Jump to content

Recommended Posts

Apro questo argomento che potrebbe essere messo in coltivazioni erbacee, ma preferisco metterlo qui, in quanto è più strettamente legato alla regolazione della macchina, oltre che ovviamente avere ricadute sulla produzione.

 

La concimazione localizzata delle primaverili si può dividere principalmente in 3 gruppi:

 

1) Concimazione direttamente a contatto con il seme tramite perfosfato triplo o semplice.

2) Concimazione direttamente a contatto con il seme con concimi microgranulari tipo Umostart.

3) Concimazione in banda non a contatto con il seme di concimi bi o ternari quindi contenenti anche azoto che al contrario del perfosfato semplice o triplo non si possono mettere a contatto con il seme dato che potrebbero essere fitotossici.

 

E qui arriviamo alla fatidica domanda rivolta a chi localizza il concime in banda: a che distanza lo mettete dalla fila, e soprattutto a che profondità lo mettete?

 

Sulla distanza dalla fila normalmente si va da 4 a 6 cm, mentre sulla profondità ci sono 2 scuole di pensiero chi dice di metterlo alla stessa profondità del seme, e chi invece di andare sotto al seme di almeno qualche cm.

 

Voi come vi comportate? Avete fatto prove con maggiore o inferiore profondità? Cosa localizzate e in che quantità?

 

Ripeto qui si parla esclusivamente di concimazione in banda, non parliamo di concimazione sul seme, o con micro, voglio discutere della distanza e della profondità a cui mettete il concime rispetto al seme.

Link to post
Share on other sites

Io avendo l assolcatote sulla cariola della seminatrice localizzo 5 centimetri di lato ed alla stessa profondità del seme. Personalmente ritengo più importante cosa localizzare che la posizione esatta di deposizione. Finora il miglior risultato ottenuto è stato con il supersemina 16/20. Provati 18/46, 15:15/15, 25/15 , 25/10 e n31zn, urea e n27

Link to post
Share on other sites

Certamente il tipo di concime influisce ma a mio parere influisce anche la profondità, secondo me a maggiore profondità rispetto al seme c'è maggiore efficienza nell'utilizzazione del fosforo.

Link to post
Share on other sites

La mia monosem, ha i dischi a 7 cm di lato.

Mi hanno detto che loro li mettono cosi per un fasttore di loro sicurezza.

Perchè non sanno chi usa cosa usa e quanto usa.

E sempre a loro dire 7 cm è una misura che gli da la sicurezza di non avere problemi con nessun concime e quantità (e forse hanno ragione).

Pi il cliente se vuole li tira sotto.

Io usando il trika li ho lasciati li.

Per la profondità, in effetti è un pò sul punto di domanda.

Perchè dando un concime con azoto e fosforo la mi lascia li.

A dire il vero quest'anno non ho dato tanta importanza a questo fattore perchè avendo tutto nuovo avevo molte cose da sistemare.

Però pensando alla conversazione con il DJ, penso abbia ragione.

E che abbiano ragione pure quelli che dicono che è a seconda del concime.

ES. 18/46 un pelo più sotto del seme.

Se metto il 25/15 a lenta cessione magari posso andar giù un pò di più.

Perchè "in teoria" è meno dilavabile.

 

Comunque ho detto per scherzo si dovrebbe fare 3 file alte e 3 basse.

Ma forse ci sarebbe proprio da provare a vedere cosa cambia, magari per mezzo campo.

Link to post
Share on other sites
  • 5 years later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Create New...