Jump to content
matteodc

Concimazione vigneto (piccolo conto economico)

Recommended Posts

per uso hobbistico familiare, qualcuno usa ancora la cenere di legna della stufa ? grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, siesa ha scritto:

per uso hobbistico familiare, qualcuno usa ancora la cenere di legna della stufa ? grazie.

sì, per far morire le erbacce lungo la rete.

ho visto che nell'orto mi crea dei "vuoti" dove viene messa (ovviamente se in quantità maggiore al dovuto)

se poca, non ho comunque visto nessun risultato

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
 
divido??? faccio 3 ora e 3 in primavera oppure 2/4 rispettivamente autunno e primavera? anche a me sembra troppo, mi sa che il tecnico prende tangenti dalla timac....hahahahahaha
È vero, la timac spinge ma poi non sondove arriva.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, CBO ha scritto:

6 ql son tantini.

Io mi son sempre trovato bene con Belfrutto della Scam ma 2,5/3 qli massimo.

Ah, ecco. Poi sono io che sperpero in urea e acido borico...

6q.li x 75 euro/q.le..a me pare una tuona, soprattutto visti gli apporti. Magari la s.o. fa la differenza nel prezzo e per qualcuno è fondamentale.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, mitomane ha scritto:

 

divido??? faccio 3 ora e 3 in primavera oppure 2/4 rispettivamente autunno e primavera? anche a me sembra troppo, mi sa che il tecnico prende tangenti dalla timac....hahahahahaha

fraziona 3 e 3, ne vale la pena

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, alefriuli ha scritto:

Ah, ecco. Poi sono io che sperpero in urea e acido borico...

6q.li x 75 euro/q.le..a me pare una tuona, soprattutto visti gli apporti. Magari la s.o. fa la differenza nel prezzo e per qualcuno è fondamentale.

impianto giovane ci sta la dose frazionata, il problema è timac molto cara, per me scam qualità prezzo non si batte, prova l'organo minerale non torni più indietro

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, PGS 35 ha scritto:

impianto giovane ci sta la dose frazionata, il problema è timac molto cara, per me scam qualità prezzo non si batte, prova l'organo minerale non torni più indietro

Timac, grena, unimer, i prezzi si equivalgono, ci sarà un perché... Ora provo a vedere scam se fa un organo - minerale completo con calcio e magnesio 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Volendo apportare stallatico ma non riuscendolo ad interrare ora, ha senso darne 3 qli ora non interrato e 3 In primavera interrato ? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
37 minuti fa, PGS 35 ha scritto:

fraziona 3 e 3, ne vale la pena

Okk fraziono e le tasche ringraziano 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ah, ecco. Poi sono io che sperpero in urea e acido borico...

6q.li x 75 euro/q.le..a me pare una tuona, soprattutto visti gli apporti. Magari la s.o. fa la differenza nel prezzo e per qualcuno è fondamentale.

Te la sei legata al dito sta cosa del boro!

Io credo che frazionare vada bene, xò ci sono talmente tante variabili nelle concimazioni che vale tutto e il contrario di tutto. L'unica cosa che rimane oggettiva è il prezzo, oltre un certo tot (che ovviamente cambia in relazione alla propria plv) non si può e non si deve andare. Altrimenti poi il gioco non vale la candela. Poi se chiediamo a cento tecnici ci diranno Cento cose diverse, per uno è fondamentale un prodotto che per l'altro è inutile,e viceversa.

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

  • Like 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Volendo apportare stallatico ma non riuscendolo ad interrare ora, ha senso darne 3 qli ora non interrato e 3 In primavera interrato ? 
Io stendo tutto prima dell'ultima sfalciata così poi si mischia per bene e buonanotte.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Te la sei legata al dito sta cosa del boro! Io credo che frazionare vada bene, xò ci sono talmente tante variabili nelle concimazioni che vale tutto e il contrario di tutto. L'unica cosa che rimane oggettiva è il prezzo, oltre un certo tot (che ovviamente cambia in relazione alla propria plv) non si può e non si deve andare. Altrimenti poi il gioco non vale la candela. Poi se chiediamo a cento tecnici ci diranno Cento cose diverse, per uno è fondamentale un prodotto che per l'altro è inutile,e viceversa.
 
Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 
 
 
Ps, per curiosità oggi ho chiesto al mio tecnico quanto possa essere utile frazionare il boro adesso e in pre fioritura. Risposta? Per lui non ha senso e non conta nulla. Tac. Il mondo é bello xke vario.......

