Jump to content
carvigna

pali in corten..

Recommended Posts

Salve volevo sapere pro e contro di questo materiale visto che su al nord e molto diffuso ......ci sono vari tipi come la zincatura , o corten e corten e basta...?

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'acciaio corten non ha bisogno di zincatura, in quanto ha una ruggine che non è friabile (grazie all'aggiunta di rame sostanzialmente) e quindi non si sfalda, arrugginisce in superficie e poi la ruggine protegge il materiale sottostante..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi non ci sono vari tipi di corten come la zincatura...tipo a caldo a freddo...fatta bene fatta male...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, fatto bene e fatto male credo che sia applicabile a qualsiasi prodotto si trovi in commercio.

Il mondo è pieno di gente che vuole in....re il prossimo..........:fiufiu:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Noi siamo i maestri in questo. ..mi domandavo se quella specie di ruggine attacca poi il filo del capo a frutto..?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il corten è un acciaio nato per l'aeronautica per reggere forze molto grandi adesso non so quanto costa rispetto a 5 anni fa, era una cifra. Il corten può essere trattato con polimeri o plastificato come si fa con i monumenti in bronzo, è ottimo ma è in effetti molto molto caro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il corten è un acciaio nato per l'aeronautica per reggere forze molto grandi adesso non so quanto costa rispetto a 5 anni fa, era una cifra. Il corten può essere trattato con polimeri o plastificato come si fa con i monumenti in bronzo, è ottimo ma è in effetti molto molto caro.

 

Evidentemente non stai parlando dell'acciaio corten, consiglio di darsi una letta alla normativa ASTM A 242

 

Giusto per dare un'idea, questo posto i Johndeeristi lo dovrebbero conoscere bene, è forse la prima struttura architettonica realizzata in corten..

 

20150302142530748343190.jpg

 

 

 

Quindi non ci sono vari tipi di corten come la zincatura...tipo a caldo a freddo...fatta bene fatta male...

 

Esistono alcuni tipi di corten (A, B, C) che differiscono per resistenza meccanica ed a corrosione, ma per l'uso che ne devi fare non sono un problema, l'unico "imbroglio" che puoi trovare sono acciai normali "verniciati" per farli sembrare corten..

Edited by purin
aggiunta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi non sapete se quella specie di ruggine poi attacca y filo zincato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il filo arrugginisce solo se gratti via lo zinco, ad esempio perchè il filo si muove e sfrega sul palo, ma lo stesso succede con i pali in acciaio zincati..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il corten è un ottimo prodotto, ma non ha caratteristiche superiori ad un buon zincato a caldo. Ha il vantaggio, per chi lo ritiene importante, di avere un impatto estetico molto migliore di altri pali in ferro. Personalmente quindici anni fa ne comprari un centinaio per sostituire i pali in legno rotti. Ottimo prodotto, ma nulla in più di altri, se non il prezzo. Per il filo, l'unica soluzione è il filo di inox o in lega-inox, se vuoi star tranquillo. Una volta tirato resta sempre in tensione e quando estirpi puoi riavvolgerlo e riutilizzarlo, oltre al fatto che resta perfetto negli anni. Costa parecchio, non c'è dubbio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Noi in prevalenza usiamo filo in zinco alluminio...tipo capral....non so se conoscete.....qualità prezzo e ottimo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Corten tutta la vita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Elenca qualche pro dai..... e un prodotto che mi incuriosisce....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una ditta produttrice mi ha proposto il palo in corten, ma non mi attira unici pro "colore" ( a chi piace) e prezzo

Il medesimo palo zincato a caldo era notevolmente più caro della concorrenza

Share this post


Link to post
Share on other sites
Evidentemente non stai parlando dell'acciaio corten, consiglio di darsi una letta alla normativa ASTM A 242

 

Giusto per dare un'idea, questo posto i Johndeeristi lo dovrebbero conoscere bene, è forse la prima struttura architettonica realizzata in corten..

 

20150302142530748343190.jpg

 

 

 

 

 

Esistono alcuni tipi di corten (A, B, C) che differiscono per resistenza meccanica ed a corrosione, ma per l'uso che ne devi fare non sono un problema, l'unico "imbroglio" che puoi trovare sono acciai normali "verniciati" per farli sembrare corten..

