Jump to content
BIANCO86VE

Affitto vigneto

Recommended Posts

3 ore fa, Gianni il Folle ha scritto:

Parti male ragazzo. Gli scacchi sono per definizione un gioco privo del fattore fortuna (se non l'unico, uno dei pochissimi). Nel poker c'è ma la chiamano probabilità (cosa assai differente). Per farla breve, alla lunga la scelta migliore paga sempre, anche se nel breve puoi avere un effetto negativo. Il grande giocatore viene fuori alla lunga, se giochi una mano anche il principiante può vincere, se giochi un torneo il principiante esce prima.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

Infatti gli scacchi sono un gioco o forse addirittura uno sport 🤔 a carte scoperte. L'unico vantaggio che si ha e' nella prima mossa che si decide con una monetina. 

Quello ho detto anche nel precedente post.

Il poker no. Tu puoi essere il piu' capace giocatore del mondo ma se quel tavolo ti dice male non devi farti tentare dalla cambiale. Che ti capiti una scala e' una probabilita' visto il numero finito delle carte e delle loro combinazioni ma a casa mia una probabilita' che non dipende da me ma dal puro caso io la chiamo botta di culo ovvero fortuna. 

https://www.dimensionepoker.com/strategia-poker/strategie-poker-di-base/poker-fortuna-o-abilita

Io se ricordi ho parlato di plus di partenza che condizionano a mio modesto parere buona parte di quello che tu definisce successi.

4 ore fa, CBO ha scritto:

...

E se vuoi vado avanti all'infinito perche' se ti prendi la briga di spulciare la biografia dei cd self made troverai sicuramente plus (soldini, studi, relazioni ...) di partenza che nulla ha che fare con la probabilita'/qualita'/capacita' ma alla mera casualita' che io chiamo fortuna o botta di culo ... 

 

Comunque rispetto la tua visione delle cose. Probabilmente sono piu' severo del dovuto con me stesso ma va bene cosi'. 

Lo so di avere un cuore grande forse anche piu' grande di quel che penso a questo punto.

Questa sera partira secca di strip poker con la mia nipotina. E speriamo nella botta di culo 😇

Mi e' tornata in mente poc'anzi.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, cece ha scritto:

Non parlo di vigna,  ma il discorso è lo stesso, da noi i prezzi dei terreni irrigui per ortaggi stanno andando verso l’alto, ma piuttosto di spendere 1700/2000€ che spara qualcuno, rimango stabile senza allargarmi, non capisco perché bisogna sempre crescere a tutti i costi...

Sai come lavorano loro e cosa spendono per produrre ? Perchè se alla fine fanno come potrebbe anche essere che gatta ci cova....

Il 4/10/2020 Alle 13:07, Gianni il Folle ha scritto:

Allora facciamo così visto che siete tutti luminari in economia:

La mia è un'azienda giovane che vuole cercare di ingrandirsi o almeno di non saltare via, qualche ettaro in più di vigneto potrei permettermelo quindi vi do 7500€ (facciamo 8 mila così avete anche la provvigione) e mi portate 10 ettari di vigna un affitto nella mia zona. Ma decente la voglio, non un rudere con metà piante. Possibilmente meccanizzabile. Grazzzie.

Sotto i mille da me non trovi nulla, o cmq se trovi è roba ridicola da 3000€/ettaro di plv, gli impianti giovani decenti vanno via dai 1500 ai 2000€ purtroppo.

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

Si ma chi paga quegli affitti è un agricoltore come voi( noi ) o riesce a portare il prodotto finito direttamente al consumatore ? Se fai uva per la cantina comunque il tuo reddito dipende da lei. Da quanto ti darà e da quando te li darà . Nel tempo che passa tra l'incasso e le spese per la nuova annata agraria tu di fatto stai rischiando e come dice cbo il rischio va sempre remunerato. Perchè alla fine quando devi pagare te o hai i soldi o devi fare cambiali , non gli puoi dire che paghi quando ti danno i soldi.

@CBO Interessante l'intervista. Ci sono diversi spunti di riflessione.

