Jump to content
Smarteo

Impianto elettrico Fiat 455 C

Recommended Posts

Hai letto/guardato quello che ho postato?

Ciao Alberto, in fin dei conti molto probabilmente il D+ è il famoso cavo GIALLO che va sul teleruttore (poi da li arriva il cavo che va alla lampadina) almeno com'è scritto sullo schema del 455. Le strade son due, o cambio alternatore oppure mi tengo quello provando con il D+ come cavo per il teleruttore. Non ho molte scelte.

Evidentemente non sono stato chiaro, il teleruttore a parer mio non va installato. Il teleruttore serviva con impianto originale e relativo alternatore. Il segnacarico era collegato al centro stella dell'alternatore trifase.

1) Il teleruttore sicuramente è da 12 volt, per caso sul tuo mezzo riesci a vedere il codice della Sipea? Molto probabilmente è 7500 però non ne sono sicuro.

Non serve e quindi è stato rimosso.

2) il quadro strumenti (gasolio/t.acqua) se provo a collegarlo mi va in corto. Il collegamento è giusto, su INT ho messo il +, su N il negativo della batteria e su S e T ho inserito i cavi del livello serbatoio e temperatura acqua. Dal momento che do corrente va in corto. Se provo a fare la prova inserendo su INT il positivo e su Serb o Temp il negativo la lancetta funziona. Come si potrebbe bypassare il problema del corto?

Comprandone uno nuovo :asd:.

Edited by Albe605C

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non avevo capito che avevi messo il filo giallo direttamente sulla lampadina del quadro. Potrei anche fare in quel modo, l'unico dilemma però resta il filo HR, il filo + che partendo dal teleruttore va a collegarsi alla spia della pressione olio e al positivo del quadro strumenti.....

 

Vedi schema in basso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io lo collegherei così, ma non ti garantisco che funzioni. Perlopiù potrebbero verificarsi dei guasti. Purtroppo non ho mai lavorato con un alternatore simile.

schmod.jpg

Edited by Albe605C

Share this post


Link to post
Share on other sites

Devo provare e vedere cosa succede.

Oggi ho smontato e pulito tutto l'alternatore, è parecchio consumato e secondo me lo devo sostituire, pertanto prenderò uno nuovo con regolatore di tensione già incorporato !

 

Vedremo gli sviluppi nelle prossime settimane ! Ti ringrazio veramente tanto per il tuo supporto e contributo !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non conosco le intenzioni che hai per il trattore, ma valuta la spesa anche per un alternatore nuovo. E possibilmente Magneti Marelli che si trovano i ricambi.

Figurati è un piacere.

Edited by Albe605C

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non conosco le intenzioni che hai per il trattore, ma valuta la spesa anche per un alternatore nuovo. E possibilmente Magneti Marelli che si trovano i ricambi.

Figurati è un piacere.

 

 

Si, l'alternatore devo prenderlo nuovo, e 100% MM e non altre cineserie. Ho provato a frugare sul catalogo MM e per il fiat 455C non c'è nulla (praticamente non è manco contemplato) però c'è il codice MAN283 del daily che è lo stesso che monti tu sul 605 ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri sera ho cercato di capire un po' i codici ma ho capito ben poco, ho guardato anche sul catalogo da te citato nel disegno del MAN283 ha la puleggia poli V, non so quanto possa essere attendibile.

Cercando però un alternatore per 605 ricorre spesso che la distanza interna tra i bracci sia 74mm, distanza tra interno braccio e centro puleggia 49mm e staffa angolata di 60°.

Riguardando le foto da te inserite, il tuo avendo motore UTB, non ha la stessa staffa dei motori FIAT. Questo è confermato anche dai manuali delle parti di ricambio (455 C super vs 605 C). UTB ha la staffa a forcella e alternatore con attacco a manicotto, viceversa per quello fiat. Se per chiarezza vuoi le foto dei manuali le inserisco.

Quindi anche prendendo l'alternatore perfetto per il motore italiano, non ne troveresti beneficio perchè lo dovrai adattare ugualmente.

Forse il MAN283 potrebbe adattarsi ed è facile da reperire.

Prova ad eseguire delle misure e compararle per capire quale si potrebbe adattare meglio alla tua macchina.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo l'hai visto?

