Jump to content

Cippatrici/biotrituratori, modelli e tecniche di utilizzo


Recommended Posts

Mio malgrado mi son ritrovato ad utilizzare una cippatrice pur non avendone mai vista una.... maledetta manutenzione dei torrenti.

 

Ho utilizzato una cippatriceper la cippatura di ramaglie e piccoli tronchi fino ad un diametro di una ventina di cm.

 

t670_26092008005.jpg

t671_26092008006.jpg

t672_26092008007.jpg

 

Il disco, dotato di 3 lame, è mosso dal cardano tramite un riduttore dove (credo) si possono invertire gli ingranaggi per poterla usare con la pto a 540 o 1000 giri ed è messo in posizione trasversale rispetto al moto del trattore; dietro vi sono i 2 rulli dentati che tirano dentro il prodotto verso le lame perpendicolarmente al moto di queste ed infine, dopo le lamiere dell'imboccatura c'è una barra di sicurezza che comanda il moto dei rulli, fermadoli o invertendoli.

 

Non avendo idea di cosa mi aspettasse, appena hanno iniziato ad imboccarla, grande è stata la magnificenza che mi si è parata innanzi agli occhi.... vedere del legname ridotto in briciole......

 

Vabbe a parte le bischerate passiamo al sodo.

 

L'ho attaccata (non avendo altri mezzi liberi) al 7810, siccome mi avevano detto che la usavano con un 100 cavalli, speravo di usarla con la pto eco, ma aimè andava azionata con i mille giri, allora ho iniziato ad usarla con la 1000 a 1500 giri........ un pò pochini ma il lavoro veniva bene sulle ramaglie piccole. in seguito ho ridotto fino a 1300 giri motore senza particolari problemi.

 

Ho notato che al calare dei giri la pezzatura del cippato aumentava anche se di poco, ma soprattutto aumentavano i pezzi di corteccia sfibrati lunghi circa 10 cm, comunque nulla che pregiudicasse la buona riuscita del lavoro.

 

Su ramaglie secche ho notato un voracità leggermente minore che sul verde appena tagliato, ma i dolori (sicuramente dovuti ad una mia ignoranza sul corretto utilizzo in tutte le situazioni) sono arrivati su roba verde e bagnata dalla pioggia. è capitato una volta che il disco mi si bloccasse durante il taglio, con conseguente abbondante fumata della frizione del cardano, sicuramente perchè facendola girare più piano del dovuto il disco non ce la faceva a smaltire il tagliato che è andato ad impastare la base del disco stesso a contrasto col carter; risultato è che per farla ripartire l'ho dovuto attaccare con cinghia e tirare in senso opposto con un altro trattore........ poi è ripartita senza problemi.

 

Con il bagnato e solo con alcuni tipi di legna ho notato una tendenza dei rulli a scivolare sui tronchi più grossi avendo difficoltà quindi a tirali dentro.

 

Altra castroneria che ho fatto è stata quella di staccare la presa di forza prima che si fosse smaltito completmente il cippato all'interno, risultato......... altro bloccaggio.

 

Comunque una volta capito le basi non ho avuto altri problemi anzi per avere la massima produttività ci sarebbero volute 3 persone ad imboccarla.

 

Una cosa che mi è mancato nella macchina è un modo per girare e regolare il tubo di lancio dalla cabina, visto che spesso a seconda del vento lo dovevo girare a mano per evitare di otturare i radiatori del trattore o di sommergere le persone dietro.

ovviamente tli machcine non vnno daccordo con terra, sassi e metalli in genere, quanto a manutenzione nulla da dire solo 4 ingrassatori da fare ogni ventina di ore, anche se uno è nascosto dentro al carter del disco che va aperto per raggiungerlo.

 

Cosa che ho avuto modo, ancora una volta, di apprezzare è il cambio vario del trattore che permette continue regolazioni per adeguarsi alla velocità di avanzamento degli operatori.

 

Insomma un lavoro discreto specie se si ha la fortuna di stare in cabina senza polvere e al fresco.

