Jump to content

Recommended Posts

Mi sembra che le quasar x JD necessitavano di togliere i gardani ogni volta..cmq la diamant è molto migliorata tuttavia secondo me dominoni ha qualcosa in più sia per qualità del trinciastocchi sia per robustezza. Infine il prezzo anche inferiore me la fa preferire.

 

Inviato dal mio LT15i utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

X topper.. Che senso ha una 780 con una 8 file..sicuramente la macchina lavora scarica e quindi in maniera non ottimale

 

Inviato dal mio LT15i utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi sembra che le quasar x JD necessitavano di togliere i gardani ogni volta..cmq la diamant è molto migliorata tuttavia secondo me dominoni ha qualcosa in più sia per qualità del trinciastocchi sia per robustezza. Infine il prezzo anche inferiore me la fa preferire.

 

Inviato dal mio LT15i utilizzando Tapatalk

 

Sulle Quasar i cardani non è necessario toglierli nemmeno sulle John Deere, sulle Diamant non saprei, però mi sembra strano che lo si debba fare.

Edited by Gian81

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sulle claas no li stacco ne ora con la diamant ne prima con la a quasar. Però ho visto qualche JD con la quasar come in foto con scatole esterne e ogni volta toglievano i cardani prima di chiuderle

 

Inviato dal mio LT15i utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su queste John Deere equipaggiate di Capello Quasar (tranne la 1177 che ha la 946 Ph) non è necessario staccare i cardani:

 

20131201138591456413870.JPG

20131201138591457211008.JPG

20131201138591459395558.JPG

20131201138591461905436.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

XK queste non hanno le scatole esterne come quella della foto

 

Inviato dal mio LT15i utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

La barra in foto è fatta per le macchine autolivellanti al 40%, servono cardani più lunghi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
La barra in foto è fatta per le macchine autolivellanti al 40%, servono cardani più lunghi.

 

1f612046f1ca7196d69f0090eb1c7892_0x0.jpg

 

A me sembra un'evoluzione. Non vedo i serbatoi per l'olio della catena.

Credo che sia anche per risolvere i problemi di lubrificazione della catena e del problema dei cardani corti, i quali sono privi di protezioni antifortunistiche.

 

I due sparticampo idraulici vengono azionati dall'impianto idraulico delle mietitrebbia o è possibile un impianto idraulico azionato dal cardano dello spannocchiatore?

Edited by Stabilo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le coclee laterali prendono il moto dal condotto idraulico dell'aspo nelle mietitrebbia dotate di aspo idraulico..oppure hanno la cinchia

 

Inviato dal mio LT15i utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
La barra in foto è fatta per le macchine autolivellanti al 40%, servono cardani più lunghi.

Non ho capito cosa intendi,se spieghi più dettagliamene,è cosa gradita....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Le coclee laterali prendono il moto dal condotto idraulico dell'aspo nelle mietitrebbia dotate di aspo idraulico..oppure hanno la cinchia

 

Inviato dal mio LT15i utilizzando Tapatalk

 

@leo: tu che hai sia la Diamant e sia la Dominoni, che conclusioni fai?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Livellando al 40 % con i cardani corti i giunti si romperebbero mentre con quelli lunghi lavorano in modo più agevole.

Share this post


Link to post
Share on other sites
@leo: tu che hai sia la Diamant e sia la Dominoni, che conclusioni fai?

 

L'ho scritto qualche mex indietro

 

Inviato dal mio LT15i utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
l'1177 quanti cv ha?quante file ha?

 

La 1177 ha 195cv, quella monta uno spannocchiatore a 6 file però quelle che c'erano in zona anni fa erano a 5 file.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il sistema Dual Stream viene montato direttamente sulle testate ad alta capacità da 25ft e 30ft e Varifeed™. La testata standard continua a tagliare la sezione superiore del prodotto, mentre la seconda lama a doppio coltello è impostata all’altezza di taglio desiderata per tagliare la sezione intermedia a “doppia stoppia”. Questo materiale tagliato viene quindi sparso uniformemente sull’intera larghezza di taglio, anche delle testate più grandi.

Un rullo a cinque sezioni, situato dietro i coltelli, spinge attivamente sia la ‘doppia stoppia’ che i rimanenti stocchi nel terreno. L’intera unità può essere sollevata idraulicamente fino a un massimo di 700 mm, dalla comodità del posto di guida, in maniera da velocizzare le svolte a fondo campo.

 

[ATTACH=CONFIG]16632[/ATTACH]

 

Le prove sul campo hanno dimostrato che la tecnologia Dual Stream è in grado di aumentare fino al 15% la capacità complessiva della mietitrebbia. Questo perché solo la sezione superiore del prodotto entra nella mietitrebbia, quindi i sistemi di pulizia e trebbiatura devono lavorare meno paglia e meno materiale diverso dalla granella, con conseguente miglioramento dell’efficienza generale della macchina. Inoltre, dato che nella mietitrebbia entra meno materiale, è possibile utilizzare testate più grandi e aumentare la velocità di raccolta. Il risultato è la riduzione dei tempi di raccolta, quindi è possibile raccogliere più materiale al giusto grado di maturazione limitando anche i costi di manodopera.

