Jump to content
DjRudy

Pneumatici agricoli e pressione di lavoro, siamo sicuri di sfruttarli al meglio?

Recommended Posts

Le gommature attuali con tecnologia IF (Michelin Axiobib, XeoBib, Trelleborg TM 1000 ecc) sono in grado di lavorare a pressioni più basse rispetto al passato e questo permette di aumentare la capacità di trazione, ridurre lo slittamento, in poche parole migliorare il rendimento del nostro cantiere di lavoro diminuendo il consumo di carburante.

 

Test su T8 con Trelleborg

 

 

Test by Steven 77 su 8R con Michelin

 

Sabato mattina in provincia di verona ci sarà un evento organizzato da Michelin dove si dimostrerà la differenza di consumo di carburarante usando pneumatici IF.... Ho messo a disposizione il mio 8r, hanno installato questa apparecchiatura con due bicchieri trasparenti per far vedere appunto la differenza.... Mercoledì abbiamo fatto delle prove e questo è il risultato.... Solo cambiando la pressione su circa 100 mt di passata c'era una differenza del 10% in meno di consumo... Impressionante anche l'aderenza!!!! Il trattore oltre a consumare meno ha guadagnato anche una marcia passando da F13 a F14.

 

image.jpg

 

 

image.jpg

 

 

image.jpg

 

 

image.jpg

 

 

image.jpg

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Per questo a mio parere soprattutto nei trattori over 200 cv, più che i sistemi di guida automatica nelle realtà Italiane (campi mediamente piccoli ecc) ha molto più senso spendere soldi per installare un sistema di gonfia/sgonfia per massimizzare al massimo le prestazioni in campo, e diminuire l'usura dei pneumatici durante i trasferimenti stradali.

 

 

 

Voi cosa ne pensate?

 

Senza dimenticare uno sguardo al futuro....

 

Edited by DjRudy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi vieni da pesare subito a Fendt.

Il Vario grip costa di listino 10.000€,non so quanti anni che lo hanno in commercio,ma di sicuro significa che serve.

Ad Hannover anche altre ditte(purtroppo non mi ricordo quali)avevano in esposizione un meccanismo simile!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Interessante il prototipo di Mitas ma secondo me con i gommati da 400 cv o i trasporti su strada ha dei limiti sia nella resistenza sia nell' usura

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non intendo scatenare un putiferio, però riporto come vanno le cose nella mia zona :asd:, per quei 3-4 paesi che mi circondano,

Qui l'attività principale è la zootecnica stalle da latte in primis, sopratutto piccoli e medi allevatori, alcune porcilaie e alcuni allevamenti da carne anche di notevoli dimensioni, terra leggera ma con sfumature sul medio impasto, con qualche sasso ogni tanto. Qui si ara prettamente in solco per via dell grandi quantità (chi piu chi meno) di deiezioni da incorporare nel terreno ogni volta che si può. E' un sistema molto interessante quello di poter sgonfiare le gomme e poi poterle rigonfiare a seconda delle necessità, ma secondo me è una tecnologia almeno per il momento visto che avrà un costo non proprio da regalo riservata a chi ha grandi estensioni, chi fa minima oppure aratura fuorisolco, sodo e via dicendo, o chi fa anche molti trasporti strada campo.

Questo tipo di "accesorio" è possibile montarlo aftermarket oppure deve essere montato al momento dell'acquisto?

Un'altra cosa, ci si scontra anche con la mentalità a volte un po chiusa , con il detto

Gom semper fat ise, narom aanti a fa ise

Abbiamo sempre fatto così (perchè i nonni facevano così) e andremo avanti a fare così

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un'altra cosa, ci si scontra anche con la mentalità a volte un po chiusa , con il detto

Gom semper fat ise, narom aanti a fa ise

Abbiamo sempre fatto così (perchè i nonni facevano così) e andremo avanti a fare così

 

Si esatto tipico ragionamento da agricoltore bresciano over 60 che aiului come categoria sta andando in finendo per ovvie ragioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque, quanto costa un impianto del genere ?

 

Inviato dal mio LG-E460 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è anche aftermarket per più o meno tutti i mezzi con ruote (fuoristrada, trattori, camion..)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Comunque, quanto costa un impianto del genere ?

 

Ci sono soluzioni anche after market, che sono ovviamente più impattanti in quanto comportano i passaggio esterno delle tubazioni e sono abbastanza diffuse in nord Europa.

 

Considerando anche i listini Fendt, direi saremo sicuramente tra i 10000 ed i 15000 euro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il sistema VarioGrip l'ho sempre trovato interessante, per fare in modo di sgonfiare il mezzo in campo e gonfiarlo per l'uso stradale. Stessa identica cosa andrebbe incorporata per i dumper e carribotte: sgonfiarli in campo per ridurre il calpestamento (perché si vede quanto male facciano le ormaie al terreno...) e rigonfiarli per gli spostamenti su strada.

