Jump to content

Recommended Posts

Abbriata, Bubba, OM, Orsi, Carra, Mansal, De Antoni sono alcuni dei nomi delle trebbiatrici prodotte nel nostro paese. Parlo di quei vecchi attrezzi arancioni e pieni di cinghie che un tempo affiancati ai trattori hanno contribuito a scrivere parte della storia agricola italiana.Sono Filippo Campagnolo e ho 16 anni, sono nuovo del forum, appassionato principalmente di trebbia ma anche di motori fissi ma mi sono subito chiesto come mai non ci fosse una discusssione su queste macchine ...cosi eccomi per rivolgervi un apello chiunque voglia chiarire un po questo argomento, per curiosità o per bisogno scriva qui!!!! grazie mille intanto ...ciao a tutti:leggi:O0

Link to post
Share on other sites
  • Replies 227
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Bibblico! Completo meglio del Rosso Valentino. Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Un cantiere Orsi esige un trattore Orsi però Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk

Senza contare poi che il "maremma" da te era praticamente nel suo ambiente. Comunque se nel periodo più fulgido della sua storia la Orsi riusciva a piazzarne uno ogni 10 Landini un motivo ci sarà. In

Posted Images

Abbriata, Bubba, OM, Orsi, Carra, Mansal, De Antoni sono alcuni dei nomi delle trebbiatrici prodotte nel nostro paese. Parlo di quei vecchi attrezzi arancioni e pieni di cinghie che un tempo affiancati ai trattori hanno contribuito a scrivere parte della storia agricola italiana.Sono Filippo Campagnolo e ho 16 anni, sono nuovo del forum, appassionato principalmente di trebbia ma anche di motori fissi ma mi sono subito chiesto come mai non ci fosse una discusssione su queste macchine ...cosi eccomi per rivolgervi un apello chiunque voglia chiarire un po questo argomento, per curiosità o per bisogno scriva qui!!!! grazie mille intanto ...ciao a tutti:leggi:O0

 

Ciao Filippo,

anch'io ho grande passione per questi arnesi e possiedo una BUBBA LP80 perfettamente conservata e funzionante. Non so se ne sei a conoscenza (magari ce l'hai già!) ma Franco Zampicini (uno dei maggiori esperti di trebbie in assoluto) ha realizzato un libro sull'argomento che personalmente ritengo magnifico.

Ti metto un link così vedi di cosa si tratta:

Trebbiatrici italiane Zampicinini Franco

Salutoni

Apozzo

Link to post
Share on other sites

Ciao Filippo mi fa piacere che tu sia appassionato di queste macchine. Io ne ho due: una Carra Virgiliana e una Ama con pressapaglia incorporata.Puoi vedere le immagini nel mio album(appena posso inserirò altre immagini). Come ti ha già detto Apozzo puoi trovare tutte le informazioni sul libro di Zampicinini.

Ciao

 

i12015_SAIMAINC0.jpg

...che ne dite di questa?

 

Si tratta di una trebbia Saima semovente ( la potete vedere anche sul libro di Zamp) 122 cm di battitore. Questa macchina è l'evoluzione della prima trebbia semovente costruita a fine anni 60 da un trebbiatore dell'alta langa cuneese.

Il primo esemplare era stato costruito con una trebbia Ama 100 cm poi in seguito sostituita con la Saima 122. Il motore è di un autocarro Fiat (non so il modello) e la pressa una John Deere. La macchina ha tutte le ruote sterzanti e il peso oltrepassa i 100 q....

Qui sotto potete vedere il primo esemplare(Ama)

Ciao a tutti

i12016_AMA.jpg

Edited by Filippo B
uniti consecutivi
Link to post
Share on other sites
Si tratta di una trebbia Saima semovente ( la potete vedere anche sul libro di Zamp) 122 cm di battitore. Questa macchina è l'evoluzione della prima trebbia semovente costruita a fine anni 60 da un trebbiatore dell'alta langa cuneese.

Il primo esemplare era stato costruito con una trebbia Ama 100 cm poi in seguito sostituita con la Saima 122. Il motore è di un autocarro Fiat (non so il modello) e la pressa una John Deere. La macchina ha tutte le ruote sterzanti e il peso oltrepassa i 100 q....