Edited by superbilly1973

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Gianni il Folle ha scritto:

Intendo dire che a volte si fanno certi calcoli che a livello assoluto sono giusti ma poi vanno fatti aderire altre varie realtà in cui si opera. Nello specifico credo che il discorso di cbo sia valido ma non applicabile al mio contesto xke se offrissi 700€ ettaro di affitto (cifra più che giusta per i vari motivi esposti da cbo) non riuscirei nemmeno a trovare un ettaro di vigneto quindi sarei costretto a rallentare la mia crescita se non addirittura a fermarla. E un'azienda ferma è un'azienda che arretra, come un paese a pil zero, è un paese che arretra, non sta nemmeno fermo.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

Non sono dell'opinione che esistono livelli assoluti o non assoluti di calcoli, la matematica o è giusta o è sbagliata, se i calcoli differiscono dalla realtà allora i calcoli sono sbagliati, a mio avviso l'inghippo sta nel fatto che realtà diverse possono pretendere ritorni diversi a prescindere dall'avidità.

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, superbilly1973 ha scritto:

Sai come lavorano loro e cosa spendono per produrre ? Perchè se alla fine fanno come potrebbe anche essere che gatta ci cova....

Si ma chi paga quegli affitti è un agricoltore come voi( noi ) o riesce a portare il prodotto finito direttamente al consumatore ? Se fai uva per la cantina comunque il tuo reddito dipende da lei. Da quanto ti darà e da quando te li darà . Nel tempo che passa tra l'incasso e le spese per la nuova annata agraria tu di fatto stai rischiando e come dice cbo il rischio va sempre remunerato. Perchè alla fine quando devi pagare te o hai i soldi o devi fare cambiali , non gli puoi dire che paghi quando ti danno i soldi.

@CBO Interessante l'intervista. Ci sono diversi spunti di riflessione.

Certo che so cosa gli costa produrre, non dico che a quei soldi ci vanno in rimessa, ma se sevo crescere ma ogni ettaro in più mi fa guadagnare sempre meno non so se è la strada giusta... io cerco sempre l’equilibrio e soprattutto non sparo alto perché poi se lo sanno i confinanti vogliono aumentare l’affitto anche loro... 

  • Like 2
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Comunque rispetto la tua visione delle cose. Probabilmente sono piu' severo del dovuto con me stesso ma va bene cosi'. 
Lo so di avere un cuore grande forse anche piu' grande di quel che penso a questo punto.
Questa sera partira secca di strip poker con la mia nipotina. E speriamo nella botta di culo 
Mi e' tornata in mente poc'anzi.
 
Non è nemmeno stato spiegato univocamente che il vantaggio del tratto sia reale o cmq influente. Quindi negli scacchi non esiste la casualità ma esclusivamente la bravura/capacità. La vita è più dinamica ma anch'essa si basa su regole e probabilità, ti do ragione riguardo alla partenza nel senso che se si ha la possibilità di partire più in alto, con più risorse a disposizione, ovviamente si è molto più agevolati. Ma chi ha più capacità, anche innestato in un contesto meno abbiente, alla lunga riuscirà ad avere risultati migliori di un suo pari ma con meno capacità. È innegabile. 1febbbd125bf51fae281aaa147dca991.jpg

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non sono dell'opinione che esistono livelli assoluti o non assoluti di calcoli, la matematica o è giusta o è sbagliata, se i calcoli differiscono dalla realtà allora i calcoli sono sbagliati, a mio avviso l'inghippo sta nel fatto che realtà diverse possono pretendere ritorni diversi a prescindere dall'avidità.
 
 
 
 
Nn credo sia così. Ogni calcolo va reso reale e per fare ciò bisogna fare qualche piccola modifica. Un esempio facile facile per restare in tema agricolo, a qualsiasi utente che chiede info su un nuovo trattore si chiede com'è l'assistenza nella sua zona. Questo ti fa capire che esistono varie macchine molto valide, economicamente funzionali, che in molti contesti sono il risultato giusto, ma se nella tua zona non c'è assistenza specifica per quel marchio, il risultato cambia e bisogna dirottarsi altrove, magari su un trattore meno indicato per altre realtà ma più proficuo nella tua

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao

allora diciamo che la possibiltà di aver successo dipende dalle probabilità di aver una botta di culo!   è anche vero che se sei in alto nel trampolino è più facile fare una bella botta.....