Edited by DjRudy
Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...
  • Replies 154
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

posto un quesito che si ricollega alla recente discussione sul legname:

esistono cippatrici per diametri fino a 50 cm in grado lavorare tronchi secchi (umidità di circa il 12%)?

in più tali macchine possono garantire un cippato di pezzatura abbastanza uniforme, ma comunque di dimensioni non superiori al centimetro cubo (anche meno)?

Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...

Biotrituratori e cippatori??

 

Anzitutto, mi servirebbe capire una cosa: esistono macchine che svolgano ambo i compiti (cippato e triturato)? Se si, che sistema di taglio usano?

 

Per una macchina di piccole dimensioni portata sul trattore o carrellata (ma con azionamento tramite PTO), da che prezzi e caratteristiche si parte?

Premesso che mi interesserebbe prevalentemente una cippatrice di piccole dimensioni, ma se fosse possibile fare anche il triturato sarebbe meglio; materiale da trattare, ramaglie varie di essenze poco "nobili" quali platano, salice, robinia e residui di potature di giardini con diametri fino a 3-4 cm (ma in prevalenza sui 2 cm circa). Penso al max sui 50-60 quintali annui.

Link to post
Share on other sites
Per una macchina di piccole dimensioni portata sul trattore o carrellata (ma con azionamento tramite PTO), da che prezzi e caratteristiche si parte?

dai un'occhiata qui pezzolato.it

 

il modello PZ210 ho visto che usato lo vendono a 9000 euro Macchinari usati - aratri,pompe,botti,cingolati,cingoli, cerco trattore, cerco trattori usati, trattore usato, macchinari usati, macchinatio usato, aratro, vendo trattore, vendo trattori, agricoltura

Link to post
Share on other sites
Mi sa che spolvero la cara vecchia Fort (trincia mais monofila).

Pare che vada alla grande a far cippato.

:cheazz::cheazz:spiegami cosè sta Fort monofila.

anch'io sono in cerca di un biotrituratore per distruggere le ramaglie (al posto di bruciarle) e lo userei solo per quello, ma 2000 euro per quello piccolo attaccato al trattore non mi và tanto di spenderli.

se riesco a trovare qualcosa usato da spendere meno tipo un mulino mi va bene lo stesso.

 

poi per colpa di spostare le ramaglie a mano son pure caduto e mi son fatto tagliato:cry: a un ginocchio:azz: e devo stare 10 giorni a riposo:muro:

Link to post
Share on other sites

Trincia Fort: per anni strumento insostituibile nelle aziende zootecniche di piccole dimensioni della provincia padovana.

Naturalmente vi erano altre marche: Pottinger, Mengele, Sgorbati, Caravaggi etc etc. Ma la Fort era la più diffusa nella mia zona, va da sè che è in teoria anche la più facile da recuperare.

 

Sono macchine rimaste alle intemperie per anni, dopo la chiusura delle stalle a "conduzione famigliare", adesso trovarne qualcuna non è facilissimo in quanto sono finite tutte in fonderia.

 

Comunque, giusto per fare capire di cosa si parla, ecco qui:

 

 

t11194_7544467764.jpg

 

L'immagine qui sopra è tratta da questo annuncio:

 

Biotrituratore - Attrezzature In vendita a Alessandria

 

Tralasciando la richiesta monetaria (che mi pare fuori luogo), la macchina comunque è questa.

 

C'è Portata e Trainata. Il massimo sarebbe trovarne una di quelle con pick up per la raccolta degli affienati, cosi da prendere sù le ramaglie direttamente da terra.

 

Ci sono sicuramente alcune piccole modifiche da fare per adattarle all'uso cippato, ma si tratta di robetta.

Con qualche centinaio di euro si corre il rischio di risolvere il problema delle ramaglie da smaltire.

 

Orion, fai un giro da chi aveva una volta la stalla nella tua zona e vedi se riesci a procurartene una a pochi spicci.

