Jump to content
BIANCO86VE

Affitto vigneto

Recommended Posts

2 minuti fa, Gianni il Folle ha scritto:

No, ne portano poco più di 6mila, capo. Sempre secondo il primo teorema di Alefriuli che afferma chiaramente il tener conto di un prezzo base anno relativamente basso (in questo caso 20€ al 10 di grado lo considero un prezzo di sicurezza congruo).

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

Mettiamoci d'accordo sul plv. Perche' io con 1000 eurini e un plv da 6mila eurini non vedo nessuna nobilta'.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mettiamoci d'accordo sul plv. Perche' io con 1000 eurini e un plv da 6mila eurini non vedo nessuna nobilta'.

Che non si diventi ricchi, non c'è dubbio. Se fossi un ereditiero stile paris.hilton sicuramente non starei qui a rimbecillirmi con del vigneto in affitto. Xò con una plv di 6000€ è effettivamente possibile pagarne mille di affitto, soprattutto se meccanizzabile e comoda come posizione.

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Gianni il Folle ha scritto:

Allora, riguardo al vigneto mi sembra avessi parlato di una media quinquennale di circa 680 quintali su 2,2ha = 309 quintali/ha x 20€ = 6180€ di plv. Mille€ di affitto si danno, oltretutto se quasi un ettaro è meccanizzabile. Per la medica obiettivamente più di 500/600€ non vedo nessuno che va oltre, non conosco bene la coltura ma siamo su quelle cifre. Quindi per 2,3 ettari saresti sui 1200€ di media e 2200€ di vigna = 3400€ totali. Questo sarebbe il valore di mercato odierno. Mettiamoci i 900€ di pac arrivi a 4300€, più o meno ciò che offre il confinante. Poi bisogna vedere se è comoda, se troppo lontana non ha senso, se attaccata alla tua è più appetibile. Cmq il prezzo non è fuori mercato, potresti offrire anche 4500€ e avere ancora margine

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

mi ha chiamato ora la sua moglie....la vigna non è 22000 mq ma 20200mq....questo influisce poco nella plv e nell' utile!!!

cbo vieni qua che non trovo mai una bazza!!!!

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
mi ha chiamato ora la sua moglie....la vigna non è 22000 mq ma 20200mq....questo influisce poco nella plv e nell' utile!!!
cbo vieni qua che non trovo mai una bazza!!!!
Si cambia poco, neanche 2 mila metri di differenza.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, Gianni il Folle ha scritto:

Allora, riguardo al vigneto mi sembra avessi parlato di una media quinquennale di circa 680 quintali su 2,2ha = 309 quintali/ha x 20€ = 6180€ di plv. Mille€ di affitto si danno, oltretutto se quasi un ettaro è meccanizzabile. Per la medica obiettivamente più di 500/600€ non vedo nessuno che va oltre, non conosco bene la coltura ma siamo su quelle cifre. Quindi per 2,3 ettari saresti sui 1200€ di media e 2200€ di vigna = 3400€ totali. Questo sarebbe il valore di mercato odierno. Mettiamoci i 900€ di pac arrivi a 4300€, più o meno ciò che offre il confinante. Poi bisogna vedere se è comoda, se troppo lontana non ha senso, se attaccata alla tua è più appetibile. Cmq il prezzo non è fuori mercato, potresti offrire anche 4500€ e avere ancora margine

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Scusa ma allora la pac non te la sta dando lui ma la ritiri tu per lui esentasse pure. Che poi la pac rimane a te o gliela devi restituire ? Perchè la pac è dell'intestatario SE ha terreno in possesso non è del terreno e va a chi lo dichiara. Questa cosa della plv che è nota non mi torna proprio. Come fate a dare per scontato prezzo e pagamento che avverrà quasi un anno dopo ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Scusa ma allora la pac non te la sta dando lui ma la ritiri tu per lui esentasse pure. Che poi la pac rimane a te o gliela devi restituire ? Perchè la pac è dell'intestatario SE ha terreno in possesso non è del terreno e va a chi lo dichiara. Questa cosa della plv che è nota non mi torna proprio. Come fate a dare per scontato prezzo e pagamento che avverrà quasi un anno dopo ?

