Jump to content
Fiat25

Restauro FIAT 25 trasformato muletto

Recommended Posts

Un mio vicino, dovendo liberare il terreno causa vendita, mi ha regalato un FIAT25 trasformato a muletto, che giaceva su tale campo inutilizzato da anni...

Dato che a caval donato non si guarda in bocca, mi piacerebbe rimetterlo in sesto !

Io ho rimesso a posto diversi mezzi, moto, auto, fuoristrada e qualche mezzo da giardino, ma non ho mai avuto modo di mettere le mani su un trattore, ( quando ero piccolo mio nonno ne aveva uno, mi ricordo che mi faceva fare un giro ma tutto qui )

Sono quindi a chiedervi consigli, informazione, suggerimenti e ogni altra cosa che possa essermi utile.

 

Il vicino mi disse che negli ultimi tempi si surriscaldava, quindi presumo che sia il radiatore incrostato, e come conseguenza probabile del surriscaldamento ha la guarnizione della testa da cambiare, questi sono i primi due problemi da risolvere.

 

Poi mancano le batterie, avete idea di che batterie ci vadano ?

 

Grazie !

 

[ATTACH]32369[/ATTACH]

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao e benvenuto tra i ferracci agricoli..

 

cosa hai intenzione di farci per avere un'idea ? restauro per utilizzo, restauro per vendita, restauro per museo ?

 

se per utilizzo o vendita ci son molte cose da mettere a norma di sicurezza, valuta anche il peso e potresti venderlo a peso di ferro

Share this post


Link to post
Share on other sites

In origine aveva una batteria unica da 24v, ora devi metterne due da 12 collegate in serie (ma ci saranno già i cavi della modifica), con due da 70 ah/ora ne hai ben a sufficienza, semmai sarà da controllare il motorino avviamento e le candelette.

Per il surriscaldamento bisogna ben capire cosa significhi e cosa sia successo, anche perchè il lavoro mulettistico non ha grandi esigenze di cv ed è discontinuo (altra cosa è irrigare di continuo), poi i motori vecchi tendono a rimanere pù freschi perchè il termostato lavora sempre peggio e apre prima. Altrimenti significa che è intasato dappertutto.

Bisognerebbe capire anche come è messo di frizione, perchè con quella mansione, se il "manico" che lo guida non è quello giusto, si usura di sicuro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vi ringrazio delle risposte, lo useremo come muletto per spostare le balle di fieno, legna, e siccome il tizio che ce lo ha dato, ha anche una benna, magari anche come spazzaneve o quant'altro...

Quindi utilizzo saltuario, e solo nei campi che ci circondano, non sono interessato ad un recupero storico / da museo, troppo impegnativo e costoso, ma solo a renderlo funzionante.

 

I lavori quindi proseguono...

ieri pomeriggio - sera ho smontato il radiatore, per controllare che funzioni bene ed è uscita una valanga di fanghiglia marrone, oggi vedrò di dargli una disincrostata e poi passiamo a vedere la pompa dell'acqua in che stato è, prima di mettere mano alla testata, devo essere sicuro che il circuito di raffreddamento funzioni perfettamente , altrimenti si torna a bruciare...

Poi a tale scopo cerco una ventola elettrica da radiatore a 24 volt e la sostituisco alla meccanica, comandata da termostato elettronico, sarà alquanto anacronistica rispetto al mezzo, ma infinitamente più efficente !

 

Ma queste sono le cose che mi piace fare altro che stare in ufficio davanti ad un computer otto ore al giorno, ieri mi sono messo li alle sei, dopo un pò mangiato qualcosa, e rimesso li a lavorare, passa un pò di tempo, poco tempo e la mia fidanzata mi dice, sono le dieci è buio continui domani, il tempo è letteralmente volato, almeno dieci volte più veloce che non in ufficio !

 

Poi è anche istruttivo, vedi come una volta costruivano le cose, con cura e metodo, va bè che è un trattore, ma con il materiale che hanno usato per il radiatore, ora ce ne fanno almeno dieci, e montati in modo che devi smontare la macchina per cambiarlo, vi dico, tranne per i bulloni bloccati dalla ruggine, ho fatto meno fatica a smontare il radiatore li che a cambiare le lampadine dei fari della mia macchina e d'un bel pò !

 

Consigli per disincrostare per bene impianto di raffreddamento e radiatore ?

 

[ATTACH]32372[/ATTACH]

[ATTACH]32373[/ATTACH]

[ATTACH]32374[/ATTACH]

[ATTACH]32375[/ATTACH]

Edited by Fiat25

Share this post


Link to post
Share on other sites

La ventola lascia la sua meccanica va molto meglio di una elettrica... se tt va bene nn arriva neanche ai 80 gradi quel motore...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il radiatore è facile che abbia qualche elemento marcio, potresti farlo controllare e farti fare un preventivo, è importante che nel circuito non girino incrostazioni

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il radiatore è facile che abbia qualche elemento marcio, potresti farlo controllare e farti fare un preventivo, è importante che nel circuito non girino incrostazioni

 

Eh si è quello che vorrei controllare ed eliminare...

Share this post


Link to post
Share on other sites
La ventola lascia la sua meccanica va molto meglio di una elettrica... se tt va bene nn arriva neanche ai 80 gradi quel motore...

 

E se tutto va bene si...