Per quel che diceva cece....è vero in giro ci sono affitti allucinanti.....e inizio a credere alla storia del fatturato....sei indebitato devi far vedere di aumentare il fatturato anche se il ricavo cala.....non ha senso ma......

 

comunque nessuno ha risposto la % d'affitto sulla plv media   da un 10 al 15% può andare??

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao
allora diciamo che la possibiltà di aver successo dipende dalle probabilità di aver una botta di culo!   è anche vero che se sei in alto nel trampolino è più facile fare una bella botta.....
Per quel che diceva cece....è vero in giro ci sono affitti allucinanti.....e inizio a credere alla storia del fatturato....sei indebitato devi far vedere di aumentare il fatturato anche se il ricavo cala.....non ha senso ma......
 
comunque nessuno ha risposto la % d'affitto sulla plv media   da un 10 al 15% può andare??
Si per me ci può stare come percentuale. Anche un 20% se conviene a livello logistico/agronomico

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, 5500 ha scritto:

Ciao

allora diciamo che la possibiltà di aver successo dipende dalle probabilità di aver una botta di culo!   è anche vero che se sei in alto nel trampolino è più facile fare una bella botta.....

Per quel che diceva cece....è vero in giro ci sono affitti allucinanti.....e inizio a credere alla storia del fatturato....sei indebitato devi far vedere di aumentare il fatturato anche se il ricavo cala.....non ha senso ma......

 

comunque nessuno ha risposto la % d'affitto sulla plv media   da un 10 al 15% può andare??

Penso che Alan potrebbe dirci come viene costruito il ranking debitorio di un azienda.

Forse smetteremo di sorprenderci del perche' il nostro vicino maledettamente indebitato venga accolto con il tappettino rosso dalle banche. 

C'e' poi da considerare, ma non mi sembra che sia cosi' diffuso in E.Romagna, che certe quantita' piu' che reddito come lo intendiamo noi hobbisti sono utili per ottimizzare gli impianti. Ne avevo gia' parlato in riferimento al pg veneziano incrociando la questione con quella degli ammortamenti. 

Ci sono piu' motivi che possono giustificare affitti impossibili ma e' inutile perdere tempo a ragionare sulle tasche altrui. Se sono impossibili per noi amen. Se lo sono anche per il fenomeno di turno il terreno tornera' sul mercato e forse saremo piu' fortunati.

Ergo lo ripeto: non ragionate sul plv ma sul vostro utile. Sulla vostra realta' insomma. 

Mio parere personale.

  • Like 1
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
53 minuti fa, CBO ha scritto:

Penso che Alan potrebbe dirci come viene costruito il ranking debitorio di un azienda.

Forse smetteremo di sorprenderci del perche' il nostro vicino maledettamente indebitato venga accolto con il tappettino rosso dalle banche. 

C'e' poi da considerare, ma non mi sembra che sia cosi' diffuso in E.Romagna, che certe quantita' piu' che reddito come lo intendiamo noi hobbisti sono utili per ottimizzare gli impianti. Ne avevo gia' parlato in riferimento al pg veneziano incrociando la questione con quella degli ammortamenti. 

Ci sono piu' motivi che possono giustificare affitti impossibili ma e' inutile perdere tempo a ragionare sulle tasche altrui. Se sono impossibili per noi amen. Se lo sono anche per il fenomeno di turno il terreno tornera' sul mercato e forse saremo piu' fortunati.

Ergo lo ripeto: non ragionate sul plv ma sul vostro utile. Sulla vostra realta' insomma. 

Mio parere personale.

Senza entrare nel tecnico, fra uno di tanti con prestiti pagati e carta di credito.....ed uno con nessuna carta e nessun prestito precedente, ma con un saldo positivo di 50k....la.banca sceglierà sempre l uno di tanti, perché ha già un fascicolo creditizio, ed è il cliente migliore per redditività e rating di rischio, per il ricco senza carte , visto che prendiamo i soldi a tasso negativo da BCE , ci importa sega.