 

http://www.tracteurs-someca.fr/docs/355c_455c_505c_605c_riparazioni_it.pdf

 

Potresti provare anche a revisionarlo l'alternatore, ho visto che alcune cose si trovano sul web.

 

http://quellidel24.forumattivo.com/t743-alternatore-marelli-a12m-o-aftermarket-moderno

 

Ma se il tuo è già stato modificato niente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ha l'alternatore originale.

Inoltre nel manuale è indicato come revisionare l'alternatore montato sui motori Fiat!

Il manuale è il mio, è stato caricato sul sito francese.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non ha l'alternatore originale.

Inoltre nel manuale è indicato come revisionare l'alternatore montato sui motori Fiat!

Il manuale è il mio, è stato caricato sul sito francese.

 

Si ho trovato il documento e l'ho postato, infatti poi sotto nell'ultima riga dicevo che sicuramente era inutile nella parte della revisione.

Ho cercato di rileggere il tutto, si potrebbe provare con le misure degli attacchi.

E grazie per la condivisione del manuale!!!

Edited by coals

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Ragazzi, allora per quanto riguarda l'alternatore non è quello originale ma è un seconda mano montato piu di 10 anni fa. In sostanza (perdonantemi se nn conosco i nomi tecnici) i cuscinetti sono ancora decenti, lo statore sembra buono, il rotore è da sostituire in particollare i pezzi finali, quelli in rame circolari che si trovano in fondo dove si vanno a scorrere sulle "puntine" del regolatore di tensione poi sarebbe da cambiare il blocco elettrico nella parte bassa (diodi e company). Onestamente preferisco prendere uno nuovo, proverò a cercare qualcosa di alternativo possibilmente MM. Devo vedere meglio come sono le staffe del MAN 283 (quello che monti tu Alberto) e magari qualche pezzo simile sempre MM

 

 

Dimenticavo, il manuale di officina lo possiedo (utilissimo) ed è sempre con me ;)

Edited by Smarteo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso sia la cosa migliore da fare O0.

Se posso ancora aiutarti volentieri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se prendi due misure di interassi tra i fori e varie distanze magari si trova qualcosa.

Ci sono tante marche in giro buone quanto MM, se si trovano e si può scegliere meglio.

Si le spazzole ti hanno consumato il collettore... ho appena cambiato il mio alternatore della mia auto per questo motivo :(

Edited by coals

Share this post


Link to post
Share on other sites

I ricambi MM sono abbastanza comuni da trovare, di altre marche non so...

La qualità MM non è più quella di un tempo. Ho acquistato un ricambio originale (regolatore) ed era davvero scadente(made in Turkey).

Ho chiesto la sostituzione con un altro regolatore, sempre originale, made in Brazil. Quest'ultimo era molto migliore.

Puoi giudicare tu stesso da queste immagini: link

Quindi @Smarteo controlla bene dove l'alternatore sia stato costruito anche se di marche conosciute.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se prendi due misure di interassi tra i fori e varie distanze magari si trova qualcosa.

Ci sono tante marche in giro buone quanto MM, se si trovano e si può scegliere meglio.

Si le spazzole ti hanno consumato il collettore... ho appena cambiato il mio alternatore della mia auto per questo motivo :(

 

Sicuramente ci sono molte altre marche prima di quello che ho adesso ci stava un bosch (morto a causa dell'incuria del proprietario, ci stavano 4 dita di lercio dentro e si è inchiodato il rotore :AAAAH:). Pensavo di rimanere in casa MM perchè è più commerciale e i ricambi si trovano con facilità. Nulla vieta a scegliere altro ! :D

 

 

I ricambi MM sono abbastanza comuni da trovare, di altre marche non so...

La qualità MM non è più quella di un tempo. Ho acquistato un ricambio originale (regolatore) ed era davvero scadente(made in Turkey).

Ho chiesto la sostituzione con un altro regolatore, sempre originale, made in Brazil. Quest'ultimo era molto migliore.

Puoi giudicare tu stesso da queste immagini: link

Quindi @Smarteo controlla bene dove l'alternatore sia stato costruito anche se di marche conosciute.

 

Hai perfettamente ragione, a volte anche se il pezzo è uguale ci sono delle differenze !!! Sempre meglio provarle ogni volta! Cmq bella batteria che hai ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prendi queste misure e postale con qualche disegno e magari due foto a corredo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai perfettamente ragione, a volte anche se il pezzo è uguale ci sono delle differenze !!! Sempre meglio provarle ogni volta! Cmq bella batteria che hai ;)

Non l'ho dovuto neanche provare aveva i contatti storti! Spesso si nota la qualità a primo sguardo!

