Jump to content

Recommended Posts

4 ore fa, DjRudy ha scritto:

La soia vuole terreni tendenzialmente pesanti, semina a metà maggio della Pioneer T45 e sei apposto, su terra dove girasole fa 30 q.li/ha, 25-30 li fa anche la soia, ma vuole acqua più tardi ovviamente verso fine luglio-agosto.

Finché il prezzo era 40€ quintale produzioni di 30q ettaro erano interessanti. Con il prezzo attuale meno.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcuno ha trebbiato la soia dopo frumento. Quale varietà è la più precoce in assoluto su terreni medio impasto? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qua hanno trebbiato M10 seminata il 5-6 di luglio. Umidità 18-20 perché c’era sempre la nebbia, produzioni 32-35 q/ha secchi.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Confrontandomi con colleghi della mia zona, qua non si riesce a fare più una produzione accettabile di soia. Siamo sui 30 q ettaro di media, non irriguo, ma è una zona abbastanza piovosa in estate. Ho sentito diversi tecnici, chi dice di concimare di più in pre semina, chi dice di abbandonare la lavorazione senza inversione degli strati e ritornare all'aratura... Consigli.? Il pH dei terreni, tra 8 e 8.4 può incidere?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Confrontandomi con colleghi della mia zona, qua non si riesce a fare più una produzione accettabile di soia. Siamo sui 30 q ettaro di media, non irriguo, ma è una zona abbastanza piovosa in estate. Ho sentito diversi tecnici, chi dice di concimare di più in pre semina, chi dice di abbandonare la lavorazione senza inversione degli strati e ritornare all'aratura... Consigli.? Il pH dei terreni, tra 8 e 8.4 può incidere?
Sì la soia odia i pH alti ma tollera abbastanza il sale ma non il calcare e le terre povere di minerali ferro, manganese,cobalto, zinco, appunto perchè tanto calcio e magnesio bloccano i metalli e il.potassio.
Io da 1987 mi sono convinto che a fare legumi devi dare fisforo e potassio... cosa che non si faceva nonostante le nostre siano ricche di tutto tranne potassio, calcio. Stranamrnte sono mefio dotate di magnesio.
La soia ma tutti i legumi soprattutto m3dica, odiano le rotazioni strette e quelle con ortaggi o la classica rotazione stretta con colza e girasole.
Le malattie fungine ci sono,il virus e le cimici sono ulteriori martellate allo storpio.
Diciamocela tutta che i nematodi sulla soia ci vanno, mancavano quuelli cisticoli della doia ma dal 2008 o forse poco prima sul pavese e non dolo sono arrivati stabilmente.
Per me é una voltura sporca perchè sendibile, poco competitivs con le infestsnti e sempre una sorpresa, ci mancavs quest'anno pa popilia japonicz che però da me non l'ha assaggiata molto preferendo altro e finendo nei prati.
Io non la volevo.ma ho dovuto seminarla per un pò di problemi di diserbo rido selvatico, giavoni, sorghetta, ricrescita di cereali... ho tentato la doppietta, due anni per togliermi più infestanti possibili seppur ho tenuto vitalr ambrodia e aryemisis. Il problema c"è l'anno prossimo perchè non so cosa seminare r non posso fare sovescio e legumi, un prato mi piacerebbe ma dopo soia non è il massimo


Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sì la soia odia i pH alti ma tollera abbastanza il sale ma non il calcare e le terre povere di minerali ferro, manganese,cobalto, zinco, appunto perchè tanto calcio e magnesio bloccano i metalli e il.potassio.
Io da 1987 mi sono convinto che a fare legumi devi dare fisforo e potassio... cosa che non si faceva nonostante le nostre siano ricche di tutto tranne potassio, calcio. Stranamrnte sono mefio dotate di magnesio.
La soia ma tutti i legumi soprattutto m3dica, odiano le rotazioni strette e quelle con ortaggi o la classica rotazione stretta con colza e girasole.
Le malattie fungine ci sono,il virus e le cimici sono ulteriori martellate allo storpio.
Diciamocela tutta che i nematodi sulla soia ci vanno, mancavano quuelli cisticoli della doia ma dal 2008 o forse poco prima sul pavese e non dolo sono arrivati stabilmente.
Per me é una voltura sporca perchè sendibile, poco competitivs con le infestsnti e sempre una sorpresa, ci mancavs quest'anno pa popilia japonicz che però da me non l'ha assaggiata molto preferendo altro e finendo nei prati.
Io non la volevo.ma ho dovuto seminarla per un pò di problemi di diserbo rido selvatico, giavoni, sorghetta, ricrescita di cereali... ho tentato la doppietta, due anni per togliermi più infestanti possibili seppur ho tenuto vitalr ambrodia e aryemisis. Il problema c"è l'anno prossimo perchè non so cosa seminare r non posso fare sovescio e legumi, un prato mi piacerebbe ma dopo soia non è il massimo


Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Comunque quest'anno è andata bene, molto meglio di come la si pensasse a luglio, peccato per le raccolte con 5utta questa pioggoa diventa il problema anche dove non c'è argilla.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno domanda ai più ferrati sulla soia... qualcuno ha mai provato a dare in semina del lenta cessione o del nitrophosca evitando di concimare successivamente? Se si ci sono state dekke differenze?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Soia è donna... va a culo... puoi non fargli nulla e fare 50 q.li/ha, gli fai 1000 trattamenti, concimazioni ecc e fai 30 q.li/ha forse è la coltura che meno risponde agli input produttivi forniti dall'agricoltore.

  • Like 5
  • Confused 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Soia è donna... va a culo... puoi non fargli nulla e fare 50 q.li/ha, gli fai 1000 trattamenti, concimazioni ecc e fai 30 q.li/ha forse è la coltura che meno risponde agli input produttivi forniti dall'agricoltore.
Quoto in toto, infatti da quando sono subentrato in azienda la soia è una delle colture che mi vengono meglio, mi sto chiedendo quindi se le altre le rovini io con i vari input mentre la soia non si fa rovinare...oppure è proprio fondo schiena!


Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sul fattore concimazione della soia, quest’anno ho fatto due prove su quella di secondo raccolto dopo orzo.
Una parte con 500 q/ha di liquame (principalmente suino), l’altra senza. Risultato: 0 assoluto di differenze, neanche un kilo +/-. E c’era un appezzamento che ho preso da poco in affitto, quindi non è che sia molto ricco, anzi è piuttosto povero per i miei standard, senza liquame.
Che alla fine, quella dopo orzo è stata più produttiva di quella dopo frumento trinciato...

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sperimentazioni dicono che con poco azoto (0,5-1 qle per ettaro) ci sia una maggiore produzione

Ma non sempre più la si spinge e più produce o si ritorna del costo per applicazione e prodotto

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sperimentazioni dicono che con poco azoto (0,5-1 qle per ettaro) ci sia una maggiore produzione
Ma non sempre più la si spinge e più produce o si ritorna del costo per applicazione e prodotto
Io ho visto solo l'effetto di fosforo e potassio e il micro. Quest'anno si è accontentata del sovescio marciotto. La differenza fra lo stelo verde se fai potassio e anticimice si vede. La data ritardata di semina si vede. Sti caxxx di cimici dove sono tanti o pochi si vedono chd siano cinesi o euro americani. Ragnetti rossi paradossalmente pochi nonostante quota olre 40c°. Soie midteriosamente defogliate e pronte 6gg prima rispetto gli altri anni.
Donna misteriosa, una vera Madama Butterfly.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buonasera a tutti.. per il prossimo anno vorrei provare un lenta cessione in semina anziche dare 18/46 e dopo 30/40 giorni entrare con il nitrato ammonico , vorrei dare solo 1. 5 quintali ad ettaro di lenta cessione... tipo nitrophosca .. può essere una cosa valida? Vorrei fare questo perche  andrei a ridurre il costo della multifresa non passandola più in sarchiatura e il costo del concime sempre in sarchiatura.. e poi perche il trebbiatore si era lamentato del fatto che quando va a trebbiare su terreno smosso la barra rischia sempre di caricare terra.. mentre se rullassi solamente dopo la semina non avrebbe più problemi .. considerate sempre che la trebbia in questione è una 3300 al con barra grano da 3 mt