Quindi se una ditta ha la centrale rischi pulita. Da anomalie, ma piena di fidi frazionati, top...ne ha la metà della fatta

Edited by ALAN.F
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, ALAN.F ha scritto:

Senza entrare nel tecnico, fra uno di tanti con prestiti pagati e carta di credito.....ed uno con nessuna carta e nessun prestito precedente, ma con un saldo positivo di 50k....la.banca sceglierà sempre l uno di tanti, perché ha già un fascicolo creditizio, ed è il cliente migliore per redditività e rating di rischio, per il ricco senza carte , visto che prendiamo i soldi a tasso negativo da BCE , ci importa sega.

Quindi se una ditta ha la centrale rischi pulita. Da anomalie, ma piena di fidi frazionati, top...ne ha la metà della fatta

capisco ma faccio fatica ad adeguarmi....aver la centrale rischi pulita la vedo dura....vedo che molti hanno sospeso rate mutuo grazie al covid.... alcuni ne chiudono due per aprirne uno più grande.....

io guardei l'utile non il fatturato....

così sicuramente non andrò mai da nessuna parte....

Edited by 5500
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, 5500 ha scritto:

capisco ma faccio fatica ad adeguarmi....aver la centrale rischi pulita la vedo dura....vedo che molti hanno sospeso rate mutuo grazie al covid.... alcuni ne chiudono due per aprirne uno più grande.....

io guardei l'utile non il fatturato....

così sicuramente non andrò mai da nessuna parte....

Non è detto che ciò che è di massa sia migliore, la tua foto di quel meraviglioso trebbiano rosa, vale più di tante referenze, è un sinonimo di passione , competenza ed amore.

Ora non vale un fico secco, ma domani chissà, per ora accontentati dei nostri complimenti.

Pensate chi aveva locali a Roma o Firenze o Venezia, con mutui stratosferici ...che però si pagavano e ripagavano.....buum....rimane il mutuo, sospeso.....ma per quanto? In realtà sei già morto

Edited by ALAN.F

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poi e chiudo ot, pensate ad un Vissani qualunque, abituato ad uno stile di vita , che deve tornare indietro ......completamente ....mi dispiace ragazzi , la ricchezza è only One way, solo andando avanti , il giorno che la persi sei perduto per sempre

Share this post


Link to post
Share on other sites
Penso che Alan potrebbe dirci come viene costruito il ranking debitorio di un azienda.
Forse smetteremo di sorprenderci del perche' il nostro vicino maledettamente indebitato venga accolto con il tappettino rosso dalle banche. 
C'e' poi da considerare, ma non mi sembra che sia cosi' diffuso in E.Romagna, che certe quantita' piu' che reddito come lo intendiamo noi hobbisti sono utili per ottimizzare gli impianti. Ne avevo gia' parlato in riferimento al pg veneziano incrociando la questione con quella degli ammortamenti. 
Ci sono piu' motivi che possono giustificare affitti impossibili ma e' inutile perdere tempo a ragionare sulle tasche altrui. Se sono impossibili per noi amen. Se lo sono anche per il fenomeno di turno il terreno tornera' sul mercato e forse saremo piu' fortunati.
Ergo lo ripeto: non ragionate sul plv ma sul vostro utile. Sulla vostra realta' insomma. 
Mio parere personale.
Io che sono un umile hobbista della domenica pomeriggio, non conoscendo assolutamente le altre realtà fuori dal mio giardino, volevo sapere a livello di spese per ettaro, che differenza c'è tra le varie zone d'Italia. Xke non credo ci sia tutta sta differenza, potranno ballare mille€, ma non penso proprio che da un Trebbiano a 6000€ di plv si abbiano un terzo delle spese di un prosecco da 18000... evo xché parlo sempre di plv, xke ormai le spese sono uguali a casa di tutti, o cmq si discostano di poco.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

premesso che leggo e capisco fino ad un certo punto, secondo me dovete anche fare i conti con il tipo di proprietà che affitta, ovvero, 

per quanti anni, c'è la casa del locatore li vicino ecc ecc. mettersi uno li per 15/20 anni non è uno scherzo, se può anche valer la pena si fa,

altrimenti meglio di no. imho. che poi sarebbe come ho fatto io, di proposte ne avevo avute, ma di serie nessuna, quindi - forse - per 1000 euro

di due ettari, facciamone pure anche a meno.

