Jump to content
BIANCO86VE

Affitto vigneto

Recommended Posts

9 ore fa, BIANCO86VE ha scritto:

Io dove ho affittato per 15+3 per estirpo e reimpianto nello stesso terreno, i costi dell'impianto sono a carico mio e l'affitto a regime inizio a pagare dal 3 anno. Perlomeno qua a nordest funziona così e anzi baciare i piedi se trovi gente disposta a questo tipo di contratti.

Dipende molto dai varietali, secondo me.

La domanda del collega merita una risposta che prescinde dal plv.

Io ho sempre trattato in base all'utile storicizzato calato sulla mia realta' con un metro di precauzione che varia in base al varietale.

I contratti di affitto sono come i vestiti: sono fatti su misura specie quando ci sono investimenti strumentali.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, CBO ha scritto:

Dipende molto dai varietali, secondo me.

La domanda del collega merita una risposta che prescinde dal plv.

Io ho sempre trattato in base all'utile storicizzato calato sulla mia realta' con un metro di precauzione che varia in base al varietale.

I contratti di affitto sono come i vestiti: sono fatti su misura specie quando ci sono investimenti strumentali.

 

ciao se potete spiegarmi 15 + 3 cosa significa...ma il costo dell'impianto è tutto tuo carico? si tratta di oltre 15000 euro....sono 1000 euro anno che ti sconti dall'affitto? anche le spese dell'espianto sono a tuo carico??

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusate ma sono proprio a digiuno per rimpianti e simili....io quella in affitto insieme al proprietario ho preso gli uktimi 5 anni fatto media dei q.li e gli ho dato 3 euro....

ho due con impianti vecchi ...troppo vecchi e vogliono rinnovare ma nel loro terreno sono in panne su come formulare una proposta equa

Share this post


Link to post
Share on other sites
scusate ma sono proprio a digiuno per rimpianti e simili....io quella in affitto insieme al proprietario ho preso gli uktimi 5 anni fatto media dei q.li e gli ho dato 3 euro....
ho due con impianti vecchi ...troppo vecchi e vogliono rinnovare ma nel loro terreno sono in panne su come formulare una proposta equa
Non ho capito cosa volevi dire.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Gianni il Folle ha scritto:

Non ho capito cosa volevi dire.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

diciamo che sono pratico di affitto "normale " e do circa tre euro al q.le media dei 5 anni...

di rimpianti sono a digiuno su come scontare affitto manodopera per impianto costi estirpo vecchio....

Share this post


Link to post
Share on other sites
diciamo che sono pratico di affitto "normale " e do circa tre euro al q.le media dei 5 anni...
di rimpianti sono a digiuno su come scontare affitto manodopera per impianto costi estirpo vecchio....
Bisogna capire come vuoi procedere, fai una botta dei costi totali, dividi per gli anni di affitto che accordate, poi aggiungi il costo annuale "normale". Prima devi capire cosa ha in mente il proprietario, si fa fatica a ragionare senza l'oste

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, Gianni il Folle ha scritto:

Bisogna capire come vuoi procedere, fai una botta dei costi totali, dividi per gli anni di affitto che accordate, poi aggiungi il costo annuale "normale". Prima devi capire cosa ha in mente il proprietario, si fa fatica a ragionare senza l'oste

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

il proprietario si trova fra 12/15 anni un impianto da raccogliere a macchina in discrete condizioni ora ha una ciofeca da fare a mano...anni 70 credo che il podere ne guadagni se un domani vorrà venderlo o comunque mantiene in ordine il capitale...

Share this post


Link to post
Share on other sites
il proprietario si trova fra 12/15 anni un impianto da raccogliere a macchina in discrete condizioni ora ha una ciofeca da fare a mano...anni 70 credo che il podere ne guadagni se un domani vorrà venderlo o comunque mantiene in ordine il capitale...
Ovvio che si, di fatti devi tenere conto di tutto, anche degli anni residui dell'impianto una volta scaduto l'affitto. Ovvio che se paghi tu i lavori, l'affitto deve essere molto più basso, se paga lui invece almeno i 1000/1500 glieli devi dare. Lo stesso discorso vale per gli anni di contratto, se paghi l'impianto tu deve essere almeno di 10 o meglio 15 anni, se paga lui è molto più libero e puoi farlo più corto e rinnovarlo. Ci sono troppe dinamiche in gioco per dare una risposta univoca