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, francoexplorerdt ha scritto:

Buonasera a tutti.. per il prossimo anno vorrei provare un lenta cessione in semina anziche dare 18/46 e dopo 30/40 giorni entrare con il nitrato ammonico , vorrei dare solo 1. 5 quintali ad ettaro di lenta cessione... tipo nitrophosca .. può essere una cosa valida? Vorrei fare questo perche  andrei a ridurre il costo della multifresa non passandola più in sarchiatura e il costo del concime sempre in sarchiatura.. e poi perche il trebbiatore si era lamentato del fatto che quando va a trebbiare su terreno smosso la barra rischia sempre di caricare terra.. mentre se rullassi solamente dopo la semina non avrebbe più problemi .. considerate sempre che la trebbia in questione è una 3300 al con barra grano da 3 mt

Qua non usiamo concimare  in semina,in pre semina quest'anno 2,50 ql  ha  di 15.15.15  e nient'altro,poi dipende dai terreni ma leggi poco sopra  anche Fabio03 ha fatto delle prove,sulla soia non serve spingere molto,a volte fai peggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Buonasera a tutti.. per il prossimo anno vorrei provare un lenta cessione in semina anziche dare 18/46 e dopo 30/40 giorni entrare con il nitrato ammonico , vorrei dare solo 1. 5 quintali ad ettaro di lenta cessione... tipo nitrophosca .. può essere una cosa valida? Vorrei fare questo perche  andrei a ridurre il costo della multifresa non passandola più in sarchiatura e il costo del concime sempre in sarchiatura.. e poi perche il trebbiatore si era lamentato del fatto che quando va a trebbiare su terreno smosso la barra rischia sempre di caricare terra.. mentre se rullassi solamente dopo la semina non avrebbe più problemi .. considerate sempre che la trebbia in questione è una 3300 al con barra grano da 3 mt
Io molte volte do solo fosforo pre semina e poi un quintale di nitrato o urea. Puoi anche darla a spaglio se non vuoi fresare.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
59 minuti fa, Gianni il Folle ha scritto:

Io molte volte do solo fosforo pre semina e poi un quintale di nitrato o urea. Puoi anche darla a spaglio se non vuoi fresare.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

Moltissimi studi assicurano che l’azoto per non perderlo nell'aria deve essere interrato sempre.. c’era uno studio della dekalb che confermava che dare urea o nitrato ammonico a spaglio su mais o soia senza interrarlo serviva a poco in quanto l’azoto è molto volatile.. quindi sempre meglio interrare

Share this post


Link to post
Share on other sites
Moltissimi studi assicurano che l’azoto per non perderlo nell'aria deve essere interrato sempre.. c’era uno studio della dekalb che confermava che dare urea o nitrato ammonico a spaglio su mais o soia senza interrarlo serviva a poco in quanto l’azoto è molto volatile.. quindi sempre meglio interrare

Ovviamente lo stendi prima di una pioggia/irrigazione!

In linea di massima l'azoto è sempre bene interrarlo, xò se lo bagni subito si scioglie e non perdi nulla. Anche xke tipo concimazioni sul grano ecc si fanno tranquillamente senza lavorazioni, quindi lì l'azoto va bene anche così?