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Timac, grena, unimer, i prezzi si equivalgono, ci sarà un perché... Ora provo a vedere scam se fa un organo - minerale completo con calcio e magnesio 
È l'industria che impone un prezzo perché ha un nome e una fede non un mercato o un'evidenza scientifica, timac a parte il fosforo per il resto vende sogni che codtano di più dell'oppio.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

  • Like 2
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Te la sei legata al dito sta cosa del boro! Io credo che frazionare vada bene, xò ci sono talmente tante variabili nelle concimazioni che vale tutto e il contrario di tutto. L'unica cosa che rimane oggettiva è il prezzo, oltre un certo tot (che ovviamente cambia in relazione alla propria plv) non si può e non si deve andare. Altrimenti poi il gioco non vale la candela. Poi se chiediamo a cento tecnici ci diranno Cento cose diverse, per uno è fondamentale un prodotto che per l'altro è inutile,e viceversa.
 
Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 
 
 
Sì ma una cosa da imparare é che la concimazione non é direttamente dipendente alla produzione, non tutto è azoto. Molti elementi non ti danno lo sprint produttivo ma ti danno un quid di prodotto anche minimo ma più che altro favoriscono la vita o certe fasi fondamentali della poanta che senza, comprometterebbe la pianta nel lungo periodo. Oppure il fatto stesso di avete il polline poù vitsle, influisce la velocità della fecondazione o il.numero di semi non é detto che aumenti il peso, caso tipico del boro, l'acinellatura acida o dolce, il frutto é poco sviluppato ma cé e a volte pesa.
La concimazione va fatta su basi analitiche, scientifiche, quello che fa la consuetudine o il.vicino é.... folklore.
I tecnici commerciali, tirano l'acqua al proprio mulino, anche vergognosamente, un mercato delle vacche. Timac fa una guerrilla marketing come anche altri che trattano prodotti a membrsne o rilascio ritardato.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

  • Like 2
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ps, per curiosità oggi ho chiesto al mio tecnico quanto possa essere utile frazionare il boro adesso e in pre fioritura. Risposta? Per lui non ha senso e non conta nulla. Tac. Il mondo é bello xke vario.......

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Veramente ben preparato dal brainwashing del marketing.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Gianni il Folle ha scritto:

Ps, per curiosità oggi ho chiesto al mio tecnico quanto possa essere utile frazionare il boro adesso e in pre fioritura. Risposta? Per lui non ha senso e non conta nulla. Tac. Il mondo é bello xke vario.......

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

Anch'io oggi stessa domanda , mi ha risposto che la foglia assorbe quindi posso farlo il boro ....poi di sua iniziativa urea 1 Kg. quintale acqua per lignificare i tralci (mah)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Anch'io oggi stessa domanda , mi ha risposto che la foglia assorbe quindi posso farlo il boro ....poi di sua iniziativa urea 1 Kg. quintale acqua per lignificare i tralci (mah)
Lignificare i tralci, sulle giovani andei piano ma dopo 5 anni l'uva va. 5 kg di urea su 95l di acqua non li sente. Neppure 7kg su 93l non é il granulare prilled o perlata. Boro 1kg ad ettaro di boroetanolammina lo sente molto di più di 1kg di acido borico ad ettaro , dose minima 4 o 5kg di acido borico. Etanolammina,la lascerei a foglua bella viva ma non darei più di 1 litro tipo borofast.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora, come prodotti completi per vigneto con magnesio etc etc scam fa il belfrutto se si vuole spingere con poco azotato o il vignafrut... io faccio 3 di belfrutto adesso e due di vignafruit in primavera, poi in fioritura una sporcata di urea credo dipende dalla stagione...con timac una cosa simile potrebbe essere il timatec scarso di azoto o il timagold per dare più vigore... belfrutto e vignafrut 47 in sacconi autotreno, prezzo sui 55 per il timatec e timasprint..io mi sono trovato bene con questi prodotti in generale, la qualità del fosforo di timac non si discute però preferisco risparmiare con scam e magari quei soldi spenderli per dei micro con biostimolante in pre fioritura.

  • Like 2
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, PGS 35 ha scritto:

allora, come prodotti completi per vigneto con magnesio etc etc scam fa il belfrutto se si vuole spingere con poco azotato o il vignafrut... io faccio 3 di belfrutto adesso e due di vignafruit in primavera, poi in fioritura una sporcata di urea credo dipende dalla stagione...con timac una cosa simile potrebbe essere il timatec scarso di azoto o il timagold per dare più vigore... belfrutto e vignafrut 47 in sacconi autotreno, prezzo sui 55 per il timatec e timasprint..io mi sono trovato bene con questi prodotti in generale, la qualità del fosforo di timac non si discute però preferisco risparmiare con scam e magari quei soldi spenderli per dei micro con biostimolante in pre fioritura.