La batteria è stata una scommessa, speriamo sia come dicono!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non l'ho dovuto neanche provare aveva i contatti storti! Spesso si nota la qualità a primo sguardo!

La batteria è stata una scommessa, speriamo sia come dicono!

 

Tranquillo per la batteria... quei tipi fanno paura! Io ce l'ho due in serie sul 1355C della serie gialla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Prendi queste misure e postale con qualche disegno e magari due foto a corredo.

 

Proverò a farle domani mattina se riesco !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiornamento veloce, il boss alla fine si è convinto a cambiare l'alternatore, arrivato stamattina. Proverò a montarlo nel pomeriggio e vedere come và ! Comunque è aggiornato con il regolatore di tensione all'interno e come avevi detto (giustamente) tu Alberto.... il teleruttore va eliminato e il cavo si porta direttamente alla lampadina del quadro strumenti !!! :clapclap:

 

Piccolo dubbio, ho rimesso a nuovo l'intero impianto elettrico (acquistato già cablato), ho collegato i fili al quadro fusibili (in base al colore) l'unico dilemma è: qual'è l'ingresso e l'uscita della scatola? Cioè guardando la scatola fusibili da davanti, i primi fast che sono davanti sono l'entrata e quelli dietro sono l'uscita ??? :cheazz:

 

Altrimenti non si spiega il collegamento delle luci in parallelo....

Edited by Smarteo

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' indifferente, però se il mio non è stato manomesso il cavo di uscita è quello posteriore.

dsc00574.jpg

Che tipo di alternatore hai acquistato?

Ottima scelta la sostituzione del cablaggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alternatore credo sia o rigenerato oppure nuovo, non ne vedo di scritte però, pagato neanche 95 euro. Almeno così a prima vista sembra nuovo... poi boh :cheazz:

 

Ho dovuto rimodificare i nottolini che sono alla base e crearne di più lunghi, noto che la puleggia del motorino di avviamento è cmq lievemente spostato verso l'interno e quindi non è al 100% in asse con quella della pompa dell'acqua. Non ricordo se anche quello precedente era così, comunque sia è tirato al massimo in avanti. La cinghia comunque non l'ho tirata, lasciata un pochino lenta (almeno come viene detto dal manuale).

L'impianto elettrico completamente cablato alla fine è stata la scelta azzeccata, il vecchio impianto era proprio marcio, i fili induriti e rosicchiati pure (mannaggia a sti topi :AAAAH:).

 

Ho provveduto a collegare il tutto alla scatola fusibili, prima fila entrata, seconda fila uscita (il discorso di metterlo davanti o dietro poco cambia, ad eccezione per le luci, fusibile 3 e 4 che sono in parallelo in entrata).

Adesso l'unica cosa che mi spaventa un pochino è il cablaggio sul commutatore (chiave) e sulla leva di avviamento. Al commutatore non ci son problemi, almeno ho seguito lo schema che mi è stato fornito, ho collegato in parallelo anche il 30 e 31/1 (sperum ben :asd:). Il cruccio grande è nel comando della leva di avviamento, vi sono due trecce di fili, uno al commutatore con chiave e uno alla leva di avviamento.

La treccia di fili della leva di avviamento è formata da 3 fili, il BLU che va posizionato sul 50 e va a finire al motorino di avviamento, il ROSSO da 4 mm mi va a finire sul 30 e poi c'è il NERO che serve per la candeletta. Il cruccio è in questo cavo NERO, nell'impianto originale la candeletta era collegata alla T mentre adesso mi è stato detto di collegarlo al 15/54 e alla T di non mettere nulla o al massimo ponticellarlo con il 30....... bohhhh...

 

Ho messo sotto carica una batteria di 45 Amp., almeno se sfiamma grossi rischi non ne abbiamo (rispetto a quella da 120 Amp.) :AAAAH:

 

Grazie mille per la foto e per l'informazione Alberto ! O0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho dovuto rimodificare i nottolini che sono alla base e crearne di più lunghi, noto che la puleggia del motorino di avviamento è cmq lievemente spostato verso l'interno e quindi non è al 100% in asse con quella della pompa dell'acqua. Non ricordo se anche quello precedente era così, comunque sia è tirato al massimo in avanti. La cinghia comunque non l'ho tirata, lasciata un pochino lenta (almeno come viene detto dal manuale).