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Buonasera a tutti.. per il prossimo anno vorrei provare un lenta cessione in semina anziche dare 18/46 e dopo 30/40 giorni entrare con il nitrato ammonico , vorrei dare solo 1. 5 quintali ad ettaro di lenta cessione... tipo nitrophosca .. può essere una cosa valida? Vorrei fare questo perche  andrei a ridurre il costo della multifresa non passandola più in sarchiatura e il costo del concime sempre in sarchiatura.. e poi perche il trebbiatore si era lamentato del fatto che quando va a trebbiare su terreno smosso la barra rischia sempre di caricare terra.. mentre se rullassi solamente dopo la semina non avrebbe più problemi .. considerate sempre che la trebbia in questione è una 3300 al con barra grano da 3 mt
La sarchiatura ha sempre questo problrma anche se si ha una barra flex da soia.
In concimazione in pre semina va tutto fodforo e potassio localizzando fosforo o un micro. 18/46 in banda ha senso nei terreni magri. Io ho provato tutti 8 fosfori ma risulta ancora meglio il perfosfato triplo anche perchè blocca l'ammonio nel suolo, lo salifica e permette l'assorbimento di entrambi semza dare altro soprattutto nei terreni fertili. La soia non vuole terreni molto basici per cui si adatta molto a leggerecacidità anchecdei concimi.
Se uno vuole dare azoto solo se il ruzobio parte msle o si lavora su terreni sfruttati da poca rotazione ma va dato sempre in copertura. Ho provato su terreni ad anni a grano e orzo ma sempre nitrato amminico in copertura dopo 1 mese dalla semina ciraca dopo la 3 foglia trifogliata e/ o all'inizio della ramificazione. Urea solo se non si da i rizobi ma va dato abbastanza tardi in due passate, dopo la 4 fohlia trifogliata e dopo la ramificazione ma su terreni magri e aridi o dppo grandi annate piovose. Azoto sui legumi ha poco senso e va dato sempre tardi quando i legumi tentano a chiudere circa dopo 1 mese o 40gg, su terreni fertili si vede meno amenochè non siano terreni torbosi, in conservativa o ricchi di sostanza organica grezza.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Moltissimi studi assicurano che l’azoto per non perderlo nell'aria deve essere interrato sempre.. c’era uno studio della dekalb che confermava che dare urea o nitrato ammonico a spaglio su mais o soia senza interrarlo serviva a poco in quanto l’azoto è molto volatile.. quindi sempre meglio interrare
Il nitrato amminico o il solfato ammonico non volatilizza se i terreni sono normali o umidi, se piove dopo 48 ore dalla concimazione non volatilizza per niente neppure l'urea. Dipende molto dalle temperature e dal pH del terreno. Terreni ricchi di calcio oltre i 7,5 di pH volatilizza una bella parte specie col caldo asciutto. Terreno fresco e umido a pioggia o irrigazione breve si volatilizza molto meno.
Ma a pH sui 7,3-7,5 la soia non ci va o ci campa male specie col calcare perchè ha bisogno di mrtslli e ferro che assorbe malissimo.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://globoplay.globo.com/v/8072595/programa/

Oltre alla soia Roundup ready adesso si può avere anche la soia resistente al Dicamba.

Dal 2021 il Brasile potrà coltivarla, se riescono a ridurre la volatilità del diserbo avranno una bella soluzione al diserbo delle dicotiledoni.

Cosa ne pensate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La fanno resistente al dicamba, semplicemente perchè in Brasile dove si fa soia OGM da metà anni 90 hanno una ventina di infestanti resistenti al gliphosate.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
https://globoplay.globo.com/v/8072595/programa/
Oltre alla soia Roundup ready adesso si può avere anche la soia resistente al Dicamba.
Dal 2021 il Brasile potrà coltivarla, se riescono a ridurre la volatilità del diserbo avranno una bella soluzione al diserbo delle dicotiledoni.
Cosa ne pensate?
Il dicamba non volatilizza è un simil ormonico, il problema è che a furia di usare glifosate hanno selezionato amaranto resistente e non solo, hanno piante infestanti differenti.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Ford4000 ha scritto:

Troppa enfasi??? 

Mi fanno incazzare. Ma come si fa a dichiarare tante str....?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dipende in quali terre sono state fatte le prove, io in certi appezzamenti non faccio fatica ad arrivare a 50q.li senza concimare ma solo irrigando.

Certo che 60 q.li sono una bella misura.....

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...