La pac si affitta insieme alla terra se il proprietario è d'accordo a cederla. Discorso plv logicamente è qualcosa di stimato, xke scusa tu Billy hai altri raccolti che sai quanto guadagnerai già prima di seminare??? Che discorsi sono, è ovvio siano stime, per questo motivo si utilizzano le medie storiche di produzione e il prezzo storicizzato (stando un po' bassi in modo da non avere grosse sorprese).

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispetto ai prezzi che leggo, teoricamente troppo alti, posso anche azzardare una motivazione, tra le tante, che li spinge in alto. Oggi come oggi, a parte il vigneto, in molti areali cosa può dare un reddito con un miglior rapporto tra adeguatezza e garanzia nel tempo dello stesso? Un agricoltore che estirpa mele, pere, pesche, kiwi, un agricoltore che non ci sta più dentro con i seminativi...cosa fa, se vuol rimanere nel settore? Forse il vigneto, a parità di condizioni, è l'investimento ancora più sicuro nonostante tutto. Da qui, anche e ovviamente non solo, i prezzi "folli" degli affitti. Così come se si vanno a cercare autorizzazioni all'impianto. Non so ora, spero i prezzi siano crollati, ma già quando era passata l'onda buona era difficile trovar qualcosa a meno di 15mila/ha.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rispetto ai prezzi che leggo, teoricamente troppo alti, posso anche azzardare una motivazione, tra le tante, che li spinge in alto. Oggi come oggi, a parte il vigneto, in molti areali cosa può dare un reddito con un miglior rapporto tra adeguatezza e garanzia nel tempo dello stesso? Un agricoltore che estirpa mele, pere, pesche, kiwi, un agricoltore che non ci sta più dentro con i seminativi...cosa fa, se vuol rimanere nel settore? Forse il vigneto, a parità di condizioni, è l'investimento ancora più sicuro nonostante tutto. Da qui, anche e ovviamente non solo, i prezzi "folli" degli affitti. Così come se si vanno a cercare autorizzazioni all'impianto. Non so ora, spero i prezzi siano crollati, ma già quando era passata l'onda buona era difficile trovar qualcosa a meno di 15mila/ha.

Si c'è anche quel fattore. Che poi mille€ di affitto per un vigneto nella norma non lo considero un prezzo folle. Calcolando la vita media di un impianto di circa 20 anni, mille € l'anno di affitto praticamente ripaghi poco più che il costo iniziale dell'impianto, senza altri oneri tipo costi per lo scolo acqua ecc. Cioè ragazzi, ok che un contratto lungo ti espone a rischio di ogni genere, xò i mille€ sono un buon punto di equilibrio (sempre parlando di un impianto decente, su vigneti disastrati la storia cambia). Se si parte con la prospettiva di marginare 5 mila€ per ettaro credo siano robe impossibili, chi fa seminativo si accontenta di mille€ lordi! Orticole non ne parliamo, altro che vigneto, lì il discorso cambia e pure parecchio! Se cbo dovesse gestire 200 ettari di pomodoro altro che addominali la mattina, qua si svegliano alle 4 già coi capelli dritti e vanno a letto a mezzanotte incazzati come le bisce! Fidatevi, la vigna non è una coltura semplice tipo grano mais ecc ma non è nemmeno così complicata come altre sue pari plv... Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

 

 

 

  • Like 2
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minuti fa, Gianni il Folle ha scritto:

1)Che poi mille euro non lo considero un prezzo folle.

2)Fidatevi, la vigna non è una coltura semplice tipo grano mais ecc ma non è nemmeno così complicata come altre sue pari plv... Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

 

 

 

1) parlando di follia, tu non fai testo, perdonami.. il folle non sa di esserlo.😂

2) sempre sostenuto. Rispetto ad altre colture arboree/orticole, se non è giocare poco ci manca, con tutto il rispetto.

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1) parlando di follia, tu non fai testo, perdonami.. il folle non sa di esserlo.
2) sempre sostenuto. Rispetto ad altre colture arboree/orticole, se non è giocare poco ci manca, con tutto il rispetto.
Discorsi intelligenti, che pochi ammetteranno.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, alefriuli ha scritto:

1) parlando di follia, tu non fai testo, perdonami.. il folle non sa di esserlo.😂

2) sempre sostenuto. Rispetto ad altre colture arboree/orticole, se non è giocare poco ci manca, con tutto il rispetto.

Ciao Ale 

ma ma da voi che prezzi ci sono se questi sono da folli??😅😅

condivido appieno il discorso della facilità rispetto alle colture frutticole e orticole..