Ti dissi che l'attacco del tuo trattore è diverso perchè il motore non è Fiat, quindi ero abbastanza sicuro che non si adattasse.

Al commutatore non ci son problemi, almeno ho seguito lo schema che mi è stato fornito, ho collegato in parallelo anche il 30 e 31/1 (sperum ben :asd:).

Da quello che capisco l'impianto non è proprio una replica fedele. E' si corretto che siano collegati entrambi al polo positivo, spesso per far rapidamente li collegavano proprio assieme.

Il cruccio grande è nel comando della leva di avviamento, vi sono due trecce di fili, uno al commutatore con chiave e uno alla leva di avviamento.

La treccia di fili della leva di avviamento è formata da 3 fili, il BLU che va posizionato sul 50 e va a finire al motorino di avviamento, il ROSSO da 4 mm mi va a finire sul 30 e poi c'è il NERO che serve per la candeletta. Il cruccio è in questo cavo NERO, nell'impianto originale la candeletta era collegata alla T mentre adesso mi è stato detto di collegarlo al 15/54 e alla T di non mettere nulla o al massimo ponticellarlo con il 30....... bohhhh...

Devi collegarli come da manuale:

Dal commutatore luci terminale 51 al 30 del commutatore avviamenti/termoavviatire (filo di maggiore sezione);

Dal commutatore avviamenti/termoavviatire terminale 50 al solenoide del motorino di avviamento.

Dal commutatore avviamenti/termoavviatire terminale 30 al fusibile A poi ritorni sul 15/54

Dal commutatore avviamenti/termoavviatire terminale T al termoavviatore.

Ho messo sotto carica una batteria di 45 Amp., almeno se sfiamma grossi rischi non ne abbiamo (rispetto a quella da 120 Amp.) 15.gif

Se devi fondere qualcosa la fondi ugualmente...

Mi devi scusare, ma questo cablaggio mi sembra molto improvvisato, spero che tu lo abbia pagato poco. Soprattutto i colori devono corrispondere, altrimenti solo un esperto riesce a interpretarlo.

Edited by Albe605C

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ti dissi che l'attacco del tuo trattore è diverso perchè il motore non è Fiat, quindi ero abbastanza sicuro che non si adattasse.

 

Da quello che capisco l'impianto non è proprio una replica fedele. E' si corretto che siano collegati entrambi al polo positivo, spesso per far rapidamente li collegavano proprio assieme.

 

Devi collegarli come da manuale:

Dal commutatore luci terminale 51 al 30 del commutatore avviamenti/termoavviatire (filo di maggiore sezione);

Dal commutatore avviamenti/termoavviatire terminale 50 al solenoide del motorino di avviamento.

Dal commutatore avviamenti/termoavviatire terminale 30 al fusibile A poi ritorni sul 15/54

Dal commutatore avviamenti/termoavviatire terminale T al termoavviatore.

 

Se devi fondere qualcosa la fondi ugualmente...

Mi devi scusare, ma questo cablaggio mi sembra molto improvvisato, spero che tu lo abbia pagato poco. Soprattutto i colori devono corrispondere, altrimenti solo un esperto riesce a interpretarlo.

 

 

Allora l'impianto non è quello suo, è stato completamente ricostruito secondo lo schema colore moderno (es. il negativo è bianco mentre prima era nero) e soprattutto riadattato con un alternatore e non ad una dinamo. Ho provato ad accendere il commutatore (chiave) sulla prima posizione e funziona la spia del G, lancetta del galleggiante e sicuramente anche quella della temperatura (devo provarlo ma son sicuro al 100% che va bene). Non si accende la spia delle luci e della pressione olio. Domani con calma riguardo il tutto.

Per quanto riguarda il collegamento commutatore (chiave) e avviamento (levetta) c'è il filo diretto tra loro due, devo controllare quello che mi hai scritto tu riguardante il fusibile A, passa il filo rosso ma in entrata non è da 4 mm ma da 2,5 e in uscita un pochino più piccolo. Cmq domani se riesco ad andare in officina posto le foto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mai montato dinamo la serie nastro oro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...