 

A Novara c'è una siderurgia specializzata in corten ma appunto è di derivazione aereonautica bisognando di diverse resistenze trazione e chimica è per questo che c'è a-b-c ma può essere comunque trattato. E' diventato oggetto di uso architettonico anche per il colore e i trattamenti che si possono fare per lucidarlo. E' molto valido ma ha comunque un prezzo elevato del tutto giustificato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oramai lo si vede anche sui guarda rail o i ponti..... mi sembra normale il costo elevato del zincato a caldo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elenca qualche pro dai..... e un prodotto che mi incuriosisce....

 

Ti do un numero visto che siamo nel periodo giusto. Dal 2008 piantumiamo dai 50/70 ha all'anno per conto terzi. Dal 2009 offriamo anche la realizzazione completa dell'impianto. Il corten viene usato nel 30/35% degli impianti.

 

I pro sono stati detti. Sono pali non navette spaziali quindi cerchiamo di essere un pò pratici. Se cerchi un palo che dura 50 anni e più come un palo in cemento sbagli tutto. Spesso mi chiedono se è meglio un zincato o un corten e io ogni volta rispondo con un altra domanda "fra 25/30 anni quando rinnoverai l'impianto ti fiderai ancora di un palo in metallo rimasto a contatto con il terreno (che è molto peggio di un ambiente all'aperto attenzione) per tutto questo tempo?" e la faccia che vedo ogni volta è la stessa e ti lascio immaginare qual'è.

 

Fatta questa premessa la mia scelta per il corten deriva esclusivamente da una questione di gusto. Vedere una sfilza di pali luccicante o il nulla dopo qualche mese. Io nel caso dei miei vigneti pordenonesi (quasi 12000 pali) ho optato per la seconda.

 

Visto che ci sono mi piace fare un pò di sana pubblicità a degli amici, i pochi che ancora non hanno terziarizzato la produzione preferendo un controllo diretto, garanzia di un prodoto al top ad un prezzo più che onesto

http://www.comavit.it/index.php?area=84&menu=31235&page=58245&CTLGIDC=2&lingua=4

Edited by CBO

Share this post


Link to post
Share on other sites

So che non è il posto giusto ma non so dove chiedere, devo fare una staccionata di pali di pino impregnato in autoclave classe 3, la parte che verrà piantata come posso proteggerla e far si che duri il più possibile?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Devo immaginare....? credo che ti rispondono di no......??

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un buon consiglio potrebbe essere non piantarla :2funny: oppure l'alternativa e prendere il doppio dei pali che ti servono in modo da averli disponibili e stagionati un paio di anni al momento di iniziare a cambiarli..

Share this post


Link to post
Share on other sites
So che non è il posto giusto ma non so dove chiedere, devo fare una staccionata di pali di pino impregnato in autoclave classe 3, la parte che verrà piantata come posso proteggerla e far si che duri il più possibile?

Fai il buco più largo del necessario e ci coli dentro del cemento, così in pratica il palo non tocca la terra, ma ci vuole tempo, un secondo palo per tenere fermo quello principale mentre il cemento si indurisce, e quando la devi rumuovere ci vuole più tempo..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma se metto il cemento la punta sará cmq sempre umida dalľterno visto che ci entrerà cmq un pò di umidità

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se compri pali di ottima qualità hanno già una buonissima durata (piantati da oltre vent'anni) .

Purtroppo si trovano sul mercato pali a prezzi molto invitanti, ma senza nessuna certificazione, che ti consiglio di non acquistare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se compri pali di ottima qualità hanno già una buonissima durata (piantati da oltre vent'anni) .

Purtroppo si trovano sul mercato pali a prezzi molto invitanti, ma senza nessuna certificazione, che ti consiglio di non acquistare.

Quelli che ho preso sembrano ottimi esteticamente e sono di pino silvestre certificati fsc e impregnati in classe 3, solo che dopo limpregnante sono state fatte le punte percui per un piccolo pezzo mqnca limpregnante, e cmq sempre meglio proteggere la parte che va piantata, il punto è... con cosa?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...