Qui sotto potete vedere il primo esemplare(Ama)

Ciao a tutti

i12016_AMA.jpg

 

 

Grandi foto 50r513!

Io però su un bestione del genere per una discesa non mi ci avvierei:AAAAH::AAAAH::AAAAH::AAAAH:

E chi lo ferma!! A parte le batturte, gli esemplari fotografati sono tutt'ora operativi oppure trattasi di foto di repertorio?

Saluti

apozzo

Link to post
Share on other sites
Ciao Filippo,

anch'io ho grande passione per questi arnesi e possiedo una BUBBA LP80 perfettamente conservata e funzionante. Non so se ne sei a conoscenza (magari ce l'hai già!) ma Franco Zampicini (uno dei maggiori esperti di trebbie in assoluto) ha realizzato un libro sull'argomento che personalmente ritengo magnifico.

Ti metto un link così vedi di cosa si tratta:

Trebbiatrici italiane Zampicinini Franco

Salutoni

Apozzo

Ciao Apozzo si si conosco è una belllissima macchina e anche molto robusta e affidabile cmq io ne conosco molte di trebbie ma la tua ha qualche "gadget" per esempio grancrivello, imboccatore ???

Cmq io le costruisco le trebbiatrici ne ha gia costruita una in modellino una da 50 da montagna e ora ne sto costruendo un da 70 a doppia pulizia presto inserirò le foto!!

 

 

Molto belle le trebbiatrici incorporate !!!!! Io non le ho mai testate le Saima come funzionano ?..ma che dire della superba Virgiliana ..quella è la regina delle trebbie secondo me ..aspetto le tue foto ciao!!!!

Filippo

Edited by Junker
uniti messaggi consecutivi
Link to post
Share on other sites

L'Ama semovente è stata sostituita all'inizio degli anni 80 dalla Saima che vedi in foto ed è tuttora in esposizione presso un agriturismo. La macchina aveva i freni ad aria (autocarro) per cui i proprietari non avevano paura ad affrontare la più ripida discesa.

Saima erano e rimangono tra le migliori trebbie mai costruite e lo dimostra il fatto che ancora oggi se ne trovano parecchie.

Ecco le foto della mia Virgiliana

i12030_DSCN0024.JPG

i12031_DSCN2026.JPG

Ciao a tutti

Edited by 50r513
Link to post
Share on other sites

Beh! Io sono un Bubbista per ovvi motivi! Comunque qui di Saima parlano benissimo e non stento a crederti sul fatto che siamo tra le migliori!

Tuttavia caro 50r513 io continuo a pensare che non mi ci avventurerei per un dirupo con quella trebbia!

Saluti

apozzo

ps

ecco la mia Bubba: da mio nonno fu applicato una lancia - paglia. Scusate per la foto ma c'è l'ho un pò imboscata...un giorno di questi prometto che la tiro fuori e gli faccio un bel servizio fotografico!

i12034_BubbaLP80.JPG

Link to post
Share on other sites
Beh! Io sono un Bubbista per ovvi motivi! Comunque qui di Saima parlano benissimo e non stento a crederti sul fatto che siamo tra le migliori!

 

Ahn si ?? io nn l'ho mai provata ma sono ottime macchine!!! cmq la bubba (ank se si vede poco:2funny: ) è bella..non vorrei dire una cosa per un'altra ma dovrebbe avere anche il trinciapaglia (o ank pesta paglia?) e piu avanti si vedono delle sospensioni di legno di un crivello per cui credo abbia anche il grancrivello!! + o - di che anni è ?? fra poco mettero le foto della costruzione della trebbia e del modellino ....ma nn so cm fare!!!!!:cheazz: CIAO A TUTTI

 

BEH CHE DIRE!!!! CI SBAVO DIETRO A QUELLA CARRA?? HA ANCHE L'AGITATORE ROTATIVO DELLA PAGLIA VERO?? CMQ COMPLIMENTI PER IL MEZZO E PER LE CONDIZIONI IN CUI è TENUTO!!!!!!!!! CIAO A tutti

Edited by Junker
Uniti messaggi ; cortesemente leggere il regolamento.
Link to post
Share on other sites

Inserisco un paio di foto della mia trebbia: è una Nordsten, battitore da 75cm, prodotta in Danimarca forse negli anni 30. Ha gli alberi in parte su bronzine e in parte su cuscinetti.

t12038_PIC00797.JPG

 

t12039_PIC00115.JPG

 

Non so se ce ne siano altre simili in giro, l'importatore era il consorzio agrario di Pontedera.

