potrebbero avere pericolosi impennamenti, ma poi questa zavorra all'anteriore è totalmente inutile anzi direi dannosa durante la semina in quanto quando la combinata lavora il peso non c'è e davanti la zavorra è peso per nulla che fa fare tracce alle ruote anteriori, che costringono spesso a far lavorare l'erpice rotante più profondo per coprire le tracce del trattore, comportando ulteriore spreco di gasolio e tempo.

 

Con la dischiera si elimina questo problema, perchè fa da zavorra solo quando serve (e cioè in testata) mentre durante il lavoro viene appoggiata in terra (sollevatore in flottante) affina il terreno, riduce il compattamento delle ruote anteriori, e permette di andare con una o due marce in più perchè l'erpice rotante trova già il terreno parzialmente affinato.

 

Altra attrezzatura molto interessante, utile soprattutto in caso di elevata quantità di residui colturali o erba nel caso si voglia fare una minima lavorazione e seminare subito in combinata.

 

Carrier con rullo a doppia elica per sollevatore anteriore:

 

synchromix-1.jpg

 

Video: http://www.franquet.com/english/synchromix.htm

 

Qui invece la versione con ancore anteriori e sempre doppio rullo posteriore a spirale:

 

compact.jpg

 

Video: http://www.franquet.com/english/compact_reversible.htm

Edited by DjRudy
aggiunte foto

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma sul argilla bagnata, un attrezzatura anteriore ti fa smuovere quel pò di crosta che non ti fa affondare e da dietro vengono secondo me piu porcate di prima.

magari sul asciutto in terreni medio -leggeri quel affare li potrebbe andare, ma di sicuro le ancore nelle zolle sarebbero le prime a saltare(troppo piccole secondo me per terreni piu pesanti).

 

Comunque ottima inventiva giovanniv, complimenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Faccio anche io i complimenti a Giovanni per l'ottima realizzazione!:clapclap:

Poi pongo una domanda, visto che piacerebbe mettere pure a me qualcosa davanti mentre passo il rotante: I dischi così, leggeri (mi pare) si trovano in commercio? Quanto pesano, all'incirca, l'uno e quanto possono costare? Io avrei necessità, però, di fare 2 metà da 2,5 metri, pieghevoli, per coprire la passata dell'erpice, non vorrei diventasse troppo pesante:cheazz:

Share this post


Link to post
Share on other sites

doppi Dischi ondulati e basta con telaio "alla angelillo" direi che difficilmente stai sotto i 15 q.li, oppure metti un solo rullo spiralato da 5 metri e li stai sicuramente sotto i 10 q.li e con il rotante vai di sicuro una marcia in più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

angelo i dischi li fa la ofas www.ofas.it e si chiamano dischi ondulati.

i miei essendo da 520 pesano 8.4 kg ciascuno, ma puoi montare dischi da 470 che pesano quasi la metà. i dischi sono a 25cm di distanza l'uno dall'altro e hanno un foro quadrato per l'albero da 30x30.

considerando se ho capito che lo vuoi da 5 metri potresti guardare il sito della kongskilde che ne produce uno proprio come piace a te. per il peso comunque penso che ti attesterai sui 15qli che ha detto dj, ma posso fare due conti tanto sto disegnando gia un attrezzo simile a quello che vuoi fare tu per un fendt 936 ma con la spira come ha detto dj.

Share this post


Link to post
Share on other sites

15 qli? Ma dico, siete fuori?:asd:

No, no, se si riesce a farlo 7- 8 qli max, può andare, altrimenti nulla!

Comunque, a spanne, 5 kg per disco x 20 + 20 (4 ogni metro x 2 file, giusto Giovanni?) dischi sono 2 qli di dischi, un po' di telaio credo ci si stia dentro nei 7 qli, tanto non serve mica un telaio esagerato.

Ho visto quello kongskilde, (front terra c giusto?) ma pesa come un dannato e poi ha pure le molle davanti (mentre io volevo solo dischi) e, non ultimo, è scritto tutto in inglese, maledetti!:nutkick:

 

Grazie comunuque per l'interessamentoO0

 

Ps: e il prezzo di un disco ondulato, quanto sarà?:cheazz:

Edited by Angelillo
aggiunto ps

Share this post


Link to post
Share on other sites

il prezzo del disco non lo so ma non credo si discosti molto dai 20-30€ tipo i dischi di frangizolle.

facciamo due conti:

dischi ogni 25 cm quindi 21+20= 41x5 =205kg.

albero 30x30 peso 7kg x metro =70kg.

distanziali tubo 140x3 peso 10kg x metro =100kg.

staffe supporto dischi con cuscinetti peso 25kg ciacuna 16 supporti= 400kg

telaio 80x80x5 (simao al limite) peso 11kg al metro =110kg

 

facciamo già un totale già siamo a 885kg.