Però bisognerebbe vedere quanto il tutto possa essere conveniente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un sistema simile si può costruire con una spesa piuttosto modesta, i difetti principali sono legati alla necessità di un compressore "importante", quello usato per l'impianto di frenatura pneumatico non è adatto a gonfiare uno pneumatico in tempi rapidi, e alla necessità di avere tubi esterni (che si possono strappare), mentre un sistema integrato nei mozzi (come il VarioGrip) ha un costo più alto..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grandissimo sistema il variogrip Fendt.......le pressioni degli pneumatici è un punto dolente in tantissime realtà (non si cruccino gli amici Bresciani , il loro è mal comune , con ciò non è mezzo gaudio....) , in quanti misurano la pressione degli pneumatici prima di ogni lavoro?...direi il 2/5% del totale degli utilizzatori......gia il fatto che ci siano moltissimi che guardino con interesse i vari pneumatici a bassa pressione è un grandissimo passo avanti......concordo con Dj sulla maggior valenza delle pressioni pneumatici rispetto alle guide satellitari....a mio parere nelle varie misure PSR et altre che incentivano acquisti vari inserirei sia sistemi del tipo Variogrip sia le guide parallele e attrezzature x diserbi/trattamenti fitoiatrici obbligatori x tutti i partecipanti a qualsiasi misura (le scene raccapriccianti che si vedono in questi giorni di diserbo cereali sono una cosa da galera.....)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oltre a Fendt quali altri costruttori propongono un sistema integrato, simile al Variogrip?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti, ieri finalmente è stata fatta questa prova.... Che dirvi io sono rimasto impressionato non solo dal minor consumo ma anche dal calpestio!!!!!

Le pressioni utilizzate nel primo passaggio erano 1,8 bar mentre nella seconda passata 0,9 al posteriore e 1 all'anteriore.... Nel caso specifico di ieri (terreno super bagnato) quindi c'era tanto slittamento (25/30 %) la differenza di consumi è stata del 4,8 % mentre nelle prove (prima che piovesse tanto) era del 10 % circa....

Oltre al fattore risparmio carburante si è dimostrato anche il minor calpestio.... e su questo veramente c'era una differenza di compattamento abissale!!!!

 

image.jpg

 

 

image.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

STEVEN77 dov'è stata eseguita questa comparativa?...che pneumatici ? (marca , modello, misure) , erano montate su mezzi di eugual peso?....

Share this post


Link to post
Share on other sites

pnuematici non IF sono utilizzabili a basse pressione (1-1,2 bar) attestandosi ai carichi massimi per pneumatico da scheda tecnica (prendendo ad esempio firestone perfomer 70) o si rischia di far danni?

Share this post


Link to post
Share on other sites

@pasquale il mezzo era un 8270R gommato Michelin Axiobib usando 2 pressioni diverse dei pneumatici.

 

@Cigno a 1.2 bar puoi anche usarli i /70 ma devi controllare la tabella delle pressioni/carichi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
STEVEN77 dov'è stata eseguita questa comparativa?...che pneumatici ? (marca , modello, misure) , erano montate su mezzi di eugual peso?....

 

Come già detto da dj Rudy la Marche e il modello sono appunto le Michelin axiobib.... La misura è 800/ 70 r38.. Il mezzo in questione è il mio JD 8270 r con un peso totale con attrezzo di circa 160 q.li di cui 110 al posteriore e la prova è stata fatta in provincia di verona.

ciaooooo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oltre a Fendt quali altri costruttori propongono un sistema integrato, simile al Variogrip?

So che Dana li costruisce integrati, si chiama Dana CTIS, penso sia un sistema simile al Variogrip di Fendt, ma dal poco che so, il sistema di Fendt sviluppato con Mitas, sembra essere il più veloce nell'operazione di gonfiaggio.

Mi sorge a questo punto una domanda, che vi vorrei fare, in quanto non sono molto esperto del settore: ma se uno va dal concessionario per acquistare un trattore e vuole il sistema di gonfiaggio/sgonfiaggio pneumatici integrato, per esempio il Dana CTIS, ed il trattore ha componentistica (per esempio assali) Dana, il concessionario può fare installare il sistema integrato direttamente in fabbrica, oppure bisogna vedere se sono previsti dal listino del costruttore di trattori?

Scusate la domanda, ma sono ignorante in materia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve probabilmente non sto scrivendo sulla conversazione giusta ma non ne ho trovato una adeguata.

Sapete se le gomme 600/65/34 possono essere montate su tutti i cerchi da 34?

Attualmente ho le 420/85/34 ma ho trovato un' occasione.

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
So che Dana li costruisce integrati, si chiama Dana CTIS, penso sia un sistema simile al Variogrip di Fendt, ma dal poco che so, il sistema di Fendt sviluppato con Mitas, sembra essere il più veloce nell'operazione di gonfiaggio.

Mi sorge a questo punto una domanda, che vi vorrei fare, in quanto non sono molto esperto del settore: ma se uno va dal concessionario per acquistare un trattore e vuole il sistema di gonfiaggio/sgonfiaggio pneumatici integrato, per esempio il Dana CTIS, ed il trattore ha componentistica (per esempio assali) Dana, il concessionario può fare installare il sistema integrato direttamente in fabbrica, oppure bisogna vedere se sono previsti dal listino del costruttore di trattori?

Scusate la domanda, ma sono ignorante in materia.

 

Si potrebbe in teoria, ma se non è previsto dal costruttore di trattori, non sarebbe nemmeno omologato per quella macchina, quindi è meglio montare un sistema gonfia sgonfia esterno

 

Salve probabilmente non sto scrivendo sulla conversazione giusta ma non ne ho trovato una adeguata.

Sapete se le gomme 600/65/34 possono essere montate su tutti i cerchi da 34?

Attualmente ho le 420/85/34 ma ho trovato un' occasione.

Grazie

 

Se hai le 420 il canale del cerchione è diverso. Puoi farti fare solo il cerchione, mantenendo la flangia da 34

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi con il cerchio che ho ora non posso montare? Anche se nel libretto di uso e manutenzione c'è quella sezione?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...