La pressa è una Saimm, le costruivano a Tresigallo. A differenza di molte altre, anzichè il solito ingranaggio esterno, ha un gruppo d'angolo a bagno d'olio che comanda il carrello, grazie a ciò è molto più silenziosa. Non monta ancora il sistema per fermare l'alimentazione della paglia quando la balla è alla fine.

Edited by Carraro turbo
Link to post
Share on other sites

Grazie Filippo per i complimenti...

...aveva l'agitatore rotativo che è stato eliminato quando è stato installato il nastro alimentatore.

Aspettiamo le foto...Anche quelle di Apozzo...

Edited by 50r513
Link to post
Share on other sites
Inserisco un paio di foto della mia trebbia: è una Nordsten, battitore da 75cm, prodotta in Danimarca forse negli anni 30. Ha gli alberi in parte su bronzine e in parte su cuscinetti.

t12038_PIC00797.JPG

 

t12039_PIC00115.JPG

 

Non so se ce ne siano altre simili in giro, l'importatore era il consorzio agrario di Pontedera.

La pressa è una Saimm, le costruivano a Tresigallo. A differenza di molte altre, anzichè il solito ingranaggio esterno, ha un gruppo d'angolo a bagno d'olio che comanda il carrello, grazie a ciò è molto più silenziosa. Non monta ancora il sistema per fermare l'alimentazione della paglia quando la balla è alla fine.

 

Molto bella la trebbiatrice secondo me è un pezzo raro sia per la marca estera sia per le ridotte dimensioni cmq finalvede vedo una pressa saimm io conosco la storia e le macchine ma nn avevo mai visto un pressa cm ti trovi e con cosa fai andare tutto??

 

Ciao a tutti siccome, essendo partito da 0 per costruire una trebbia a paglia lunga devo cercare le chinghie dove le potrei trovare??? cercherei qualcosa tipo stile d'epoca (quel tessuto spesso) oppure quoio dove devo sbattere la testa????? ciao grazie mille

Edited by Junker
Vossignoria si diverte molto??? Questa è la 4a volta in poco più di 24 ore che Le vengono uniti messaggi consecutivi.
Link to post
Share on other sites

Le cinghie si trovano dai rivenditori di nastri industriali assiema alle graffette. In alternativa puoi riciclare i nastri trasportatori e tagliarli alla larghezza deisderata. Li trovi dalle aziende che, quando li buttano, a volte sono ancora recuperabili.

 

La trebbia lavora molto bene, ha le spranghe del battitore seminuove, ho rifatto nuove le boccole agli scuotipaglia e l'intero cassone della prima ventilazione. Dopo aver regolato bene la griglia del battitore fa un grano pulitissimo anche se ha i chicchi piccoli e c'è molta erba; lo faccio sempre passare nello sbrillatore.

 

La pressa, come ho già detto, è molto silenziosa e si accoppia abbastanza bene con la mia trebbia, tuttavia i documenti dell'epoca la indicavano come adatta per trebbiatrici da 80 fino a 1 metro.

Avendo il gruppo d'angolo/riduttore gira al contrario delle altre presse, quindi il cinghione va incrociato.

Link to post
Share on other sites
Le cinghie si trovano dai rivenditori di nastri industriali assiema alle graffette. In alternativa puoi riciclare i nastri trasportatori e tagliarli alla larghezza deisderata. Li trovi dalle aziende che, quando li buttano, a volte sono ancora recuperabili.

 

La trebbia lavora molto bene, ha le spranghe del battitore seminuove, ho rifatto nuove le boccole agli scuotipaglia e l'intero cassone della prima ventilazione. Dopo aver regolato bene la griglia del battitore fa un grano pulitissimo anche se ha i chicchi piccoli e c'è molta erba; lo faccio sempre passare nello sbrillatore.