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, 5500 ha scritto:

Ciao Ale 

ma ma da voi che prezzi ci sono se questi sono da folli??😅😅

condivido appieno il discorso della facilità rispetto alle colture frutticole e orticole..

No, il "folle" era riferito a Gianni. I prezzi da me? Gli ultimi che ho sentito erano davvero folli. Non li dico altrimenti partono Nobel a destra e a manca...

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, alefriuli ha scritto:

No, il "folle" era riferito a Gianni. I prezzi da me? Gli ultimi che ho sentito erano davvero folli. Non li dico altrimenti partono Nobel a destra e a manca...

 

6 ore fa, alefriuli ha scritto:

Rispetto ai prezzi che leggo, teoricamente troppo alti, posso anche azzardare una motivazione, tra le tante, che li spinge in alto. Oggi come oggi, a parte il vigneto, in molti areali cosa può dare un reddito con un miglior rapporto tra adeguatezza e garanzia nel tempo dello stesso? Un agricoltore che estirpa mele, pere, pesche, kiwi, un agricoltore che non ci sta più dentro con i seminativi...cosa fa, se vuol rimanere nel settore? Forse il vigneto, a parità di condizioni, è l'investimento ancora più sicuro nonostante tutto. Da qui, anche e ovviamente non solo, i prezzi "folli" degli affitti. Così come se si vanno a cercare autorizzazioni all'impianto. Non so ora, spero i prezzi siano crollati, ma già quando era passata l'onda buona era difficile trovar qualcosa a meno di 15mila/ha.

Adeguatezza e garanzia nel tempo.

Tu sei friulano se non sbaglio.

Ci dici per piacere gli ultimi prezzi folli che hai sentito in uno con i prezzi del tuo pg nel 2010 e quelli di oggi e le relative rese da disciplinare?

Ci dici per piacere il valore del ribolla nel 2016 e quello di oggi con le relative rese?

Un triplo grazie se risponderai. Non vedo l'ora di leggerti in serata. 

Nel mentre butto li' due domande rivolte a tutti:

- piantare 10mila piantine di pomodoro  e' la stessa cosa di piantare 10mila barbatelle?

- quante ore/anno vi servono mediamente per condurre 1 ettaro di vigneto. Se potete indicate anche la forma di allevamento.

Grazie a chi rispondera'.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adeguatezza e garanzia nel tempo. Tu sei friulano se non sbaglio. Ci dici per piacere gli ultimi prezzi folli che hai sentito in uno con i prezzi del tuo pg nel 2010 e quelli di oggi e le relative rese da disciplinare?

Ci dici per piacere il valore del ribolla nel 2016 e quello di oggi con le relative rese?

Un triplo grazie se risponderai. Non vedo l'ora di leggerti in serata. 

Nel mentre butto li' due domande rivolte a tutti:

- piantare 10mila piantine di pomodoro  e' la stessa cosa di piantare 10mila barbatelle?

- quante ore/anno vi servono mediamente per condurre 1 ettaro di vigneto. Se potete indicate anche la forma di allevamento.

Grazie a chi rispondera'.

 

 

10 mila piantine di pomodoro non sono neanche mezz'ettaro...hai voglia ad arrivare a 200 ettari, te ne vogliono più di 6 milioni. Già in partenza ti togli la voglia, poi è solo l'inizio. Se sbagli anche un minimo passaggio perdi l'intero raccolto. Se ad un ora dal trapianto non sei immediatamente dietro ad innaffiare, perdi il raccolto. Ogni bomba d'acqua perdi l'intero raccolto. Grandine ciao. Manichetta accesa tutti i giorni, poco ma spesso. salti una domenica, ciao. Vento per il primo mese è pericolosissimo, inutile dire che puoi perdere l'intero raccolto. Trapianti precoci rischio gelo e brina, nei tardivi rischi di lasciare tutto in campo se a settembre piove un po'. Ogni piccolo ristagno perdi produzione. Problemi fitoiatrici quasi identici al vigneto xché la conformazione della pianta e i prodotti sono simili. Raccolta spendi il doppio del vigneto. Concimazione doppia del vigneto. A te la scelta.  Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

 

 

 

 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, Gianni il Folle ha scritto:

10 mila piantine di pomodoro non sono neanche mezz'ettaro...emoji18.pngemoji18.pngemoji18.pnghai voglia ad arrivare a 200 ettari, te ne vogliono più di 6 milioni. Già in partenza ti togli la voglia, poi è solo l'inizio. Se sbagli anche un minimo passaggio perdi l'intero raccolto. Se ad un ora dal trapianto non sei immediatamente dietro ad innaffiare, perdi il raccolto. Ogni bomba d'acqua perdi l'intero raccolto. Grandine ciao. Manichetta accesa tutti i giorni, poco ma spesso. salti una domenica, ciao. Vento per il primo mese è pericolosissimo, inutile dire che puoi perdere l'intero raccolto. Trapianti precoci rischio gelo e brina, nei tardivi rischi di lasciare tutto in campo se a settembre piove un po'. Ogni piccolo ristagno perdi produzione. Problemi fitoiatrici quasi identici al vigneto xché la conformazione della pianta e i prodotti sono simili. Raccolta spendi il doppio del vigneto. Concimazione doppia del vigneto. A te la scelta.  Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

 

 

 

 

10mila barbatelle son 4 ettari di glera scarsi e 3 ettari di pg c.a. Non so che densita' hai tu ma ti ho dato, da hobbista dell'impianto, la densita' di un sesto largo, un 3*1/1.25. Su sesti stretti come quelli di Ale sul pg, come li ha dichiarati, si viaggia sui 4mila ceppi ettaro (2.5/2.6*1/0.8).

Ma non e' questo il punto. Altrimenti ti chiederei quanto costa una piantina di pomodoro e quanto una barbatella e i relativi impianti, intesi come telaio.

Io ho chiesto un altra cosa: quando uno decide di farmi concorrenza lo fa con la stessa leggerezza di quando pianta una coltura a ciclo annuale?

Sono stato chiaro adesso?

Visto che ci sei mi dici quante ore/anno/ha dedichi ai tuoi vigneti? E quante ore servono per gestire una pari superficie a pomodoro? 

Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10mila barbatelle son 4 ettari di glera scarsi e 3 ettari di pg c.a. Non so che densita' hai tu ma ti ho dato, da hobbista dell'impianto, la densita' di un sesto largo, un 3*1/1.25. Su sesti stretti come quelli di Ale sul pg, come li ha dichiarati, si viaggia sui 4mila ceppi ettaro (2.5/2.6*1/0.8).
Ma non e' questo il punto. Altrimenti ti chiederei quanto costa una piantina di pomodoro e quanto una barbatella e i relativi impianti, intesi come telaio.
Io ho chiesto un altra cosa: quando uno decide di farmi concorrenza lo fa con la stessa leggerezza di quando pianta una coltura a ciclo annuale?
Sono stato chiaro adesso?
Visto che ci sei mi dici quante ore/anno/ha dedichi ai tuoi vigneti? E quante ore servono per gestire una pari superficie a pomodoro? 
Grazie.
Si è vero, una è annuale mentre l'altra no. Xò fai investimenti, aderisci a filiere di produzione, chiudi accordi per i terreni ecc che alla fine capisci anche tu che di annuale c'è ben poco. Cioè, non è vero che posso fare un anno e poi smettere, siamo obbligati ad andare avanti tot anni, proprio come un vigneto. Riguardo i cumulo ore per coltura non ce l'ho sotto mano, ma se vuoi on line si trova tutto. Ma avendo entrambe le colture, so di cosa parlo. Fare un ettaro di pomodoro fatto bene richiede il doppio delle forze psicofisiche rispetto ad un ettaro di vigneto. Su questo non c'è dubbio. Unica cosa scantaggiosa del vigneto è il cash iniziale, per avere 200 ettari di impianti serve un buon budget oppure svenarsi di affitti. Che poi anche per avere 200 ettari di pomodoro ne servono almeno 600/700 da gestire per avere un minimo di rotazione, e non si trovano con un calcio ad una siepe...