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, siesa ha scritto:

premesso che leggo e capisco fino ad un certo punto, secondo me dovete anche fare i conti con il tipo di proprietà che affitta, ovvero, 

per quanti anni, c'è la casa del locatore li vicino ecc ecc. mettersi uno li per 15/20 anni non è uno scherzo, se può anche valer la pena si fa,

altrimenti meglio di no. imho. che poi sarebbe come ho fatto io, di proposte ne avevo avute, ma di serie nessuna, quindi - forse - per 1000 euro

di due ettari, facciamone pure anche a meno.

Sladky sladky Doma.(dolce dolce casa dicono i russi , della propria terra)

Intanto oggi compie gli anni il mio unico presidente , Zio Vladimir.....

 

Detto ciò, avere un affitto , è come avere un padrone in casa propria.

Mio modesto parere.

Quindi se niente te la cavi ancora, non si affitta manco morto 

Quindi ritorniamo alla domanda e all offerta.

Tra Piangipane e Santerno, c'è la via Palazza,  dove c'era un antica fonte di acqua potabile squisita.

Li i terreni quanto costano? 1-10-100k.....tanto  nessuno vende.

Concordo con Siesa.

Edited by ALAN.F
  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, 5500 ha scritto:

capisco ma faccio fatica ad adeguarmi....aver la centrale rischi pulita la vedo dura....vedo che molti hanno sospeso rate mutuo grazie al covid.... alcuni ne chiudono due per aprirne uno più grande.....

io guardei l'utile non il fatturato....

così sicuramente non andrò mai da nessuna parte....

Forza 5500 , che secondo me sei dalla, parte del giusto.

Un Landini raramente è  per sempre 😁, quindi animo ....Same, Fendt,  NH , kubota.......ti aspettano tutti.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, 5500 ha scritto:

Ciao

allora diciamo che la possibiltà di aver successo dipende dalle probabilità di aver una botta di culo!   è anche vero che se sei in alto nel trampolino è più facile fare una bella botta.....

Per quel che diceva cece....è vero in giro ci sono affitti allucinanti.....e inizio a credere alla storia del fatturato....sei indebitato devi far vedere di aumentare il fatturato anche se il ricavo cala.....non ha senso ma......

 

comunque nessuno ha risposto la % d'affitto sulla plv media   da un 10 al 15% può andare??

 

9 ore fa, Gianni il Folle ha scritto:

Si per me ci può stare come percentuale. Anche un 20% se conviene a livello logistico/agronomico

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

Scusate ma per tagliare la testa al toro non potete fare i conti nelle vostre tasche e soprattutto dare un valore ai vostri soldi . Cioè quanto vi costa o vi è costato riuscire a guadagnare quei tot euri. Detta così sembra la scoperta dell'acqua calda però fatti i dovuti conti per la plv ( che come ho già detto comunque non si concretizza finchè non arriva il contante ) , vedete quanto vi rimane tolte tutte e dico tutte le spese di gestione INCLUSO il vostro lavoro. Alla fine quello è l'utile . Quanta percentuale di quell'utile volete dare al padrone del fondo ? Ammesso che sia una brava persona , che cerca si di fare i suoi interessi ma sa vedere l'altra faccia della medaglia. Perchè alla fine l'utile arriva solo dopo il vostro lavoro e se  dio vuole. Quindi nella frazione di utile che volete lasciare al padrone del vigneto non ci può essere il rischio di impresa che spetta a voi. Soprattutto se per seguire quei tot ettari in più puoi non riuscire a fare tutto alla perfezione. Ma poi la cantina , in percentuale, se gli portate più uva vi paga di più ? Perchè se state solo rischiando alla fine ha ragione siesa. Glieli lasciate e stop.