Tra l’altro si riducono anche le perdite di granella, dato che viene mietuta solo la sezione superiore più secca del prodotto, e meno paglia ‘verde’ entra nella mietitrebbia, limitando così le perdite dagli scuotipaglia e dai crivelli.

Il carburante è uno dei fattori di costo più importanti per il lavoro con le mietitrebbie. Dal momento che la testata Dual Stream è in grado di ridurre il consumo di carburante anche del 15%, contribuisce in modo significativo a migliorare la redditività. Siccome nella mietitrebbia entra meno materiale, l’apparato trebbiante risulta più efficiente e richiede meno potenza per funzionare. La mietitrebbia stessa lavora meno paglia e quindi consuma meno potenza.

La seconda bancata di coltelli richiede appena 3 CV di potenza, con un impatto irrilevante sui consumi di carburante.

La testata Dual Stream distribuisce uniformemente la ‘doppia stoppia’ sull’intera larghezza della testata. Questa viene quindi attivamente spinta nel terreno dal rullo integrato accelerando così il processo di decomposizione dei residui. Anche quando la paglia viene pressata in balle, il 15% della paglia rimane sul campo, e questa paglia contiene quantità elevate di potassio e fosforo, due elementi essenziali per la crescita delle piante, quindi si riducono anche le spese per i fertilizzanti. Inoltre l’inclusione di materia organica nel suolo ne migliora la struttura e contribuisce a prevenire l’erosione causata dal vento. Poiché il rullo effettua una pre-lavorazione iniziale, facilita le operazioni di ‘no till’.

La testata Dual Stream è stata progettata con un occhio di riguardo per le operazioni intensive di trasporto, infatti l’intera testata può essere caricata e trasportata in modo semplice e veloce su un rimorchio biasse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il sistema Dual Stream viene montato direttamente sulle testate ad alta capacità da 25ft e 30ft e Varifeed™. La testata standard continua a tagliare la sezione superiore del prodotto, mentre la seconda lama a doppio coltello è impostata all’altezza di taglio desiderata per tagliare la sezione intermedia a “doppia stoppia”. Questo materiale tagliato viene quindi sparso uniformemente sull’intera larghezza di taglio, anche delle testate più grandi.

Un rullo a cinque sezioni, situato dietro i coltelli, spinge attivamente sia la ‘doppia stoppia’ che i rimanenti stocchi nel terreno. L’intera unità può essere sollevata idraulicamente fino a un massimo di 700 mm, dalla comodità del posto di guida, in maniera da velocizzare le svolte a fondo campo.

 

[ATTACH=CONFIG]16632[/ATTACH]

 

Le prove sul campo hanno dimostrato che la tecnologia Dual Stream è in grado di aumentare fino al 15% la capacità complessiva della mietitrebbia. Questo perché solo la sezione superiore del prodotto entra nella mietitrebbia, quindi i sistemi di pulizia e trebbiatura devono lavorare meno paglia e meno materiale diverso dalla granella, con conseguente miglioramento dell’efficienza generale della macchina. Inoltre, dato che nella mietitrebbia entra meno materiale, è possibile utilizzare testate più grandi e aumentare la velocità di raccolta. Il risultato è la riduzione dei tempi di raccolta, quindi è possibile raccogliere più materiale al giusto grado di maturazione limitando anche i costi di manodopera.

Tra l’altro si riducono anche le perdite di granella, dato che viene mietuta solo la sezione superiore più secca del prodotto, e meno paglia ‘verde’ entra nella mietitrebbia, limitando così le perdite dagli scuotipaglia e dai crivelli.

 

in parole povere trebbia alto e sotto trincia.

 

La seconda bancata di coltelli richiede appena 3 CV di potenza, con un impatto irrilevante sui consumi di carburante.

.

 

 

Non voglio assolutamente mettere in dubbio, ma un assorbimento di soli 3 CV mi pare un po' tirato per le orecchie..ma solo un po' eh..

 

Anche quando la paglia viene pressata in balle, il 15% della paglia rimane sul campo, e questa paglia contiene quantità elevate di potassio e fosforo, due elementi essenziali per la crescita delle piante, quindi si riducono anche le spese per i fertilizzanti. Inoltre l’inclusione di materia organica nel suolo ne migliora la struttura e contribuisce a prevenire l’erosione causata dal vento. Poiché il rullo effettua una pre-lavorazione iniziale, facilita le operazioni di ‘no till’.

 

se la presso è perchè la voglio vendere o comunque voglio togliermela dal campo, quindi meno me ne resta lì meglio è, no?

 

 

 

Per Stabilo: posso chiederti la fonte?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La felicità dei pressatori di paglia:AAAAH:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si infatti... Con tutti i roghi che ci sono stati qui in zona per le contese tra i pagliaroli, se uno si presenta con una trebbia con questa barra credo che debba fare una bella assicurazione prima... :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

[video=youtube;bElrknl-8jU]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...