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
10mila barbatelle son 4 ettari di glera scarsi e 3 ettari di pg c.a. Non so che densita' hai tu ma ti ho dato, da hobbista dell'impianto, la densita' di un sesto largo, un 3*1/1.25. Su sesti stretti come quelli di Ale sul pg, come li ha dichiarati, si viaggia sui 4mila ceppi ettaro (2.5/2.6*1/0.8).
Ma non e' questo il punto. Altrimenti ti chiederei quanto costa una piantina di pomodoro e quanto una barbatella e i relativi impianti, intesi come telaio.
Io ho chiesto un altra cosa: quando uno decide di farmi concorrenza lo fa con la stessa leggerezza di quando pianta una coltura a ciclo annuale?
Sono stato chiaro adesso?
Visto che ci sei mi dici quante ore/anno/ha dedichi ai tuoi vigneti? E quante ore servono per gestire una pari superficie a pomodoro? 
Grazie.
Per rispondere esaustivamente alla tua domanda, riporto le tabelle colturali di vite e pomodoro (sono del 2013 2014, ma non è cambiato molto). Nella vigna sono quasi 294 ore di cui 190 di raccolta quindi chi meccanizza può calcolare un 100 ore totali. Nel pomodoro sono circa 85. Quindi c'è pochissima differenza in termini di ore, m'ha tantissima differenza in termini di tempestività e rischio. La vigna hai treni molto più comodi, e difficilmente si perde l'intero raccolto. Nel pomodoro puoi aver fatto tutto perfetto, succede qualcosa, sbagli un passaggio, e butti via l'annata. 2b63142e8f9d60495b238066f45a66f3.jpg62ca764e24b122fd0e72a383f043542a.jpg

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 20/10/2020 Alle 19:15, 5500 ha scritto:

mi ha chiamato ora la sua moglie....la vigna non è 22000 mq ma 20200mq....questo influisce poco nella plv e nell' utile!!!

cbo vieni qua che non trovo mai una bazza!!!!

me con ste teorie dell'americano a no capì un ca....z

Cbo quanto offriresti al proprietario b??

per la medica ti dico 1200 euro...

per la vigna 

ore ettaro potatura 80/100 anche meno..

ore raccolta 140/180

trattamenti 450/700euro

concime poco....150 euro max ettaro ....io generalmente con 150kg di nitrato in primavera basta

ore trincia+ muletto+ trasporti +atomizzatore a random 500 euro

 

era questo quello che intendevi?? io purtroppo sono contadino e poco ragioniere..

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 21/10/2020 Alle 08:16, Gianni il Folle ha scritto:

La pac si affitta insieme alla terra se il proprietario è d'accordo a cederla. Discorso plv logicamente è qualcosa di stimato, xke scusa tu Billy hai altri raccolti che sai quanto guadagnerai già prima di seminare??? Che discorsi sono, è ovvio siano stime, per questo motivo si utilizzano le medie storiche di produzione e il prezzo storicizzato (stando un po' bassi in modo da non avere grosse sorprese).

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Si la pac la devi vendere o affittare insieme alla terra. Ma non capisco perchè te la cede e poi se la riprende nell'affitto. Il discorso della plv aveva due aspetti. Uno il suo valore e l'altro il fatto che tu rientri del tuo investimento quando hai già fatto buona parte delle spese per la successiva stagione. Magari se tu prendi in affitto un 10% della tua azienda è ok, anche se va a rotoli recuperi con il resto , ma uno che lavora solo di affitti , per quanto blanda sia la probabilità , rischia di finire cin il cul per terra

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si la pac la devi vendere o affittare insieme alla terra. Ma non capisco perchè te la cede e poi se la riprende nell'affitto. Il discorso della plv aveva due aspetti. Uno il suo valore e l'altro il fatto che tu rientri del tuo investimento quando hai già fatto buona parte delle spese per la successiva stagione. Magari se tu prendi in affitto un 10% della tua azienda è ok, anche se va a rotoli recuperi con il resto , ma uno che lavora solo di affitti , per quanto blanda sia la probabilità , rischia di finire cin il cul per terra

Discorso pac è ovvio che se te la cede, in qualche modo devi remunerargliela. Altrimenti lui la vende ad altri e buonanotte. A volte si fa metà per uno. Dipende da che accordo fai. Cmq quasi nessuno la tiene xke poi non hanno terra per utilizzarla.

Discorso plv logicamente chi ha solo affitti è più esposto, ma che centra? Se hai proprietà sei più tassato. Anche lì servirebbe un giusto equilibrio, xò molte volte parlo con qualcuno che ha quasi la totalità degli affitti e ti dice che conviene xke risulta più libero, se succede qualcosa recede i contratto e ciao. Noi abbiamo un'azienda al 90% con terreni di proprietà, ma se si vuole continuare a lavorare stiamo cercando di integrare con affitti. Sono scelte aziendali.