 

ora manca il telaio centrale con attacco a tre punti i cilindri per aprirlo e i pantografati per collefare il tutto. qualcosa di simile all'attacco di un chisel richiudibile che credo stiamo sui 300 400kg compreso tutto quello detto sopra siamo attorno ai 1300 kg.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caspita, è troppo!:nutkick:

E fare una sola fila di dischi?:cheazz:

 

Io non so, ma perchè mettono un quadro pieno in centro e poi distanziali da 140 per irrobustire (credo)? Non era più facile avere un tubo, per esempio, da 60x5 al quale saldare i dischi? E poi, Giovanni, perchè calcoli 16 supporti? Non basterebbero 8?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispondo una per volta.

 

una sola fila di dischi sarebbe troppo poco perchè i dischi sarebbero molto distanti e non lavorerebbero molto, inoltre essendo una sola fila di dischi rischieresti gli intasamenti e dovresti mettere il raschia disco per evitare che la terra fresca si attachi al disco, cosa che non serve con il doppio perchè uno pulisce l'altro.

il quadro pieno al centro è obbligatorio per tenere in asse tutti i dischi, e visto che i dischi proprio come i frangizolle hanno il foro quadro per far trascinare tutti i dischi allo stesso modo. Se hai presente il frangizolle capirai che il telaio sarà simile ma molto più leggero.

 

ho messo 16 supporti perchè oltre i 6 - 7 dischi per albero rischi che flettano. una soluzione sarebbe cone quelli che mi sembra abbia messo crc sul ripper come sullo, che ha utilizzato 3 supporti su 280, con l'albero unico. mentre io ho fatto 2 serie da 6 con 4 supporti per 2.80.

 

i dischi non si possono saldare, anche perchè sono temprati e dovresti normalizzarli saldarli e ri temprarli ma non è fattibile e se si dovesse rompere un sidco sono guai, inoltre non è facile saldare 21 dischi in asse l'uno con l'altro.

 

se vuoi restare leggero e fare una minima lavorazione, ti consiglierei una fila di molle flex e un rullo a gabbia, ma non fa lo stesso lavoro dei doppi dischi che sminuzzano e compattano il terreno.

 

prima non ti ho risposto, si è il frontterra c.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Giovanni per la competente risposta.O0

Purtroppo qui nella mia zona non vengono usate attrezzature con dischi, tantomeno i frangizolle, quindi sono completamente ignorante in materia.

Ho comunque ben capito il sistema.

Boh, tralasciamo allora questo attrezzo perchè troppo pesante per le mie aspettative, vedrò se mi viene qualche lampo di genio:asd: in futuro.

Guardavo quelli del sito francese, i sincromix, leggevo che la velocità consigliata è 8- 10 km/h, io quando passo il rotante vado 2-3 km orari... quindi non sarebbero indicati nemmeno quelli...:sob:

Share this post


Link to post
Share on other sites

e poi un sincromix da 3 mt costa 10000€.

non so un fronterra.

 

se ti scarichi i pdf del fronterra, noterai che negli esplosi per i pezzi di ricambio come sono costruiti.

in partica sono modulari e la larghezza dipende dallla lunghezza dell'albero.

l'albero ad un estremità ha un fondello saldato e li batte il primo disco, poi di seguito sempre un distanziale ed un disco fino all'altra estremità che è filettata e si mette un fondello finale, poi si serra il tutto con una pistolona con un dado da 28. naturalmente al posto di un distanziale ci va il cuscinetto con il supporto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti

vorrei capire se la spirale anteriore oltre che sfinare spiana il terreno, perchè l'idea mia è di mettere una spirale da 4m davanti e una seminatrice aguirre (con coltro tipo vibro per intenderci) sempre da 4m e seminare dopo la sola ripuntatura. Il trattore sarebbe un fendt 312. Problema: mi bastano 120 cv? Il terreno è in pendenza (alcuni punti anche abbastanza forte) ed è argilloso (vicino Ancona). Forse meglio passare a 3,5 o addirittura 3m? Aiutatemi con le vostre proposte! Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'aguirre è un'ottima seminatrice ma per lavorare bene ha bisogno di lavorare in velocità, e la versione da 4 metri va bene con il 312 in pianura (anzi sei già al limite per andare bene ci vorrebbe un 150 cv) in salita rischi di andare troppo piano per di più se davanti ci metti un rullo che come minimo pesa 10 q.li.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...