 

La pressa, come ho già detto, è molto silenziosa e si accoppia abbastanza bene con la mia trebbia, tuttavia i documenti dell'epoca la indicavano come adatta per trebbiatrici da 80 fino a 1 metro.

Avendo il gruppo d'angolo/riduttore gira al contrario delle altre presse, quindi il cinghione va incrociato.

 

Grazie mille Carraro Turbo adesso andrò in cerca .... ma se posso farti una domanda..dal lato dell'elevatore a sacchi della tua trebbia è appesa una manovella che va incastrata sull'albero del buratto circolare (è una cosa che ho visto in altre trebbie ma nn ho mai capito l'uso)...cosa serve non dovrebbe funzionare esclusivamente con la cinghia che lo collega all'albero del cassone ?? grazie ciao

Link to post
Share on other sites

Serve, a fine trebbiatura, per azionarlo manualmente e rimuovere i residui di grano che rimangono dentro al buratto. Non ha grande utilità, perchè spesso capita che i chicchi si incastrino fra le sbarre del cilindro impedendo al grano di uscire.

Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti:n2mu:

Scusatemi per il ritardo ma la febbre mi ha rincorso per oltre 2 sett; ma ogni promessa è una promessa per cui vi invio le foto della trebbiatrice che sto costruendo si tratta di un modello da 60 cm prendendo spunto da una superba marshall inglese degli anni 50 + o - ( per esempio la mancanza delle classiche perline). Ha 4 scuotipaglia con grigliato e doppia ventilazione lo so che non sarà mai perfetta ma tenete conto che sono partito proprio da zero; però almeno ora posso dire che possiedo una trebbia unica al mondo!!!:asd:

che ne pensate????

ciao a presto !

Filippo

Ps : alla trebbia mancano ancora le rifiniture!! per esempio il praticabile, e una levigata qua e la!!

Link to post
Share on other sites
Dove hai trovato il battitore? Sembra ben fatta, però ci vorrebbero quattro ruote in ferro!

 

Il battitore è di una trebbia Lanz che avevo a casa da molto tempo ma è stato adattato e ribilanciato perche gli mancava una spranga...nn sono capace di trovare ruote in ferro per la trebbia le avrei trovate ma tutte per trebbia da 1.00 m e quindi troppo grandi!! e poi farle fare costerebbe troppo ..allego le foto delle ruote

Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...

Ciao a tutti :)

Finalmente l'estate si avvicina; si avvicina quindi la stagione delle trebbiature!!!

Io ho appena ultimato la mia trebbia a paglia lunga da 60 (ora faccio festa:briai::gluglu:)e ho avuto anche modo di testarla ad una fiera. Come forza motore utilizzo un condor a3 (tanto per farla girare) ma al lavoro utilizzerò un cotiemme (15hp) o un wikov.

Vabbeh, fatto sta che 5 mesi di lavoro sono terminato con un risultato ...sta a Voi giudicarlo:asd:!!!. Posso solo dire che al lavoro funziona tutto a meraviglia!!!!.Mio papà però non vuole che io trebbi (e ha anche ragione) per la pericolosità del battitore che pesa quasi 1 q, gira a 1000g/min e che, se ci scivoli dentro non ti da scampo!!!.

Beh dite la vostra sulla macchina e ,se potete, aiutatemi per via del battitore !!!

Colgo anche l'occasione per farVi i miei auguri di buona pasqua ciao

FILIPPO

Link to post
Share on other sites

Unitamente ai complimenti sinceri per la tua realizzazione spero che non me ne vorrai se mi permetto di fare alcune osservazioni.

Essendo autocostruita ( mi pare di aver inteso senza supporto di tecnici vidimanti il progetto ) e non sottoposta in seguito a visita di prova ovviamente la trebbiatrice non può rispondere ad alcun paramentro di vegliante legge in materia di sicurezza e quindi inibito le è l'uso.

Ora non so se puoi , tramite competenti figure, farla regolarizzare .

