Jump to content
gasgas

bamboo

Recommended Posts

qua da me uno pianta il bamboo, non so bene cosa fara con il prodotto che otterrà però per piantare 1 ha ha speso 20000 € solo di piantine, qualcuno sa esattamente di cosa si tratta ?

(spero di non aver creato 1 doppione )

Share this post


Link to post
Share on other sites

No confermo da me hanno piantato 3Ha di bamboo a 24000 euro subito, piantine micropropagate e in Calabria è da qualche anno che stanno piantando per usi tessili e moda. Col bamboo ci si fa di tutto il pericolo è la sua invadenza arcinota.

Cisi fa davvero tutto e ci sono già polemiche sterili ammantate dalla solita politica di paese.

Impianti dopo pioppeti in zone non belle da lavorare. La filiera e l'utilizzo c'è persino il tessile che è un brevetto italiano.

Sono tutti impianti giovani, il bamboo è nei fatti un bosco durata pluricentenaria. Se sfugge non saprei...averlo in casa è davvero pianta utile ma impossibile da cacciare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tecnicamente il bamboo è un'erbacea a tutti gli effetti...un'erbacea secolare. Dalle 200-400 varietà!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

però i prezzi di impianto sono spropositati e le ipotesi di rendimento mi sembrano un po' troppo ottimistiche. quando saranno in tanti ad avere giù il bamboo cosa succederà? per le costruzioni non credo che il mercato sia così grande, così per i germogli.ok in asia, ma qua in italia non credo che la gente diventi matta

Share this post


Link to post
Share on other sites

infatti per evitare di perdere il controllo mi sembra di aver letto che c'è essere l'obbligo di fare fossati profondi anche 1,5 m tutto attorno e diserbo su eventuali "polloni in fuga"

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao a tutti, noi (mio cugino) abbiam fatto l'impianto di un ettaro a settembre, 400 piante, i costi per l'impianto sono quelli che già detti, posso dire che c'è molta inesperienza e informazione sulla coltura, infatti stiamo programmando gli interventi da noi, e meno male, il responsabile della coop. onlymoso che ci segue dice che il ns. impianto sta andando meglio degli altri, abbiamo inziato a vedere i nuovi culmi da qualche settimana, ma per i primi profitti ci sarà da aspettare, e l'invasività della pianta é proprio l'ultima preoccupazione al momento

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi ci sono seri dubbi sulla validità dell'investimento, al momento il business è di chi vende le piante.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

esattamente! e questa coop. non è chiara per il dopo, io che faccio anche canapa vedo la condivisione la diffusione e le prospettive future concrete che ci sono lì, e che qui mancano...però in un modo o nell'altro si è i primi ad entrare nel mercato, perché di impianti produttivi non ce ne sono! é una cinquina al lotto, più che un terno...vogliamo vederli questi 70k € di redditi annui una volta a regime

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sapevo che la varietà di only moso non è adatta a questi impianti. infatti loro ritirano le canne di una certa dimensione, ma il fatto è che queste piante non le raggiungeranno mai perché non adatte a quello scopo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

dici che forniscono una varietà che poi non è quella che ricompreranno?

Share this post


Link to post
Share on other sites

io sapevo che per fare grossi diametri e con pali alti anche più di 20 m bisogna buttarsi su phyllostachis bambusoide o madake. only moso avevo letto che non raggiunge i parametri richiesti nei tempi preventivati e forse neanche in quelli. quindi loro ti dicono già quello che ti pagheranno il prodotto. ma se tu non riesci a raggiungere i loro standard (cosa facile) tu non vedi un tolino. come per certe tartufaie che ti dicono di ritirarti tutto a un prezzo prestabilito. certo se non cavi niente loro possono anche pagarti 1000 euro al kg, tanto non verrà mai fuori niente.

dici che forniscono una varietà che poi non è quella che ricompreranno?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma xcké ci sono tartufaie che hanno reso qualcosa?....a Trinitapoli o meglio nel territorio di Cerignola vicino Trinitapoli vi è un folle che ha impiantato 10 ettari di Bamboo con ONLIMOSO....mah:AAAAH:

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma xcké ci sono tartufaie che hanno reso qualcosa?....a Trinitapoli o meglio nel territorio di Cerignola vicino Trinitapoli vi è un folle che ha impiantato 10 ettari di Bamboo con ONLIMOSO....mah:AAAAH:

 

ne ho sentito parlare, ma lui ha altri scopi se non erro, tra cui la fattoria didattica...??

 

io sapevo che per fare grossi diametri e con pali alti anche più di 20 m bisogna buttarsi su phyllostachis bambusoide o madake. only moso avevo letto che non raggiunge i parametri richiesti nei tempi preventivati e forse neanche in quelli. quindi loro ti dicono già quello che ti pagheranno il prodotto. ma se tu non riesci a raggiungere i loro standard (cosa facile) tu non vedi un tolino. come per certe tartufaie che ti dicono di ritirarti tutto a un prezzo prestabilito. certo se non cavi niente loro possono anche pagarti 1000 euro al kg, tanto non verrà mai fuori niente.