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io un ettaro di Lugana coltivato a guyot con un unico archetto sesto 2,4 X0,80:

Operazioni meccaniche (macchina monofila per l'interceppo) 

Trinciatura 4 interventi 6 ore (io ho dei vigneti tutti a punte e scomodi)

Lavorazioni interceppo 16 ore (scalzatura, rincalzatura tre giri di rollacke due di lametta due di filo per tagliare l'erba scalzatura dopo vendemmia e rincalzatura)

Concimazioni due volte anno 2 ore

Trattamenti mediamente 16 anno circa 24 ore  

Cimature 2/3 dipende 6 ore

Defogliature almeno 2 4 ore

Potatura 12 ore una persona che taglia e basta

Stralciatura 4 persone 8 ore 

Piegatura archetto 3 persone 6 ore

Sono stato largo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, Johndin ha scritto:

Io un ettaro di Lugana coltivato a guyot con un unico archetto sesto 2,4 X0,80:

Operazioni meccaniche (macchina monofila per l'interceppo) 

Trinciatura 4 interventi 6 ore (io ho dei vigneti tutti a punte e scomodi)

Lavorazioni interceppo 16 ore (scalzatura, rincalzatura tre giri di rollacke due di lametta due di filo per tagliare l'erba scalzatura dopo vendemmia e rincalzatura)

Concimazioni due volte anno 2 ore

Trattamenti mediamente 16 anno circa 24 ore  

Cimature 2/3 dipende 6 ore

Defogliature almeno 2 4 ore

Potatura 12 ore una persona che taglia e basta

Stralciatura 4 persone 8 ore 

Piegatura archetto 3 persone 6 ore

Sono stato largo

Non fai spollonature?

e, non hai i fili laterali mobili da sollevare?

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

No spollonare con la macchina a fili tolgo quasi tutto basta passare che sono teneri, il resto li tolgo mentre faccio altri lavori (controllo viti e uva a piedi che faccio periodicamente durante la stagione)

Le coppie mobili mi sono completamente dimenticato le chiudiamo in due volte sono circa 8 ore di lavoro in 4 

Allora dovrei mettere anche la gestione dati delle centraline meteo e la programmazione dell'irrigazione. 

Sistemazione pali o altre varie che capitano nella vigna, ma difficile da quantificare.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 22/10/2020 Alle 08:11, Gianni il Folle ha scritto:

Per rispondere esaustivamente alla tua domanda, riporto le tabelle colturali di vite e pomodoro (sono del 2013 2014, ma non è cambiato molto). Nella vigna sono quasi 294 ore di cui 190 di raccolta quindi chi meccanizza può calcolare un 100 ore totali. Nel pomodoro sono circa 85. Quindi c'è pochissima differenza in termini di ore, m'ha tantissima differenza in termini di tempestività e rischio. La vigna hai treni molto più comodi, e difficilmente si perde l'intero raccolto. Nel pomodoro puoi aver fatto tutto perfetto, succede qualcosa, sbagli un passaggio, e butti via l'annata. 2b63142e8f9d60495b238066f45a66f3.jpg62ca764e24b122fd0e72a383f043542a.jpg

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

Grazie Gianni. Con 100 ore io non ci sto dentro.

Il mio paesano, sostenitore della meccanizzazione spinta, si lamenta delle sue 35. Io ne aggiungo altre 130 di cui 85/90 di potatura con una squadra rodata da anni (1300 eurini/ha i.e. perche' chi sta potando oggi nella nebbia va pagato adeguatamente se vuoi avere vigneti che durino per fare un certo tipo di prodotto. Il nonno dice sempre che "per rovinar na vide basta do (2) zarpidure sbaiade". Se serve traduzione traduco. Io aggiungo che su certi varietali il secondo errore e' gia' un inutile di piu'. 

Il su*giu da mille eurini in potatura lo lascio ai pro che sono piu' bravi di me.

160/180 sono il mio pacchetto ideale di h/ha su lineari di 3300/3500 mt a sylvoz.

Se sei in collina, quella non macchinabile, le 295 ore sono inverosimili senza contare il rischio di lasciarci le penne alla minima pisciatina del socio di maggioranza.