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, ALAN.F ha scritto:

Senza entrare nel tecnico, fra uno di tanti con prestiti pagati e carta di credito.....ed uno con nessuna carta e nessun prestito precedente, ma con un saldo positivo di 50k....la.banca sceglierà sempre l uno di tanti, perché ha già un fascicolo creditizio, ed è il cliente migliore per redditività e rating di rischio, per il ricco senza carte , visto che prendiamo i soldi a tasso negativo da BCE , ci importa sega.

Quindi se una ditta ha la centrale rischi pulita. Da anomalie, ma piena di fidi frazionati, top...ne ha la metà della fatta

Si ma alla fine uno così fa reddito o rigira i soldi ? Perchè  sarà si un buon cliente della banca ma non è detto che gli rimanga qualcosa . Cioè delle riverenze delle banche alla fine non è che ti riempi la pancia a meno che non riesca a fregarle.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, superbilly1973 ha scritto:

Si ma alla fine uno così fa reddito o rigira i soldi ? Perchè  sarà si un buon cliente della banca ma non è detto che gli rimanga qualcosa . Cioè delle riverenze delle banche alla fine non è che ti riempi la pancia a meno che non riesca a fregarle.

Siamo Banche Spa non onlus😊, però  il sistema funziona così. 

Almeno in Europa. 

In America ancora più  estremo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
33 minuti fa, superbilly1973 ha scritto:

 

Scusate ma per tagliare la testa al toro non potete fare i conti nelle vostre tasche e soprattutto dare un valore ai vostri soldi . Cioè quanto vi costa o vi è costato riuscire a guadagnare quei tot euri. Detta così sembra la scoperta dell'acqua calda però fatti i dovuti conti per la plv ( che come ho già detto comunque non si concretizza finchè non arriva il contante ) , vedete quanto vi rimane tolte tutte e dico tutte le spese di gestione INCLUSO il vostro lavoro. Alla fine quello è l'utile . Quanta percentuale di quell'utile volete dare al padrone del fondo ? Ammesso che sia una brava persona , che cerca si di fare i suoi interessi ma sa vedere l'altra faccia della medaglia. Perchè alla fine l'utile arriva solo dopo il vostro lavoro e se  dio vuole. Quindi nella frazione di utile che volete lasciare al padrone del vigneto non ci può essere il rischio di impresa che spetta a voi. Soprattutto se per seguire quei tot ettari in più puoi non riuscire a fare tutto alla perfezione. Ma poi la cantina , in percentuale, se gli portate più uva vi paga di più ? Perchè se state solo rischiando alla fine ha ragione siesa. Glieli lasciate e stop.

ciao Billy certo non paga di più ma hai più q.li e dai quei q.li in più devi speri di ricavare un po'......credo che alla fine sia tutta questione di equilibrio aziendale....esempio ho un ragazzo che mi da una mano a potare se trovo un altro paio di ettari ho il lavoro per tutto l'inverno ...ho già l'attrezzatura per condurre il vigneto non devo fare ulteriori investimenti....ma cerco di sfruttarli di più !!!

per alan il 6500 ha solo 10700 ore è anche stato fermo un anno il contatore....mi fa circa 250/300 ore anno....ho rimasto l'ultima rata del mutuo d'acquisto e poi lo cambio 😊

  • Like 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senza scomodare Alan mio nonno diceva:

"Se devi fare dei debiti falli grossi"

Attendo con ansia organizzazione cena per venire a guerreggiare sul babo

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Senza scomodare Alan mio nonno diceva:

"Se devi fare dei debiti falli grossi"

Attendo con ansia organizzazione cena per venire a guerreggiare sul babo

Faremo una mangiata appena finita questa pandemia, adesso nn ha senso spostarsi e rischiare, dobbiamo tenere duro almeno fino a primavera. Così almeno riscuoterò la mia vincita con monster

Xò voglio tutti i vignaroli, cbo compreso, altrimenti niente.

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

E allora metteremo un pupaz di CBO che tanto darà buca.

Nel frattempo direi che comunque basta stare attenti quando vai in giro la pandemia c'era quest'estate e sono andati tutti in vacanza adesso con un pò di attenzione continuare a vivere in maniera normale è obbligo.

L'allarmismo è strumentale alla politica.

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...