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, Gianni il Folle ha scritto:

Ovvio che si, di fatti devi tenere conto di tutto, anche degli anni residui dell'impianto una volta scaduto l'affitto. Ovvio che se paghi tu i lavori, l'affitto deve essere molto più basso, se paga lui invece almeno i 1000/1500 glieli devi dare. Lo stesso discorso vale per gli anni di contratto, se paghi l'impianto tu deve essere almeno di 10 o meglio 15 anni, se paga lui è molto più libero e puoi farlo più corto e rinnovarlo. Ci sono troppe dinamiche in gioco per dare una risposta univoca

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

già lui non vuole tirare fuori nulla!!!!e pretenderebbe l'affitto... io estirpo(costi) rimpianto (costi) a mie spese dovrei pagare anche l'affitto (costi) per i primi tre anni non raccogli nulla solo spese e a me cosa rimane???

Share this post


Link to post
Share on other sites
già lui non vuole tirare fuori nulla!!!!e pretenderebbe l'affitto... io estirpo(costi) rimpianto (costi) a mie spese dovrei pagare anche l'affitto (costi) per i primi tre anni non raccogli nulla solo spese e a me cosa rimane???
In questo caso, giri un attimo, ti fai fare qualche preventivo e glieli esponi così da metterlo al corrente delle spese effettuate. Poi punti ad un affitto di 15 anni spalmando l'intero costo e sottraendo l'affitto. Quello che rimane è il canone annuale.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Premetto che tu se vuoi affittare terreno per reimpiantare vigna del valore successivo al tuo intervento al proprietario non dovrebbe interessare una cippa, interessa a te prendere in affitto la terra con già la vigna che così puoi ripiantare senza chiedere diritti e magari prendi il contributo per la conversione da vecchio e decrepito a nuovo.

Qua da noi fanno contratti 15 più l'anno di impianto e paghi 3000 euro ettaro (parlo del doc) più l'impianto a tue spese direi. 

Ripeto già hai la possibilità di sfruttare il fatto di avere la vigna da convertire e poi sei tu che vuole affittare.....................state facendo un ragionamento fuori strada.

Se trovi uno che ti paga le spese di impianto manda il numero che lo chiamo anche io.

Qua da noi in tanti hanno pagato due anni anticipati di affitto, preso i diritti di reimpianto e fatto gli impianti buttando fuori dei mucchi di denaro.

Per dire sotto di me hanno preso 20 ha in affitto piantati tutti e il primo anno hanno sborsato un 600.000 euro io piuttosto avrei comperato, anche poca, terra ma mi davano del matto,

Adesso ci sono parecchie opportunità di subentro in questi contratti (e ovviamente non subentra nessuno).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Premetto che tu se vuoi affittare terreno per reimpiantare vigna del valore successivo al tuo intervento al proprietario non dovrebbe interessare una cippa, interessa a te prendere in affitto la terra con già la vigna che così puoi ripiantare senza chiedere diritti e magari prendi il contributo per la conversione da vecchio e decrepito a nuovo.
Qua da noi fanno contratti 15 più l'anno di impianto e paghi 3000 euro ettaro (parlo del doc) più l'impianto a tue spese direi. 
Ripeto già hai la possibilità di sfruttare il fatto di avere la vigna da convertire e poi sei tu che vuole affittare.....................state facendo un ragionamento fuori strada.
Se trovi uno che ti paga le spese di impianto manda il numero che lo chiamo anche io.
Qua da noi in tanti hanno pagato due anni anticipati di affitto, preso i diritti di reimpianto e fatto gli impianti buttando fuori dei mucchi di denaro.
Per dire sotto di me hanno preso 20 ha in affitto piantati tutti e il primo anno hanno sborsato un 600.000 euro io piuttosto avrei comperato, anche poca, terra ma mi davano del matto,
Adesso ci sono parecchie opportunità di subentro in questi contratti (e ovviamente non subentra nessuno).
Eh ma di fatti John ti rispondi da solo, il sistema da te indicato non ha basi future quindi non ha senso, il sistema che ho spiegato io invece è redditizio per entrambi quindi sostenibile.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Johndin ha scritto:

Premetto che tu se vuoi affittare terreno per reimpiantare vigna del valore successivo al tuo intervento al proprietario non dovrebbe interessare una cippa, interessa a te prendere in affitto la terra con già la vigna che così puoi ripiantare senza chiedere diritti e magari prendi il contributo per la conversione da vecchio e decrepito a nuovo.