Edited by Filippo B
tolta ripetizione
Link to post
Share on other sites

molto interessante questo argomento...un paio di domande:

 

nello specifico modello che FilippoB a inserito (o comunque anche su modelli analoghi) è possibile:

 

-Allargare la forbice delle forche affinchè si possa lavorare su un fronte diciamo di circa 1,5 metri?

-qual'è il diametro max che riescono a triturare?

 

Io ho lo stesso problema con il residuo di potatura nei noccioleti...sul sito FACMA | Costruzione Macchine Agricole, Nocciole, Hazlenut, raccoglitrici, Fabbrica artigiana, Viterbo, Tuscia, Lazio potete vedere un cippatore trainato che raccoglie e cippa ma per le mie esigenze è "un'astornave"!!

Link to post
Share on other sites

-Allargare la forbice delle forche affinchè si possa lavorare su un fronte diciamo di circa 1,5 metri?

 

 

 

Le punte anteriori sono fisse, nello specifico non si possono allargare se non intervenendo con una modifica artigianale.

Preciso però una cosa: la macchina così allestita raccoglie il mais in piedi, per ramaglie a terra la testata nulla può (o può veramente poco, andanando le ramaglie forse qualcosa riesce a tirar su).

Nel mio caso non sarebbe un problema, la potrei alimentare con una forca a mano, per chi invece necessita di raccogliere il prodotto a terra senza interventi manuali, potrebbe (come gia detto nel mio precedente) essere interessante la versione con pick up da fieno.

Comunque si puo' modificare in altri 100 modi :), compreso il montaggio di due o piu stelle frontalmente al pick up per aumentare il fronte di lavoro :)

 

-qual'è il diametro max che riescono a triturare?

Personalmente non ti so rispondere, dipende anche dall'essenza. Nel mio caso sono certo che riesce (con calma) a digerire materiale anche di 5 cm di diametro, ma parlo di essenze "dolci", quali platano salice etc etc

Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...

Visto che quest'argomento mancava.. lo inauguro io:clapclap:

 

 

Avrei un boschetto di circa 400mq di bambù da disboscare.

il 70% di loro raggiunge un altezza sui 5m e un diametro di 5 cm, il nucleo più interno però è composto da canne molto più grandi che raggiungono anche i 10 cm di diametro e non so che altezzaazz.gif

 

Nei momenti di tempo libero sto abbattendo tutti gli alberi che si trovano nelle vicinanze in modo da farmi spazio e rendere il tutto un po' più semplice, così facendo però sto accumulando anche un enorme quantità di ramaglie che sono destinate ad essere smaltite.

 

Per quanto riguarda il taglio delle canne credo che utilizzerò il dece con un disco al widia ed eventualmente nei casi peggiori la motosega.

Per le foglie utilizzerò sempre il dece con su la testina rampante (sistema già testato efficacemente)

 

Ma per tutte queste canne? ( perlomeno quelle con un diametro accettabile.. quelle extra large le smaltirò in altro modo)

 

Ieri parlando con un amico mi è stato suggerito l'utilizzo di un biotrituratore semovente ( il terreno è leggermente in pendeza con diversi passaggi scomodi ) del quale io immaginavo l'esistenza senza averne mai visto uno.

Dopo una breve ricerca su internet infruttuosa cerco quindi il vostro aiuto: Sapete indicarmi qualche modello? Caratteristiche? Prezzi? all'incirca un biotrituratore a motore se noleggiato ha un costo di circa 100€ al giorno, questo quanto potrebbe costare?

 

Sono anche in possesso di un motocoltivatore BCS a benzina da 9cv da risistemare (è da tempo che non lo si utilizza) la mia idea era quella di acquistare un biotrituratore da applicarvi , il fatto è che comunque non è proprio comodissimo da spostare ( quelli che ho visto fino ad ora avevano delle ruotine pivottanti ridicole.. giusto adatte per spostare l'insieme motocoltivatore-bio in un piazzale o su un terreno regolare.. figuriamoci in un terreno irregolare, scosceso ecc ecc )

Ne conoscete alcuni un po' più validi? Qualche modello in particolare? prezzo?