A quanto poi asserisce tuo padre non posso altro che dar personale conforme parere al suo; in aggiunta alla pericolosità dell'imboccatura libera vien anche da pensare a tal congegno in elevata rotazione e consistente peso ai fini statici della trebbiatrice in tutto il suo complesso; probabilmente ( ma non lo posso davvero sapere) da vuoto non avrà problemi ma in fase operativa, con l'alternarsi di fasi di carico di maggior o minore intensità, me ne viene forte dubbio.

Altra cosa sempre da ricordare che spesso nelle vecchie foto di trebbie in azione si vedevano al lavoro in allestimenti " empirici ".

Prassi sì..ma non norma.

Da sempre vi erano le prescrizioni, se poi disattese altro discorso ma comunque sempre anche al periodo sanzionabili.

Ogni accoppiamento pulegge con cinghie doveva venir schermato;

La zona in cui insisteva il cintone di trasmissione dal propulsore alla macchina cintata in maniera che nessuno potesse transitare in tal area;

Occhiali per gli addetti alla movimentazione dei cereali da trattare;

Indumenti assolutamente aderenti in tutte le loro parti al corpo al fine di evitare agganciamenti ad organi fissi ed ancor peggio mobili.

 

Questo particolare invece io non l'ho mai visto ma mi fu narrato da un vecchio imboccatore ed ora che mi viene in mente voglio controllare su alcuni cataloghi d'epoca se ne trovo disegno o riscontro.

Mi diceva che il battitore aveva a monte una sorta di imboccatura/tramoggia in profilati e lamiera con in fondo per tutta la sua larghezza una sottile fessura ove venivan inseriti i fusti dei cereali senza pericolo alcuno per il pagliaiolo in quanto era assolutamente impossibile con tal congegno che venisse "catturato" dalla macchina ed altresì, pur con tal dispositivo e nel caso in cui le cove non erano legate con i classici balzi di spighe ma corde o fili vari, assieme alla figura di colui che direttamente "imboccava" vi era un altro operatore dal compito preciso di tagliare le cove , eliminare questi componenti e passare a colui che alimentava solamente manelli di spighe mondi da ogni possibile elemento pericoloso.

Edited by Junker
Link to post
Share on other sites

Potesti mettere una foto del battitore? Se è come è su tutte le trebbie, (cioè chi da' paglia è in una buca) non c'è pericolo di caderci dentro, basta fare attenzione alle mani e ricordarsi di chiudere il coperchio (lo hai messo, vero?) quando ti muovi sul praticabile.

Metti anche una foto del grano, così possiamo vedere come lavora...

 

Per il resto mi piace, sembra a una Casali, ne avevo vista una da 60 e le assomiglia molto.

Ora però inizia a progettare una bella pressa a rulli scentrici... se vuoi dovrei avere delle foto.

 

Junker hai risposto mentre scrivevo...

 

Penso che nessuna trebbiatrice a fermo d'epoca possa essere in regola con le normative sulla sicurezza, meno ancora le presse a testa d'asino. Che io sappia non c'è nessuna via per regolarizzare queste macchine, a meno di non stravolgerle completamente.

Quando trebbio a qualche rievocazione mi accerto sempre che le assicurazioni coprano qualsiasi tipo di danno derivante da qualsiasi macchina nel luogo della manifestazione (e generalmente è così), poi ai lavori più pericolosi (imboccatore/dare l'ago alla pressa) cerco sempre di esserci io e qualcuno della mia famiglia.

Importante anche transennare tutto l'insieme dei macchinari, sembra che la gente si diverta a infilarsi nei posti più pericolosi.

 

Se cercassimo di mettere in regola tutte le macchine d'epoca per poterle utilizzare... non ce ne sarebbe neanche più una in circolazione.

Tuttavia se si usano con attenzione e buon senso le probabilità di farsi del male sono decisamente limitate.

Edited by Carraro turbo
Link to post
Share on other sites

 

Penso che nessuna trebbiatrice a fermo d'epoca possa essere in regola con le normative sulla sicurezza, meno ancora le presse a testa d'asino..

 

Carraro, vero sicuramente però ricordiamoci che per quanto d'epoca, senza ovviamente nulla togliere al nostro amico, venivano costrutte con gli accorgimenti in vigore all'epoca e su indicazioni di costruttori.