Qua da noi fanno contratti 15 più l'anno di impianto e paghi 3000 euro ettaro (parlo del doc) più l'impianto a tue spese direi. 

Ripeto già hai la possibilità di sfruttare il fatto di avere la vigna da convertire e poi sei tu che vuole affittare.....................state facendo un ragionamento fuori strada.

Se trovi uno che ti paga le spese di impianto manda il numero che lo chiamo anche io.

Qua da noi in tanti hanno pagato due anni anticipati di affitto, preso i diritti di reimpianto e fatto gli impianti buttando fuori dei mucchi di denaro.

Per dire sotto di me hanno preso 20 ha in affitto piantati tutti e il primo anno hanno sborsato un 600.000 euro io piuttosto avrei comperato, anche poca, terra ma mi davano del matto,

Adesso ci sono parecchie opportunità di subentro in questi contratti (e ovviamente non subentra nessuno).

Hai considerato la leva prodotta dalla stessa somma impegnata in un affitto + impianti rispetto ad un acquisto se le cose vanno come da cronoprogramma?

Secondo te l'affitto e' un investimento a rischio indefinito?

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 ore fa, Johndin ha scritto:

Premetto che tu se vuoi affittare terreno per reimpiantare vigna del valore successivo al tuo intervento al proprietario non dovrebbe interessare una cippa, interessa a te prendere in affitto la terra con già la vigna che così puoi ripiantare senza chiedere diritti e magari prendi il contributo per la conversione da vecchio e decrepito a nuovo.

Qua da noi fanno contratti 15 più l'anno di impianto e paghi 3000 euro ettaro (parlo del doc) più l'impianto a tue spese direi. 

Ripeto già hai la possibilità di sfruttare il fatto di avere la vigna da convertire e poi sei tu che vuole affittare.....................state facendo un ragionamento fuori strada.

Se trovi uno che ti paga le spese di impianto manda il numero che lo chiamo anche io.

Qua da noi in tanti hanno pagato due anni anticipati di affitto, preso i diritti di reimpianto e fatto gli impianti buttando fuori dei mucchi di denaro.

Per dire sotto di me hanno preso 20 ha in affitto piantati tutti e il primo anno hanno sborsato un 600.000 euro io piuttosto avrei comperato, anche poca, terra ma mi davano del matto,

Adesso ci sono parecchie opportunità di subentro in questi contratti (e ovviamente non subentra nessuno).

Jhon come non interessa al proprietario??? Io ho in affitto un rudere di vigna...vorrei reimpiantarla nel suo terreno non nella stessa particella  quindi devo estirpare la vecchia  costi nuovo impianto (dalla livellatura  all'irrigazione) due/tre anni senza prendere soldi solo con spese di gestione che si sommano agli altri costi di estirpo e impianto affitto....deve venire anche lui con me perchè fra 13/15 anni (problema che lui a 90/91 anni.....)  si troverà se Dio vuole con un capitale più "valorizzato" rispetto ad ora con un rudere...