 

uhm....staremo a vedere, in ogni caso stiamo già vagliando altre strade tra cui il pellet, ma se non c'è biomassa non c'è profitto!

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma xcké ci sono tartufaie che hanno reso qualcosa?....a Trinitapoli o meglio nel territorio di Cerignola vicino Trinitapoli vi è un folle che ha impiantato 10 ettari di Bamboo con ONLIMOSO....mah:AAAAH:
certo che ci so tartufaie che rendono

Share this post


Link to post
Share on other sites

se pagano bene , può essere una possibilità

ma se dopo un po' di tempo , si vuole estirpare tutto ...........AUGURI !!!!!!!!!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

aggiornamento bamboo gigante:

impianto settembre 2014

nuovi germogli rilevati dieci giorni fa e ad oggi cresciuti ad 1,5 m le prime canne, era ora!!! finora erano solo le piante madri...

solo che abbiamo rilevato anche la presenza di questi simpatici bruchi, si tratta mica di processionaria, c'è da preoccuparsi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uno è un maggiolino che sia europeo o giapponese non si capisce, l'altro è un'orgia antiqua morta e parassitizzata. Il maggiolino forse va sulle radici ma una larva non vuol dire nulla, l'orgia che si sa non mangerebbe il bambu....lo usa come stendino. Bellissime piante con germogli come asparagi ma sono piccoline non mi sembra il caso di cogliere niente anche perché sotto le infestanti rompono, lo vedo in quell'impianto che c'è nella mia zona, i primi anni il bambu soffre ed è bene che copra o venga pacciamato.... però poi quando andrà...... appunto auguri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci stavo pensando anch'io al bambù, pianta bellissima di cui sono appassionato da sempre.

Ci sono varie incognite però, di cui avete già parlato. In sintesi: a me sembra che chi propone l'investimento sia troppo ottimista, su tutto.

Dicono che il bambù si contiene facendo fossetti di 60/70 cm, ma per me non è assolutamente vero. Se si fanno i fossetti le radici corrono seguendo il profilo del fossetto, non è che si spaventano e si fermano.

Inoltre mi hanno detto che qualunque contoterzista con trincia forestale per radici è in grado di polverizzare le radici del bambù ma per me è impossibile.

Ho tre tipi di bambù in giardino e quello "normale" (3/5 cm diametro) ha fatto delle radici che nemmeno col mini escavatore riesco a scalfire. Cemento armato per 40/50 cm.

Anche il bambù nano ha apparati radicali spaventosi, mi immagino quello gigante!

L'unico metodo per contenerne l'espansione è fare una barriera con lastre di cemento o lamiere spesse, alta 50 cm almeno, tutto intorno alla piantagione.

Ho idea anche che siano troppi ottimisti sulla manutenzione che richiede un impianto di ettari di bambù: tenere pulite le file, le strade, strappare i germogli, tagliare e pulire le canne, ecc. Con costi di manodopera imponenti.

Inoltre, cosa più importante, nessuna garanzia di ritiro dei prodotti a un prezzo redditizio, solo delle previsioni a distanza di 5/6 anni.

Unica certezza è il costo degli impianti e il guadagno di chi vende le piantine.

Può andare bene per terreni marginali, progetti di agriturismi e similari, e soprattutto va bene secondo me per agricoltori che non hanno bisogno di vivere con la loro terra, di un reddito certo.

I dubbi ci sono: essere pionieri e tra i primi a credere nel business del futuro o essere allocchi e buttare soldi rovinando i propri campi?

Dicono che stanno impiantando decine e decine di ettari, siamo sicuri che tra 6 anni, o 8, a regime, il prezzo non crolli per la sovrapproduzione o l'importazione da paesi "poveri" come avviene da anni per riso, mais e altri cereali? O i pomodori cinesi?

Detto tutto questo, la tentazione ancora, piccola, resta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

la propagazione nei canneti è un disastro da gestire. in bocca al lupo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

magari si vedesse un accenno di propagazione... secondo voi andrebbero "scacchiate" le piante madri?

Ah, e iniziano a vedersi piante morte, rosicate dai topi. Onlymoso risponde dicendo di seminare coriandolo tra le file, che allontana anche i roditori oltre agli ungulati (vi risulta?)

Solo che non sanno che il coriandolo pompa acqua dal terreno in maniera impressionante, e poi irrighiamo il coriandolo invece del bamboo...

Edited by Cigno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per andare a Faenza...ne hanno piantato almeno 2/3 ettari, :cheazz:...ma non so...io le ho in un giardino da mia nonna...se penso ad un ettaro...mi vien male....:fiufiu:

Share this post


Link to post
Share on other sites
di quando l'impianto? com'è lo sviluppo?

L hanno messo giù quest anno, sulla faentina che va da Russi a Faenza, terra Buona, nella vallata del Lamone, con possibilità di irrigare, a poca distanza pure un noceto bellissimo che ha 2 anni, molto curioso di vedere l evoluzione l anno prossimo...se passo faccio foto.

Edited by ALAN.F

Share this post


Link to post
Share on other sites

sesto d'impianto? ultimamente li stanno realizzando in molti 3x3 per abbreviare i tempi di propagazione... staremo a vedere

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...