Perdita' di prodotto. Nel 2019 mi hanno peritato un danno da grandine (5.8.2019) nel mio ettaro padovano > 80%. Quest'anno quella grandine mi ha portato ad una produzione media < 55% alla resa da disciplinare (180 ql/ha). Per fortuna si tratta di un ettaro e per fortuna gia' nel 2019 non avevo l'esigenza di riempire tutta la quota. Corona mi ha dato un ulteriore mano. Pensa se fossero stati quasi 130 ettari di b1 e 135 di catastale.

Questo il danno visibile. Quello interno (necrosi interne) non mi e' dato saperlo. Sono piante del 2019/2011. Fossero state del 2015/2016 avrei ragione di essere preoccupato viste le palline cadute. Ma non sto sereno comunque e infatti non ho volute spingerle troppo e anche quest'anno non spingero sull'acceleratore.

Anche nel pomodoro la grandine produce danni per 2 e anche 3 anni consecutivi? Nel sacilese a inizio giugno u.s. le pigne cadute hanno aperto fusti di 1 anno (impianto 2018) Aperti a meta'. Dove e' andata bene e' ripartito il germoglio poi martoriato da altre 2 grandinate (ergo fossi io si riparte da giu' e quindi altro anno di costruzione e 2 per andare in produzione), l'ultima a fine settembre. Dove e' andata male (no germoglio o germoglio scemo) van di zappetta se seguono il consiglio di un hobbista.

E se ti arriva il venticello? Nel 2019 un collega ha avuto il 15% dei vigneti capottati. Se non fai una copertura "strutture" diversa da quella per calamita' son soldini da tirare fuori all'istante. E anche se hai una copertura ti conviene leggere bene tutti i righi per non avere sorprese ...

Ti e' mai capitato di tirare su un vigneto? A me si. Fino al 5.8 2016 (sempre 5.8) ho tirato su vigneti di terzi. Nel 2016 e' capitato a me. Tromba d'aria nel coneglianese. 17 filari da 210/230 metri, 9 dei quali i piu' esterni capottati per intero, gli altri da rifare. Su 8.5 ettari abbondanti, in affitto tra l'altro, quasi 1/3 e' stata ripreso per mano perche' si erano create gobbe evidenti. E mi e' andata bene cosi'. 

Le gelate. Il 23.4.2016 ho perso c.a. il 20% di tutta la produzione docg Conegliano. Dopo quella gelata (danni non visibili) nella vigneti piu' colpiti ha fatto capolino il mal dell'esca. Nel 2016 ho estirpato l'equivalente di 2 ettari abbondanti attorno alla cantina.

Un caso? Come ho scritto piu' volte eravamo un isola felice fino al 2015. Fortuna o gestione intelligente delle piccole non so ma andavo fiero di estirpare o capitozzare una media di 3/4 piante/ha/anno. Niente per la nostra zona.

Che danni non visibili ha causato quella gelata? Presto detto perche' l'ho scritto piu' volte. Quella gelata ha prodotto delle necrosi di profondita' nei tagli di rifinitura ovvero i tagli che faccio eseguire per eliminare il legno di rispetto degli anni precedenti pericoloso serbotaio di funghi. Il freddo e' entrato dentro la pianta e ha bruciato una parte piu' o meno importante dei vasi. Dove e' entrato di piu' la pianta e' crollata tra luglio e agosto dello stesso anno. Altre stan cedendo: 2017 tranquillo. 2018 simil 2016. 2019 e 2020 tranquilli. 2020 fortunato per noi rispetto alla media di zona dove c'e' stata un ecatombe tra mde e fd.

Comunque la moria non e' piu' tornata nella media pre 2016. 

Alcune piante, le piu' vecchie che ho, sono state piantate l'anno in cui e' nato il mio erede maggiore (1998). Le prime che ho piantato io come titolare pro forma dell'azienda. Il 1998 per me e' stato un anno di semina in tutti i sensi. Piante di vent'anni che proprio adesso si esprimono al meglio. Non una piantina fatta per durare mesi priva di storia. 

A Pieve di Soligo il 22.4.2016 la gelata ha bruciato il 100% di 15 ettari piantati dai ragazzi a fine febbraio. Ne ha seccate in modo definitivo oltre il 60%. 

Vigneto che ancora oggi e' un vigneto di merda utilizzato solo per il b1 perche' il collega non vuole piu' perderci tempo avendo recupero da altro.

E mi fermo alla parte di campo perche' vorrei comparare gli investimenti necessari per trasformare oltre 60mila ql di pomodoro in conserva con i miei investimenti di cantina per la stessa quantita' di uva.

