Jump to content
CBO

Vendemmia 2017

Recommended Posts

Da dove vengono sti dati?

 

Inviato dal mio GT-I9195 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Da dove vengono sti dati?

 

Inviato dal mio GT-I9195 utilizzando Tapatalk

Camera di commercio Ravenna bollettino tutti i mercoledi:asd:

http://www.ra.camcom.gov.it/studi-statistiche-prezzi/prezzi/listino-settimanale

 

È indicativo....ma meglio indicativo verso alto che basso:asd:

Edited by ALAN.F

Share this post


Link to post
Share on other sites

E io aggiungo ..MIca Solo Nel Prosecco ..

ricordiamoci che poi questo vino deve essere bevuto , ma ancor prima deve essere acquistato , quindi esiste un limite all'innalzamento .

Lo sò , parlo contro il mio interesse e di chi produce , ma mi aspetto poi se arriva una annata normale nel 2018 il trebbiano a 17 \ 18 euro ..quello che gli imbottigliatori ci rimettono ce lo faranno ripagare con gli interessi ....

un mio amico mi dice >

Edited by martinaz
orto&grafia

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Per chi segue anche il thread dei prezzi dei prodotti agricoli dico che questo che sta succedendo è GIUSTO!!!! E chissà che non va anche a tre euro kilo l'uva...

Siamo nel libero mercato??? Il prezzo lo fa la domanda e l'offerta???

Questo anno i commerciati mangiano pane e cipolla

Share this post


Link to post
Share on other sites

Davvero incredibile con quanta forza si attivino i rappresentati del ceto commerciale appena si innalzano i prezzi dal basso...

 

Da secoli agricoltori alla mercé dei compratori dopo sacrifici fatti con la schiena e con lo stomaco, ora scappano via i compratori perché dopo gelata e maltempo l'uva è cara? Il consumatore informato sa cosa paga.

 

La mortadella scadente non può sempre mangiarla il contadino, altrimenti va a finire che non lavora più.

 

Detto questo (personalissimo pensiero) mi aspetterei da un settore in crescita come quello agricolo, che si parlasse SEMPRE del RISPETTO DEI PREZZI NEI CONFRONTI DI OGNI SINGOLO ANELLO DELLA CATENA, e non solo quando siamo con l'acqua alla gola (che siano commercianti, agricoltori, uomini o caporali).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che poi non capisco questi prezzi esagerati. Ma non era Zanette stesso, il presidente, a dire fin l'altro ieri che prodotto ce n'era? Il mistero s'infittisce...

Share this post


Link to post
Share on other sites

I dati definitivi di questa vendemmia nel primo pdf. Noi abbiamo fatto peggio della media ma almeno abbiamo quasi completato la quota di docg che piu' ci interessava vista la situazione. Di materiale a doc ne uscire giusto il minimo necessario per non svegliare il cane.

 

Intanto il mercato del doc e' fermo. Siamo ad un minimo storico di periodo di nuovi contratti.

 

Dimenticavo

http://www.assoenologi.it/main/index.php?pages=comunicati-studi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono riuscito a caricare video cantiere Same Centurion+ rimorchio Altini +Nastro Vulcano con pompa idraulica alla pto

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
In che senso?

Cosa significa "in che senso"? Leggendo l'articolo non mi sembrano proprio pessime notizie. Se invece le ritieni tali argomenta pure. Se gli ordini sono buoni e i prezzi in crescita mi pareva un buon inizio per una DOC che deve pur sempre far conoscere il nome. Se poi effettivamente con la fascetta si riuscirà a limitare il falso, le prospettive sono interessanti. Tutto qua.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Presentato il listino uva 2016 media cantina 33.5€ovviamente Iva compresa.chiedo a voi anche le vostre cantine fanno il listino Iva compresa?

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Presentato il listino uva 2016 media cantina 33.5€ovviamente Iva compresa.chiedo a voi anche le vostre cantine fanno il listino Iva compresa?

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

 

La mia si :asd: perche' non voglio fraintendimenti. Sarebbe fiscalmente piu' corretto separare le due componenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cosa significa "in che senso"? Leggendo l'articolo non mi sembrano proprio pessime notizie. Se invece le ritieni tali argomenta pure. Se gli ordini sono buoni e i prezzi in crescita mi pareva un buon inizio per una DOC che deve pur sempre far conoscere il nome. Se poi effettivamente con la fascetta si riuscirà a limitare il falso, le prospettive sono interessanti. Tutto qua.

