Jump to content

Recommended Posts

[ATTACH=CONFIG]34583[/ATTACH] [ATTACH=CONFIG]34584[/ATTACH] [ATTACH=CONFIG]34585[/ATTACH] [ATTACH=CONFIG]34586[/ATTACH] [ATTACH=CONFIG]34587[/ATTACH]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Effettivamente il vecchio proprietario lo trattava maluccio :cheazz: comunque era per sottolineare le soluzioni "tecniche" che aveva e dicevo sopra :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Curiosità, leggo che l'Agrifull 65 è l'omologo del FIAT 640.. ma solo trasmissione o anche il motore? E' UTB o IVECO? Sono uguali in tutto, freni, riduttori sollevatore e via dicendo? Anni di produzione penso però siano conseguenti agli anni 80... grazie per le info

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà possiamo dire che sia un serie 66 ma con tutta la trasmissione del 640, perchè il motore è il nuovo serie 8000 4 cil ma con corsa da 115 mm (3,6 litri), la carrozzeria è quella della 66, negli ultimi anche il sollevatore era del 66.

C'era anche l'omologa Fiat, era la serie 56, che comprendeva due modelli: il 55/56e 60/56. La cosa strana è che la gamma comprendeva anche il 65/56 e 70/56 che però in Italia non erano disponibili. Precedentente la stessa era denominata 46 e aveva il sollevatore della Nastro Oro con controllo dello sforzo sul terzo punto con molla a ciabatta.

Si distinguono dagli altri per la "smancata" al parafango in concomitanza giroruota (si intravede nell'immagine).

6Mngp1.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
In realtà possiamo dire che sia un serie 66 ma con tutta la trasmissione del 640, perchè il motore è il nuovo serie 8000 4 cil ma con corsa da 115 mm (3,6 litri), la carrozzeria è quella della 66, negli ultimi anche il sollevatore era del 66.

C'era anche l'omologa Fiat, era la serie 56, che comprendeva due modelli: il 55/56e 60/56. La cosa strana è che la gamma comprendeva anche il 65/56 e 70/56 che però in Italia non erano disponibili. Precedentente la stessa era denominata 46 e aveva il sollevatore della Nastro Oro con controllo dello sforzo sul terzo punto con molla a ciabatta.

Si distinguono dagli altri per la "smancata" al parafango in concomitanza giroruota (si intravede nell'immagine).

6Mngp1.jpg

Ultimamente è stato commercializzato anche il 65/56

 

Inviato dal mio FIG-LX1 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Agrifull DTF60 ... monta il classico 3 ciilindri da 2,9litri, .... possibile però che vadano a commettere un errore così grossolano sulla targhetta di omologazione?

 

Provvisto di attacco a 2 punti

 

WP-20161120-12-44-46-Pro.jpg

 

DSC00004.jpg

 

DSC00032.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Agrifull DTF60 ... monta il classico 3 ciilindri da 2,9litri, .... possibile però che vadano a commettere un errore così grossolano sulla targhetta di omologazione?

 

Provvisto di attacco a 2 punti

 

 

 

cosa ci attacchi sul 2 punti? muletto??

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutti gli attrezzi (vangatrice, fresatrice, trinciasarmenti etc). Il due punti é un sistema molto usato quí in Abruzzo, anche se con i nuovi mezzi hanno cominciato ad adottare il 3punti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti vi mostro invece il mio, è un Griso 75 DT ma non è in grandi condizioni, vorrei poter avere informazioni sull'utilizzo di alcuni sistemi di cui non ho ancora compreso bene il funzionamento ma nell'immediato vorrei sapere quale olio devo mettere nel sollevatore (marca MITA) perchè dal livello non segna nulla e sotto sforzo fa rumore di sferragliamento.

Grazie

 

20191008_123343.jpg

20191008_123408.jpg

20191008_123421.jpg

20191008_123440.jpg

20191008_123458.jpg

20191008_123507.jpg

20191008_123516.jpg

20191008_123523.jpg

20191008_123536.jpg

20191008_123547.jpg

20191008_123641.jpg

20191008_123649.jpg

20191008_123739.jpg

20191008_123755.jpg

20191008_123804.jpg

20191008_123809.jpg

20191008_123812.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Era consigliato l'Agip Arnica 645 (da libretto uso e manutenzione del Rodeo che ha il sollevatore simile)

A mio avviso un olio multifunzione, tipo Eni multitech 15-40, che è adatto anche ai circuiti idraulici, dovrebbe andare bene, magari dopo aver vuotato l'impianto per evitare di mescolare olii di differenti caratteristiche.