Ora mi permetto comunque di chiedeti un tuo parere; secondo te un battitore da un qle a 1000 giri può venir azionato , a vuoto od operativo, tranquillamente, visto anche il luogo in cui è impostato, quasi la sommità di una attrezzatura ruotata senza aver prima fatto calcoli statici e quanto altro di tutto il complesso?

Edited by Junker
Link to post
Share on other sites

X JUNKER

Buongiorno,innanzi tutto la ringrazio vivamente dei complimenti!!! Ma le devo dar ragione quando dice che l'imboccatura libera risulta molto pericolosa ( io ho visto uno senza una gamba per una svista sulla trebbiatrice)ma, come dice Carraro la messa in regola di una trebbiatrice risulta molto difficile se non impossibile, basti pensare non solo al battitore ma a tutte le trasmissioni dalle quali spesso non si è adegauatamente protetti!!.

 

Quello "stratagemma" in laminati d'acciaio per protezione lo conosco e, da quello che ho visto di realizzazione artigianale. Però è una bella idea! fare la bocca a "imbuto" in modo che le mie mani non possano andare a contatto col battitore; cio mi eviterebbe sicuramente un qualsiasi ed eventuale incidente.

 

Tuttavia la macchina, essendo una riproduzione d'epoca non sarà mai a norma, se non lo era al tempo figuriamoci adesso!!

La ringrazio per avermi scritto e mi scuso se le è toccato unirmi i messaggi (ancora tempo fa)...ma non avevo visto i richiami :asd:

 

X CARRARO

 

Grazie anche a lei per i complimenti...comincio col dirle che avevo gia da tempo in programma una pressa a rulli eccentrici per la mia trebbietta!! E le sarei grato se mi mandasse delle foto O0.

Tornando al discorso dattitore io quando imbocco sono in una buca ma piu fonda rispetto alle altre trebbie perchè, mentre nelle classiche il battitore lo si ha vicino ai piedi io ce l'ho all'altezza del bacino, quindi andarci dentro con le mani è piu facile !!!

Comunque se la vuole vedere andare basta andare su yotube e guardarla nel mio canale "agripippocampa".

 

COMUNQUE NON HO PAURA PER L'ALTERNARSI DELLE FASI DI CARICO PERCHè, PESANDO MOLTO AGISCE ANCHE COME VOLANO E DI CERTO NON SI FERMA Nè SENTIREBBE ALCUNA SOLLECITAZIONE PERCHè NON è UN BATTITORE "AUTOCOSTRUITO" .

CI TENGO POI A PRECISARE CHE DURANTE LE TREBBIATURE IO TRANSENNO LA TREBBIA IN MODO CHE NESSUNO POSSA AVVICINARSI...MA IL PROBLEMA PERMANE PER ME!!

 

CIAO A TUTTI E GRAZIE:n2mu:

Link to post
Share on other sites

Agripippocampa, non mi devi nessune scuse per averti unito i messaggi precedenti; me ne dovrai invece se continui a darmi del " Lei".

Qui tutti ci diamo del tu.

In merito ai video su youtube potresti tranquillamente, naturalmente se vuoi, pure inserirli qui.

Link to post
Share on other sites

OK junker mi fa piacere che ci diamo del tu ma sottolineo che il lei lo dò per rispetto non per altro!!

Per quanto riguarda i video non riesco ad allegarli :cheazz:...sono incapace io nel fare queste cose!! per cui mi sa che mi devo limitare a mandarvi su you tube!!

Junker (solo per curiosità) per caso tu hai trebbie o testa calda..o altri trattori?

Link to post
Share on other sites

Qui Filippo,

http://www.tractorum.it/forum/2319-post7.html

troverai il " censimento " dei trattori e motori fissi .

Per inserire i video invece vai su ytube e apri uno dei tuoi filmati;

copia la stringa dalla barra indirizzi

torna nel messaggio che vuoi inserire; noterai immediatamente sopra il campo bianco una icona, quint'ultima da destra con una q riportata tra due barre.

Cliccaci sopra e nella pagina ti comparirà nella pagina questa indicazione:

[ quote ] [ quote ]

con l'indicatore vai in mezzo alle due parentesi contrapposte ed incolla la stringa che hai salvato ed hai fatto.

puoi anche ripetere ed inserire più video.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...