 

Una doc che fa di "nome": pg doc delle Venezie in luogo di una pg igt delle Venezie ha bisogno di farsi conoscere? Non so se lo sai ma nel 2009 c'era qualcuno che voleva lasciarvi il "nome" prosecco in luogo di Venezia doc, tanto e' l'appeal di questa citta che non a caso e' di suo una doc con dentro anche il pg che quest'anno pada di piu' della doc delle Venezia. Visto il mercato di destinazione, quasi interamente estero le favole di Armani stanno a zero come le cantine che si sono associate.

 

Questa doc e' frutto degli industriali perche' potenzialmente rende di piu' della precedente igt ma soprattutto, e questo e' il vero obbiettivo chiaro a chi ha una cantina, di una chiara volonta' di spumantizzare cercando di seguire le orme del prosecco.

 

Quando i veronesi (controlla dove sta il 90% degli attuali associati al consorzio) sono venuto in conf TV a spiegarci il loro progetto (Tv e' la regina per gli ettari quindi il passaggio era obbligatorio visto che oltre il 40/45% degli impianti veneziano/pordenonesi sono di aziende trevigiane) e abbiamo visto la bozza con i 3 titoli di produzione tra cui lo spumante ci siamo guardati negli occhi perche' vista l'origine della proposta trentino/veronese era chiaro l'intento di copiarci. La spumantizzazione deve avvenire in autoclave ...

 

Spero di sbagliarmi avendo anch'io qualche ettaro di pg pordenonese ma come per la dinamica dei prezzi del doc credo di avere un punto di osservazione privileggiato.

 

:n2mu:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Una doc che fa di "nome": pg doc delle Venezie in luogo di una pg igt delle Venezie ha bisogno di farsi conoscere? Non so se lo sai ma nel 2009 c'era qualcuno che voleva lasciarvi il "nome" prosecco in luogo di Venezia doc, tanto e' l'appeal di questa citta che non a caso e' di suo una doc con dentro anche il pg che quest'anno pada di piu' della doc delle Venezia. Visto il mercato di destinazione, quasi interamente estero le favole di Armani stanno a zero come le cantine che si sono associate.

 

Questa doc e' frutto degli industriali perche' potenzialmente rende di piu' della precedente igt ma soprattutto, e questo e' il vero obbiettivo chiaro a chi ha una cantina, di una chiara volonta' di spumantizzare cercando di seguire le orme del prosecco.

 

Quando i veronesi (controlla dove sta il 90% degli attuali associati al consorzio) sono venuto in conf TV a spiegarci il loro progetto (Tv e' la regina per gli ettari quindi il passaggio era obbligatorio visto che oltre il 40/45% degli impianti veneziano/pordenonesi sono di aziende trevigiane) e abbiamo visto la bozza con i 3 titoli di produzione tra cui lo spumante ci siamo guardati negli occhi perche' vista l'origine della proposta trentino/veronese era chiaro l'intento di copiarci. La spumantizzazione deve avvenire in autoclave ...

 

Spero di sbagliarmi avendo anch'io qualche ettaro di pg pordenonese ma come per la dinamica dei prezzi del doc credo di avere un punto di osservazione privileggiato.

 

:n2mu:

 

Posto che ascoltare opinioni differenti è sempre costruttivo, sinceramente non capisco alcuni punti:

Perché dici che rende più (in termini produttivi) dell' IGT?

I dati elencati dal presidente (secondo lui positivi) risultano confortanti rispetto agli anni precedenti?

Hai già riscontri sul fatto che le cantine comincino a spumantizzare il p.g.?

Tra i viticoltori le opinioni sono le più disparate, chi come te segue tutta la filiera ha sicuramente un punto di osservazione privilegiato.

A me personalmente non pare una brutta idea ma vista la stagione particolare, aspetto quanto meno la prossima per riconsiderare le mie idee.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posto che ascoltare opinioni differenti è sempre costruttivo, sinceramente non capisco alcuni punti:

Perché dici che rende più (in termini produttivi) dell' IGT?

I dati elencati dal presidente (secondo lui positivi) risultano confortanti rispetto agli anni precedenti?

Hai già riscontri sul fatto che le cantine comincino a spumantizzare il p.g.?

Tra i viticoltori le opinioni sono le più disparate, chi come te segue tutta la filiera ha sicuramente un punto di osservazione privilegiato.

A me personalmente non pare una brutta idea ma vista la stagione particolare, aspetto quanto meno la prossima per riconsiderare le mie idee.

 

Le rese sono presto dette. Un igt a 190*80% rende 152 hl/ha. la doc (ricordo che le attuali doc vanno da 110 ai 150 ql/ha + supero. La doc parte da una base di 180*70% + 36 *75/80%. Fai i conti.