Ma a detta del possessore, dopo qualche minuto l'acqua bolliva...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ti conviene far pulire il radiatore a un radiatorista e cambiare la guarnizione della testa che sara marcia , ma in moto lo ai messo ? il motore gira ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

io penso che è meglio recuperare il muletto e metterlo in esposizione.... quando cominciano le rogne vengono una dietro l'altra, se lo fai andare senza spendere o con poco bene altrimenti lascia perdere (opinione mia decidi tu )

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ha ancora le candelette a 6 volt!; comunque non mettere ventole elettriche anche perchè la dinamo non riescirebbe a sopperire; una volta che hai pulito l'impianto (ed eventualmente controllato il radiatore) vedrai che sarà persin difficile arrivi in temperatura, semmai controlla il termostato che sia efficiente (è all'uscita collettore acqua testa, in collegamento raccordo manicotto radiatore).

Ovviamente non puoi aspettarti che una macchina cha ha 60 anni o più non presenti problemi via via che la usi...

Concordo sulla facilità di smontaggio, era (ed è) una prerogativa delle macchine "intelligenti"; impiegare 40 min e abiltà da prestidigitatore per cambiare una lampadina, significa tornare indietro di un bel po'.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ti conviene far pulire il radiatore a un radiatorista e cambiare la guarnizione della testa che sara marcia , ma in moto lo ai messo ? il motore gira ?

 

Il motore gira, a mano...

 

Ho smontato la pompa dell'acqua che presenta un pò di gioco al cuscinetto, però non sembra messa male, e il termostato che era parecchio incrostato, come il resto del percorso dell'acqua, ci sono i condotti ricoperti di fanghiglia marrone/rugginosa che proverò a trattare con del disincrostante.

 

Ieri comunque ho scoperto una cosa, forse importante, ho smontato il coperchio delle punterie, ed ho visto che era saltato un tappo.

Un tappo che isolava il percorso dell'acqua da quello dell'olio, magari essere questa la causa del olio mischiato acqua che il vicino lamentava, non la guarnizione bruciata...

 

Quindi penso di aspettare a cambiare la guarnizione della testa, per verificare se la causa era veramente quella o no, forse mi risparmio una settimana di lavoro e un tot di euro.

 

Quindi chi mi sa dire come faccio a tappare quel buco, senza dover smontare la testa, mi pare sia sui 22 mm di diametro, non è facile da misurare perchè le punte del calibro non ci arrivano.

[ATTACH]32382[/ATTACH]

[ATTACH]32383[/ATTACH]

Edited by Fiat25

Share this post


Link to post
Share on other sites

non è che c'era un bullone?? se tappo potrebbe essere saltato anche con i gelo nella bancata di fianco che c'è ?

ma prima di tutto mettilo in moto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si infatti, ora vedo di tappare il buco, poi lo rimonto e provo a metterlo in moto, poi si vede !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oh bè ci metto dentro un pò d'acqua poi vedo se funziona tutto, la tolgo e ci metto il paraflu...

Share this post


Link to post
Share on other sites

sappiamo tutti che sui mezzi vecchi non si finisce mai di spendere, aggiusti una cosa se ne rompe un'altra.

detto ciò l'importante è che monti un arcone, la sicurezza prima di tutto ! anche se fai 2 ore all'anno !

non per portar sfortuna ma la sicurezza è veramente fondamentale, specie con i mezzi vecchi si rischia molto.

 

per la passione e l'impegno 10 con lode, ma segna le spese e vedi alla fine cosa vien fuori per avere un'idea.

Luca

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fiat 25 sei emiliano? Zona Bo-Fe?

il muletto e' un cosmag,ne ho uno uguale mentre il 25 mi sembra trasformato da un artigiano del centese,tal Ferioli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Fiat 25 sei emiliano? Zona Bo-Fe?

il muletto e' un cosmag,ne ho uno uguale mentre il 25 mi sembra trasformato da un artigiano del centese,tal Ferioli.

 

Si e si ad entrambe le domande !

Centrato in pieno !

Share this post


Link to post
Share on other sites
sappiamo tutti che sui mezzi vecchi non si finisce mai di spendere, aggiusti una cosa se ne rompe un'altra.

detto ciò l'importante è che monti un arcone, la sicurezza prima di tutto ! anche se fai 2 ore all'anno !

non per portar sfortuna ma la sicurezza è veramente fondamentale, specie con i mezzi vecchi si rischia molto.

 

per la passione e l'impegno 10 con lode, ma segna le spese e vedi alla fine cosa vien fuori per avere un'idea.

Luca

 

Infatti il mio scopo è quello di rimetterlo in "vita" ma con la spesa minore possible, ovviamente gli interventi da fare sarebbero tantissimi, ma non mi interessa metterlo a nuovo in ogni sua parte.

Per ora mi sono limitato agli interventi di normale manutenzione e pulizia, nel weekend ho smontato e pulito i vari filtri, cosa che secondo me, non veniva fatta da decenni...

Il filtro del gasolio, era un ammasso di fanghiglia marrone...

Il filtro dell'aria, ad olio, non so come facesse l'aria a passare...

Il filtro dell'olio e relativa pompa, era una massa informe di morchia nera !

E già con questi semplici interventi, un centone se n'è andato...

Ora devo prendere le batterie, un altro centone, e un fusto da 10 kg di olio, 30-35 euro.

Eh si fa in fretta a spenderci sopra dei soldi !

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si e si ad entrambe le domande !

Centrato in pieno !

C e un mio amico nel Centese che ne ha uno uguale.pero' il suo pare nuovo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah, bè, questo era abbandonato in un campo da non so quanti anni !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tieni presente che nel raccordo ingresso gasolio della pompa di alimentazione, all'interno dello stesso, ci dovrebbe essere in piccolo filtro a rete metallica che si svita per la pulizia. Po idevi controllare il ivello olio nella pompa iniezione e immettere un po' di olio nel regolatore di giri pneumatico a membrana; se non hai nozioni in merito posso postare le immagini.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appena posso metto una scansione della manutenzione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...