Oltre che per le canne poi il bio avrebbe anche il suo bel lavoro nello sbriciolare le ramaglie derivanti dall'abbattimento di diversi alberi ogni anno.

 

Ringrazio anticipatamente tutti coloro che mi offriranno il loro aiutobiggrin.gif

Link to post
Share on other sites

del tritato non me ne farei molto, sarebbe più che altro un modo per eliminare una mole di scarti immensa, tanto più che l'idea di bruciarli è pressochè irrealizzabile.

Link to post
Share on other sites

a motocoltivatore Motocoltivatrici biotrituratrici - PMP

 

a carrellino Macchine cippatrici - PMP

 

Cingolata Bio cippatrici - PMP

 

Un mio amico, ne ha presa una cingolata, (mi sfugge la marca, direi Negri, ma ti direi una cazzata) che ha pagato 36000 euro. Fai tu. O affitta, o a motocoltivatore, però mi sà che non finisci più, sono macchine piccoline.

E attento, ti dico per esperienza, che i bamboo sono brutti da cippare... si sfibrano, intasano... ti ci vuole una bella macchina. Per me, conviene affittare

Link to post
Share on other sites
a motocoltivatore Motocoltivatrici biotrituratrici - PMP

 

a carrellino Macchine cippatrici - PMP

 

Cingolata Bio cippatrici - PMP

 

Un mio amico, ne ha presa una cingolata, (mi sfugge la marca, direi Negri, ma ti direi una cazzata) che ha pagato 36000 euro. Fai tu. O affitta, o a motocoltivatore, però mi sà che non finisci più, sono macchine piccoline.

E attento, ti dico per esperienza, che i bamboo sono brutti da cippare... si sfibrano, intasano... ti ci vuole una bella macchina. Per me, conviene affittare

 

Caro tommy ti ringrazio moltissimo.. già così mi hai aiutato a farmi un idea perchè:

 

quelle per motocoltivatore che avevo visto ad oggi erano tutti molto più ingombranti, con una capacità di triturazione inferiore.

 

quelle trazionate non le avevo mai viste (a parte quelle molto grandi) io mi chiedevo (e mi è stato detto che esistono ma nessuno mi sa indicare una marca o che)se si potessero trovare di piccole montate magari su una base come quella di una motocariola (ovvero con i cingoli) perchè già quella che ai postato tu potrebbe andare bene ma nel mio terreno ci sarebbero diversi passaggi difficili per i quali credo ci vogliano proprio i congoli.. o comunque una soluzione che non preveda quelle cavolo di ruote pivottanti:-\

 

infatti non escludo assolutamente un affitto... è che il lavoro è tanto ed io sono pressochè da solo a farlo, affittando mi ci vorrebbero diversi giorni con una conseguente spesa molto vicina ( se non maggiore) a quella di un acquisto, con il vantaggio di poter usare la macchina quando mi pare (e ne avrò bisogno spesso)

 

Tu che hai avuto la "s"fortuna di cippare bambù, credi sia meglio fare il lavoro quando è ancora verde o da secco?

 

Ti ringrazio per l'aiuto

Link to post
Share on other sites

il bio da attaccare al motocoltivatore, quello che viene definito dal sito come una macchina economica utile a chi vuole tenere in ordine il proprio giardino, costa 2400 euri iva esclusa.. sisi.. proprio economico!

Link to post
Share on other sites

Le cippatrici non costano poco. 2400 euro quella a motocoltivatore... immagina aggiungerci motore, telaio... ecc

Il bamboo, da secco, tende a sfilacciarsi tutto per lungo, facendo delle "corde" che vanno a intasare il tubo di espulsione e si fanno su sulle lame. Da verde, questo problema si sente meno, è più tenero, quindi si affatica meno la macchina. Bisogna vedere però che non sia troppo pieno di acqua, se no il cippato risulta pesante e faticoso da essere espulso su cippatrici piccoline

Esiste tutto, basta chiedere CINGO Come macchina, mi piace personalmente, un multifunzione niente male, e la Merlo è una marca seria. Il problema... è il prezzo... che non sò, ma credo non sia poco.

