Jump to content

La concimazione localizzata microgranulare


Recommended Posts

Nn avevo letto che volevi metterlo su quella da grano, se vuoi un mio consiglio personale e ripeto personale, fai un cassone solo semi più voluminoso, il concime lo dai dopo quando serve, come hanno già detto è molto importante nelle primaverili ma sui cereali direi che corrono già troppo,e il concime normale in semina nn serve, su quelle a file il discorso cambia.
Meglio una tramoggia più grossa che velocizzi il lavoro tanto devi entrare comunque a darlo con lo spandi


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
  • Replies 380
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Lo starter secondo me non serve nei cereali vernini, perche non serve che partano subito. Invece è molto importante nelle colture primaverili per cercare di anticipare la semina e far vincere la piant

Assolutamente cassone concime. perfavore, miscelare seme e concime non si può sentire, già con il microgranulare è sempre un terno al lotto sulle dosi e su dove va e dove no. L’ho fatto una sola vol

Nella semeato ho il microgranulatore.

grazie a tutti. al momento ho solo cassone grano. vorrei montarci il cassone concime poichè da me si va ancora a spraglio pre semina (chi con 2qli di 18/46, chi con altro).

vorrei evitare di fare la doppia passata e fare tutto con seminatrice + concime ma il dubbio è proprio tra micro e granulare. Considerate che da me solitamente si semina a fine novembre e cereali a ciclo precoce (es: antalis). diversamente l'avena e l'orzo che vanno seminati prima. Purtroppo le precipitazioni sono sempre più scarse e la gente tentenna la semina se non ci sono piogge in programma.

Link to post
Share on other sites
Il 15/11/2020 Alle 17:25, samuele macerata ha scritto:

Lo starter secondo me non serve nei cereali vernini, perche non serve che partano subito. Invece è molto importante nelle colture primaverili per cercare di anticipare la semina e far vincere la pianta nella competizione contro insetti, uccelli e ritorni di freddo.

Inviato dal mio SM-A202F utilizzando Tapatalk
 

Beh, non sono pienamente d'accordo. Il micro è uno starter la cui utilità principale è il miglior e maggior radicamento della pianta. Forse subito potrebbe sembrare inutile ma quando in primavera inoltrata cominceranno problemi di stretta idrica, una radice di diversi centimetri più lunga e più fittonata, fa della differenza. Io ho cominciato alcuni anni fa con il micro direttamente in tramoggia e sono pienamente soddisfatto, assolutamente si miscela benissimo anche senza intervenire e sono soldi davvero ben spesi. Poi in primavera si va di concime.

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
Beh, non sono pienamente d'accordo. Il micro è uno starter la cui utilità principale è il miglior e maggior radicamento della pianta. Forse subito potrebbe sembrare inutile ma quando in primavera inoltrata cominceranno problemi di stretta idrica, una radice di diversi centimetri più lunga e più fittonata, fa della differenza. Io ho cominciato alcuni anni fa con il micro direttamente in tramoggia e sono pienamente soddisfatto, assolutamente si miscela benissimo anche senza intervenire e sono soldi davvero ben spesi. Poi in primavera si va di concime.
Non c e dubbio che una radice piu sviluppata abbia benefici.
A mio avviso pero lo starter serve ad ANTICIPARE lo sviluppo di una buona radice, mentre le dimensioni complessive della radice dipendono maggiormente dalla quantita complessiva di elementi nutritivi che ci sono nel terreno, sia che li dai in forma di starter sia in forma di concime granulare classico (oltre che ovviamente ad altri fattori come clima, penetrabilita del terreno ecc).
Ovviamente questa è la mia opinione ma sono pronto a ricredermi di fronte ad esperienze contrarie.

Inviato dal mio SM-A202F utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
Beh, non sono pienamente d'accordo. Il micro è uno starter la cui utilità principale è il miglior e maggior radicamento della pianta. Forse subito potrebbe sembrare inutile ma quando in primavera inoltrata cominceranno problemi di stretta idrica, una radice di diversi centimetri più lunga e più fittonata, fa della differenza. Io ho cominciato alcuni anni fa con il micro direttamente in tramoggia e sono pienamente soddisfatto, assolutamente si miscela benissimo anche senza intervenire e sono soldi davvero ben spesi. Poi in primavera si va di concime.
Non c e dubbio che una radice piu sviluppata abbia benefici.
A mio avviso pero lo starter serve ad ANTICIPARE lo sviluppo di una buona radice, mentre le dimensioni complessive della radice dipendono maggiormente dalla quantita complessiva di elementi nutritivi che ci sono nel terreno, sia che li dai in forma di starter sia in forma di concime granulare classico (oltre che ovviamente ad altri fattori come clima, penetrabilita del terreno ecc).
Ovviamente questa è la mia opinione ma sono pronto a ricredermi di fronte ad esperienze contrarie.

Inviato dal mio SM-A202F utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, samuele macerata ha scritto:

Non c e dubbio che una radice piu sviluppata abbia benefici.
A mio avviso pero lo starter serve ad ANTICIPARE lo sviluppo di una buona radice, mentre le dimensioni complessive della radice dipendono maggiormente dalla quantita complessiva di elementi nutritivi che ci sono nel terreno, sia che li dai in forma di starter sia in forma di concime granulare classico (oltre che ovviamente ad altri fattori come clima, penetrabilita del terreno ecc).
Ovviamente questa è la mia opinione ma sono pronto a ricredermi di fronte ad esperienze contrarie.

Inviato dal mio SM-A202F utilizzando Tapatalk
 

Ci si confronta serenamente per portare ognuno la propria esperienza. Da me in provincia quasi nessuno lo usava lo starter, poi qualche anno fa incuriosito anche dalle esperienze del forum, ho cominciato a miscelare in tramoggia l'umostart bios (sono biologico) e non lo cambierei di certo. Chiaramente l'epoca di semina deve essere corretta, non certo come il mio vicino che ha seminato il 29 settembre altrimenti con queste temperature miti, si arriva a mietere nella neve...Seminando fine ottobre, inizi novembre, una buona partenza con radice ben impostata, secondo me è importante. Ciao

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...