Comunque il tuo Griso appare abbastanza bello e originale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per il 'bello e originale' Tiziano, io pensavo fosse ormai un catorcio viste le numerose perdite qua e là e i rattoppi. C'è anche da dire che lo usavamo su nemmeno un ettaro ad arare e come spandimento liquami nei dintorni, poi negli ultimi 16 anni solamente per lavoretti leggeri e d'inverno per togliere neve  nel cortile. Mi pare sia del 79, devo controllare. L'abbiamo comprato che aveva più o meno 900 h  e ora ne ha 1800. Non essendoci internet ( e questo forum) e non avendo nessun manuale, non abbiamo mai capito bene il funzionamento di parecchie cose, fosse adesso con le info che già ho scoperto qui avremmo potuto sfruttarlo al meglio...

Tra qualche giorno lo userò per arare un piccolo appezzamento dietro casa e vedere se ne sono ancora capace ma sperando di non rompere niente visto gli anni della macchina.

Ho dato un'occhiata al filtro del sollevamento (anche questo scoperto grazie a questo forum) e posto la foto, non mi sembra così male. Invece l'olio è basso devo aggiungerne, penso di mettere del 46 che uso già per l'idraulica di una terna Benfra che ho. Non ho ben capito da sotto il gruppo trasmissione e sollevatore ci sono 2 bulloni per lo scolo, ma quindi il sistema è diviso? pensavo usassero lo stesso impianto.

 

20191009_184855.jpg

20191009_185036.jpg

20191009_180314.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh!, un trattore che ha ancora tutti gli adesivi del logo praticamente nuovi, la mascherina intatta e i fanalini posteriori intonsi, come minimo lo definisco "bello".

Fai presto comprendere se il sollevatore è indipendente -per l'olio- dal cambio, perchè il tubo di aspirazione olio parte dal sollevatore stesso e non dalla parte bassa del cambio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla fine ho dovuto aggiungere 3 litri di olio nel sollevatore per arrivare al livello normale.

A parte gli adesivi il problema sono le perdite un pò in giro e lo stato delle gomme

Per il circuito ho notato che ci sono 3 tubi che partono dal sollevatore , li metto in foto in riquadro rosso, per cui penso sia separato dalla trasmissione. Due di questi tubi vanno a finire ad una penso pompa idraulica che è anche collegata al servosterzo, il 3 tubo invece si collega ad un'altra pompa più grande credo, che è attaccata a dove c'è il tappo per riempire l'olio motore

 

20191010_154532.jpg

20191010_154552.jpg

20191010_154608.jpg

20191010_155105.jpg

20191010_155136.jpg

20191010_155152.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Volevo sapere l agrifull 80.50 ě fiat al 100%?a quale modello corrisponde?usato in buone condizioni con caricatore quanto puő valere?

Edited by ciro

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'80.50 è costituito dal motore Rumeno UTB 8045 su licenza Fiat (95x110, 2,3 litri) la trasmissione è Toselli/Agrifull (6+2 o 9+3 in due varianti), il sollevatore dovrebbe essere Fiat con molla a ciabatta per lo sforzo, ma non ne sono certo al 100%.

Venne prodotto nel periodo cui entrò in orbita Fiat e furono commercializzati degli ibridi (i più grandi avevano motore VM e trasmissione Fiat) e carrozzeria dedicata.

Fare prezzi è sostanzialmente impossibile, troppe le varianti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 ore fa, Tiziano ha scritto:

L'80.50 è costituito dal motore Rumeno UTB 8045 su licenza Fiat (95x110, 2,3 litri) la trasmissione è Toselli/Agrifull (6+2 o 9+3 in due varianti), il sollevatore dovrebbe essere Fiat con molla a ciabatta per lo sforzo, ma non ne sono certo al 100%.

Venne prodotto nel periodo cui entrò in orbita Fiat e furono commercializzati degli ibridi (i più grandi avevano motore VM e trasmissione Fiat) e carrozzeria dedicata.

Fare prezzi è sostanzialmente impossibile, troppe le varianti.

quindi l'8035 utb che ho sull agriful c60 cingolato omologo del 505c è rumeno ? be per me è il migliore , ho e ho avuto in tutto 3 505 FIAT e non sono mai partiti a mezzo giro come parte l'agrifull , non lo scambierei con nulla e non e una porcheria 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 18/2/2009 Alle 17:37, ikonicazy ha scritto:

Bene bene un argomento in cui posso dire la mia...

sono un felice possessore di un Agrifull/Toselli 70/80 omonimo dell'allora Fiat 670

 

Pregi:

-motore bestiale nulla da che invidiare ai nuovi

-pesante e robusto

-sollevatore robusto

-consumi accettabili

 

Difetti:

-lo chiamano frutteto ma è un ibrido tra frutteto e trattore da campo

-raggio di sterzata ridicolo

-poco maneggevole

 

Appena ho tempo metto delle foto

Cosa ne pensate del Agrifull 95cv turbo 1980

Ore 4300.... Euro 7.800?

Vorrei acquistarlo

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Del negro daniele ha scritto:

Cosa ne pensate del Agrifull 95cv turbo 1980

Ma è il Rodeo 95 o l' 80.95 che ha motore VM e trasmissione Fiat?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...