 

Se il modello e' il doc prosecco siamo lontani anni luce. Con i provvedimenti del 2009 il passaggio da igt a doc ha comportato una perdita reale di oltre 35 hl/ha supero compreso.

 

Con le rese di quest'anno la doc Venezia da non confondere con la nuova doc paga di piu' tant'e' che le rivendicazioni sono predominanti per la prima.

 

Il punto mi permette di fare un altro appunto che mi era sfuggito. La confusione di questa doc e la non creazione di zone a docg come avvenuto per il prosecco. Di piu'. Il disciplinare vieta qualsiasi indicazione di territorio. Chi fa doc prosecco a Treviso in etichetta puo' specificare che quel prosecco deriva da glera di Treviso e non di Padova o Udine. Vietare l'indicazione territoriale e la non creazione di docg (viste le rese delle attuali doc lo potevano fare ma cosi facendo avrebbero dovuto abbassare la resa) lasciando le attuali doc e' frutto della chiara intenzione di fare confusione. Parlando con i colleghi mi accorgo che pochissimi hanno ben chiaro come funziona questa doc.

 

Ripeto spero di sbagliarmi ma questa doc nasce debole (non mi e' ancora chiaro il perche' di tutta questa fretta di partire proprio quest'anno) fare valutazioni di natura economica in un annata in cui le rese sono state ridicole (si parla di medie tra i 135/145 qli/ha dove e' andata bene. A Tv la media e' anche piu' bassa per vari fattori. Come scrivevo non uno dei miei cliente e' riuscito a coprire interamente la sua quota) e' ancora piu' ridicolo. Tutti i varietali prezzati a Borsa Merci Tv hanno avuto rialzi a doppia cifra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

a mio avviso, il problema della spumantizzazione non esiste: cioè, se volevi fare un pg spumante, lo potevi fare anche prima, con l'igt. (certo non si fregia della denominazione, ma all'estero gliene frega poi tanto???)

i rialzi a doppia cifra in borsa sono causati anche dal fatto che il prosecco ha avuto un'impennata e tutti lo hanno seguito, perchè mancava prodotto: i vini da taglio, quindi, compreso pg, valgono oro.

il fatto di non aver fatto DOCG, ha reso possibile il mantenimento delle piccole (forse inutili) DOC storiche. Sono d'accordo: hanno fatto una mega confusione!!! anche gestire i registri con tutti sti cavilli è un bordello!

CErto, il mio punto di vista è limitato, non ho una visione complessiva, ma è chiaro (e sono d'accordo con CBO) che questo giova solo agli industriali. Ma mi metto anche il cuore in pace e che potremmo, alla lunga, giovarne anche noi piccoli.

...basterebbe non fare troppi intrallazzi di potere come col consorzio prosecco....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Presentato il listino uva 2016 media cantina 33.5€ovviamente Iva compresa.chiedo a voi anche le vostre cantine fanno il listino Iva compresa?

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

 

Ogni volta che domando il prezzo di qualche attrezzo per il vigneto..rispondono sempre tot più iva..... invece per l uva e compreso........

Share this post


Link to post
Share on other sites

La spumantizzazione diventa un problema se per disciplinare sei obbligato a farlo in autoclave. Credo che sia l'unica doc che norma la spumantizzazione, pratica che per il pg non ha storicita' ovvero un legame tecnico di produzione. Non a caso sia in Trentino sia in Friuli in molti si erano opposti anche per questo.

 

L'indicazione territoriale. Attenzione perche' se l'80% della mia docg vende in Italia un motivo c'e' e il bevitore storico del pg non e' la sprovveduto che fuori dai confini nazionali non distingue un doc da un docg. Il pg in America come nella Uk ha una storia e sottovalutare questo aspetto sarebbe pericoloso e non a caso i friulano hanno posto un veto di sopravvivenza sicuri che le loro zonizzazioni (future docg molto probabilmente) hanno un valore aggiunto.

 

Se la nuova doc servira' per remunerare di piu' il lavoro di altri colleghi ben venga. A pancia piena si e' tutti piu' contenti. Se la pancia diventa stracolma solo per alcuni mi girano gli attributi.

 

ps: a proposito di doc pro mi pare di capire che Zanette e la sua fantastica squadra abbiano gia' aggiornato il programma degli impianti 2017-2019 :fiufiu:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chi cerca dei vigneti in affitto per la nota questione mi faccia sapere. In fretta però

 

Zona, metrature dei lotti e eventuale disponibilita' a vendere (€/mq). Grazie.

 

ps. stanno chiudendo i cancelli ai trasferimenti anche li'?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...