Se vuoi li facciamo non c'e' nessun problema. 

Aspetto sempre un gentile riscontro da @alefriuli

Il 22/10/2020 Alle 09:45, 5500 ha scritto:

me con ste teorie dell'americano a no capì un ca....z

Cbo quanto offriresti al proprietario b??

per la medica ti dico 1200 euro...

per la vigna 

ore ettaro potatura 80/100 anche meno..

ore raccolta 140/180

trattamenti 450/700euro

concime poco....150 euro max ettaro ....io generalmente con 150kg di nitrato in primavera basta

ore trincia+ muletto+ trasporti +atomizzatore a random 500 euro

 

era questo quello che intendevi?? io purtroppo sono contadino e poco ragioniere..

 

Mi ricordo di averlo gia' fatto postando un pdf del consorzio ma lo ripropongo visto che John ha fatto il suo.

Conto operativo/h per gestione di 1 ha a sylvoz, lineare di 3300/3500 mt (3*1.25)

Potatura: 85/90

Raccolta/trincia/pulizia sarmenti: 2

Scalzatura/rincalzatura: 7-9

Trattamenti: 7 + 1  (17 tratt. + 2 solferate)

Spollonatura meccanica+manuale: 18

Scacchiatura: 15-20

Palizzatura: 9

Cimatura: 2

Trinciatura: 0

Vendemmia 1.5 + trasporto: 1.5 + ?

Irrigazione/ferti: 1

Manutenzione impianti: 4 + ?

Officina/rimessaggio mezzi: 0.5

Strada: 0 + ?

Distribuzione letame/digestato/compost: 0.8 +1 

Arieggiatura: 0.6

Amministrative: 0

Totale convenzionale: c.a. 170 ore

+ fito/conci

+ gas/ricambi

+ fiscale inps inail corsorzio irriguo spese utenze

+ competenze amministrative

+ assicurazione

+ ammortamenti mezzi/interessi.

+ 2 % riserva imprevisti/occasioni 

Morale: con 4000 eurini non ci sto dentro nemmeno se rinuncio alle ferie. 

Ricavo lordo

330 ql/ha*25= 8250*1.04= 8600 eurini/ha 

Costi lordi (mancano un sacco di voci)

450 + 150 + 500 = 1100 eurini

Ore 220 facciamo 250 perche' quando tratti trinci ... il mezzo necessita di uno che guidi.

8600 - 1100 = 7500/250 = 30 eurini/h lordi. 

7500 - 1500 (affitto) = 6000/250 = 24 eurini/h lordi.

250*2=500/169= 3 mesi di lavoro.

(6000*2)/3 = 4000 eurini/lordi mese

Che valore dai al tuo tempo? 

Usa il mio schema o quello di John per definire meglio i tuoi costi. 

Definiti quelli e avendo chiari gli accordi di rilascio a fine affitto (i vigneti sono in parte giovani e in parte maturi. Quelli maturi sono a rischio ristrutturazione al termine dell'affitto? Definisci bene questo punto in sede di contratto e fotografa lo stato attuale degli impianti onde evitare contestazioni) avrai il valore assoluto del tuo tempo. 

Valore che puo' andare bene per me ma non per te o viceversa.

Post con gestazione lungace medidata.

  • Like 4
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, CBO ha scritto:

Grazie Gianni. Con 100 ore io non ci sto dentro.

Il mio paesano, ..........................................

.......................................................................lordi.

250*2=500/169= 3 mesi di lavoro.

(6000*2)/3 = 4000 eurini/lordi mese

Che valore dai al tuo tempo? 

Usa il mio schema o quello di John per definire meglio i tuoi costi. 

Definiti quelli e avendo chiari gli accordi di rilascio a fine affitto (i vigneti sono in parte giovani e in parte maturi. Quelli maturi sono a rischio ristrutturazione al termine dell'affitto? Definisci bene questo punto in sede di contratto e fotografa lo stato attuale degli impianti onde evitare contestazioni) avrai il valore assoluto del tuo tempo. 

Valore che puo' andare bene per me ma non per te o viceversa.

Post con gestazione lungace medidata.

Scua ma cosa è 250*2=500 500/169 = 3 mesi di lavoro ?

6000*2 = 12000/3  = 4000 euri lordi al mese

Non ho capito o forse non ricordo se lo avevi già spiegato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...