Anch'io con 600000 avrei comprato qualcosa non speso in terra che non è mia....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jhon come non interessa al proprietario??? Io ho in affitto un rudere di vigna...vorrei reimpiantarla nel suo terreno non nella stessa particella  quindi devo estirpare la vecchia  costi nuovo impianto (dalla livellatura  all'irrigazione) due/tre anni senza prendere soldi solo con spese di gestione che si sommano agli altri costi di estirpo e impianto affitto....deve venire anche lui con me perchè fra 13/15 anni (problema che lui a 90/91 anni.....)  si troverà se Dio vuole con un capitale più "valorizzato" rispetto ad ora con un rudere...
Anch'io con 600000 avrei comprato qualcosa non speso in terra che non è mia....
Allora secondo me il discorso è questo: se il vecchietto ha un impianto distrutto con plv ipotizzata di circa 3000/4000€ e ristrutturando (chiavi in mano con 10 mila€ quasi quasi ci sta anche il costo di estirpo, al netto del contributo di ristrutturazione) si ritrova un impianto da circa 6000/8000€, bisogna tenere conto che nell'arco dei 15 anni avrà un beneficio di circa 45/60 mila€ in più. Decidete chi deve pagare il costo impianto e calcolate di conseguenza. Cioè, se lo paga @5500 si deve partire da l'affitto base odierno che non credo sia più alto dei 500€ per un impianto decrepito e poi aggiungere 45 mila meno 10 mila dell'impianto = 35 mila diviso 15 anni = 2300 €/anno da dividere per 2 parti in modo da accontentare entrambi, salta fuori un affitto da poco più di mille€ l'anno, xò tenendo conto che i primi 3 anni sono di allevamento si potrebbe anche chiudere a 800/900€. Se invece i soldi per l'impianto li mette il vecchietto, andrai verso i 1500/2000€ con un impianto tirato a balestra, poi tutto varia in base alla plv

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 ore fa, Gianni il Folle ha scritto:

Eh ma di fatti John ti rispondi da solo, il sistema da te indicato non ha basi future quindi non ha senso, il sistema che ho spiegato io invece è redditizio per entrambi quindi sostenibile.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

Forse non mi sono spiegato per me quello che ho scritto non ha senso economicamente, ho solo scritto quello che qua qualcuno ha fatto.

Affittare è un rischio come comperare non ho mai scritto il contrario.

@5500 se il proprietario ti ha chiesto di fare questo lavoro allora puoi chiedergli un conto, se sei tu che gli hai chiesto di rinnovare la vigna, allora secondo me, sei tu che fai un investimento che nei tuoi calcoli frutterà una certa somma che giustifichi la spesa. Ma se io affitto un rudere e chi lo prende in affitto lo sistema non è che se poi va via pretende la buonuscita o no? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Forse non mi sono spiegato per me quello che ho scritto non ha senso economicamente, ho solo scritto quello che qua qualcuno ha fatto.
Affittare è un rischio come comperare non ho mai scritto il contrario.
@5500 se il proprietario ti ha chiesto di fare questo lavoro allora puoi chiedergli un conto, se sei tu che gli hai chiesto di rinnovare la vigna, allora secondo me, sei tu che fai un investimento che nei tuoi calcoli frutterà una certa somma che giustifichi la spesa. Ma se io affitto un rudere e chi lo prende in affitto lo sistema non è che se poi va via pretende la buonuscita o no? 
Se il rudere lo pago 500€ ettaro e il vecchietto mi da la possibilità di fare l'impianto nuovo a mie spese, continuo a pagare 500€ e allora si che ho un vero guadagno, anzi ci perde lui. Diverso invece se adesso pago mille€ il rudere o addirittura 1500€, con quel canone l'impianto nuovo deve pagarlo lui.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
57 minuti fa, Gianni il Folle ha scritto:

Se il rudere lo pago 500€ ettaro e il vecchietto mi da la possibilità di fare l'impianto nuovo a mie spese, continuo a pagare 500€ e allora si che ho un vero guadagno, anzi ci perde lui. Diverso invece se adesso pago mille€ il rudere o addirittura 1500€, con quel canone l'impianto nuovo deve pagarlo lui.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

Perche' ci perde? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Perche' ci perde? 
Ci perde xke se ci metteva 10 mila€ ne guadagnava 15 mila in 15 anni.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh diciamo impianto 15000 espianto 7000 fatti 22000 diviso 16 fa 1375 anno (ammettendo che il primo anno l'abbuona perchè non produce e se ne aggiunge uno.

Facciamo 4000 euro gestione vigneto anno 

Faciamo 1000 euro di affitto  totale 6375 

Se per anno fa 350 quintali di uva a 24 (Alefriuli prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr) euro al quintale sono 8400 euro anno  

Se come penso io ho abbondato con le spese perchè ho messo trattamenti costosi lavorazioni sottofila che voi non fate e magari non cimate neppure 3 volte si potrebbe ridurre il costo lavorazioni di almeno un 6/700 euro ettaro.