Link to post
Share on other sites
Le cippatrici non costano poco. 2400 euro quella a motocoltivatore... immagina aggiungerci motore, telaio... ecc

Il bamboo, da secco, tende a sfilacciarsi tutto per lungo, facendo delle "corde" che vanno a intasare il tubo di espulsione e si fanno su sulle lame. Da verde, questo problema si sente meno, è più tenero, quindi si affatica meno la macchina. Bisogna vedere però che non sia troppo pieno di acqua, se no il cippato risulta pesante e faticoso da essere espulso su cippatrici piccoline

Esiste tutto, basta chiedere CINGO Come macchina, mi piace personalmente, un multifunzione niente male, e la Merlo è una marca seria. Il problema... è il prezzo... che non sò, ma credo non sia poco.

 

che non siano regalate è cosa nota.. ma 3000 euro per un bio da attaccare al motocoltivatore sono un esagerazione per il mio punto di vista... un agrinova motorizzato non trazionato lo si prende tranquillamente con 1100/1200 euro, trita fino a 45mm e se vuoi ci metti su pure le lame per i rovi e il verde.

 

un bio come quello credo che a costare tanto dovrebbe venire non altre i 1500.. probabilmente sono io che no un criterio di valutazione errato.. ma non credo.. alla fine ti vendono solo un serie di riduzioni attaccate ad un rullo... boh... tanto più che son 2400 euro puliti riesci a trovare il motocoltivarore bcs 740 action con fresa e motore lombardini (è il top dei motocoltivatori per bcs)

 

il cingo non lo conoscevo! cavolo che bella macchina.. può diventare veramente di tutto.. motocoltivatore compreso.. chissà il prezzo...:AAAAH:

 

ps: questo ad esempio è sottodimensionato ma già per le sue caratteristiche credo abbia anche un prezzo "più umano" : http://www.delbroccosrl.it/bio_zanon.htm ( è il BIO DA )

Edited by miscela
aggiunta
Link to post
Share on other sites

Il cingo non è niente male. Chiedere, non costa nulla (e se chiedi, poi fammi sapere :asd:)

Guarda, non sò quanto dovrebbe costare, ma io sono convinto che la qualità la paghi. La pmp, mi ispira di più di quello che dici tu, ciò non toglie che 2400 siano comunque tanti

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

che dire.. mi procura un infinito piacere vedere che dopo quasi 2 settimane e 2 mail la merlo non mi risponde.. come servizio clienti sono davvero efficienti.

Link to post
Share on other sites
  • 4 months later...
  • 1 month later...
Biotrituratori e cippatori??

 

Anzitutto, mi servirebbe capire una cosa: esistono macchine che svolgano ambo i compiti (cippato e triturato)? Se si, che sistema di taglio usano?

 

Per una macchina di piccole dimensioni portata sul trattore o carrellata (ma con azionamento tramite PTO), da che prezzi e caratteristiche si parte?

Premesso che mi interesserebbe prevalentemente una cippatrice di piccole dimensioni, ma se fosse possibile fare anche il triturato sarebbe meglio; materiale da trattare, ramaglie varie di essenze poco "nobili" quali platano, salice, robinia e residui di potature di giardini con diametri fino a 3-4 cm (ma in prevalenza sui 2 cm circa). Penso al max sui 50-60 quintali annui.

Io ne ho comprata una qualche mese fa, l'ho usata poco per il momento, però mi ha risolto il problema dei rami che occupano sempre troppo spazio, il modello è questo: Caravaggi S.r.l. , ho preso il tipo a cardano, l'unico problema è che non ha il camino di scarico, ma scarica in terra.

Fa sia cippato che triturato, il trituratore ha delle lame dritte che funzionano tipo quelle delle trincie, (sono fissate con un solo bullone) mentre il cippatore che è di lato, ha un volano con una lama ed è montato sullo stesso albero del trituratore.

Edited by Centauro
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...