Io invece dal prossimo anno eliminero' biostimolanti e alghe varie, lascerò solo qualche multiminerale fogliare. Di biostimolanti ne salvo solo uno, l'Expando della GreenHass, ma anche lì non vedo miracoli..

Piuttosto quest'anno faccio una prova con gli acidi fulvici e una seconda con mostruose iniezioni di ferro per singola pianta (30gr/pianta in due colpi, autunno e ripresa vegetativa) per vedere di saltar fuori dalla clorosi. Vedremo quale prova funziona meglio, ho degli appezzamenti devastati.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, alefriuli ha scritto:

Io invece dal prossimo anno eliminero' biostimolanti e alghe varie, lascerò solo qualche multiminerale fogliare. Di biostimolanti ne salvo solo uno, l'Expando della GreenHass, ma anche lì non vedo miracoli..

Piuttosto quest'anno faccio una prova con gli acidi fulvici e una seconda con mostruose iniezioni di ferro per singola pianta (30gr/pianta in due colpi, autunno e ripresa vegetativa) per vedere di saltar fuori dalla clorosi. Vedremo quale prova funziona meglio, ho degli appezzamenti devastati.

non fanno miracoli però dove non ho fatto i micro quest'anno si vedevano le foglie clorotiche, infatti il biostimolante che uso per veicolarli meglio sono proprio acidi umici e fulvici sostanzialmente, 2 passaggi e mi scordo cos'è la clorosi c'è veramente differenza!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 ore fa, PGS 35 ha scritto:

non fanno miracoli però dove non ho fatto i micro quest'anno si vedevano le foglie clorotiche, infatti il biostimolante che uso per veicolarli meglio sono proprio acidi umici e fulvici sostanzialmente, 2 passaggi e mi scordo cos'è la clorosi c'è veramente differenza!

Cosa usi come acidi fulvici? Io conosco il Fulvumin della Biolchim.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vigneto di vent'anni che produce relativamente poco (circa 200 quintali,x un Trebbiano non sono sufficienti) appena preso in affitto. Cosa posso darci per riuscire ad aumentare la produzione? Fa grappoli piccoli, il vecchio proprietario lo irrigava un paio di volte ma non riusciva a farlo rendere al meglio.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Gianni il Folle ha scritto:

Vigneto di vent'anni che produce relativamente poco (circa 200 quintali,x un Trebbiano non sono sufficienti) appena preso in affitto. Cosa posso darci per riuscire ad aumentare la produzione? Fa grappoli piccoli, il vecchio proprietario lo irrigava un paio di volte ma non riusciva a farlo rendere al meglio.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

Da vedere perché produce poco, se non ha parecchie viti secche e non ha forme di virosi tipo internodi corti, viti prezzemolate, io proverei a fare una ricca concimazione con un npk completo anche di boro, calcio e magnesio, poi lo poterei a 2 tralci con 10/12 germogli per vite e vedo se ottengo qualcosa 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Gianni il Folle ha scritto:

Vigneto di vent'anni che produce relativamente poco (circa 200 quintali,x un Trebbiano non sono sufficienti) appena preso in affitto. Cosa posso darci per riuscire ad aumentare la produzione? Fa grappoli piccoli, il vecchio proprietario lo irrigava un paio di volte ma non riusciva a farlo rendere al meglio.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

Occhio Gianni , un mio vicino aveva vigneto che faceva pena benchè concimase ...aveva e ha ancora problemi di scolo acque

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 4/10/2019 Alle 11:32, alefriuli ha scritto:
Il 4/10/2019 Alle 11:32, alefriuli ha scritto:

 

Piuttosto quest'anno faccio una prova con gli acidi fulvici e una seconda con mostruose iniezioni di ferro per singola pianta (30gr/pianta in due colpi, autunno e ripresa vegetativa) per vedere di saltar fuori dalla clorosi. Vedremo quale prova funziona meglio, ho degli appezzamenti devastati.

stesso problema di clorosi in un appezzamento , saranno circa 200 piante o ancor di più....iniezioni di Fe chelato con palo iniettore ? io ho intenzione di fare 20 grammi adesso sotto al gocciolatore in funzione perchè farlo in primavera è fatica arrivare alla fioritura con piante verdi

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...