Potrebbero rimanere circa un 2500 puliti anno circa. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Boh diciamo impianto 15000 espianto 7000 fatti 22000 diviso 16 fa 1375 anno (ammettendo che il primo anno l'abbuona perchè non produce e se ne aggiunge uno. Facciamo 4000 euro gestione vigneto anno  Faciamo 1000 euro di affitto  totale 6375 

Se per anno fa 350 quintali di uva a 2 euro al quintale sono 8400 euro anno  

Se come penso io ho abbondato con le spese perchè ho messo trattamenti costosi lavorazioni sottofila che voi non fate e magari non cimate neppure 3 volte si potrebbe ridurre il costo lavorazioni di almeno un 6/700 euro ettaro.

Potrebbero rimanere circa un 2500 puliti anno circa. 

 

 

Non bistrattarci John, più o meno i costi di produzione sono gli stessi vostri, anch'io quest'anno 3 cimature le ho fatte (e forse ne serviva un'altra alla fine che non ho avuto tempo di eseguire, oppure in alternativa una bella defogliata), 350 quintali di media nei 15 anni hanno la coda lunga, io ho sempre fatto i conti con 300 quintali a 20€ (il buon@alefriuli mi insegna di rimanere sempre coi piedi per terra, sempre tendente al rassegnato/pessimista ) quindi plv di 6000€ e costi operativi di circa 4000/4500€. Impianto chiavi in mano spendi leggermente di più di 15 mila con irrigazione e tutto il resto, estirpo molto meno di 7 mila invece, dipende dal costo dello smaltimento pali.  Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
47 minuti fa, Johndin ha scritto:

Boh diciamo impianto 15000 espianto 7000 fatti 22000 diviso 16 fa 1375 anno (ammettendo che il primo anno l'abbuona perchè non produce e se ne aggiunge uno.

Facciamo 4000 euro gestione vigneto anno 

Faciamo 1000 euro di affitto  totale 6375 

Se per anno fa 350 quintali di uva a 2 euro al quintale sono 8400 euro anno  

Se come penso io ho abbondato con le spese perchè ho messo trattamenti costosi lavorazioni sottofila che voi non fate e magari non cimate neppure 3 volte si potrebbe ridurre il costo lavorazioni di almeno un 6/700 euro ettaro.

Potrebbero rimanere circa un 2500 puliti anno circa. 

350x20=7000. Perché 8400? 

7000 euro di estirpo è troppo, dai. Non sto qui a far conti ma con la metà hai forse anche preparato il terreno per il nuovo impianto.

E alla fine di tutto, secondo me ha ragione Gianni sulla PLV. Anzi, io sarei un po' più pessimista..😂

Edited by alefriuli
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
350x20=7000. Perché 8400? 

7000 euro di estirpo è troppo, dai. Non sto qui a far conti ma con la metà hai forse anche preparato il terreno per il nuovo impianto.

E alla fine di tutto, secondo me ha ragione Gianni sulla PLV. Anzi, io sarei un po' più pessimista..

Si esatto, lo scorso anno con 3500€ ho fatto estirpo chiavi in mano di un vecchio impianto coi pali forati in cemento anni 80, se poi uno gioca in economia in proprio te la cavi veramente con poco, sicuro sotto i 2000.

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Gianni il Folle ha scritto:

Ci perde xke se ci metteva 10 mila€ ne guadagnava 15 mila in 15 anni.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

E' quel "se ci metteva 10 biglie" che deve farti riflettere.

Per lui 500 euro sono un investimento a costo 0. Li prendeva prima e li prende adesso. Mal che gli vada si ritrovera' con un impianto nuovo anzitempo 

Per te che affitti e' un investimento a rischio. Ma quanto vale questo rischio? 

E qui rifaccio la domanda: l'affitto e' un investimento a rischio indefinito? Chi vuole rispondere?

Grazie. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dipende da cosa ne fai dell'uva e che volume di vendite hai CBO per poter dire una risposta.

Per me che non ho ancora un mercato strutturato del mio vino è un rischio e basta un salto nel vuoto.

Vendessi 150000 bottiglie anno sarebbe molto meno rischioso ma a quel punto comprerei terra, per me meglio comperare uva se mi serve.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...